Panini "mafiosi" al pub, scontro Roma-Vienna

Ironia su Falcone e Impastato: indignazione bipartisan. Interviene la Farnesina. Ma il locale ha già chiuso

Roma - Il panino è diventato un caso diplomatico. I panini. Inneggianti alla mafia e infarciti di oltraggi contro gli eroi italiani che si sono battuti fino alla morte contro Cosa Nostra. Ma questo è anche un giallo, perché il bar di Vienna dove venivano venduti i sandwich di pessimo gusto è chiuso e non c'è traccia dei proprietari, italiani. Comunque la Farnesina si è mobilitata con l'incaricato d'affari dell'ambasciata a Vienna, Sergio Pagano. Pd, Sel e un redivivo Di Pietro hanno tartassato per tutto il giorno il ministro Emma Bonino perché producesse una reazione, e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha inviato lettere preoccupate sia a Bonino che a Letta.

Il locale incriminato si chiama Don Panino, e si trova in Seidengasse 31. Il primo a parlarne è stato il settimanale Panorama. Ogni panino era stato pensato con il nome di un boss, Don Buscetta, Don Corleone, ma la cosa grave è che ci sono anche un Don Falcone e un Don Peppino, con chiaro riferimento a Impastato. A far venire i brividi è poi la presentazione del sandwich. Per Impastato: «Siciliano dalla bocca larga fu cotto in una bomba come un pollo nel barbecue». Per Falcone: «Sarà grigliato come un salsicciotto».
Su Facebook è stata aperta una pagina per boicottare Don Panino, mentre la Farnesina ha fatto sapere che «su istruzioni del ministro degli Esteri Emma Bonino» l'incaricato d'affari «è intervenuto presso le autorità austriache riferendo come l'Italia ritenga «inaccettabile» e «offensivo» utilizzare nomi di persone distintesi nella lotta contro la mafia in maniera distorta».

Il locale in realtà attualmente è chiuso. I vicini riferiscono che è due mesi che non si vede nessuno. Sulla pagina Facebook si annunciava a gennaio un trasferimento di sede. Stop. Sempre dal social network, si apprende che i fondatori sono Marco e Julia Marchetta. L'idea di preparare dei «mafia-panini» sarebbe nata per «la nostalgia di casa». La fan page di Facebook mostra la foto di un uomo con il tipico look cinematografico del mafioso che addenta un panino gigante. Il caso, sebbene poco chiaro, porta comunque l'attenzione sulla moda del mafia-pub, che pare andare per la maggiore in Austria, dove ci sono due Pizzerie Mafiosi e una Pizzeria Camorra. Per tutto il giorno, finché non è arrivata la nota della Farnesina, i parlamentari del Pd Anzaldi, Cantini e Magorno, hanno denunciato «l'imbarazzante silenzio del governo». Sono necessarie «le scuse ufficiali dalle autorità austriache», rincarava Arturo Scotto di Sel. «Il locale era già chiuso prima della petizione - spiega Federico, il promotore della denuncia su Causes - ma il menu è ancora presente su tutti i siti di consegna a domicilio di Vienna lieferservice.at, willessen.at, mjam.at».

Commenti

polartwist

Dom, 09/06/2013 - 09:39

Solita usanza italica di far casino a tutti i costi. Fare una petizione contro un locale già chiuso è da malati di mente.

plaunad

Dom, 09/06/2013 - 09:41

Scusate ma il nostro Ambasciatore a Vienna che fa? Mi sa che le nostre Ambasciate ormai servano solo più per impiegare un po' di gente sfaccendata.

Mario-64

Dom, 09/06/2013 - 09:46

Loro invece hanno dato i natali ad Adolf Hitler...

