Ora Montezemolocerca la prima guida

Tutto pronto per le politiche: candidati ce ne sono fin troppi, ma non si trova il possibile uomo forte. In pole ci sono Giannino e Renzi

Roma - Nel cantiere di Montezemolo tutto è pronto. O quasi. Ci sono le teste pensanti. Ci sono le idee. Ci sono pure i gazebo, rosso Ferrari of course e in naftalina, dove poter raccogliere le firme. Ci sono gli aspiranti adepti, tanti, persino troppi, desiderosi di salire a bordo della nuova «cosa». Ci sono i vertici, i coordinatori, le associazioni regionali e ci sono pure i semplici iscritti, 54mila e 200 a oggi. Al mosaico mancano però dei tasselli fondamentali: l’annuncio ufficiale della discesa in campo e un leader. Per quanto riguarda il varo di ItaliaFutura, inizialmente si era pensato che l’occasione potesse essere quella del 14 luglio. Data in cui, a Roma, dovrebbe tenersi una convention dell’associazione. Ma megasummit e relativo annuncio, potrebbero slittare a dopo l’estate. Il perché è presto detto: Montezemolo non ha ancora sciolto le riserve sui suoi compagni di strada. Allearsi, sì o no? E se sì, con chi? Naturalmente il suo bacino elettorale è nel centrodestra. I suoi cavalli di battaglia, soprattutto in economia, somigliano ai puledri che Forza Italia aveva sguinzagliato nel lontano ’94: liberalizzazioni, privatizzazioni, meno Stato, meno tasse, meno burocrazia. Ma a bloccare la strategia del patron Ferrari resta la legge elettorale: con quale sistema si andrà al voto nel 2013? Il nodo resta quello. Se l’attuale Parlamento riuscisse a introdurre il doppio turno, Montezemolo (nel tondo) potrebbe sorridere: verosimilmente andrebbe da solo al primo turno e venderebbe il suo sostegno soltanto al ballottaggio. Prediligendo, si capisce, i candidati moderati. Ma se la modifica non andasse in porto e si dovesse andare al voto con il «Porcellum», ItaliaFutura sarebbe quasi obbligata ad allearsi con qualcuno, pena il rischio di portare in Parlamento soltanto un pugno di uomini. Un flop. Meglio aspettare, quindi, nell’attesa che cambino le «regole del gioco».
Altra lacuna: un leader. Montezemolo non è certo di presentarsi candidato premier. Sa che l’uomo di punta di una forza che vuole essere nuova e giovane non può avere 65 anni. Passera sarebbe andato bene ma anche lui sta deludendo. Si aspetta anche su questo fronte e proseguono i contatti con nomi nuovi. Uno di questi pare sia Oscar Giannino, editorialista di Panorama, il Messaggero, il Mattino, economista, direttore dei Chicago-blog, anima dell’istituto Bruno Leoni. A fare da cinghia di trasmissione, proprio il presidente dell’istituto Bruno Leoni, il senatore ex Pd, Nicola Rossi. Altro volto «sondato» dai montezemoliani, il giovanissimo sindaco di Firenze, Matteo Renzi.
Commenti

idleproc

Dom, 03/06/2012 - 08:51

Che mettano Casini, Fini o Cicciobello, Almeno ridiamo. Un "uomo forte" con capacità politiche reali non ha certamente bisogno di Monty & associati, li eviterebbe come la peste o li userebbe. Cercano solo il manichino. Come fanno in US. Nella dinamica socioeconomica prevedibile e considerati gli sponsor, avrà una modesta credibilità costruita coi media solo per qualche mese. Se la ricetta funzionale agli interessi della setta globale sovranazionale dei banchieri Bildberg & associati non funzionerà come è prevedibile, la crisi brucerà rapidamente qualsiasi marionetta da noi e altrove.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Dom, 03/06/2012 - 09:21

avevo detto:"Ecco il nuovo che avanza, a me pare che non ha ancora trovato il colore giusto!" ed insistisco po' esse che prima o poi viene capita e passi.

