Le nozze ai quattro mori del separatista

Questo matrimonio non s'ha da fare. Almeno con la fascia tricolore addosso. Non ha sentito ragioni Gavino Sale, presidente di Indipendentzia Repubrica de Sardigna – movimento politico che promuove l'indipendenza dell'isola – che, chiamato a celebrare le nozze di due giovani a Banari (in provincia di Sassari), si è rifiutato di indossare la fascia, così come richiesto dall'articolo 70 del regolamento dello stato civile a qualunque ufficiale. «I colori della Sardegna sono altri», si è difeso quando gli hanno fatto notare che, senza il tricolore, sarebbe stato impossibile procedere con il rito. Il leader di Irs non ha cambiato idea, così le nozze sono state regolarmente celebrate dal fratello dello sposo, mentre Sale si è accontentato di partecipare in qualità di invitato. «Avrei voluto essere io a sposarli. Mi ha fatto molto piacere che abbiano pensato a me, ma sarebbe andato contro tutto ciò in cui credo», il commento dell'indipendentista al termine della festa. DU