Ombre sulla morte di Moro, artificieri nell'R4 un'ora prima della telefonata dei brigatisti

Rivelazioni choc degli antisabotatori: "Arrivammo in via Caetani alle 11". Poco dopo arrivò anche Cossiga. Ma la telefonata delle Br è delle 12.13

 

La morte di Aldo Moro non è ancora una questione per gli storici. Vitantonio Raso, il giovane antisabotatore che arrivò per primo in Via Caetani, rivela che la sua opera fu richiesta ben prima delle 11 del 9 di maggio e che arrivò davanti alla R4 amaranto in via Caetani poco dopo quell’ora.

Non sono mai stati interrogati e se ne lamentano perchè hanno molto da raccontare gli antisabotatori che per primi arrivarono all’R4 rossa, con il corpo di Moro nel bagagliaio. Nel libro La bomba umana, pubblicato di recente, Raso aveva lasciato indeterminata la questione degli orari che ora chiarisce dopo trentacinque anni. La questione è rilevante perché la telefonata dei brigatisti Valerio Morucci e Adriana Faranda che avvertiva dell’uomo chiuso nel bagagliaio della macchina è delle 12.13. Intorno alle 11 gli artificieri arrivarono in via Caetani per controllare che l’R4 non fosse una trappola esplosiva. Fu Raso il primo a entrare nella macchina e a trovare sotto la coperta il corpo dell'ex presidente del Consiglio. Poco dopo arrivò anche Francesco Cossiga, che finora si sapeva essere giunto in via Caetani solo poco prima delle 14 e quando Raso, sceso dalla macchina, comunicò che dentro il bagagliaio vi era il cadavere Moro, non vi fu alcuna reazione da parte dell'allora ministro dell'Interno. "Sembrava che sapessero già tutto", ha commentato Raso sottolineando che Cossiga e un certo numero di alti funzionari assistettero alla prima identificazione del corpo ben prima delle famose riprese di Gbr che sono state girate a cavallo delle 14. L'ex titolare del Viminale si recò, infatti, due volte in via Caetani. La R4 fu ripetutamente aperta dai due sportelli laterali come testimoniano le foto a corredo di questa inchiesta. "Quando dissi a Cossiga, tremando, che in quella macchina c’era il cadavere di Aldo Moro, Cossiga e i suoi non mi apparvero né depressi né sorpresi come se sapessero o fossero già a conoscenza di tutto", ha spiegato Raso all'Ansa ricordando che il sangue sulle ferite di Moro era "fresco". "Più fresco di quello che vidi sui corpi in Via Fani, dove giunsi mezz’ora dopo la sparatoria".

Raso fornisce la prova che le cose il 9 di maggio non andarono come finora si è raccontato: "Sono ben consapevole. La telefonata delle Br delle 12.13 fu assolutamente inutile. Moro era in via Caetani da almeno due ore quando questa arrivò. Chi doveva sapere, sapeva. Ne parlo oggi per la prima volta, dopo averne accennato nel libro, perchè spero sempre che le mie parole possano servire a fare un pò di luce su una vicenda che per me rappresenta ancora un forte shock. Con la quale ancora non so convivere". Raso non è mai stato interrogato. Dal Maresciallo Giovanni Circhetta l’altra novità: sul sedile anteriore della R4 c’era una lettera. Circhetta è sicuro. E si chiede che fine abbia fatto.

Commenti
Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 29/06/2013 - 14:31

Ma perché dovremmo berci queste palle da questo signore ? Dunque dopo 35 anni in cui questo sta zitto ora parla e dovremmo credergli? Io penso che esista in ogni persona un tempo di "meditazione" diverso per cui, i tempi in cui si decide di rivelare un fatto o un segreto, siano diversi ma 35 anni NO troppi, La cosa mi puzza e tanto......

cgf

Sab, 29/06/2013 - 14:34

possibile che nessuno lo abbia ancora capito? Prodi!! lui sapeva tutto!! Come mai nessuno sia mai stato interessato ad approfondire? OK, non che ci sia molto da 'approfondire' su un personaggio del genere, ma per molto meno si sono montati processi e messo in galera persone.

Ilgenerale

Sab, 29/06/2013 - 14:34

Sai che novità ! Xo Raso non ci venga a raccontare cazzate, ha avuto 40 anni per parlare e adesso ci viene a dire che non può convivere con questo peso?! Moro e' stato ucciso dalle BR , non ci piove , solo che lo volevano morto anche gli Americani a causa della sua apertura ai comunisti, quindi lo lasciarono crepare, tutto qui!