antiquark

Dom, 03/06/2012 - 09:28

All'Italia non serve un uomo nuovo e un nuovo partito, serve un NUOVO SISTEMA di governo, economico, parco e modesto. Basta spendaccioni con i soldi delle nostre tasse Date un reddito max a TUTTE le cariche pubbliche: MAX 5.000 anche per il Presidente della Repubblica e Presidente del Consiglio, ovviamente stop a benefit, premi, vitalizi, auto blu etc. etc. Allora si che è una riforma, qualunque altra cosa è un indegna pagliacciata. Il Movimento 5 Stelle lo dimostra: hanno eletto un sindaco "grillino" la prima cosa che fa , alza le tasse, come tutti gli altri

analistadistrada1950

Dom, 03/06/2012 - 09:23

Giannino, se non altro, ha avuto il coraggio di dire cose vere, con parole forti e determinate, sicuramente meglio di Casini che non si riesce a comprendere cosa rappresetni se non un grande amore per se stesso e per Monti; potrebbe sempre andarci a convivere.

scipione

Dom, 03/06/2012 - 09:54

Gli italiani non vogliono il proliferare di altri partitini che cercano di accaparrarsi qualche poltrona .Montezemolo aderisca al centrodestra,che e' il suo luogo politico naturale e la smetta di creare confusione.

Giulio42

Dom, 03/06/2012 - 09:59

Con queste regole nessuno riesce a Governare l' Italia, sarebbe solo un altro partito con altri invitati alla grande mensa.

Paulusx

Dom, 03/06/2012 - 10:02

Montezemolo perde tempo, non andrà da nessuna parte: Giannino si è troppo sbilanciato verso B. in questi anni e poi dovrebbe cambiare tutto il guardaroba, troppe spese. Renzi non è in vendita, qui non si tratta del calciomercato, il sindaco di Firenze è in corsa per 'prendere' il PD nel dopo Bersani. Montezemolo, se è intelligente, capirà che le cose in Italia sono troppo cambiate rispetto ad un anno, un anno e mezzo fa e le condizioni che lo avevano convinto di poter giocare un ruolo nel dopo Berlusconi non ci sono più. Alle prossime elezioni il PdL sarà massacrato e rimarranno in piedi, con proporzioni dignitose, solo il PD e il M5S.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Dom, 03/06/2012 - 10:03

Renzi con Montezemolo? Per la stima e la simpatia che ho verso il sindaco di Firenze, spero che non sia vero...

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 03/06/2012 - 10:13

giusto consigliargli lapo elkann oppoure Fini: farebbero un ottimo trio soprattutto con un porta borse come bocchino il cui cognome è gia di per se un programma

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 03/06/2012 - 10:14

se renzi dovesse unirsi a montezemolòo con renzi premier effettivamente voterei per lui come un numero enerme di italiani finirebbero col fare

cotoletta

Dom, 03/06/2012 - 10:21

per un partito che si autocandida a guidare il paese prediligo giannino uomo con spiccate qualità e conoscenze in politica economica.

giumaz

Dom, 03/06/2012 - 10:21

Mamma mia quanti deficenti che vogliono buttarsi in politica!!!! Ma qui c'è da scappar via dall'Italia.

gaborb

Dom, 03/06/2012 - 10:31

Purtroppo saranno tanti i peones che passeranno con il prezzolato Monte(prez)zemolo.

antonin9421

Dom, 03/06/2012 - 10:25

Tutta gente alla ricerca di un 'posto al sole' per il proprio tornaconto. Che gliene 'frega' a questi figuri dell'Italia! Schifosi personaggi da cacciare a calci in...

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Dom, 03/06/2012 - 10:40

Sarebbe ora che il Signor " tentenna " prendesse una decisione atta a non aumentare la confusione di già per se stessa all'apice e smettesse di scimmiottare i casini,i renzi,i grillini,si dia un contegno da condottiero e decida di metterci il muso,al massimo non qualificandosi tornerà ai box,anche perchè gli adulatori che l'attorniano non sono altro che transfughi dei partiti ormai al collasso,desiderosi di non perdere le laute prebende.In quanto a Renzi,smettiamola di osannarlo,è solo un sinistro che alcune volte dice cose di destra,niente di più,se poi diverrà il nuovo bersanov,beh non ce ne può fregar di meno.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 03/06/2012 - 10:38

Ma perche non se ne va. Di politici che vengono dal cancro economico ne abbiamo fin troppi. Succhiano sangue meglio degli altri.

