Nuove crepe nei M5S Fico smentisce Grillo su processi e canone

Il presidente della Vigilanza Rai si dissocia dal suo leader: "La tassa sulla tv? Va pagata. E per i tribunali ci sono i magistrati"

Dopo le rimostranze dei giornalisti Rai vicini al sindacato, e il pressing degli altri partiti, al grillino Fico, che ricopre un ruolo di garanzia come presidente della commissione bicamerale di Vigilanza della Rai, tocca dissociarsi due volte dal suo leader Grillo nel giro di tre minuti. Prima, sull'evasione del canone Rai, che Grillo ha detto di non aver pagato, ma che il deputato M5S non può avallare: «Il canone va pagato». Poi, e soprattutto, Fico prende le distanze dai processi sommari sul web che Grillo si appresta a lanciare dal blog, «sputi digitali» con gogne di un anno e pena conclusiva (al momento virtuale) innanzitutto per i giornalisti che scrivono cose sgradite dal Movimento. Un'iniziativa da cui Fico si smarca, intervistato da Mix24 su Radio24: «Io sono fermamente convinto che lo Stato si fonda sulla divisione dei poteri, gli unici a fare i processi sono i magistrati dal punto di vista giudiziario e i cittadini lo fanno dal punto di vista politico mandando a casa la vecchia classe dirigente, questo è tutto». Una smentita inevitabile e imbarazzata, che prova quanto sia difficile fare i grillini di lotta ma anche di governo.
Al comico, invece, che non ha ruoli formali nel movimento, spetta il ruolo più comodo di battitore libero e di mattatore in piazza, mestiere in cui è maestro. Da esperto di audience, e dei trucchi per farlo aumentare ad arte (a Sanremo diceva che andava, poi smentiva, poi ricambiava idea per creare suspense...), Grillo diffonde in modo ossessivo il mantra «Siamo il primo partito», «Siamo al 60%», «Vinciamo noi», ecc, cercando l'effetto, noto agli studiosi, del band wagon, cioè voto chi credo che vinca (o chi mi ha convinto che vincerà), per conquistare fette di indecisi o non votanti (che sono il vero primo partito in Italia). Così sul sito di Casaleggio si martella con «notizie» (con l'irritante trucco del «clicca qui se vuoi saperne di più» per far aumentare i click sul sito) su sondaggi riservati che darebbero il M5S in alto ecc. Il resto lo fa Grillo, nei comizi o nei videoclip. Prega tutti i grillini d'Italia di riunirsi a Roma oggi: «C'è un flusso di affetto straordinario, facciamo una festa straordinaria, le nostre parole guerriere torneranno sulla Piazza di San Giovanni e sarà un abbraccio di milioni di persone». Il botto finale da far uscire sui giornali e tv (che a Grillo mette alla gogna ma che gli fanno sempre tre quarti della campagna elettorale) per convincere gli indecisi a buttarsi sui Cinque Stelle. «Siamo i populisti, benissimo, siamo quelli che per ricostruire dobbiamo mandarli via tutti, quindi pulizia generale. E poi vinciamo». In serata a Milano, Grillo ha ribadito che rispedirà «tutti a casa» senza «violenza» o «vendette»: «Saremo cattivissimi ma noi li abbracceremo e li sbaciucchieremo mandandoli affanculo».
Intanto si scopre l'autore di alcuni punti «economici» del programma M5S per le Europee. Un Nobel, come Stiglitz che poi smenti? Un economista? Un esperto di diritto comunitario? No, è Sergio Di Cori Modigliani, che con la prefazione di Grillo e Casaleggio, uscirà con un libro che riprende lo slogan elettorale «Vinciamo». Ecco come si presenta: scrittore, giornalista, fotografo e pittore. Ha pubblicato diversi romanzi, racconti erotici. Come artista visivo ha lavorato per diversi anni per le riviste glamour (Playboy, Penthouse) come fotografo fino a metà degli anni '80. Da allora si dedica all'attività artistica. Suo il copyright «legart». Suo anche il programma M5S sull'abolizione del pareggio di bilancio, gli eurobond, e lo sforamento selettivo del 3% del deficit annuo. Da Playboy a prossimo ministro dell'Economia?

Commenti

buri

Ven, 23/05/2014 - 07:57

ecco il prpssimo espulso per lesa maestà

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 23/05/2014 - 08:44

grillo è sempre più patetico che mai :-) ersoletta, che ne pensa? riuscirà a mettere la sua croce non sul foglietto, ma sulla sua fronte? :-)

Ritratto di Antonello1971

Antonello1971

Ven, 23/05/2014 - 09:08

Vi piacerebbe disonesti? Nessuna crepa, solo un cittadino che esprime le sue idee con buona pace di chi sostiene che da noi comanda un padrone. uè non siamo mica forza italia

Boxster65

Ven, 23/05/2014 - 09:13

Già.... talmente tante crepe che ieri sera non si riusciva neppure ad affacciarsi in Piazza del Duomo durante il comizio di Grillo da quanta gente c'era. Principia la rivoluzione degli onesti. Verrete spazzati via!

steali

Ven, 23/05/2014 - 09:45

Se se..... Sicuramente il M5S prenderà il doppio dei voti di fi e di più del pd... Fatevene una ragione siete finiti!!!!

pagano2010

Ven, 23/05/2014 - 10:27

Nuove crepe nei M5S.. oddio ci può anche stare... ma in FI parliamo di voragini, li arrestano un giorni si e pure l'altro e dopo il sequestro delle carte segrete di sciaboletta ne vedremo delle belle. siete dei dead men walking

Giovanmario

Ven, 23/05/2014 - 12:57

a proposito di processi.. ma in quei processi virtuali che si dovrebbero fare sul web del beppone nazionale e che a suo dire dovrebbero durare anni.. quanto frutteranno e a chi frutteranno tutti quei milioni di nuovi utenti grillini?

Giovanmario

Ven, 23/05/2014 - 13:12

steali.. ehi amico.. ti sei perso il numero di targa.. come farà il grillone (non faccio la rima perchè non me la pubblicherebbero).. a pagarti la marchetta?

Giovanmario

Ven, 23/05/2014 - 22:41

Boxster65.. non è che mi rivolgo a te per interesse personale.. non ti chiedo in anticipo pietà per la mia vita futura.. ma anch'io sarei d'accordo con te per fare una rivoluzione degli onesti.. al governo ci vogliono persone oneste.. l'unico dubbio che ancora oggi non riesco a dissipare è che probabilmente nel mondo in generale e in italia in particolare non esistano persone molto oneste (faccio un esempio: onesta è quella persona che trova un portafoglio con trecento euro e lo restituisce al legittimo proprietario), ma una persona che gingillandosi con delle monete che ha in tasca e trovandosi davanti ad una bella ragazza che gli chieda: chiavi? lui gentilmente risponda: no, sono monete.. io non credo che esista.. così come non credo che esistano magistrati santi (neppure sangermano) e neppure genovesi santi..