Il nuovo patto mette Alfano all'angolo

Il leader Ncd si infuria contro l'ipotesi di riforma elettorale: "Non ci faranno tornare all'ovile per legge"

Roma - Tensione, speranza, rabbia, paura, perfino evocazioni un po' sinistre del Patto Molotov-Von Ribbentrop. È un pomeriggio che si tinge di sfumature vagamente surreali quello del Nuovo centrodestra. Una giornata vissuta con il corpo a Pesaro, dove si svolge la kermesse dei giovani alfaniani, e la mente rivolta verso Roma, a Via del Nazareno dove si decide il futuro della legislatura e del governo, ancora prima del modello di legge elettorale da adottare alle prossime elezioni. Dietro le quinte del convegno marchigiano, gli occhi di tutti sono puntati sulle agenzie che raccontano dell'arrivo di Silvio Berlusconi nella sede del Pd per il faccia a faccia con Matteo Renzi. Gli umori sono quelli di chi non si fida e attende con impazienza. Per questo, per esorcizzare il timore di una marginalizzazione si caricano le armi dialettiche. Fabrizio Cicchitto in mattinata evoca la spartizione della Polonia tra Hitler e Stalin. Maurizio Lupi dice chiaro e tondo che il Nuovo centrodestra non accetterà un accordo tra i due partiti maggiori che faccia fuori i partitini. Una linea sposata anche da Renato Schifani. «Berlusconi per ora è all'opposizione. Se Renzi vuole fare un governo con lui, vada pure avanti». Roberto Formigoni agita lo spettro dell'inevitabile sconfitta parlamentare per Renzi, in caso di adozione del sistema spagnolo. «Di voto segreto si parla apertamente nel Pd. E va ricordato che Pd più Fi non sono maggioranza al Senato». Chi alza i toni, proprio durante la conferenza stampa di Renzi, è Vincenzo Piso. «Questo spagnolo corretto sa molto di fregatura toscana. Ma Renzi, questo Pinocchietto venuto da Firenze, pensa che gli italiani siano scemi? Anni di contumelie contro il Porcellum e adesso ci propongono il porcellinum toscano senza vergogna». Dura anche Simona Vicari. «Oggi è nato Renzusconi». E Barbara Saltamartini minaccia apertamente l'addio all'esecutivo. «Se l'intenzione di Renzi è fare un Porcellum mascherato questo pone un'ipoteca pesante sul governo».

Angelino Alfano - che si sente telefonicamente con Renzi durante il vertice al Nazareno - a sua volta insorge, affila i toni e lancia il suo grido di battaglia. «È inutile che ci inducano, per legge, a tornare all'ovile perché noi non torniamo indietro! Per noi la scelta è compiuta. Senza o contro di noi la legge non possono farla. Anche perché noi abbiamo avuto il coraggio di rompere con Forza Italia e non siamo un piccolo partito. La verità che è non ci ama né il centrosinistra né il vecchio centrodestra». L'altra arma dialettica è l'opposizione a ogni forma di liste bloccate. «Siamo contro il Parlamento dei nominati» quindi «non ci propongano di nuovo delle liste bloccate piccole o grandi che siano perché noi non le votiamo». Inoltre Ncd è «a favore di uno sbarramento vero che consenta di eliminare il ricatto dei partitini. Visto che noi non siamo e non saremo un piccolo partito non temiamo lo sbarramento vero. Anzi noi siamo il partito al quale il centrodestra appende le sue possibilità di vittoria. Senza di noi il centrodestra diventa terzo polo». Naturalmente c'è anche una buona dose di tattica in queste dichiarazioni. Fuori dalle parole ufficiali dentro Ncd si confida e si spera che alla fine la scelta ricada su quello che è stato ribattezzato «modello spagnolo made in Italy», uno spagnolo «corretto» con due tipi di soglie, al 4-5% (meglio il 4, ammettono) e all'8% a seconda che ci sia o meno un apparentamento. Ma è «imperativo» che la ripartizione avvenga su base nazionale e non sulla base delle circoscrizioni provinciali. «Se la soluzione fosse questa, per noi potrebbe andare bene» confidano. Il punto, però, è anche misurare le conseguenze politiche dell'accordo Renzi-Berlusconi. E valutare se non si corra il rischio di farsi rosolare a fuoco lento, ospiti sgraditi di un governo di cui Enrico Letta rischierebbe di diventare il mero esecutore di indicazioni altrui e Silvio Berlusconi l'azionista esterno con una delega di fatto alle grandi riforme.