migrante

Dom, 03/06/2012 - 10:48

#1idlproc...Egregio, e`molto probabile che il periodo delle "marionetta da bruciare" sia del tutto funzionale al progetto della setta !...non e`neanche da escludere che monteprezzemolo scelga di immolarsi sull'altare della "causa", in fin dei conti, nonostante il controllo pressoche`totale dell'informazione e`inevitabile che alla fine qualcuno inizi a collegare il questa nullita`sempiterna alla "solita fonte" bilderberg-trilaterale della quale sono membri storici tutti i componenti della dinastia Agnelli

migrante

Dom, 03/06/2012 - 10:48

#1idlproc...Egregio, e`molto probabile che il periodo delle "marionetta da bruciare" sia del tutto funzionale al progetto della setta !...non e`neanche da escludere che monteprezzemolo scelga di immolarsi sull'altare della "causa", in fin dei conti, nonostante il controllo pressoche`totale dell'informazione e`inevitabile che alla fine qualcuno inizi a collegare il questa nullita`sempiterna alla "solita fonte" bilderberg-trilaterale della quale sono membri storici tutti i componenti della dinastia Agnelli

papeppe

Dom, 03/06/2012 - 10:49

Montezemolo assieme alla Marcegaglia si sono proposti come disponibili a sostituire Berlusconi alla guida del governo parlando alla sinistra. Ricordiamoci che Montezemolo e la Marcegaglia hanno fatto l'accordo con i sindacati; accordo per niente gradito a Marchionne. Voglio dire che è chiaro che Montezemolo guarda a sinistra come collocazione politica; cecherà i voti del centro destra e li metterà a disposizione della sinistra. A noi del PDL ci farà il favore di portare con se molti esponenti del PDL desiderosi di fare carriera.

stefano.colussi

Dom, 03/06/2012 - 10:49

Domandina al dr. Montezemolo: se mi faccio prestare da un mio carissimo amico fraterno il suo Ferrari testa/rossa, posso candidarmi alla Presidenza del Consiglio ??? Resto trepidante in attesa di cortese cenno di riscontro. Naturalmente non sono ricco, come il Prof Boccon, e quindi non rinuncio allo stipendio: tutt'altro... se divento Presidente mi triplico lo stipendio anche perchè non ho mai "snobbato" la grana. Tutt'altro. In verità sono sempre stato innamorato cotto della "grana", chiamata anche "pila": vizietto tipicamente italiota, quale io sono.... Stefano Colussi, Cervignano del Friuli, Udine.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 03/06/2012 - 10:49

Da farsi venire i brividi lungo la schiena. Forse era più sensato proporre la candidatura di Cicciolina a guida del nuovo partito...pardon, del partito nuovo, naturalmente.

papeppe

Dom, 03/06/2012 - 10:49

Montezemolo assieme alla Marcegaglia si sono proposti come disponibili a sostituire Berlusconi alla guida del governo parlando alla sinistra. Ricordiamoci che Montezemolo e la Marcegaglia hanno fatto l'accordo con i sindacati; accordo per niente gradito a Marchionne. Voglio dire che è chiaro che Montezemolo guarda a sinistra come collocazione politica; cecherà i voti del centro destra e li metterà a disposizione della sinistra. A noi del PDL ci farà il favore di portare con se molti esponenti del PDL desiderosi di fare carriera.

stefano.colussi

Dom, 03/06/2012 - 10:49

Domandina al dr. Montezemolo: se mi faccio prestare da un mio carissimo amico fraterno il suo Ferrari testa/rossa, posso candidarmi alla Presidenza del Consiglio ??? Resto trepidante in attesa di cortese cenno di riscontro. Naturalmente non sono ricco, come il Prof Boccon, e quindi non rinuncio allo stipendio: tutt'altro... se divento Presidente mi triplico lo stipendio anche perchè non ho mai "snobbato" la grana. Tutt'altro. In verità sono sempre stato innamorato cotto della "grana", chiamata anche "pila": vizietto tipicamente italiota, quale io sono.... Stefano Colussi, Cervignano del Friuli, Udine.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 03/06/2012 - 10:49

