Paniz smonta la legge Severino

Allam e Paniz intervistati dal direttore Sallusti. Segui la diretta streaming da Sanremo e partecipa su Twitter con l'hashtag #controcorrente

Nemmeno una delle poltroncine rosse del teatro Biribissi è libera, quando Alessandro Sallusti inizia a parlare alla platea. “Sono stato in contatto col presidente Berlusconi fino a poco fa e lui è stato tentato, fino all'ultimo, di venire qui. Ma, capite bene, che in questo momento ogni parola detta del Cavaliere ha un peso particolare. Ma non escludo che nei prossimi giorni possa fare un annuncio proprio da questo palco. Sarebbe venuto anche a piedi qui, per stare insieme al suo popolo”. La folla esplode in un lungo applauso e ha inizio l'incontri tra Magdi Cristiano Allam e Maurizio Paniz.

“La legge Severino viola almeno in tre profili il quadro giuridico – spiega Paniz -. La funzione del parlamentare è disciplinata dalla Costituzione italiana. Come si modifica una funzione che è disciplinata dalla Costituzione? Soltanto con una legge costituzionale, ma la legge Severino è ordinaria. Non è possibile con una legge ordinaria modificare il contenuto della Costituzione. Questo è il primo profilo di valutazione. Secondo profilo: nel nostro ordinamento esiste l'articolo 25 della Costituzione secondo comma che dice che nessuno può essere punito con una legge che è stata fatta successivamente al fatto da cui deriva la condanna. In questo caso la legge è del 2012 e il reato sarebbe stato commesso nel 2001. Il terzo profilo di valutazione attiene alle norme europee: in tutta Europa vige il principio che nessun cittadino può essere sanzionato da una norma successiva al fatto commesso”.

Sallusti chiede: “Ma allora perché, a parte te, tutti hanno votato questa legge se è così incostituzionale? “Io non l'ho votata per una serie di motivi - risponde Paniz-. Tra gli altri anche perché avrebbe trasformato in reato la raccomandazione generica. Non si distingueva tra la segnalazione e la raccomandazione. Poi non l'ho votata perché abbreviava i termini della prescrizione per concussione per altro avvantaggiando Penati”. Il direttore chiosa: “Insomma il Pdl ha votato una legge che ha salvato Penati e mandato in galera Berlusconi.”

“Io vorrei dire subito, per una strana coincidenza – spiega Magdi Allam -, che il 9 settembre del 2013 entra nella storia. Tra due giorni è l'anniversario dell'11 settembre che è il più clamoroso attentato della storia. Il 12 settembre 2006 c'è stato il discorso di Benedetto XVI a Ratisbona. Il 14 settembre del 2008 con il tracollo della Lehman Brothers abbiamo il punto nodale della crisi economica. Il 15 settembre del 2006 muore Oriana Fallaci che rappresenta un'icona della nostra storia contemporanea. Sono coincidenze che fanno riflettere perché questo accanimento giudiziario nei confronti del Cav rappresenta la massima decadenza delle istituzioni". Poi il giornalista e politico vira sulla politica estera: "I ribelli siriani sono solo terroristi islamici. Sono loro, come hanno sentito Piccinin e Quirico, ad aver usato le armi chimiche. Non Assad. Oggi in Siria gli americani sono schierati, dunque, dalla parte di Al Qaeda. E' sconvolgente. Noi dobbiamo riscattare i valori inalienabili della sacralità della vita, della libertà della persona e della libertà di scelta”.

Poi si plana di nuovo sulla politica. “Trovo veramente sconvolgente una sentenza nella quale si afferma la responsabilità di Berlusconi quando viene assolto il presidente Mediaset – spiega l'avvocato -. E trovo assurdo che il popolo italiano non si ribelli alla creazione di un nuovo reato: l'ideatore di reato. E' come se uno scrive un libro su come rapinare una banca. Un altro lo legge e la rapina. Poi viene arrestato lo scrittore e non il rapinatore. E' assurdo. Ma ormai c'è poco da fare. Tra un mese Berlusconi deve decidere se andare ai domiciliari o fare i servizi sociali. Salvo che il presidente della Repubblica gli dia, non la grazia, ma la commutazione della pena. Come ha fatto con Alessandro Sallusti. Napolitano deve dare la commutazione a un uomo che per vent'anni, quando poteva stare come un pascià, ha lavorato per il Paese”.

