Paese normale solo se assolvono il Cav

Dalla sentenza della Cassazione dipende il futuro di un leader votato da milioni di italiani: èl’occasione per ricostruire un rapporto sano tra magistratura e politica

I rapporti fra politica e giustizia sono così lacerati e infiammati da provocare paradossi inconcepibili nelle altre democrazie occidentali. Penso proprio ai giudici della Cassazione che devono emettere un verdetto sull'ex presidente del Consiglio e leader del centrodestra Silvio Berlusconi e al fatto che, quale che sia la loro decisione, non potranno non pensare alla conseguenze della loro sentenza: conseguenze non soltanto politiche, ma addirittura storiche visto che da esse dipenderà la permanenza o la messa fuori gioco di un uomo che da venti anni è scelto come leader da milioni di italiani.

Commenti
Ritratto di caribou

caribou

Dom, 28/07/2013 - 10:54

Se non assolvono il cav. sarà super!

gigi0000

Dom, 28/07/2013 - 10:59

La ricostruzione d'un rapporto tra magistratura e politica è importante, ma la credibilità della magistratura, ancora di più. Questa sentenza potrebbe essere l'inizio di un lungo percorso che la politica e magistratura dovrebbero compiere per ritrovare quel minimo di credibilità indispensabile per la gestione di un paese. L'azione politica dovrebbe estrinsecarsi nel riformare la magistratura e quella di quest'ultima nel riorganizzarsi in maniera efficiente e veramente super partes. Potrebbero però entrambe cominciare eliminando i propri privilegi.

Ritratto di StefOmega

StefOmega

Dom, 28/07/2013 - 11:04

Io non capisco queste minacce velate alla Cassazione. I metodi mafiosi non passano mai di moda, eh?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 28/07/2013 - 11:16

Letta, le tue chiacchiere servono solo a salvare l´apparato mafioso statale sopra la pelle dei Lavoratori ... Per fermare la deriva fallimentare del Paese dovresti, a 23 anni di distanza, comprendere il significato della caduta del Muro di Berlino e studiare a fondo ció che fece ai tempi un certo signore che si chiamava Michail Gorbaciov ... La disgrazia per il Paese che ti deve sopportare, é che la tua dignitá e intelligenza non sono comparabili nemmeno lontanamente con quelle di un´unghia del piede del citato statista. Come tutti quelli della italica casta a cui appartieni hai la zucca ottusa e dura del mafioso, del parassita, del conservatore e addirittura del reazionario con il tuo atteggiamento acritico e condiscendente verso la iniqua e feroce tassazione esistente in Italia e verso la piú volgare brutalitá autoritaria e poliziesca della magistratura italiana. Non hai la minima capacitá intellettuale di comprendere ció che sta succedendo al Paese e dove sta precipitando a causa della gentaccia come te ferocemente affamata di potere. I tuoi strafalcioni verbali farebbero ridere se non facessero piangere... Togliti di mezzo invertebrato mollusco, sarebbe molto meglio per tutti.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Dom, 28/07/2013 - 11:21

Se non assolvono il Cav non accade nulla. Ogni giorno vengono condannate delle persone che commettono reati.

Ritratto di StefOmega

StefOmega

Dom, 28/07/2013 - 11:22

Considerato che l'ha fatta franca per vent'anni, sarebbe il colmo se non lo condannassero!

SB_forever

Dom, 28/07/2013 - 11:22

Vai postare su Renzi ed il casino che c'é in casa tua (Pd ecc.) invece di fare il gradasso in casa d'altri.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Dom, 28/07/2013 - 11:25

e poi non comprendo il significato del countdown -5 -4 -3 -2 ....dopo cosa sdovrebbe succedere? che uno qualsiasi va in galera? e ch se ne frega? Oppure qualcuno pensa che arrivi la fine del mondo?

SB_forever

Dom, 28/07/2013 - 11:27

@carbou... ancora, visto che stai di "vedetta", come mai non hai letto l'articolo su Renzi e la nomenclatura PD che é di circa due ore prima?, Non hai nulla da dire? E' più facile sparare cazzate sugli altri, vero? Che sulle verità vostre! Ma siete così, vigliacchi e falsi su ogni cosa: comunisti!!!