Da farsi venire i brividi lungo la schiena. Forse era più sensato proporre la candidatura di Cicciolina a guida del nuovo partito...pardon, del partito nuovo, naturalmente.

aliberti

Dom, 03/06/2012 - 11:11

montezzz zzz zzz zzz

aliberti

Dom, 03/06/2012 - 11:11

montezzz zzz zzz zzz

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 03/06/2012 - 11:16

Tormentone Cordero di Montezemolo. Cerca una prima guida? Ce l'ha già e si chiama Alonzo. Che dire? Peggio di Alfano non può essere, almeno ha lavorato per una vita. Ma da che parte si schiera? I nomi fatti dei suoi presunti collaboratori continuano ad essere molto equivoci sulla loro posizione politica. Se tutto questo è fatto per mettere Alfano con il sedere per terra è tempo perso: l'ometto non andrebbe comunque lontano. Se è fatto per battere Bersanov si vede che nella sinistra ci sono molti opportunisti pronti a cambiare cavallo, ma dei quali non c'é molto da fidarsi. Meglio tenerli alla larga.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 03/06/2012 - 11:16

Tormentone Cordero di Montezemolo. Cerca una prima guida? Ce l'ha già e si chiama Alonzo. Che dire? Peggio di Alfano non può essere, almeno ha lavorato per una vita. Ma da che parte si schiera? I nomi fatti dei suoi presunti collaboratori continuano ad essere molto equivoci sulla loro posizione politica. Se tutto questo è fatto per mettere Alfano con il sedere per terra è tempo perso: l'ometto non andrebbe comunque lontano. Se è fatto per battere Bersanov si vede che nella sinistra ci sono molti opportunisti pronti a cambiare cavallo, ma dei quali non c'é molto da fidarsi. Meglio tenerli alla larga.

analistadistrada1950

Dom, 03/06/2012 - 11:47

#18 papeppe: Lei no ha torto, io ricordo quando vidi in tv la partecipazione ad alcuni convegni, pareva più un simpatizzante per la sinistra che un "Liberale". Dunque, potrebbe essere un nuovo pasticcio; Giannino mi pare una persona con le idee chiare ma, ormai, non ho più neppure la certezza che la mia ombra sia effettivamente la mia oppure modificata da fattori esterni. Non ho pregiudizi per nessuno, una cosa è certa che non credo, ripeto, non credo che sia arrivato dov'è per raccomandazione ma, d'altra parte, anche Briatore pareva essere un ottimo manager, poi anche lui, diede vita a motli dubbi. Uno dei problemi della sinistra è l'odio incancrenito per chi, impegando denaro proprio, avvia un'impresa, con ogni rischio conseguente. Naturalemente, essere puri, a questo mondo, è pressochè impossibile e siccome la c.d. "area di sinistra", parrebbe essere pura, credo che saremmo in una botte di ferro con imprenditori esclusivamente fedeli ai vecchi ideali del P.C.I.

analistadistrada1950

Dom, 03/06/2012 - 11:49

Come dicono in molti, se non ci fossero imprenditori, non ci sarebbero lavoratori, come è vero il contrario; ripeto, il massimo raggiungibile per vivere sereni sarebbe che vi fossero imprenditori di sinistra e Governo e Presidente della Repubblica di sinistra, perchè non crederci? D'altro canto, mi pare che se i politici non di sinistra sono perennemente in errore e gli imprenditori non "allineati", sono degli sfruttatori, perchè non vivere nella serenità che la sinistra saprà sicuramente assicurarci?

analistadistrada1950

Dom, 03/06/2012 - 11:47

#18 papeppe: Lei no ha torto, io ricordo quando vidi in tv la partecipazione ad alcuni convegni, pareva più un simpatizzante per la sinistra che un "Liberale". Dunque, potrebbe essere un nuovo pasticcio; Giannino mi pare una persona con le idee chiare ma, ormai, non ho più neppure la certezza che la mia ombra sia effettivamente la mia oppure modificata da fattori esterni. Non ho pregiudizi per nessuno, una cosa è certa che non credo, ripeto, non credo che sia arrivato dov'è per raccomandazione ma, d'altra parte, anche Briatore pareva essere un ottimo manager, poi anche lui, diede vita a motli dubbi. Uno dei problemi della sinistra è l'odio incancrenito per chi, impegando denaro proprio, avvia un'impresa, con ogni rischio conseguente. Naturalemente, essere puri, a questo mondo, è pressochè impossibile e siccome la c.d. "area di sinistra", parrebbe essere pura, credo che saremmo in una botte di ferro con imprenditori esclusivamente fedeli ai vecchi ideali del P.C.I.