“Io ringrazio Napolitano – dice Sallusti a proposito della sua vicenda giudiziaria -. Ma credo che mi abbia dato la commutazione, non perché gli stia simpatico, ma perché conveniva a lui, al sistema che difende. Lo ha fatto perché eravamo alla vigilia di una elezione delicatissima e un direttore in carcere sarebbe stato un vantaggio per il centrodestra. Un vantaggio che non voleva concedere”.

Poi il direttore si rivolge a Magdi Cristiano Allam: “Banalizzando: tu sei battezzato dal Papa ma perché non sei imbarazzato a stringere la mano a un Berlusconi che ha fatto i bunga bunga?" “Credo che Berlusconi sia stato un esempio di coerenza nell'assumere una posizione che ha voluto assumere una missione: bloccare quella che era una strategia, un chiaro complotto per dare il potere ai comunisti in Italia - motiva Allam -. Se noi oggi siamo qui e possiamo parlare in certi termini lo si deve anche alla sua operazione. Dobbiamo separare sempre la vita personale dall'impegno politico”.

Poi Paniz torna all'attacco dello strapotere della magistratura: “Da quando non c'è l'immunità non c'è nessun tipo di controllo nei confronti del potere della magistratura. La giustizia è un bene talmente primario che noi del centrodestra vorremmo riformarla insieme a tutti, non crediamo che si possa fare un intervento a colpi di maggioranza. Questo è il limite di essere liberali e di avere il rispetto degli altri. Poi alcune persone in ruoli chiave hanno bloccato tutto: come la presidente Buongiorno”.

Con Magdi Cristiano Allam si torna all'estero. Ma parlando sempre del Cavaliere, a partire dai tristemente noti sorrisini di Sarkozy e la Merkel. “Berlusconi costituiva un ostacolo a un disegno tecnocratico germanocentrico”, ricorda il direttore del Giornale. “Non bisogna essere dei grandi economisti – spiega Allam -, qualsiasi massaia sa bene che fino al 2001 con un milione e cinquecentomila lire una famiglia viveva bene. Nell'arco di poco tempo, con l'Euro, gli italiani sono diventati poveri”. Paniz interviene: “Bisogna dare un nome a chi ha impoverito il Paese: Romano Prodi e Mario Monti”. Allam continua: “Solo affrancandoci dall'Euro e dalla Banca centrale europea possiamo ripartire. La battaglia per la sovranità monetaria e legislativa è fondamentale. Basta pensare al Fiscal compact che è una legge europea che ci impoverisce sempre di più, imponendoci di abbassare incredibilmente il debito pubblico. Tutte queste regole sono fatte a tavolino ma non hanno nessuna valenza economica sul piano reale. Il Giappone ha un debito pubblico doppio rispetto a quello italiano, ma è un paese che va bene. Perché a differenza dell'Italia il Giappone i soldi se li stampa.”

La colpa di questa situazione? Allam non ha dubbi e punta il dito contro l'ex presidente del Consiglio: “Mario Monti è stato l'uomo inviato dalla finanza speculativa globalizzata per fare i loro interessi. Quando ha giurato sulla Costituzione era nel consiglio di Glodman Sachs e del Gruppo Bilderberg. Dobbiamo affrancarci da una realtà che mette al centro la moneta, le banche e i mercati.”

Paniz prosegue sulla stessa linea: “Berlusconi in molte occasioni ha cercato di portare l'Italia nel posto che le spetta in Europa. Ma l'asse franco-tedesco lo ha impedito. Pensiamo anche a Gheddafi: prima dell'intervento bellico il primo partner economico della Libia era l'Italia. Ora la Francia...”. Sallusti torna a bomba sulla cronaca politica di questi giorni e chiede a Paniz: “Riesci a immaginare il Pdl senza Berlusconi?”.“No lui è ancora innegabilmente il leader – risponde il legale -. Il limite del centrodestra è non aver trovato un nuovo leader. Forse anche perché il cerchio magico attorno a Berlusconi lo ha impedito”. Allam torna sulle questioni economiche: “Si deve promuovere un soggetto politico nel centrodestra che voglia la nostra sovranità monetaria, legislativa e giuridica Attraverso le primarie dobbiamo consentire la scelta di nuovi leader”.

