Otto caffè per Delrio E i conti non tornano

C'è il consigliere Pd che si fa rimborsare 10 euro di whisky o il democrat che in missione in Texas chiede i 5 dollari per visitare un museo. A Reggio Emilia gli ex leghisti spulciano i rimborsi: «Al direttore generale (oggi capo di gabinetto del ministro Graziano Delrio, ndr) - dice Giacomo Giovannini - bastava un semplice pezzo di carta». Il ministro degli Affari regionali è quello preso più di mira con oltre 14mila euro di rimborsi. Tra le chicche otto caffè che Delrio offrì a Brindisi da neo presidente Anci e le missioni a Roma, «con scalo a Firenze da Matteo Renzi non previsto né autorizzato». AZam