Pannella non molla sui referendum: farò ricorso

Il leader radicale: "Il Cavaliere ci ha aiutato per le firme, il suo partito no"

Roma - Quando parla Pannella Giacinto, detto Marco, ti devi rassegnare. Primo, il ritmo lo detta lui. Secondo, se lo contraddici finisci all'angolo e da lì non ti muovi. Detto questo, è sempre un piacere ascoltarlo e non solo perché generalmente ci azzecca, con lui hai sempre il titolo giusto. L'ultima è un'illuminante intervista riportata da Il Tempo a proposito della bocciatura dei referendum sulla giustizia. Sarebbe stata colpa dell'inesperienza dei vertici Pdl e del metodo inefficace di raccolta delle firme. E lo dice uno che di referendum se ne intende. Inoltre, a suo dire, nel «vecchio» Pdl c'era un piano per boicottare Berlusconi. Silvio sì che credeva nella battaglia radicale. L'anarchico più che l'allineato viene fuori in tutto il suo splendore. E fa sapere di aver preparato il ricorso anche se la situazione sembra disperata. Il quesito con più sottoscrizioni sarebbe quello sulla responsabilità civile dei giudici, a cui la Cassazione avrebbe riconosciuto 420mila firme (ne servono 500mila). Peggio tutti gli altri.

«Siamo troppo esperti - racconta al quotidiano diretto da Gian Marco Chiocci - per poter avere sorprese nel campo dei referendum. Sapevamo di avere un handicap, visto che ci sono stati anche altri che hanno raccolto le firme. Di certo c'è stata mancanza d'esperienza, aggravata dall'assenza di informazione. Ancora oggi arrivano decine di migliaia di firme da alcuni Comuni. Bisogna vedere come le valuterà la Cassazione».

Nella campagna per la raccolta delle firme sapeva di non poter contare sul Pd, ennesimo colpo al cuore di un rosso a metà. «Ricordo che quando si discuteva del referendum sul divorzio il Pci disse che avrebbe diviso la classe popolare. La tesi del Pci era che la legge doveva essere cambiata dal Parlamento. È la stessa cosa che sostiene ora Renzi, anche se lui nemmeno lo sospetta. L'unico che su queste cose è intellettualmente onesto è Violante. Ormai il Pd ha rafforzato le sue posizioni giacobine». Il centrodestra invece lo ha aiutato. «L'ottimo Silvio - fa sapere nell'intervista - ha fatto un mucchio di cavolate, che gli ho rimproverato, ma sui nostri 12 referendum ci ha provato. Li ha firmati, si è detto a favore dell'amnistia e ha avviato la raccolta di firme ma nel suo partito non gliel'hanno fatta passare. Li hanno definiti falchi e colombe ma si sono mossi da avvoltoi. Pensavano fosse finito e non lo hanno accontentato sui referendum». Unici nel centrodestra ad impegnarsi sarebbero stati Fitto e Nitto Palma. Ancora sul Cavaliere e c'è di che stupirsi. «A Silvio ho consigliato di espatriare per un paio di giorni. Gli dissi di andare a Ginevra e da lì fare una conferenza stampa per dimostrare che il combinato disposto tra l'obbligatorietà dell'azione penale e l'accanimento fa uscire l'Italia dalla ragionevolezza della legge». Poi sarebbe rientrato e, magari, l'avrebbero pure arrestato. «Ma a quel punto anche i comunisti lo avrebbero difeso».

Commenti

xgerico

Dom, 01/12/2013 - 08:49

Dai Giacinto facci spendere tempo e soldi su dei referendum che neanche raggiungeranno il quorum. Poi ti lamenti che Radio Radicale non ha soldi e piangi affinché il Governo ti paghi i buffi (con soldi nostri).

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 01/12/2013 - 09:03

Ecco bravo fai ricorso, così passi il tempo pure tu

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 01/12/2013 - 09:07

stranamente, tutti i referendum organizzati dalla sinistra di colpo diventavano validi anche con 499 mila voti, mentre quelli di destra o come questi di pannella, all'improvviso, diventano invalidi per mancanza di firme valide. oh ma che strane coincidenze..... :-) ah è questa la democrazia? opperbacco.... non ce ne eravamo accorti.... :-)

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 01/12/2013 - 09:22

Un altro di buono, parla di partitocrazia da cinquant'anni ma ci sguazza dentro come un pesce. Sto ancora aspettando che vengano applicati i due referendum sulla responsabilità civile dei magistrati e la privatizzazione della Rai. Buffone drogato.