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Lun, 09/09/2013 - 19:10

Di chi è l'idea di piazzare il moderatore su uno sgabello al centro in posizione elevata rispetto agli ospiti seduti in poltrona. Avevo già fatto questa osservazione pochi giorni fa. Sallusti sembra un pappagallo su un trespolo. Possibile che nessuno se ne renda conto?

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Lun, 09/09/2013 - 19:19

Ricordo a tutti e in particolar modo a perSilvio46 che sta facendo il giro del web un video “d’annata” con protagonista Silvio Berlusconi. Era il 1995 e il Cavaliere ospite nel programma di Michele Santoro “Tempo Reale”, appena dopo la sua discesa in campo, pronunciava frasi quanto mai inopportune col senno di poi: “Uno che viene colto con le mani nel sacco e che subisce una condanna definitiva in cui si dimostra che è stato evasore del fisco, io credo che abbia il buongusto di mettesi da parte“. Non c'è nulla da aggiungere .......

carlo-f

Lun, 09/09/2013 - 19:50

hahahaha ..... continua la sagra delle barzellette, ma costui non e' quello che ha votato e ha fatto votare il Parlamento "Ruby nipote di Mubarak"? Solo i bananas possono dare retta a quest'individuo.

ciannosecco

Lun, 09/09/2013 - 19:52

"andrea626390" Egregio,lei ha centrato il problema.Il "si dimostra" purtroppo,non si è dimostrato.Questo è il nocciolo del problema.Ma lei,la sentenza l'ha letta?Saluti.

James Cook

Lun, 09/09/2013 - 19:53

Chi Paniz! quello che leggendo le carte in parlamento disse che Ruby Rubacuori era la nipote di Mubarak! Sgarbi, Santanchè,Feltri,Brunetta per fortuna che si chiama CONTROCORRENTE, ma un ospite veramente controcorrente quando lo invitate?

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 09/09/2013 - 19:54

1) Ma nessuno ha ancora pensato a mettere Magdi Cristiano Allam come almeno uno dei possibili premier alternativi al presidente Berlusconi? Sarebbe, anzi, visto che si parla tanto (e spesso a sproposito e a dispetto) di "integrazione", un modo per "pacificare" e mettere una sorta di cerniera col mondo che ci sta invadendo. Ma, in questo caso, saremmo di fronte ad un "nuovo" italiano "più italiano" di tanti altri, colto, ottimo parlatore, cattolico e veramente innamorato del nostro Paese! - 2) Fate un DVD con tutti i video e le interviste di questo ottimo ciclo di incontri da allegare a "il Giornale"! - 3) Berlusconi nella registrazione del 1995 ha detto: "uno che viene colto con le mani nel sacco"; ma su Il Giornale di oggi non c'è scritto che i bilanci li firmava Confalonieri? Forse sono certi giudici che dovrebbero mettersi da parte!

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Lun, 09/09/2013 - 19:58

PANIZ?? ma chi?? quello che era strasicuro che ruby era la nipote dell'egiziano??? ebbe' allora c'e' da credergli....

tudai53

Lun, 09/09/2013 - 19:59

Paniz? non è un onorevole, è un ex onorevole, nemmeno nella sua Belluno l'hanno votato! Caro Paniz, per il fatto che bisogna dare un nome a chi ha impoverito il Paese, non è Prodi o Monti, bensi quel personaggio in cui anche tu fai parte nel suo libro paga!!! te a capì????

beale

Lun, 09/09/2013 - 20:01

D'accordo Paniz! Ma queste valutazioni non potevano essere fatte a legge ancora da approvare? Tutti fini giuristi dopo?

Massìno

Lun, 09/09/2013 - 20:14

Un altro genio, che se ne accorge solo ora che tocca al Silvio. Quando l'ha letta prima di votarla non ha detto nulla?

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 09/09/2013 - 20:14

andrea626390: Prima di dire le sue caxxate quotidiane da sinistrorso, si legga la sentenza e poi mi dimostri dov'è l'evasione, poi può ancora parlare o scrivere, ma prima legga e si informi e ... non aggiungo nulla.

