Onorevole in ritardo dimenticato all'autogrillD'Uva rincorre il pullman

Un po' come nella più classica delle barzellette o dei film di Ferragosto, in cui ci si dimentica più o meno volutamente la moglie all'autogrill, il deputato grillino Francesco D'Uva ha dovuto correre dietro al pullman per non essere lasciato a piedi. Il parlamentare siciliano si era concesso come altri colleghi una sosta al bar della stazione di servizio Salaria est, dove gli autobus con a bordo i grillini si erano fermati. Uscito dall'autogrill, il deputato ha visto il suo pullman partire e ha iniziato a rincorrerlo. Per sua fortuna, oltre ai due mezzi più grandi noleggiati per portare i parlamentari del M5S a Villa Valente, ce n'era anche uno più piccolo, che non era ancora partito.