Felice48

Dom, 01/12/2013 - 09:24

Forza Pannella fai sentire il fiato sul collo a quella parte degenerata della magistratura che si crede onnipotente e si comporta da santa inquisizione.

precisino54

Dom, 01/12/2013 - 09:31

A Pannella, politico di lotta per i diritti civili, dico che non so bene se valga esattamente la sua: "Il Cavaliere ci ha aiutato per le firme, il suo partito no", ma di certo abbiamo visto, anche con quanto da recente avvenuto, che certe posizioni non fossero uniche: Ahimè il Cav si è più volte contornato da soggetti che hanno poi cercato la “discontinuità”! Come pure ci si dimentica che: Il liberale, il democratico, è quello che lotta per dare all'avversario la possibilità di parlare! ma questo è un assunto che raramente viene capito, specie da quelli che in primo luogo si dicono ”democratici” per denominazione!

ammazzalupi

Dom, 01/12/2013 - 09:31

@ xgerico: Se si tratta di fare un referendum per FAR PAGARE AI GIUDICI I LORO ERRORI sarebbero saldi sprecati? Tu sei stato mai VIOLENTATO da una sentenza CONTROLEGGE da parte di un giudice? Se la tua risposta è SI, allora è segno che sei uno scemo (scemo komunista), se la tua risposta è NO, allora che kazzo parli a fare? Solo per dire scemenze?

castellodidrogo

Dom, 01/12/2013 - 09:50

mortimermouse,è proprio necessario che tu posti almeno una stronzata su ogni articolo ?

precisino54

Dom, 01/12/2013 - 10:02

X mortimermouse - 09:07; non nascondiamoci dietro le parole! Domanda: hai mai assistito allo spoglio elettorale in un seggio? Si? Allora sai bene la risposta! Altra domanda: sai chi deve ratificare la validità delle firme dei referendum? Si? E che questioni ti poni allora?! Per battere la gioiosa macchina organizzativa della sinistra comunista occorre stravincere! Diversamente scatta prontamente il combinato disposto di: magistratura, media, e via di seguito per rendere vano l’esito! Il referendum sulla responsabilità civile dei magistrati proposto nel ’85, che ebbe quasi numeri bulgari, e nella partecipazione e nelle percentuali favorevoli; ed oggi con tutto quanto abbiamo visto ci sarebbe meno interesse? No oggi il problema è il Cav: qualunque cosa dica o ha detto non andava bene!

moichiodi

Dom, 01/12/2013 - 10:02

Le firme farsa del cav e del pdl

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Dom, 01/12/2013 - 10:21

Per me Pannella, a differenza di altri notoriamente IMMERITEVOLI,dovrebbe essere il VERO SENATORE della Repubblica Italiana. Ma i soliti potenti dell'eterna bramosia di potere hanno metodicamente fatto finta di non conoscerlo. I giovani forse ancora non sanno che se il divorzio(Poi negli anni camuffato dalle "SOTTANE" in separazione e poi divorzio con macchinose lungaggini scoraggianti di tempo e inaudite sofferenze dei richiedenti)è arrivato anche in Italia, è anche merito soprattutto di Pannella.E così,diverse, sono le GRANDI BATTAGLIE CIVILI vinte con grandi tribolazioni da Pannella. Ed E' vero pure, riguardo agli ultimi referendum (Escluso Berlusconi)che se i nuovi grandi traditori facenti parte del nuovo C.DX., oltre ad altro, non avessero boigottato contro, i risultati sarebbero stati notevolente positivi. IMPARIAMO, in Politica, A DARE A ....CESARE quello che è di...CESARE!

unosolo

Dom, 01/12/2013 - 10:22

Pannella deve pretendere rispetto , tenendo presente del referendum cui aboliva il finanziamento ai partiti merita che tutti i partiti consegnano i rimborsi elettorali in quanto cambiando nome da finanziamento a rimborso ci hanno fregato miliardi che servivano per i servizi , cioè carceri , sanità ,sicurezza ecc, ecc , invece se li sono pappati come politici tra questi partiti c'erano moltissimi ex togati e hanno preso quei soldoni diventando palazzinari .riconsegnateci quei soldi , i ladri non sono dentro , l'unità scriveva il " governo ladro " è ora di metterli dentro o aspettiamo altri tempi? .

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Dom, 01/12/2013 - 11:05

Pannella, il disegno di legge di Emma Bonino e dei radicali (a firma Donatella Porretti e Marco Perduca) di riforma dei sindacati che fine ha fatto? E' stato messo sotto in cambio di qualche posto nel Governo dei sinistrati?

apostata

Dom, 01/12/2013 - 11:06

Sono un firmatario per il referendum sulla riforma della magistratura dubbioso e deluso per il mancato quorum. Ho firmato nel mio municipio e l'organizzazione era scoraggiante. L'iter era svolto con lentezza, l'impiegata determinava con ostentata minuziosità, i tempi della procedura che durava almeno un quarto d’ora e comportava numerose firme. Nella lunga attesa, che ha richiesto l’intera mattinata, col caldo della mattinata estiva, nel corridoio con poche sedie, molti desistevano.