Ritratto di Ulisse Di Bartolomei

Ulisse Di Bartolomei

Dom, 28/07/2013 - 11:32

Nel '95, un amico leghista mi confidò di avere scarsa fiducia nella realizzazione del federalismo, poiché a una sinistra sempre pronta a scendere in piazza e sfasciare quello che gli pare, protetta da "magistratura democratica", si apponeva la vigliaccheria dell'italiano "dopoguerraio" nel battersi fino alle estreme conseguenze. Oggi però in Italia una realtà si ritrova stabile: l'unità della società liberale attorno a un leader amato. Mentre il Bossi faceva "sghignazzare" con le sue bordate ad alto tasso di turpiloquio, Berlusconi fa "innamorare" soltanto nel guardarlo proferire cavolate, e alle riflessioni "bè ha difetti anche lui" quando fa qualche ingenuità di troppo... E' innegabile che queste qualità carismatiche sono rare e non mi stupisco che a sinistra, attrezzati di mediocri somari, quali si ritrovano dopo morte di Berlinguer e la “messa a riposo” di Cofferati, si siano inventati la giurisprudenza senza prove per abbattere il Cavaliere. Qui però sta il rischio! Per un liberale egli rappresenta un riferimento irrinunciabile e perderlo è il "problema". Gli ideologi marxisti non possono non saperlo! Le possibilità sono due. Se vogliono destabilizzare la società rischiando estreme conseguenze e darne la colpa ai soliti fascisti (tutti i non marxisti...), "abbatteranno" il Cavaliere, in quanto è l'occasione prossima. Se vogliono evitarlo, troveranno il modo di lasciargli i sospetti di colpa, senza però condanne detrimenti della sua libertà logistica. Dipende dalle fazioni sinistrorse che si impongono. Una di queste persegue l’abbattimento del sistema senza se e senza ma e appena possibile. Vediamo il seguito... il film sta appena a metà.

Pluto 2012

Dom, 28/07/2013 - 11:40

Mi dispiace, ma non si può metterla in questi termini. La legge è uguale per tutti. La Cassazione è chaiamata a pronunciarsi in punto di diritto in quanto i fatti sono stati riscostruiti dai giudici di merito (1*grado ed appello)e non spetta alla cassazione tornare a valutarli a meno che non sia ricontrato un vizio nel percorso logico seguito dai giudici di merito per arrivare alle loro conclusioni. Assolvere un imputato per evitare conseguenze politiche è inammissibile in uno Stato di diritto e costituirebbe un precedente pericolosissimo per la nostra emocrazia

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Dom, 28/07/2013 - 11:40

Ma perchè proprio la Corte Massima, quella che deve garantire l'equità, dovrebbe assolvere il COLPEVOLE berlusconi?. Non è loro compito badare all'andamento della Politica e voi, come i più classici dei corrotti, ora state implorando e supplicando coloro che per mestiere deve essere GIUSTI, di chiudere un occhio verso uno che ha sempre, SEMPRE, deturpato l'Ordine Giuridico con le sue sporche esternazioni. Ci vuol un coraggio da... insensati, per chiedere ciò che voi chiedete... ed una GRAN FACCIA TOSTA!.

Ritratto di libeccio

libeccio

Dom, 28/07/2013 - 11:49

Scusate ma il Cavaliere ha 3 palle?Insomma noi saremmo un paese normale se si assolve un evasore.Ma fatemi il piacere!!

hotmilk73

Dom, 28/07/2013 - 11:49

ahahahhaahah....ahahahahahah.....in un paese NORMALE,il nanopedofilo evasore sarebbe in GALERA DA 20 ANNI,ahahahahahahahah

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Dom, 28/07/2013 - 11:55

Otto milioni di debosciati sono il nulla politico, quindi non fatevi grandi seghe mentali, immaginando di valere chissà quanto!. Non vi scrivo quanto contate e quanto conta politicamente il vostro cav.olfiore, solo perchè poi si scriverebbe che Sanlusti si esprime volgarmente.