Commenti

Carmine Pirozzi

Dom, 19/01/2014 - 08:43

Angelino Alfano? Un'altra pulce! Sbaglio o per non far cedere il governo (e i suoi due incarichi - ben pagati!) ha voltato le spalle all'uomo che lo ha fatto grande (tradito Berlusconi!); ma ora ha paura che nello sbarramento delle eventuali prossime elezioni, lui venga scopato via; e poi cosa farà dopo? Mica ha mai lavorato? Ecco perché ora sale sul carro dei pseudo importanti e minaccia!!!

elio2

Dom, 19/01/2014 - 09:04

Tranquillo, non ti agitare che nessuno vuole farti tornare all'ovile, per almeno 2 buoni motivi. 1° motivo non conti nulla e non passerai neppure lo sbarramento elettorale. 2° motivo, se F.I. dovesse riaccoglierti nel suo grembo da figliol prodigo perderebbe tanti di quei voti da rendere l'affare antieconomico. Siccome è un dato di fatto che chi ha tradito, tradirà ancora, meglio perdere che avere alleati come te, addio per sempre. Un consiglio gratuito, prenotati una panchina al parco per andar a dare da mangiare ai piccioni insieme al finiTo, perché quello sarà il tuo posto di comando in futuro.

maubol@libero.it

Dom, 19/01/2014 - 09:14

E meno male: i partitini devono andare a casa. Basta salvataggi nei grossi partiti.

edvige

Dom, 19/01/2014 - 09:17

Alfano,un poltronista di professione

cast49

Dom, 19/01/2014 - 09:17

non riesco a capire perchè alfano si è buttato a sinistra, cosa pensava di ottenere? ora si lamenta, e ben gli sta... Forse ha voluto dimostrare di non essere a favore del pd, eppure doveva capire che prima o poi sarebbe stato messo alla porta...

francesco de gaetano

Dom, 19/01/2014 - 09:23

Ieri in un mio post scrivevo che era incomprensibile il silenzio assordante di Fabrizio Cicchitto in questo particolare momento della politica italiana e mi sorprendeva il suo mutismo. Oggi dopo aver letto il suo pensiero sull'accordo Renzi-Berlusconi devo ammettere che ha perso quella lucidità politica che lo distingueva.Fare un parallelismo Renzi-Berlusconi con Hitler-Stalin significa caro Cicchitto che non stai più di testa,ritirati dalla vita politica e fai il pensionato che in questo momento ti si addice.Questo è il consiglio da un ex socialista.

Ritratto di albauno

albauno

Dom, 19/01/2014 - 09:40

Ma può un qualunque piccolo Alfano, che non rappresenta nemmeno ilo 5% degli elettori, mettere in crisi la volontà di circa il 53% degli italiani? Ecco perché è necessario spazzare i partitini che, di solito, si formano in parlamento, e non per volontà popolare e, sempre, tradendo i proprio elettori.

michetta

Dom, 19/01/2014 - 09:43

La mia drastica presa di posizione, sulla ipotesi disgraziata dettata da quell'Angelo Alfano, che una volta era considerato braccio destro (come quell'altro traditore per antonomasia....) dell'accoppiata Berlusconi-Renzi, e' stata cassata dalla Redazione, ma rimane in me, un risentimento deciso verso questo siciliano, che ha dimostrato quanto il tradimento lo stia rodendo fino a farlo sragionare. Presume, l'Alfano, con il suo zero virgola carbonelle di papabili elettori (tutti traditori sicuri, come lui ed i suoi compari), di poter e dover partecipare alle decisioni prese tra due persone, che di buon senso ne hanno da vendere. NON HA CAPITO NIENTE! Sara' letteralmente falciato ed eliminato totalmente, dall'agone politico, sempre come quell'altro......