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 09/09/2013 - 20:19

andrea626390, bé ? Ha detto il giusto Berlusconi. Non poteva mica immaginare che sarebbe stato condannato su premesse false da magistrati c0n il chiodo fisso di condannarlo sa prescindere. Questo non se lo sarebbe mai immaginato. Siamo diventati peggio che in Corea del Nord.

f.waismann

Lun, 09/09/2013 - 20:27

Giano - mi sa che l'idea è proprio del moderatore pappagallo. p.s. Chi è il comunista che ha dipinto i divanetti?

scipione

Lun, 09/09/2013 - 20:43

andrea 626390..." .... in cui si DIMOSTRA che e' stato evasore del fisco..." ..." Gia', che si "DIMOSTRA"...Cosa che non e'stata fatta in tutti e tre gradi del processo.Stronzo smettila di dire cazzate .

angelomaria

Lun, 09/09/2013 - 20:47

gli abusi che stanno succedendo su questo sito mi portano ha chieder che il giornale da libero giornale quale IO conosco prenda azioni contro certi commentatori che altamente fuori linea maleducati fino alla schifo orrificato da quello che ho letto in fede marcopagliarino migliori riguardi

angelomaria

Lun, 09/09/2013 - 20:52

solotu ti devi rendere conto di quqnto bassa sia la tua colturacaro giano

guivin

Lun, 09/09/2013 - 20:53

Ma "è" un pappagallo. E non sai che cosa c'è sotto il trespolo...

ciaciaron

Lun, 09/09/2013 - 20:53

Ma Paniz chi? Quel principe del foro che crede che la Ruby sia la nipote di Mubarak? Ah, una persona affidabile...

Ritratto di Orientale

Orientale

Lun, 09/09/2013 - 20:59

Più smontato di così.

Cosean

Lun, 09/09/2013 - 21:00

"Ci sono almeno 3 violazioni" da quando è stato condannato Berlusconi un mese fa!

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 09/09/2013 - 23:04

scipione, hai studiato a oxford immagino...

beale

Mar, 10/09/2013 - 00:27

Molti a tifare per la decadenza dal senato di Berlusconi. La storia si ripete; Pajetta occupa la prefettura di Milano e lo comunica a Togliatti il quale laconicamente gli domanda: "e adesso cosa ve ne fate?"

Ritratto di lamar burgess

lamar burgess

Mar, 10/09/2013 - 07:06

Se paniz dice che è sbagliata perché lhanno votata? E si sono pure vantati di averla approvata. Le sentenze si rispettano. Ci sono stati 3 gradi di giudizio. In galera

'gnurante

Mar, 10/09/2013 - 08:43

Hanno ragione a dire che si può far ricorso alla corte europea DOPO il voto della giunta.

Atlantico

Mar, 10/09/2013 - 09:44

Chiamasi "sentenza della Cassazione ingiusta" la sentenza che colpisce Silvio Berlusconi. Chiamasi "sentenza della Cassazione giusta" qualunque sentenza per soggetti diversi dal precedente. Questo è l'"intelligente" modo di ragionare dei veri 'credenti'.

linoalo1

Mar, 10/09/2013 - 09:47

Dai vari commenti,appare evidente che tutti i Sinistrati(leggi 'Comunisti')hanno subito un lavaggio del cervello tale da non permettergli di ragionare!Perchè?Perchè hanno un'idea fissa che è quella di rispettare il primo ed unico Comandamento dei Comunisti:Berlusconi delenda est!Non si rendono ancora conto che,se Berlusconi esce di scena,escono di scena anche loro!Si,perchè con chi se la piglieranno?Abituati come sono,ormai da 20 anni,ad avere un bersaglio su cui sparare di continuo!Moriranno di noia?Del resto,bisogna capirli!Era il loro solo ed unico passatempo!Gli Italiani?Per loro erano e sono ancora un intralcio!E lohanno sempre dimostrato e lo stanno ancora dimostrando!Per loro esiste solo Berlusconi!Lino.