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 09/06/2013 - 10:10

I soliti comunisti del casso , tanto rumore per nulla.

cgf

Dom, 09/06/2013 - 10:18

dovrebbe stupire ancora di più che si è intervenuti dopo 2 DUE mesi che il locale ha già chiuso. Classico pianto dopo che il latte...

jakc67

Dom, 09/06/2013 - 10:34

e lasciare che ognuno a casa propria faccia quello che vuole, no? se poi i commercianti sono italiani e i fatti siano in italia passibili di provvedimenti ben venga, ma gli stupidi di tutto abbisognano, meno che di pubblicità...

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Dom, 09/06/2013 - 11:01

Bonino, invece di preoccuparti dei panini austriaci, ricordati dei marò!!!

diegom13

Dom, 09/06/2013 - 11:15

Ma io proprio non ho capito la sguaiata reazione dei deputati piddini (+Sel e IdV): a parte il fatto che è una libera iniziativa commerciale, che evidentemente è già stata punita dai clienti (la gente normale fa giustizia in modo più veloce e dignitoso di quei caciaroni di giornalisti e politici italiani), la Farnesina che diavolo deve chiedere? Che il governo austriaco si metta a sindacare sul modo in cui due italiani fanno un ristorante italiano? Ma vi rendete conto della stupidità, della volgarità, dell'inutilità di certa politicaglia, sempre pronta a far partire l'indignazione, anche a vanvera?

killkoms

Dom, 09/06/2013 - 11:15

viva l'austria;la patria del fuhrer!

a.zoin

Dom, 09/06/2013 - 11:46

Sembra che ai parlamentari, bruci il culetto HE!!! Quello che sta facendo il governo è pura MAFIA. So non sei rosso e azzurro GUAI TUOI.

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Dom, 09/06/2013 - 11:59

***E dei famosi ristoranti in Italia tipo "I due mafiosi" oppure "Il Padrino" etc in uno dei quali a Roma, De Lorenzo, quello napoletano ministro della Sanità, fu pizzicato a magnà dopo pochi giorni che fu assolto...benevolmente. In galeraaaaaaa!

porthos

Dom, 09/06/2013 - 12:08

Nessuno si chiede come e perchè i due furbastri e spregiudicati gestori, considerato che il locale, a quanto si dice, "tirava", abbiano chiuso e siano scomparsi; che siano stati anch'essi "grigliati" come i loro panini ?

mrkrouge

Dom, 09/06/2013 - 12:28

Fanno bene, del nostro Paese c'è solo da vergognarsi !

Tower

Dom, 09/06/2013 - 12:29

Non è pensabile che una pensata come questa sia frutto di una mente austriaca, perché semplicemente non gliene importa abbastanza di certi fatti tristemente italiani perché ne abbiamo dettagliata conoscenza. Sono sempre gli italiani che si divertono, masochisticamente, a sparlare del proprio paese e denigrare anche le cose buone che abbiamo. A Vienna c'è anche un altro locale dal nome simpatico "I Terroni". Credete che se lo sia inventato un viennese?

plaunad

Dom, 09/06/2013 - 12:39

Mi piacerebbe sapere da che Regione vengono quei due deficenti. Non é che più che nostalgia dell'Italia abbiano nostalgia della Mafia di casa loro?

eovero

Dom, 09/06/2013 - 12:46

ma di che cosa vi lamentate? lo sanno tutti che l'Italia è il regno delle mafie!! tutti meno le nostre toghe e chi dovrebbe rappresentare la giustizia che non c'è,in questo paese sarà più facile che sia "striscia la notizia" a scovare i mafiosi,piuttosto che le forze dell'ordine!

eolo121

Dom, 09/06/2013 - 13:01

con i problemi che abbiamo tanta cagnara per un locale già chiuso assurdo gestito da italiani poi..

eolo121

Dom, 09/06/2013 - 13:01

con i problemi che abbiamo tanta cagnara per un locale già chiuso assurdo gestito da italiani poi..

MEFEL68

Dom, 09/06/2013 - 13:39

Onestamente mi sembra che i panini si riferiscano più a una presunta dotazione sessuale degli italiani che ai mafiosi e a chi li ha combattuti. Detto questo, è pietoso il goffo tentativo di don Tonino di rimettersi in luce per rientrare nel Palazzo da dove gli elettori lo hanno sfrattato.