eliolom

Dom, 19/01/2014 - 09:59

Dalle dichiarazioni rilasciate da Alfano e da Cicchitto si nota la disperazione dei due.La loro fatica, il loro tradimento verso l'elettorato di centro destra e verso Berlusconi incomincia a pagare. Gia' esclusi dall'accordo con Renzi, sentono nell''aria la loro disfatta, non avendo i numeri, secondo le ultime intenzioni di voto raccolte dai sondaggisti, per superare lo sbarramento del 4% e, se la legge elettorale conterra' lo sbarramento all'8%, per loro sara' un'utopia entrare in parlamento. Alfano, le porte dell'ovile sono chiuse per te e per i tuoi accoliti e saranno presidiate da noi elettori del centro destra, per impedire l'entrata di qualche pecora nera.

Romolo48

Dom, 19/01/2014 - 10:05

Hai ragione Angelino; meglio che dall'ovile ne resti fuori.

Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 19/01/2014 - 10:06

Sallusti datti da fare con la macchina del fango oggi la vittima designata è LETTA e ALFANO

MALEFICO59

Dom, 19/01/2014 - 10:15

Ma come si dice in Sicilia, quella seria dei galantuomini e della rettitudine morale, NON DEI TRADITORI, ma chi alfano u quaquaraquà. La stronzata è che si crede indispensabile...........una sola parola "POVERETTO"..........

MALEFICO59

Dom, 19/01/2014 - 10:22

X cast49, te lo spiego io perchè, intanto ha sistemato alla chetichella il fratello alle poste con uno stipendio di 200.000 euro l'anno, se non aveva l'appoggio della sinistra, avoglia te. Poi perchè sperava che gli elettori del centrodestra avrebbero abbandonato Berlusconi per votare lui e la sua accozzaglia. Adesso che si è accorto che è diventato inutile dotto tutti i punti di vista, starnazza come un oca per farsi sentire, nel contempo non si accorge che spara stronzate appena apre bocca.

Ritratto di petrus

petrus

Dom, 19/01/2014 - 10:33

Il rinnegato farà la fine di....Fini...

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 19/01/2014 - 10:43

Stai tranquillo li, se B ti reimbarca perde voti.

robysalv

Dom, 19/01/2014 - 10:47

Senza di lui non si fà legge elettorale.Ecco questo è un altro esempio di ricatto di piccoli partitini,ovviamente destinati ora a scomparire per sempre.Le inutili acrobazie da paroliere rimarranno un piccolo suono destinato a scomparire nel vuoto infinito.

entropy

Dom, 19/01/2014 - 10:51

mark61: eh no ! La Domenica tocca a Fini. Anche perchè tutti gli stitici attendono la foto corroborante della domenica mattina. E mi dispiace dirlo ma la Pezzopane, Angelino o Cicchitto son acqua sporca a confronto, anche se assunti tutti assieme.

robysalv

Dom, 19/01/2014 - 10:53

Paragonare Renzi-Berlusconi con Hitler-Stalin : Certo che ci vuole una fervida e acuta intelligenza per partorire simili paragoni surreali.Dopo le prossime elezioni un "meritato" riposo ci vuole.

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Dom, 19/01/2014 - 10:57

Ha fatto al figura del pollo al tavola da poker.

CHESTERFIELD

Dom, 19/01/2014 - 11:06

mark 61 prima di vomitare le solite stupidaggini ripassati la grammatica. Idiota!

Ritratto di Tris251245

Tris251245

Dom, 19/01/2014 - 11:09

mark 61 .... Una ottima osservazione ... Una tra le piu' stupide lette finora .

Ritratto di salvogiornale

salvogiornale

Dom, 19/01/2014 - 11:09

A quardare dalla foto: Non sembra anche a Voi lettori de il Giornale.it che Alfano potrebbe ben far il Direttore d'orchestra?

cast49

Dom, 19/01/2014 - 11:12

mark 61, nessuna macchina del fango, è la santa verità...