analistadistrada1950

Dom, 03/06/2012 - 11:49

Come dicono in molti, se non ci fossero imprenditori, non ci sarebbero lavoratori, come è vero il contrario; ripeto, il massimo raggiungibile per vivere sereni sarebbe che vi fossero imprenditori di sinistra e Governo e Presidente della Repubblica di sinistra, perchè non crederci? D'altro canto, mi pare che se i politici non di sinistra sono perennemente in errore e gli imprenditori non "allineati", sono degli sfruttatori, perchè non vivere nella serenità che la sinistra saprà sicuramente assicurarci?

nino47

Dom, 03/06/2012 - 11:57

...cosa futura...cosa nuova per non cambiare niente. I gazebo,stavolta rosso ferrari, le new entry che parlano con stile vecchio. Che non dicono niente. I loro discorsi potremmo anticiparli senza neanche averli sentiti. Tutto nuovo, perchè nulla cambi!

nino47

Dom, 03/06/2012 - 11:57

...cosa futura...cosa nuova per non cambiare niente. I gazebo,stavolta rosso ferrari, le new entry che parlano con stile vecchio. Che non dicono niente. I loro discorsi potremmo anticiparli senza neanche averli sentiti. Tutto nuovo, perchè nulla cambi!

enzo1944

Dom, 03/06/2012 - 12:56

.......................crede di fare il furbo,sostenendo che vuole scendere in campo per "salvare l'Italia"!...........in realtà,vuole solo puppare gratis contributi dello Stato(cioè degli Italiani) per le sue aziende,stanche e decotte,ed ora anche per i suoi treni!.....ha fatto tutta la vita a "succhiare gratis"tanti soldini dei Contribuenti Italiani,e spera di continuare a farlo!!

enzo1944

Dom, 03/06/2012 - 12:56

.......................crede di fare il furbo,sostenendo che vuole scendere in campo per "salvare l'Italia"!...........in realtà,vuole solo puppare gratis contributi dello Stato(cioè degli Italiani) per le sue aziende,stanche e decotte,ed ora anche per i suoi treni!.....ha fatto tutta la vita a "succhiare gratis"tanti soldini dei Contribuenti Italiani,e spera di continuare a farlo!!

Ritratto di scriba

scriba

Dom, 03/06/2012 - 13:48

FORMULA (ANCORA) UNO. Non è quella in cui corre la Ferrari diretta dall' enfant (di 65 anni) mai prodige. E' quella di avanti un altro partito, ancora uno "nuovo" che si accinge a ciucciare il finanziamento pubblico. La folle pretesa è di inserirsi nel centrodestra copiando e incollando il PDL, dopo averlo criticato e distrutto, nella speranza che i tanti abbocconi del qualcosa di nuovo o di diverso, gli regalino il voto. La politica è come le donne del Decamerone: cambiano vestito e ritornano virtuose. Siamo ridotti male se la grande novità consiste in monte di banalità Zemolo, un fricchettone capace solo di imbarcare le nullità saltafossi, la manovalanza di scarto buona per tutte le stagioni. L' Italia Futura è solo un penoso ritono al passato.

Ritratto di scriba

scriba

Dom, 03/06/2012 - 13:48

FORMULA (ANCORA) UNO. Non è quella in cui corre la Ferrari diretta dall' enfant (di 65 anni) mai prodige. E' quella di avanti un altro partito, ancora uno "nuovo" che si accinge a ciucciare il finanziamento pubblico. La folle pretesa è di inserirsi nel centrodestra copiando e incollando il PDL, dopo averlo criticato e distrutto, nella speranza che i tanti abbocconi del qualcosa di nuovo o di diverso, gli regalino il voto. La politica è come le donne del Decamerone: cambiano vestito e ritornano virtuose. Siamo ridotti male se la grande novità consiste in monte di banalità Zemolo, un fricchettone capace solo di imbarcare le nullità saltafossi, la manovalanza di scarto buona per tutte le stagioni. L' Italia Futura è solo un penoso ritono al passato.

