DI ORIGINE POLACCA A 104 anni fa il record europeo: corre i cento metri in 32 secondi

Stanislaw Kowalski, 104 anni, polacco è il centenario europeo più veloce nei 100 metri. Li ha corsi in 32.79 secondi. Kowalski è nato il 14 aprile 1910, ha tre figlie, dieci nipoti e 12 bisnipoti e ora sta diventando un vero e proprio mito del web. Cliccatissima la sua performance sportiva in cui sfreccia con tanto di maglia con la scritta 104, i suoi anni appunto, e pantaloncini da corridore.
Stanislaw è riuscito a stabilire il nuovo record europeo fra uomini anziani per la corsa dei cento metri pian partecipando a una manifestazione sportiva a Breslavia e si è cimentato appunto sui 100 metri. Ai giornalisti che lo hanno intervistato ha raccontato di aver trascorso gran parte della sua vita andando a piedi o in bicicletta. Raramente insomma ha usato i mezzi di trasporto per spostarsi. A 92 anni poi ha scoperto la passione per la corsa. L'uomo è riuscito a strappare lo scettro al precedente detentore che si era aggiudicato il primato a 96 anni. Dopo la vittoria ha detto: «Mi sento un uomo nuovo». Ora continuerà ad allenarsi per difendere il proprio record a tutti i costi. L'anziano atleta ha rivelato ai giornalisti di non essersi allenato specificamente per l'impresa. Insomma,i suoi risultati sarebbero semplicemente il frutto di un lavoro quotidiano e costante di allenamento. Secondo lui, correre ogni giorno 10 chilometri è diventata un'abitudine oltre che un piacere di cui non può più farne a meno. Ma Kowalski, per mantenersi così in forma, non fa solo tanta attività sportiva, ma consiglia anche di non mangiare molto, soprattutto di notte. Insomma, se lo dice lui, c'è da fidarsi...