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Dom, 19/01/2014 - 11:12

Povero Angelino: eppure, al contrario di Fini, mi fa un po' pena! Sono quasi certo che il suo "tradimento" non sia farina del suo sacco, ma gli sia stato suggerito da qualche cattivo consigliere che pensava che il Cavaliere fosse ormai in macerie!! Grave che dopo tanti anni di militanza e "fortune" ottenute grazie a lui, molti ormai ex pidiellini non conoscano ancora il Cavaliere, le sue risorse e la sua vitalità!

giovanni PERINCIOLO

Dom, 19/01/2014 - 11:15

Non é possibile farti "tornare all'ovile" per legge, no non é possibile. Ma gli elettori FI vorrebbero volentieri mandarti al diavolo, con o senz

Giorgio Mandozzi

Dom, 19/01/2014 - 11:18

Facciamola finita con tutti questi "presunti salvatori della Patria". Sono 60 anni che siamo appesi agli umori di partitini del 2, del 3 o del 5%. BASTA! Di sicuro, costoro in questi decenni, hanno unicamente salvato le loro poltrone ed i loro privilegi. Sono anche troppe le correnti interne ai partiti! E' il sistema che piace ai Casini, Alfano, Vendola, Ferrero, Monti, Buttiglione, tutti portabandiera dell'ingovernabilità spacciata per democrazia. Non ho mai votato a sinistra ma trovo apprezzabile Renzi. Si è candidato la prima volta a sindaco di Firenze contro il suo stesso partito, ha partecipato (perso e vinto) alle primarie contro i notabili del suo partito. Oggi detiene il potere di cambiare l'Italia. Spero non si allinei con quelli della "fetida palude politica". Vogliamo che vinca un partito e poterlo giudicare per quello che fa' e quello che non fa'. Alla luce del sole e per la salute psichica ed economica degli italiani.

ammazzalupi

Dom, 19/01/2014 - 11:21

Ma dev'essere proprio uno stupido, questo alfano! Se ha (come dice) tutti questi voti ed il suo partito è tanto grande... di cosa aver paura? Di due pirla che si accordano per tentare di cambiare qualcosa? Il fatto è che il PIRLA è proprio lui ed il peggio è che NON se ne è ancora reso conto. POVERACCIO!

bleumoon

Dom, 19/01/2014 - 11:29

ALFANO SEI POLITICAMENTE MORTO TE E QUELLI CHE TI SONO VENUTI DIETRO,TRADITORI GIUDA ALTRO CHE NUOVO SEI COME QUELLI CHE HANNO TRADITO NELL'ULTIMA GUERRA. GUARDA I GIAPPONESI HANNO COMBATTUTO CON ONORE FINO AL 1974 E SONO RISPETTATI PIU' DI NOI.

bleumoon

Dom, 19/01/2014 - 11:29

ALFANO SEI LA VERGOGNA DELLA DESTRA

Ritratto di IVO

IVO

Dom, 19/01/2014 - 11:33

CARO ALFANINO !!! NON PENSI CHE PRIMA O POI CHI LA FA LA ASPETTI ??? VATTENNE!! VATTENNE ! IO MI DOMANDO MA CHI TI HA VOTATO CHI TI HA DATO QUESTA AGIATA POLTRONO , E COME LO AI RIPAGATO ???