COSIMODEBARI

Sab, 29/06/2013 - 14:48

Siamo quelli che sappiamo tutto o quasi, ma arriviamo spessissimo in perfetto ritardo...anche dopo 35 anni, sopratutto dopo che qualcuno, che poteva parlare o essere incastrato, sia deceduto.

gigi0000

Sab, 29/06/2013 - 15:12

Potrebbe essere una balla, ma potrebbe allo stesso modo essere vero. Se non vi fossero stati interventi atti ad insabbiare la faccenda, nei documenti ufficiali dovrebbero trovarsi i riscontri, oppure qualche sopravvissuto potrebbe confermare. Certamente tutta la questione Moro ha sempre lasciato troppi dubbi sin dal suo manifestarsi e, dopo il tragico epilogo, ne ha sollevato ancor di più. Tutti non sapevano, oppure qualcuno ne era al corrente. Cui prodest: a chi avrebbe giovato la faccenda? Se ci fosse stato di mezzo Berlusconi, i semplici sospetti, o indizi, sarebbero stati sufficienti per una condanna, ma, trattandosi d'altri, anche eventuali prove verrebbero declassate e ritenute insufficienti.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 29/06/2013 - 15:25

io credo che questi misteri erano legati agli equilibri tra ovest ed est, moro infatti voleva mettere insieme DC e comunisti (o socialisti) nel governo. gli americano però non volevano questo. probabile che fosse questo il motivo di tutto questo casino.... le br erano una struttura comunista, forse pilotata dagli americani per far ricadere le colpe sui comunisti, mah. lo so, sono solo congetture, ed infatti parlo per congetture, non ci sono prove di quanto affermo!

Gaetano Immè

Sab, 29/06/2013 - 15:45

Il Sig. Raso, come il Dr Imposimato, hanno capito che con i libri complottardi si fanno soldi a palate. Saviano docet. Questi due signori, entrambi nel più assoluto silenzio per la bellezza di 35 anni, ora, sparito Ingroia, vogliono dare corpo all'ennesino teorema. Non potendo negare che Moro sia stato freddato dalle B.R., essi stanno ordendo l'ennesino complotto: che le B.R. siano state spinte a quell'omicidio da Andreotti e da Cossiga, cioè dalla DC non di sinistra sotto l'alibi dell'intransigenza alla trattativa. Così le B.R. sarebbero solo quattro pazzi che, drogati di ideologia comunista, sono stati sfruttati come manovalanza dalla DC per far fuori Aldo Moro, come volevano anche gli amerikani che non vedevano certo di buon occhio il PCI nell'area di governo dell'Italia. Ed il PCI , padre,zio,madre, nonno dei brigatisti, non voleva la trattativa solo perché " era onesto", era probo, pensava al bene dell'Italia non a quello di Stalin. Ovviamente se ne escono solo ora quando sia Cossiga che Andreotti sono morti che non potranno difendersi. E voi comprate pure i loro libri! Gaetano Immè, blogger, Roma

vince50

Sab, 29/06/2013 - 15:46

I politici dovrebbero avere la dignità di lasciarlo riposare in pace,dal momento che probabilmente lo hanno fatto ammazzare.

diego_piego

Sab, 29/06/2013 - 15:55

quando c'è Cossiga di mezzo le cose non sono mai chiare

bruna.amorosi

Sab, 29/06/2013 - 15:56

io penso che questa gente andrebbe messa in galera . perchè o MENTONO ADESSO OPPURE NON HANNO FATTO IL LORO DOVERE IERI .oggi è facile dare addosso ad un morto questa storia l'ha detta anche IMPOSIMATOin una intervista .ma certo è solo che NE COSSIGA NE' ANDREOTTI possono dire la loro .allora che gioco stanno giocando ?,uno vivo c'è PRODI intervistate quello e vi dirà la verità anzi siccome parlava con l'aldilà oggi che c'è l'ASTROLOGA le darà qualche informazione più utile .IO so soltanto che quelli che hanno trattato con la mafia sono vivi e non ci sono intercettazioni?????!!!!!!!

janry 45

Sab, 29/06/2013 - 16:10

Moro è stato ucciso dalla stessa logica che eliminò poi Craxi e che adesso vuole eliminare Berlusconi.

beep

Sab, 29/06/2013 - 16:13

piano piano se si vuole si arriva alla verità.

Antonio43

Sab, 29/06/2013 - 16:16

Se fosse vero quanto racconta questo signore, diciamo che la sua reticenza è giustificata. Se avesse parlato subito o negli anni appena dopo, adesso non sarebbe qui a raccontarci quanto avvenne quel giorno. E' successo con i testimoni di Ustica, con la strage di piazza Fontana, chi non raccontava le cose nel modo "giusto", chi lo sa perchè gli succedeva "qualcosa".

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 29/06/2013 - 16:24

Saro censurato come il solito.Via delle botteghe oscure e' dall atro lato dove si trova piazza del Gesu Il primo sede del PCI, l altro della DC.Il giorno prima del ritrovamento mi ritrovai a passeggiare dirigendomi verso largo argentina sulla cosidetta via delle botteghe oscure,,entrai nella libreria del PCI sfogliando rinascita e l' unita .Uscendo vidi come ogni giorno molte auto civetta, agenti in borghese e poliziotti armati con mitragliette.Ora mi domando , chi non conosce Roma non puo farsi una idea di come possa essere accaduto che in quella zona piu sorvegliata di forte Knox , si ritrovasse il cadavere addossato al cosidetto palazzo regalato al pci dai palazzinari Marchini.?