apterix

Dom, 03/06/2012 - 15:08

ma Renzi non appartiene allo schieramento opposto?........ possibile mai che l'unica novità politica che siamo riusciti a maturare dalla sconfitta alle ultime amministrative è che per vincere le elezioni l'unica possibilità è quella di presentare come nostro candidato un uomo del centrosinistra?

umbe65it

Dom, 03/06/2012 - 15:52

Prenda un bicchiere, lo posi su un foglio di carta e tenti, se è in grado, di tracciare con una matita uncerchio che non chiedo sia perfetto, mi basta che sia appena passabile. Se ne è capace, potrei anche rivedere il mio giudizio su di lui e dargli credito. Per il momento continuo a ritenere che non ci riesca.

bruna.amorosi

Dom, 03/06/2012 - 16:20

adesso mi rendo conto il perchè la ROSSA (la FERRARI è?) perde in tutte le competizioni ,Certo quando si ha un capoccione così che la amministra . possibile che non si chieda come MAI qiì inITALIA non cambierà mai niente ? Povero illuso sono troppi gli appetiti che dovrebbe calmare ed il 51% che ci vorrebbe come disse allora BERLUSCONI con questa aria che tira può solo sognarselo perciò non ci riuscirà e si perderanno altri 20 anni in questo paese quello che frena è l'ideologia komunista IO NON LO HO TU NON DEVI AVERLO

canova.emilio

Dom, 03/06/2012 - 17:08

Questo è un'altro che con i quattrini degli altri riesce a fare molte cose per i suoi pochi intimi. A questo tizio, l'ennesimo, che ha la presunzione di risolvere tutti i problemi, bisognerebbe chiedergli per quali ragioni prima di salvare la patria non ha salvato l'industria automobilistica Italiana. Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Ferrari rappresentavano il polo automobilistico Italiano. Scorporando la Ferrari che era la sola in attivo, è stato come condannare le altre tre ad una lunga e drammatica agonia. Già i finanziamenti le aveva ricevuti dallo Stato, almeno utilizzare parzialmente gli utili della Ferrari, che erano molti, per sostenere le altre, lo avrebbe potuto fare, salvando così, almeno temporaneamente, migliaia di posti di lavoro. Ma lì, forse, era troppo presto,aveva ancora indosso il berretto dell' ingordo imprenditore.

SpaghettoCoraggioso

Dom, 03/06/2012 - 17:18

Cerca e ricerca un leader, cerca e ricrea, dove la fantasia è di nuvole imprendibili, tra lo spazio del tempo che porta quasi a ricordare Dante di mezza età dove trova giovane e saggezza. Il pensiero delude la folla, come quasi a non capire l’inciampo. Al volto nuovo di una immagine si va cercando, di un vestito artefatto? O di uno specchio per cercare i perché.

Ritratto di romy

romy

Dom, 03/06/2012 - 20:17

Dovesse accadere il peggio......?,ma non lo auguro,allora anche un Montezemolo,per bloccare la bellicosa armata di Bersani andrebbe bene,come dire la storia si ripete,e per fortuna dell'Italia.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Dom, 03/06/2012 - 21:51

Mamma mia! Arriva Monti-Prezzemolino! Ma quale c** vuole sdoganare ccheskì? Io credo a pensarlo che, se oggi gli affidassero una semplice Azienda, fallirebbe all'istante senza aiuti di Banche o della Famiglia Agnelli!Una cosa essere l'Ad dell Ferrari che corre da sola, altra cosa stare sul mercato per imporsi a guastatori di professione, lasciati pascolare da lungo tempo, tanto che sono al"Commando delle Istituzioni" e alla fine del mandato fare conferenze con cachet milionari all’estero presentarsi come soloni: eppure erano semplice schiappe e Dittatori!In poche parole basta verificare sul web e memory di casa nostra o dall’Urss, ed ecco lì che ritornano verginelle, poi li fanno pure Senatori a vita senza meriti! “Casti e Puri ”e, se ci mettessimo una microspia o un teleobiettivo come a Silvio, quanti anni resterebbero in penitenza nel Giustizialismo?