Ettore41

Dom, 19/01/2014 - 11:34

Caro Alfano, se io fossi in Berlusconi l'ovile te lo farei trovare chiuso. Gente come te ed i tuoi seguaci debbono fare la fine di FINI: nel dimenticatoio della politica.

scipione

Dom, 19/01/2014 - 11:40

Tornare all'ovile? Non se ne parla nemmeno,nessuno di Forza Italia vuole il ritorno dei TRADITORI.Le " pecore nere " inquinerebbero il gregge,e faranno la fine riservata ai TRADITORI: SPARIRE DAL PANORAMA POLITICO ITALIANO.

bleumoon

Dom, 19/01/2014 - 11:41

cARO ALFANO L'OVILE ADESSO PUZZA DI MENO

enzo1944

Dom, 19/01/2014 - 12:05

Stattene dove sei,buffone e infame uomo politico!....Gli Italiani perdonano sempre e tutto,ma..............mai gli Infami Traditori Ciellini come tu ed i tuoi amici"finti clericali"catto-comunisti!....sempre pronti a vendere anche l'anima per soldi,potere e visibilità! Cialtrone

bruna.amorosi

Dom, 19/01/2014 - 12:07

ALFANO ti seguito in diretta mentre ti spgliavi dicendo che eravate in troppi perciò avevi caldo ma senti un pò sei sicuro di star bene oppure il caldo ti ha dato in testa ? hai parlato di vittoria scusami ma forse mi sono persa la puntata dele elezioni ? no perchè solo così tu sarai sicuro di andare da solo da qualche parte ma se va bene a te continua ad illuderti

giampik

Dom, 19/01/2014 - 12:10

Caro (?)Alfano, strettamente per quel che ti riguarda, strettamente per il tuo partituzzo di avidi, fai bene a parlare di OVILE, casa di pecore e capre!

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Dom, 19/01/2014 - 12:19

........rivogliamo GIANFANGO FINI...il VERO UNICO GRANDE TRADITOR SCORTESE.....!!! ( mica come i tanti alfango chicchetto et socii )

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 19/01/2014 - 12:39

Un Porcellum in formato mignon. E' che ancora una volta non ci saranno le preferenze e che il Parlamento sarà di nuovo costituito da nominati dalle segreterie di partito. Le liste di nomi saranno molto più corte (5-6 e non trenta e oltre come nella Porcata fatta a fette dalla Consulta), ma il concetto non cambia di un millimetro. Tutto questo aggravato da un premio di maggioranza che ancora una volta dilata i voti raccolti. INCOSTITUZIONALE.

Fruskolo

Dom, 19/01/2014 - 12:48

Alfano e co.devono sapere che la legge elettorale e' per l'Italia e non certo per i partitini e per evitare ricatti(v?Pesaro).Non vuoi tornare all'ovile? E' l'unica cosa intelligente che hai detto e fatto sino ad oggi....ma chi ti vuole.Certamente il vitello più' grasso lo SALVIAMO e sarebbe irrispettoso ammazzarlo per uno come te,anche perché ti Incaprettato con il tuo Tradimento. W L'ITALIA

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 19/01/2014 - 12:50

AlfaNo ora è stato messo all'angolo? Premesso che ci si è messo da solo, al prossimo giro supererà "l'angolo" e uscirà dalla porta. Con il vitalizio, naturalmente, ma per sempre.

Ritratto di Cavaliere della notte

Cavaliere della...

Dom, 19/01/2014 - 12:51

Tranquillo Angelì,tranquillo..................Parli come se tu contassi qualcosa, e invece......... NIENTE !!!!!!! Ma questa volta il Cav. NON farà l'errore di riprenderti nel suo ovile perchè sà benissimo che facendolo,perderebbe una montagna di voti!!!!!!!!! Tranquillo !!!!!!!!!

willer76

Dom, 19/01/2014 - 13:00

ma se è così sicuro di avere tanti voti e di essere lui il centrodestra, perché si agita tanto per lo sbarramento ed il premio di maggioranza?