SaràGrandi

Mar, 10/09/2013 - 10:01

carissimo (andrea626390) ti augurio che uno dei tuoi famigliari benga condannato UGUALE A BERLUSCONI e non come bennati ho fasino abbiamo una banca che ad oggi non si fa il processo anzi CHE MAI SI FARA , SE NON TREMI AD UNA ATROCITA COME QUESTA SARA E NE SONO CERTO UN PARENTE O COMUNISTA BUONA GIORNATA IN ATTESA TI SUCEDA BAY BAY SARA

gian paolo cardelli

Mar, 10/09/2013 - 10:09

Sempre esilaranti i commenti dei sinistrati: evitano accuratamente di commentare il COSA viene detto (per evidente incapacità), e quindi si nascondono dietro il CHI lo dice... peccato per loro che i commenti di Paniz siano sacrosanti, anche se per come la vedo io la legge Severino, grazie al suo art. 3, lascia le cose come stanno quanto all'operato della Commissione parlamentare: costei deciderà solo e soltanto sulla base di motivazioni squisitamente politiche, la sentenza (risibile peraltro) sarà solo un paravento dietro cui il PD ed i decerebrati del M5S si naconderanno per attuare una mossa puramente politica appunto, l'eliminazione del Leader "nemico", a dimostrazione della loro mediocrità e dello spaventoso conflitto di interessi in materia.

eddie02

Mar, 10/09/2013 - 10:17

marione1944@ Forse dovrebbe informarsi lei visto che non sa neppure per quale reato è stato condannato Berlusconi (non evasione, ma frode fiscale). Saluti

Giorgio1952

Mar, 10/09/2013 - 10:27

Perchè non l'hanno smontata prima di votarla?

eddie02

Mar, 10/09/2013 - 10:28

linoalo1@ Guardi che è per Lei che esiste solo Berlusconi. Per altre persone che di Berlusconi se ne strafregano (e se ne strafregano anche del PD, del PDL, del centro destra, del centro sinistra, di Grillo ecc) conta il principio. Vieni condannato per frode fiscale (non per evasione, che sarebbe già grave, ma per frode fiscale) hai il buon gusto di dimetterti. Poi ti appelli anche alla corte di Giove, ma prima ti dimetti dal Parlamento. Poi questa baggianata della legge Severino che, gli stessi che entusiasti l'hanno votata pochi mesi or sono, improvvisamente riconoscono violare praticamente tutta la Costituzione. Una cosa da sbellicarsi se uno non è un fanatico di una parte o dell'altra. Come sempre le leggi si applicano ai nemici e si ignorano (o diventano incostituzionali) quando vengono applicate agli amici. Saluti

gigi0000

Mar, 10/09/2013 - 10:47

Nessun giurista serio potrebbe sostenere la retroattività della legge penale e nemmeno delle sanzioni amministrative, alle quali farebbe riferimento qualche cervellone tanto per sostenere l'insostenibilità dell'interdizione. Non è dunque l'impianto della legge Severino in discussione, ma la sua applicazione. Le menti eccelse dei SINISTRI BUFFONI non arrivano nemmeno a comprenderne la differenza, quindi non vale neanche la pena di perdere tempo con loro. Il tempo e le pronunce delle competenti corti renderanno giustizia a Berlusconi, con la definitiva sparizione dalla faccia della terra di tutti gli incapaci SINISTRI BUFFONI, grillini compresi. Nel frattempo gli italiani saranno spremuti come limoni: Pisapia insegna: ha più che raddoppiato le tasse ai milanesi, rispetto a quelle della Moratti, ma tenta di dare la colpa a Berlusconi anche della sua incapacità mostruosa.

no beluscao

Mar, 10/09/2013 - 10:49

guilty ....game over

gian paolo cardelli

Mar, 10/09/2013 - 11:03

Eddie02, anche a lei sfuggono alcuni particolari della vicenda: 1) la commissione NON voterà in virtù della sentenza, ma nell'ottica (miope) di cacciare il "leader nemico": chi quindi pensa che sarà in virtù della "frode fiscale" (inesistente) o è un ingenuo (ad essere "politically correct") o è in totale malafede; 2) quello che sta accadendo a Berlusconi accadrà immancabilmente al prossimo leader "non di sinistra" che tenterà di cambiare il sistema di potere clientelare vigente in Italia, e senza il quale un partito come il PD ed i suoi sodali magistrati, giornalisti, pubblici dirigenti non potrebbe esistere: vale la classificazione di cui sopra per coloro che pensano che "stanno agendo solo perchè Berlusconi è stato condannato". L'ha capito, adesso?

watcheroftheskyes

Mar, 10/09/2013 - 11:06

Ma quando la legge Severino veniva votata in aula dal PDL, dov'era Paniz?

Asfalto

Mar, 10/09/2013 - 11:20

Paniz smonta cosa? Con la faccia che si ritrova non è in grado di smontare le tende di casa sua...