disaccordo

Dom, 28/07/2013 - 12:03

Leader scelto dal popolo? Mi sono perso 20 anni di primarie del pdl\forza italia per caso? Leader autoprocalmato di un partito da lui autocostituito di sicuro, e 9 (non dieci, ma anche fossero TUTTI gli italiani) non legittima una persona davanti alla legge, siamo uno stato di diritto!|

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 28/07/2013 - 12:08

Sallusti!!!!! Sparale meno grosse: il paese sarà normale solo se il cavaliere lo mettono in una cella e buttano via la chiave.

hotmilk73

Dom, 28/07/2013 - 12:09

ahahahah...in un paese normale,il nanopedofilocorruttore sarebbe al gabbio da 20 anni...ahahahahhah

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 28/07/2013 - 12:14

Assolto se risulta innocente. Condanna esemplare se colpevole.

vacabundo

Dom, 28/07/2013 - 12:17

E' d'obbligo condannare Berlusconi,La maggior parte del popolo è per la condanna, è come un riscatto alla miseria,Con le sue splendide uscite di pagare le escort e mantenerle ancora, questo fà di lui, un qualcosa di distruggere,Con la fame che c'è in giro, la povertà che avanza e si raddoppia ogni giorno,sentire queste cose, non fà bene a Berlusconi, anzi lo condanna e molto anche. Serve una condanna esemplare.Per la moralità e per la politica.Questa gente come lui, deve scomparire dalla politica,i sbruffoni con i soldi,senza soldi non sarebbe quello che è,ecco perchè sarei per l'inelegibilità dei troppo ricchi.Io non ho nulla contro di lui, però i fatti lo condannano,soprattutto politicamente.Mi spiego, facile facile in 8 anni del suo governo, con la stragrande maggioranza che aveva non ha saputo fare niente di buono per l'Italia e l'Italia è il popolo.Non ha fatto niente anzi, ha fatto cercare le vie di salvezza per lui in tutti i campi e soprattutto voleva l'immunità.E' giusto così? Adesso vuole fare il populista, adesso predica il bene del popolo,troppo tardi.Si è autocondannato da sè.Magari in un'altra vita, penserà meglio come comportarsi e cosa fare.

rino biricchino

Dom, 28/07/2013 - 12:25

L'italia sarebbe stato un paese normale se negli ultimi 20 anni ci fosse stata un altra destra, con leader senza interessi personali nel mondo dell'impresa televisiva e finanziaria.

Guido_

Dom, 28/07/2013 - 12:29

La cosa incredibile è vedere come si difendi Berlusconi a prescindere e come nessuno entri nel merito e dica perchè sarebbe innocente. Che siano stati frodati quasi 400 milioni al fisco italiano è un dato di fatto, nessuno lo nega. La difesa di Berlusconi dice che è colpa di manager infedeli, ma stranamente nessuno è stato denunciato da Berlusconi stesso. Ora i casi sono due: o Berlusconi è colpevole e quindi è giusto che sia interdetto da cariche pubbliche oppure è un imprenditore da strapazzo che si fa sfilare da sotto il naso ben 400 milioni di euro... Io trovo più verosimile la prima versione, voi non so...

RK63

Dom, 28/07/2013 - 12:43

UN PAESE SI PUO DEFINIRE NORMALE QUANDO UN UOMO POLITICO NON E' IL PADRONE DI UN GIORNALE E DI UNA REDAZIONE DI SERVI. VERGOGNATEVI

Bartleby

Dom, 28/07/2013 - 12:48

In un paese normale B sarebbe fuori dalla vita politica da 20 anni o forse non avrebbe neppure mai potuto avvicinarcisi.

a_zotti52@virgi...