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Dom, 01/12/2013 - 11:29

stenos scrive: "Un altro di buono, parla di partitocrazia da cinquant'anni ma ci sguazza dentro come un pesce. Sto ancora aspettando che vengano applicati i due referendum sulla responsabilità civile dei magistrati e la privatizzazione della Rai. Buffone drogato." I referendum che tu e tutti gli italiani stanno aspettando che vengano applicati, Pannella li ha voluti, e se non sono applicati non è colpa sua ma, 1° di questa magistratura e 2° della sinistra politica che della magistratura è complice, 3° poi vi sono gli imbecilli come te che con la loro idiozia, ignoranza, incapacità di intendere e volere sono di grande utilità ai delinquenti politici. Ciao co*******ne.

Zizzigo

Dom, 01/12/2013 - 11:34

Sbattere contro la Cassazione è come spiaccicarsi contro un muro d'acciaio, ma la caparbietà di Pannella merita, comunque, tutto l'appoggio che gli si può dare!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 01/12/2013 - 11:36

Il vecchio coyote non ha ancora capito che l'unico referendum per cui la gente sarebbe oggi disposta a votare sarebbe quello per il ripristino della pena capitale. Altro che amnistia e progressismo in salsa cannabinoide!

Felice48

Dom, 01/12/2013 - 11:38

Purtroppo troveranno l'antidoto truffa anche per il ricorso.

michele lascaro

Dom, 01/12/2013 - 11:46

Pannella fa bene a far ricorso. Tradito lui e noi elettori, che siamo assolutamente contrari ai rimborsi elettorali. Negli USA sono privati e stornati dalle tasse da chi paga, purché documentati, ma in Italia questo non succederà mai!

michetta

Dom, 01/12/2013 - 12:01

Al pensionato perenne dalla nascita Pannella, che vive con i soldi delle mie/nostre tasse, senza aver mai lavorato in via sua, vorrei far sapere che non sono state le sue richieste a convincere noi di Forza Italia (prima del Pdl) nell'andare a firmare i referendum, ne' talpoco potrebbe mai averlo potuto procurare il partito Pdl, con i suoi falchi e colombe. Solo Berlusconi Silvio, nostro Presidente, ci ha convinto a firmare, quelli che abbiamo firmato. Niente altro. Altrimenti, non sarebbe mai arrivato, ad ottenere nessuno dei numeri riconosciuti validi, di firme ottenute. Lui, il Pannella, in verita', malgrado la simpatia dimostratagli dal Presidente Berlusconi, a noi non e' andato mai a genio. Non ci e' mai piaciuto! Understand? Capito?

xgerico

Dom, 01/12/2013 - 12:01

@ammazzalupi- Ecco l'imbecille di turno! Dimmi quale referendum abrogativo, passato e avallato dal popolo e poi stato applicato!?

Anonimo (non verificato)

eloi

Dom, 01/12/2013 - 12:54

Pannella. Spero sia il prossimo P.d.R. E' l'unico che capisce di costituzione. Gli altri o non ne capiscono o ci vorrebbero far credere che noi cittadini non impegnati in politica non ne capiamo un tubo.

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 01/12/2013 - 13:28

scassa Domenica 1 dicembre I compagni sono ,sotto ogni travestimento di facciata ,i riconosciuti fautori di ogni nefandezza e contro il loro stesso popolo ,Stalin,Lenin ,Beria insegnano e hanno sempre tenuto in pugno la magistratura allora corrotta come oggi . Ne consegue che un liberale come il Cavaliere e il fantasioso multi liberale Pannella trovano un muro invalicabile ,non abbattibile,non ragionevole ,a meno che non si usino gli stessi metodi . Di conseguenza la parte civile del popolo Italiano che ha nel DNAonesta' integrità ,voglia di lavorare e non odia ,non può proprio abbassarsi a compiere azioni indegne ,per cui si difende con metodi convenzionali . Risultato ...perde ! A quando una PRIMAVERA ITALIANA ?

Silviovimangiatutti

Dom, 01/12/2013 - 13:43

"... a quel punto anche i comunisti lo avrebbero difeso". Pannella è proprio invecchiato.

cicero08

Dom, 01/12/2013 - 15:09

he errore per Pannella essersi scelto come partner principale l'ex senatore del PDL. Sui temi della giustizia, come è ovvio gli italiani non lo reputano credibile....

ammazzalupi

Dom, 01/12/2013 - 18:02

@ xgerico: se c'è uno scemo di turno quello è LEI! Forse perché i referendum hanno sempre lasciato il tempo che trovavano (per essere stati regolarmente raggirati o, comunque, resi inefficaci) che NON si debba più avere il DIRITTO di proporli e di farli? Oscenità simili sono pane quotidiano nei paesi dove i tuoi amici KOMUNISTI hanno, da tempo, abolito la libertà! Se vuoi prendere il kulo qualcuno, limitati agli abitanti di casa tua. Fai miglior figura.