Ritratto di terenziobdin

terenziobdin

Dom, 09/06/2013 - 14:24

ALLA FACCIA DELLA BONINO I PANINI ME LI FACCIO A CASA.

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Dom, 09/06/2013 - 14:34

invece di questa scemenza ( si sa che gli italiani all´estero vengono considerati tutt mafiosi)UNA CATENA DI FASTFOOD ITALIANI, con un marchio riconoscibile come Mc,etc.- se iniziata da un nome finanziariamente valido tipo Berl. che potrebbe fare investimenti per posizionarsi nei migliori posti di tutte le citta´del mondo-DIVENTEREBBE NEL GIRO DI QUALCHE ANNO LA PRIMA INDUSTRIA DEL PAESE, perche´l´Italia ha un nome globalmente riconosciuto proprio nella alimentazione , nei panini pizza etc. ,, ed una cosa ben fatta (con ambienti tutti uguali in tutto il mondo , ma scientificamente ITALIANI)sarebbe assolutamente necessaria essendo oggi una gravissima colpa e manchevolezza della alta impendritoria italiana ,perche´questa catena che offre prodotti selezionati italiani di fast-food ANCORA NON ESISTE-

MEFEL68

Dom, 09/06/2013 - 15:04

@@ Simbruino, l'idea è ottima, ma purtroppo inapplicabile per colpa degli italiani. Siamo noi i primi a snobbare i nostri prodotti e la cucina. La prova è che, mentre gli altri Paesi tengono e sfruttano le loro tradizioni, noi sosituiamo le nostre trattorie con i pubs, birrerie e fast foods. In altre parole, amiamo farci male da soli.

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Dom, 09/06/2013 - 15:31

***Allora, tutti 'sti imbecilli moralisti del menga; De Petrus er manettaro per primo il quale, giocava a Poker a Rho coi mafiosi insieme ad Ennio Gregolin detto "Serpico" condannato a 5 anni e mezzo per associazione mafiosa e che il nostro andò a trovare nel carcere militare di Peschiera del Garda (Caserma XXX Maggio), perché non si espongono da indignati per censurare i film sulla mafia laddove sembrano degli eroi e molti gli emulano? Te lo dico io il perché!... La gente che ragiona ed informata lo sa, azz se lo sa! Imbecilli cavalieri del nulla. Penosi commentatori.*

Ritratto di scandalo

scandalo

Dom, 09/06/2013 - 15:45

Non andrei mai a mangiar panini in questo lurido ritrovo di NAZI!! non per via dei nomi dei panini , ma per il fatto che i mafiosi e i siciliani mi sono indigesti !!

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Dom, 09/06/2013 - 15:57

Stralcio da il Corriere per prova. Da: Corriere della sera • MILANO ANNI ' 80: BISCHE, BULLI E MILIONI " Quelle nottate tra poker e poliziotti " I ricordi di " Serpico " Gregolin e le partite col futuro Tonino nazionale " Ma con Mani pulite smise di giocare " ------------------------- PUBBLICATO ------------------------------ MILANO ANNI ' 80: BISCHE, BULLI E MILIONI TITOLO: "Quelle nottate tra poker e poliziotti" I ricordi di "Serpico" Gregolin e le partite col futuro Tonino nazionale "Ma con Mani pulite smise di giocare"