Asfalto

Mar, 10/09/2013 - 11:22

Bravo gian paolo cardelli, continui a scrivere idiozie. E' l'unica cosa che le riesce bene.

gian paolo cardelli

Mar, 10/09/2013 - 11:36

Asfalto, replichi nel merito, se ne è capace: le affermazioni gratuite come le sue screditano solo chi le fa.

st.it

Mar, 10/09/2013 - 11:47

di violazioni ce ne sono a vagonate già dal primo grado del giudizio le proposizioni della difesa sono sempre state ignorate ed era chiaro che la sentenza fosse già scritta e dovesse solo venire confermata nei gradi successivi di giudizio senza cambiare nemmeno una virgola.la commissione per le immunità dimostra che non ha nessuna utilità, poichè anche in questa sede non si reputa opportuno discutere del diritto(inteso come materia giuridica),ma se in una commissione non si discute,che ca...volo si fa oltre che portarsi a casa il gettone di presenza? Paniz ha perfettamente ragione ma a chi le dovrebbe esporre le sue ragioni se gli interlocutori sono sordi ? Una volta in parlamento c'erano i peones ma adesso ci sono i talebani.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mar, 10/09/2013 - 12:22

La più grande violazione la compiono questi insulsi personaggi quando si fanno eleggere in parlamento. Paniz e tutti gli altri sono gli stessi che hanno votato la legge ritenuta incostituzionale. Questa è semplicemente scizzofrenia allo stato puro.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mar, 10/09/2013 - 12:22

La più grande violazione la compiono questi insulsi personaggi quando si fanno eleggere in parlamento. Paniz e tutti gli altri sono gli stessi che hanno votato la legge ritenuta incostituzionale. Questa è semplicemente scizzofrenia allo stato puro.

gian paolo cardelli

Mar, 10/09/2013 - 12:56

Leopardi50, perchè non si legge l'articolo prima di scrivere? Paniz quella legge non la votò.

eddie02

Mar, 10/09/2013 - 12:57

gian paolo cardelli@ Che la commissione decida di votare non secondo la legge, ma per motivi politici è suo legittimo parere, non la verità. A me interessa che la legge venga rispettata, quali siano i motivi di chi vota non lo posso sapere esattamente come non può saperlo lei. Che poi Berlusconi sia colpevole od innocente nessuno di noi è in grado di affermarlo, ma in Italia la verità giudiziaria viene stabilita dai giudici. Commettono errori? Certamente sì, ma fa parte del gioco, e chi fa parte delle istituzioni questa cosa dovrebbe saperla (e accettarla) molto bene, visto che chiede a noi cittadini comuni di fare la stessa cosa. Io parto dal presupposto che lei sia una persona in buona fede e per nulla ingenua, è per questo che parlo con lei, perché lei deve considerare ingenua o in malafede chi non la pensa come lei? Dovrebbe imparare a concedere la dignità di interlocutore a chi non concorda con le sue idee. Si possono avere pareri diversi senza essere criminali o stupidi. Saluti

ciannosecco

Mar, 10/09/2013 - 12:59

"leopardi50"Ergo dal suo ragionamento che,chi la Legge l'ha controfirmata,ovvero il Presidente della Repubblica,è schizofrenico.In realtà non è la prima Legge che viene inviata alla Corte Costituzionale per le verifiche del caso.E' prassi normale nelle Democrazie, e lei questo sembra ignorarlo.Saluti.

Ritratto di Geppa

Geppa

Mar, 10/09/2013 - 13:16

Complimentoni per la massa critica di cervelli presenti all'occasione.

gian paolo cardelli

Mar, 10/09/2013 - 13:24

Eddie02, mai sentito parlare di "conflitto di interessi"? o pensa che ce l'abbia solo Berlusconi? sono vent'anni che il PD ed il M5S (per bocca dei suoi fondatori prima delle ultime Elezioni) affermano che "Berlusconi non deve stare in Parlamento", quindi ben prima dell'ultima sentenza: come può pensare che persone del genere adesso dimenticheranno i loro personali interessi a cacciare il CAv. per poterne prendere il posto ed "agiranno esclusivamente secondo il rispetto della Legge", considerando inoltre che la maggior parte dei Magistrati che hanno inseguito B per tutto questo tempo ha in tasca la tessera del PD? lo ripeto quindi: a pensare che adesso agiranno con purezza di intenti o si è ingenui o in malafede!