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 29/06/2013 - 16:28

xmortimemouse-Le brigate rosse sono solo e unicamente un prodotto generazionale. Molti di cui con nonni partigiani, fomentati gia da piccoli con l' odio contro la societa.Non vadi a raccontare fantasie impossibili.

gibuizza

Sab, 29/06/2013 - 16:31

Ma se per 35 si è tranquillamente accettato che Prodi ebbe l'informazione di "Gradoli" durante una seduta spiritica significa che si è disposti a credere a tutto! Come possiamo avere fiducia in istituzioni, soprattutto nella magistratura, che prendono in considerazione simili panzane? A questo punto è buono tutto (per loro) però non pretendano che la gente creda a loro!

-cavecanem-

Sab, 29/06/2013 - 17:21

Gibuizza, concordo in pieno. La storia su Moro puzza, cosi' come puzza il ruolo delle BR. Solo gl'ingenui possono credere che le istituzioni non erano coinvolte.

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 29/06/2013 - 19:05

marforio bazzicava i covi rossi della capitale in cerca di letture staliniane quando era un poveraccio nullatenente ed ora che si è fatto il suo appartamentino di quartiere ha paura che i comunisti glie lo rubano hahahahahahahahha

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 29/06/2013 - 19:08

mortimermouse quando fa delle congetture sulla cia incredibilmente ci azzecca,ancora ho capito se ci è o ci fa ....forse entrambi le cose.

Azzurro Azzurro

Sab, 29/06/2013 - 20:07

ma il prodi, non sapeva totto mediante....seduta spiritica...perche' non e' in galera?

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Sab, 29/06/2013 - 20:11

mortimermouse......tu affermi ma non hai prove?....lo sappiamo, fai sempre così.

Sylvie forever

Sab, 29/06/2013 - 20:17

X mortimermouse Le br pilotate dagli americani??? Lei ha troppa fantasia....

mariolino50

Sab, 29/06/2013 - 20:55

marforio Invece le cose che dice mortimer sono assai plausibili, e non se le è certo inventate lui, è tanto che girano certi discorsi, che Moro con il compromesso storico desse "noia" a molti è sicuro, certamente agli americani e alla destra dc, ci sono state anche infiltrazioni nelle br, frate mitra, come diceva Giulio, pensare male non stà bene ma spesso ci si indovina, ma la verità non la sapremo mai, e non solo di questo caso, molto si sono portati nella tomba Cossiga e Andreotti.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 29/06/2013 - 21:30

xersola.E per favore me lo passi sig Rame . Grazie-Sig Ersola o come si chiama,la sua ironia mi ha fatto ridere e vorrei specificarle perche.Avendo un padre socialista quando tutta l' Italia osannava Mussolini , vedendo e leggendo i suoi giornali da comunistello , non sono cresciuto foraggiato , ma ben informato sapendo distinguere la verita alle menzogne di propaganda.I miei appartamenti purtroppo li ho venduti al tempo di Prodi.NE ho solo due in Germania.Uno dove sono al momento lo posseggo qui in Medellin , ed un altro in Cartagena la India d'India .Ritorno spesso in Italia ma non ho nessuna voglia di foraggiare asini con le orecchie rosse, e grilli senza cervello.Di una sola cosa ha ragione , da morto di fame non ho mai leccato i Tras come e usanza in Italia, mi sono fatto tutto da solo.

angelomaria

Sab, 29/06/2013 - 22:11

non sanno come spostare l'attenzioni sulle porcate che la magistratura sta' facendo e pure in diretta che ora riscoppia il caso MOROoh che concidenza altra come i nostri amati commissari e mafia sempre pronti ha riuscire ha telecomando!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 30/06/2013 - 01:01

Ora ci devono spiegare come hanno fatto a saperlo prima. C'è sempre però un signore che dopo averci rifilato l'incredibile storia della seduta spiritica DEVE ANCORA DIRE CHI LO INFORMO' DEL COVO DI VIA GRADOLI. Ci sarà forse qualche relazione con questo fatto e la decisione dei trinariciuti di farne il loro presidente del consiglio?

Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Dom, 30/06/2013 - 03:34

Se la vicenda si potesse collegare anche alle attuali rivelazioni del Datagate che stanno scuotendo l'Europa, ci sarebbe forse da aspettarsi l'improvvisa latitanza di qualche illustre personaggio insospettabile?

simone64

Mer, 26/02/2014 - 22:09

A me gli americani sono sempre stati simpatici, in tutto e per tutto

simone64

Mer, 26/02/2014 - 22:12

Marforio@ - tanta ma tanta invidia!!! Medellín ricoperta di orchidee e Cartagena perla della Colombia. Che bei ricordi !!!

simone64

Mer, 26/02/2014 - 22:14

Runasimi e' incredibile... Ha la stessa tenacia di Sherlock Holmes