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Dom, 09/06/2013 - 15:58

MEFEL gli altri ,all´estero, sfruttano anche le nostre ,di tradizioni, perche´esistono numerosissime catene di food veloce ,ITALIANO pizze calzoni panini ciagatte etc. con nomi italiani anche impropabili,ma di proprieta´tedesca americana inglese,, etc, ec,--SArebbe necessaria invece la affermazione di una catena ITALIANA al 100% con prodotti di qualita´, e che svolga anche al proprio interno attvita´culturale sul cibo italiano rivolta ai giovani. proprio perche´,per esempio, un tedesco anziano conosce discretamente bene i piatti italiani ,perche´ci e´venuto in ferie ed ha assaggiato di tutto, ma un giovane universitario tedesco, non conosce nulla, non sa la differenza tra un formaggio o l´altro od un salame o l´altro- Pero´e´molto propabile che diverra´ un amante del cibo italiano come lo e´diventato il suo zio piu´vecchio,perche´il cibo italiano piace a tutti e viene apprezzato da tutti--Quindi investire nel buon food dovrebbe essere obbligatorio per l´imprenditore italiano, anche magari con il sostegno dello stato perche´, e´una attivita´che culturalmente ci appartiene-

foxxy81

Dom, 09/06/2013 - 17:16

non capisco vendoliani, di pietro(sic) ancora lui??? e pd!!! cosa sbraitano a fare per cose che ormai non iteressano + nessuno.... Ah già la criminilatità dilagante di adesso non interessa a loro.. Solo a quel ...sant uomo di pannella .Nessuno tocchi caino. A Vienna si tocca e non va bene pure li. ah questi imbeccilli di italiani. Ci penseranno i rumeni a sistemarci per le feste in tutti sensi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

eloi

Dom, 09/06/2013 - 17:26

Chi è pronto ad impacchettare con nastro rosso bordato di nero con chiusura a croce celtica? La storia ci suggerisce i nomi da dare alle singole confezioni.

pajoe

Dom, 09/06/2013 - 20:07

Ottima occasione per mettersi in luce: PD, sel, Di Pietro e Orlando dalla lontana Sicilia, i quali, nel tempo, sono stati proprio loro a pubblicizzare nel mondo i guai di casa nostra.

polartwist

Dom, 09/06/2013 - 20:27

Simbruino: giusto per andare off-topic. Ha mai provato a preparare un panino a un tedesco o a un nordico? Magari con una fettina di prosciutto, un po' di formaggio e un pomodoro? La prima reazione è: dov'è il burro/margarina? La seconda: e la senape? La terza: il pepe non ce lo vuoi mettere? E il formaggio spalmabile? I nostri gusti sono sì esportabili, ma secondo me una buona catena italiana dovrebbe adattarsi ai gusti della gente del posto. Senza essere "talebani".

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Dom, 09/06/2013 - 21:03

Ecche reazione possiamo produrrew? il ristorante era italiano, sTIAMO ATTENTI A NON FARE ALTRE PALLE DIPLOMATICHE CON GENTE SERIA COME GLI AUSTRIACI, MICA SONO ITALIOTI

Ritratto di frank.

frank.

Dom, 09/06/2013 - 22:14

Ciccio Baciccio, ora spiegami tu che cacchio c'entrano Serpico e Di Pietro e altri ameni personaggi da te citati con questa storia qui! Dai forza, fammi un collegamento tipo Zuzzurro e Gasparre e "ce l'ho io la brioche"!!

Ritratto di enkidu

enkidu

Dom, 09/06/2013 - 22:56

a forza di esportare serie come la piovre 1,2..8, palermo-milano, e poi a forza di presentare Saviano come l'unico element di civiltà che vi aspettate. Tempo addietro un giornale norvegese di fronte ad un fatto di sangue avvenuto in italia titolava: "Donna uccisa in italia. In questo caso la mafia non c'entra" ...poi ci si lamenta

Tipperary

Lun, 10/06/2013 - 04:56

È' una cosa piccola , questa, ma emblematica della mentalità italica tafazziana di mostrarsi. Invece di esaltare pubblicitariamente il meglio si preferisce attirare l'attenzione sugli aspetti deleteri dell'Italia! Quanti locali francesi o tedeschi in Italia si presentano , per esempio, inneggiando alla repressione sanguinosa di Algeri o del Gabon , o con le code di umani in attesa a birkenau. Si mostrano invece con una bella tour eiffel o il Danubio blu all'ingresso. Italia , paese dii soliti tafazzi coglioni adesso anche falliti! Avanti così ! Bravi !