ciannosecco

Mar, 10/09/2013 - 13:35

"eddie02"Lei mi scuserà,ma il suo commento mi ha fatto saltare dalla sedia.Fa parte del gioco condannare un innocente?Fatto salvo il diritto di avere pareri diversi,sforzarsi di capire e informarsi ritengo sia essenziale,almeno per imbastire una discussione.Lei dice che nessuno di noi possa dare un giudizio sull'innocenza o meno di chicchessia.In realtà il sistema ci sarebbe.Per esempio,con una discreta conoscenza giurisprudenziale e leggendo le sentenze che sono a disposizione di tutti,o meglio,sentendo l'audio integrale dei processi (lo so,è di una noia mortale).Con questi dati a disposizione ognuno di noi può verificare il presupposto su quale è stato assolto o condannato un tizio qualsiasi.Non sarebbe male,osservare come operano i Magistrati in servizio e fuori servizio,così da distinguere quelli seri e professionali ( ce ne sono tantissimi) da quelli che considerano il loro ufficio l'avamposto dei Crociati in Palestina.Non so quanto lei sia preparato,ma immagino che abbia colto l'evidente sfascio dell'organizzazione della Giustizia.Molti pregiudizi sono caduti,tra cui la credenza popolare che la Magistratura abbia dei meccanismi per correggere gli errori giudiziari.Basta guardare questi pochi video che mi pregio di inviarle per capire che,caduto dentro il tritacarne della nostra Magistratura,essere innocenti e completamente estranei è un dettaglio superfluo.Saluti.

luigi civelli

Mar, 10/09/2013 - 13:42

Allam,'dobbiamo separare sempre la vita personale dall'impegno politico': Piero Marrazzo sentitamente ringrazia.

ciaciaron

Mar, 10/09/2013 - 14:57

"ciannosecco" Sinceramente la invidio perchè lei è in grado di leggere e commentare le sentaenze della Cassazione. Io sono ancora fermo al fatto che se ne prende atto e si rispetta. Visto che è così bene informato sulla situazione avrebbe la cortesia di spiegarmi perchè al sig. Berlusconi sono riconducibili 65 società off-shore? Così, per curiosità, ha una mezza idea a che cosa servono queste 65 scatole cinesi in giro per i paradisi fiscali del mondo?

st.it

Mar, 10/09/2013 - 15:34

@ tutti vi sembra che sia costituzionale la legge sul rimborso elettorale? questa legge è in assoluto contrasto con il pronunciamento del popolo sovrano in uno storico ormai referendum? nessuno ha mai trovato nulla da eccepire? e la corte costituzionale si muove solo se interpellata e tutto ciò appare a tutti assolutamente legittimo, nessuno interviene e a tutt'oggi i partiti si sono intascati una massa impressionante di denaro .questo siamo certi che sia tutto legale? Il prescritto PENATI è di certo un galantuomo e te lo raccomando: lo hanno sancito i giudici, stessa cosa vale per i vertici di mps . Poi se le strade sono parecchio affollate da lucciole significa che il mercato tira, ma non è possibile che l'unico rinviato a giudizio per essere andato a put....donnette sia stato il cav, allora bisogna dire che è davvero persecuzione giudiziaria se finisce sotto processo per l'evasione fiscale di una Società per azioni quotata in borsa, non appare chiaro come per lo stesso motivo tale valentino rossi non sia finito a processo, cosa è questo doppiopesismo? beh il cav non è un granché simpatico, ma questo non basta per mandarlo al rogo , ammesso che il tribunale dell'inquisizione sia fuori uso ma a tutt'oggi non appare sia così.

ciannosecco

Mar, 10/09/2013 - 15:39

"ciaciaron"Le rispetta e prende atto delle sentenze a scatola chiusa.Ma se fa un piccolissimo sforzo potrà anche lei rendersi conto di quanto ho affermato nel precedente commento.Le società off shore sono società che sono costituite in uno stato estero.A differenza di quanto credono molti, le società offshore non servono esclusivamente per eludere le tasse.Si opera offshore per proteggere i propri capitali e ridurre il carico fiscale.Tutti i grandi gruppi italiani operano in offshore.Saluti.