In Olanda Wilders perde colpi: solo quarti i no-euroGli exit poll sul voto per Bruxelles

I risultati ufficiali si conosceranno solo domani sera, ma diversi exit poll concordano sul voto europeo dell'Olanda, confermando il crollo del Pvv, il partito del populista anti-Ue Geert Wilders, e il successo dei centristi liberaldemocratici del D66 e dei cristianodemocratici del Cda, entrambi partiti all'opposizione del governo liberal-laburista di Mark Rutte. Il leader del Pvv, che ha parlato apertamente di «risultato deludente», ha attribuito la colpa della sconfitta alla bassa affluenza, più forte tra l'elettorato euroscettico. Wilders spera però, una volta scrutinati i voti, di riuscire ad avere quattro eurodeputati, anche se secondo i tre diversi exit poll ne dovrebbe perdere due passando da 5 a 3. Un risultato, questo, per cui il ministro delle finanze laburista e presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem si è detto «sorpreso ma lieto». Per lui è «una buona notizia», nonostante la vittoria del D66 e del Cda che sono fuori dal governo.