Ritratto di gianni2

gianni2

Dom, 19/01/2014 - 13:42

Allora ammettete di essere dei PECORONI che seguono il pastore (spinti dai cani) che mangiare più gli da' da mangiare

Perlina

Dom, 19/01/2014 - 13:43

Santo Cielo, la pulce ha la tosse. Questo signore è uno dei tanti politici ai quali non gli e ne frega un' accidenti dell'Italia, e tanto meno degli italiani. Lui e gli altri incapaci che lo hanno seguito adesso si pongono per quello che realmente sono: PARASSITI. Ha il coraggio di dire che vogliamo tornino all'ovile. Di quale ovile vai cianciando. E' nostro desiderio semmai, che voi passiate al porcile, sai lì troverai (anzi troverete) cibo per la sopravvivenza. L'unico posto nel quale potrete sguazzare perfettamente a vostro agio.

agosvac

Dom, 19/01/2014 - 14:12

Avevano avuto l'occasione giusta per restare nel Cdx: uscire fuori dal Governicchio e dare, eventualmente, un appoggio esterno votando solo le cose che sono nel dna del Cdx. Non hanno saputo coglierla: l'amore per le poltrone li ha annebbiati! ora sono nè carne nè pesce. Sono appena appena tollerati dal vecchio Pd, non sono amati dalla nuova FI. Pensano di potere influire sul governo e non capiscono che se si facesse un rimpasto perderebbero almeno il 50% dei loro ministri!!! Si illudono pensando di essere una forza politica, loro non hanno voti hanno solo parlamentari votati perchè facevano parte del Pdl, buonanima!!!Con qualsiasi legge elettorale uno sbarramento al 4% li butterebbe, probabilmente, fuori dal parlamento, cosa successa ad altri che avevano fatto i conti sbagliati! Non sono neanche stati in grado, restando nel governucolo, di fare gli interessi degli italiani stoppando le leggi vergognose contro la casa, bene primario degli italiani!!! Oggi starnazzano senza alcuna direzione, non sanno neppure difendere i loro stessi ministri!!! E dire che avevano avuto l'esempio di fini!!!

giottin

Dom, 19/01/2014 - 14:15

"Non ci faranno ritornare all'ovile..." Beh, francamente non ne sento la mancanza che ritorni e se per caso lo farà, spero di no, sappia che io un partito con dentro un casini qualunque non lo voto!

giottin

Dom, 19/01/2014 - 14:18

...ed è proprio per i motivi che ho detto poc'anzi che a me danno fastidio le aggregazioni di partitelli: da soli dovete andare e se non arriverete al 5% feura di ball!!!!!!!!

Ritratto di orcocan

orcocan

Dom, 19/01/2014 - 14:46

Alfano, hai capovolto la verita'. Se c'e' una cosa in cui Renzi ha azzeccato in pieno, e' la lapalissiana constatazione che i micro partiti creano solo confusione "ad cadrega". In breve, io ho il 99% dei consensi, tu l'1% ma, nella democrazia italiana, sembra che la maggioranza non abbia voce in capitolo e non possa decidere senza il consenso della frangia di turno. Per non parlare del PD: eleggono un segretario che straccia tutti i concorrenti ma il giorno dopo i soliti 4 gatti spelacchiati vorrebbero imporre la loro linea. Ma mi spiegate perché ca@@o fate le primarie se poi ognuno prosegue nella propria strada? E infine, finiamola con questo pregiudicato B. Anche se fosse C. o D. o F. qual è l'interesse del Paese? Un nome o una decente governabilita'?

mezzalunapiena

Dom, 19/01/2014 - 14:52

considerato l'attuale pochezza dei politici mi sembra giusto che renzi e Berlusconi facciano qualcosa per gli italiani.

gustavo

Dom, 19/01/2014 - 15:00

Se ci fosse stato Renzi al posto di Letta , come presidente del consiglio, Berlusconi non avrebbe rotto. Renzi non appartiene alla vecchia nomenclatura di sinistra comunista. Perciò le cose sarebbero andate diversamente. Comunque, mettiamo pure che Alfano abbia fatto bene a non far cadere il governo, ebbene, malgrado questo, io e tanti altri con cui ho parlato, lo vediamo come il figlio ingrato che tradisce il padre. Più mette in risalto la sua distanza da Berlusconi, più lo prenderemmo a calci nel sedere. Mi dispiace Alfano ma anche se tu avessi avuto un minimo di ragione, il nostro affetto e gratitudine per Silvio supera questa minima ragione. Morale della favola, alle prossime elezioni non ti illudere di superare la soglia minima-