Dom, 28/07/2013 - 13:14

questioni di punti di vista : per me il Paese e´normale se a fronte di uno o piu´reati si e´condannati punto e basta con i trucchetti e salvacondotti il centrodestra deve divbentarte un vero partito con un gruppo dirigente che lotta per le prprie ideee idee e la leadership lasciare tutto in mano ad un anziano uomo per qunto capace e´cosa stolta e stupida noi moderati/liberali abbiamo bisogno di teste pensanti e capaci di dare risposte nel medio lungo periodo ai problemi del Paese;tutto qui

KARLO-VE

Dom, 28/07/2013 - 14:06

Non siamo un paese normale mettetevewlo in testa altrimento un personaggino come berlusconi non sarebbe rimasto in politica a far il bello e il cattivo tempo a lungo. In altri paesi si dimettono per un millesimo delle malefatte combinate dal cav

@ollel63

Dom, 28/07/2013 - 14:08

non abbiamo bisogno di teste pensanti tipo "..zotti.."

KARLO-VE

Dom, 28/07/2013 - 14:15

In un paese normale B sarebbe fuori dalla vita politica da 20 anni o forse non avrebbe neppure mai potuto avvicinarcisi. Scusa Bartleby ma hai sintetizzato quello che stavo per scrivere e lo riposto

buri

Dom, 28/07/2013 - 14:26

Il guai è che non siamo un paese normale e tempo 2 giorni ne avremo la riprova

Cristina Ulcigrai

Dom, 28/07/2013 - 14:41

Forza Silvio Berlusconi e buona domenica.Ciao Cristina.

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Dom, 28/07/2013 - 15:06

L’Italia NON E’ UN PAESE NORMALE da quando questo signore ha vinto le elezioni nel 1994. Non esistono nel mondo occidentale contemporaneo persone che hanno avuto così tanto potere mediatico, politico ed economico come Silvio Berlusconi. E se non si vuole essere ingenui di proposito si sa cosa comporta ed ha comportato questa situazione. Se si ha il potere economico ad esempio si possono pagare sondaggi che servono a correggere o invertire la rotta programmatica, contraddicendo come spesso è avvenuto la propria linea politica. Tutto ciò potrebbe anche essere chiamata democrazia, ma da un partito non ci si deve aspettare che esista SOLO per vincere le elezioni successive e garantirsi poltrone, soldi e potere. Ci si aspetta che dia una prospettiva CHIARA, COERENTE ed EFFICACE per risolvere i problemi di TUTTA la gente, anche se a volte comportano dei sacrifici necessari per il bene comune. L’ accontentare l’elettorato per avere il 50% + 1 dei voti non è un comportamento responsabile. Un esempio di questo è la posizione sull’IMU del PDL. Di ottima ‘presa elettorale’ ma assolutamente inutile per sfangare l’Italia dal pantano in cui siamo stati cacciati da questo ‘grande’ statista.

Ritratto di caribou

caribou

Dom, 28/07/2013 - 15:14

SB_forever: la battuta era un`augurio più che vendetta, visto che del suo padrone bellachioma non me ne puo fregar di meno della sua sorte, come altrettanto di Renzi e PD!!!! Da quando il cav. vi ha messo in bocca la parola comunista, avete solo imparato a usare quella come difesa!!TESTE VUOTE, senza un minimo di idee propie, pappagalli d`Italia!! BANANAS!!!!!!!

Giorgio1952

Dom, 28/07/2013 - 15:28

In un paese normale non sarebbe successo nulla, perche' uno come Berlusconi non avrebbe potuto candidarsi, ha un conflitto di interessi enorme, possiede televisioni e giirnali che gli hanno permesso di condizionare l'informazione e di fatto instaurare un regime come disse Montanelli. Vi ricordo che negli Usa, paese democratico ed in cui la giustizia funziona si e' dimesso un presidente (Nixon) ed un altro (Clinton) finiti sotto empeachment per aver spiato gli avversari politici il primo, per una relazione impropria il secondo, altri candidati alla presidenza hanno dovuto rinunciare per una scappatella extra coniugale. Al nostro "imperatore" venivano sacrificate le olgettine che non erano sfruttate bensi' mantenute, come ha detto Lele Mora ma nell'uso comune "mantenuta" non e' quella che viene considerata amante, qui ce ne sono 40/50 se non e' un casino!