Il Parlamento lumacaPer approvare una leggepassano 359 giorni

Nell’ultima legislatura è stato impiegato in media quasi un anno (359 giorni) per approvare ciascuna delle proposte di legge di iniziativa parlamentare

Nell’ultima legislatura è stato impiegato in media quasi un anno (359 giorni) per approvare ciascuna delle proposte di legge di iniziativa parlamentare. È quanto è emerso dalla prima analisi sull’efficacia della politica italiana e comunitaria nell’ultima legislatura illustrata dal presidente della Coldiretti Sergio Marini nel corso dell’Assemblea annuale dell’organizzazione degli imprenditori agricoli con 15mila coltivatori.

Si tratta di un "record negativo a livello comunitario con il parlamento spagnolo che ha impiegato in media 163 giorni per approvare una legge nella IX legislatura (1aprile 2008 - 13 dicembre 2011) e quello francese 271 giorni nella XIII legislatura ( periodo 20 giugno 2007 - 30 settembre 2011) ma che "fa addirittura impallidire la pesante burocrazia dell’Unione Europea dove, nel periodo dall’avvio del Trattato di Lisbona ad oggi, per completare un processo legislativo, tra Commissione, Parlamento e Consiglio dei Ministri a 27, si è impiegato in media 264 giorni, il 36 per cento di tempo in meno", ha spiegato Marini.

Che poi ha aggiunto che "le procedure di approvazione a livello nazionale e comunitario si intersecano o si sommano e i tempi di attesa per i cittadini e le imprese si moltiplicano. Le risposte delle Istituzioni non sono più compatibili con i cambiamenti rapidi che intervengono nella società e nell’economia e si va avanti a forza di decreti mentre occorre accelerare le riforme a livello nazionale e comunitario senza perdere più tempo e arrivare al più presto alla costruzione degli Stati Uniti d’Europa".

Inoltre, secondo quanto rilevato dalla Coldiretti, sulle 8.205 proposte e disegni di legge presentati nel corso dell’ultima legislatura appena 205 sono andati in porto ed approvati, con una percentuale di efficacia di appena il 2,5%, che metterebbe in crisi qualsiasi azienda italiana.

In Germania nei cinque anni della XVI legislatura sono state presentate al Parlamento 905 iniziative legislative ma ne sono state complessivamente approvate ben 612 con una percentuale di approvazione di circa il 68% mentre in Spagna su 559 iniziative legislative presentare 203, ben il 36%, sono state approvate nella IX legislatura (1 aprile 2008 - 13 dicembre 2011) e in Francia nella XIII legislatura ( periodo 20 giugno 2007 - 30 settembre 2011) su 5064 presentate sono state approvate 439 (9 per cento).

Commenti

cgf

Gio, 05/07/2012 - 10:02

e tutte le Leggi ferme ancora alla Camera dove il Presidente Fini si era fatto garante di chiudere l'iter entro l'estate (di 3-4 anni fa)? Con certe riforme fatte, probabilmente, non saremmo qui a piangere sullo spread e sull'8% del debito...

giufra2009

Gio, 05/07/2012 - 10:03

Basti pensare all'affido condiviso bis, presentata nel 2008 e ancora tutt'oggi, niente, e si suppone che neppure nel 2013....Per quanto mi riguarda, i nostri politici, non servano neppure per fare una legge!!! Motivo in più per non andare a votare il prossimo anno. Almeno personalmente se non viene approvata la legge sull'affido condiviso bis, nel più breve tempo possibile, nè io,nè i miei parenti e/o amici, non andremo quel giorno al voto!

Ritratto di perseus68

perseus68

Gio, 05/07/2012 - 10:10

Eh ci credo. E quando manca il numero legale perche' i lorsignori sono a spasso, e quando si presentano 450 mila emendamenti solo per dar fastidio all'avversario politico e via dicendo, chiaro che ci vuole 1 anno. E quanto ci costa una legge ? fate il conmto di un anno di stipendio per tutta la masnada di scaldapoltrone, uscieri, barbieri di palazzo, camerieri, portaborse e borsette....hai voglia a pagare.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 05/07/2012 - 11:10

Se ci fosse all'ordine del giorno l'aumento di stipendio per la casta, si voterebbe in 2 secondi e nessuno mancherebbe. Ecco perchè, questa casta se ne deve andare, o meglio, la dobbiamo mandare a casa in blocco.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 05/07/2012 - 11:23

E' il minimo, cosa pretendevate? Siamo al cinque di luglio, tempo di vacanze. I banchi del Parlamento sono vuoti, non serve l'obbligo di presenza, non siamo mica a scuola! Ora si parte per le vacanze superpagate, ci rivediamo a metà settembre. Saluti al popolino.

futuro libero

Gio, 05/07/2012 - 11:29

Dipende dalla legge, se fosse una legge che aumenta loro stipendio e privilegi basterebbero 5 minuti e sarebbero, guarda caso, tutti d'accordo appassionatamente. Se ci fosse una legge che dovrebbe tagliare qualche loro privilegio, anche in questo caso sarebbero tutti d'accordo e in 5 minuti sarebbe già votata.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Gio, 05/07/2012 - 11:45

Riforme , riforme , sopratutto diminuire il numero dei parlamentari. Ne basterebbero 150 o 200 al massimo e 100 senatori con compiti regionali. Meno chiacchere e sveltire le procedure.

C.teRamius

Gio, 05/07/2012 - 12:06

Quando Berlusconi diceva le stesse cose veniva trattato come un traditore della patria, un antidemocratico, ecc., ecc., ecc. Il tempo è sempre galantuomo.

silvio frappa

Gio, 05/07/2012 - 12:44

Questo ormai lo sanno anche i sassi ... non è un parlamento, è un campo da tennis dove al posto delle palline usano leggi che alla fine diventano BESTIALITA'. Quanto poi alla moralità/efficenza/professionalità di chi scalda sedie e pigia bottoni in quel posto che ormai è un cesso, meglio non parlarne.

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 05/07/2012 - 12:53

Dimenticate Di Dire Che Queste Leggi Erano Tutte Ad Personam

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 05/07/2012 - 13:25

365 giorni? neanche un anno: è andata bene. Il problema è di dove sta la colpa ed ormai lo ha capito pure Alfano: il problema è nel sistema bicamerale, con rimbalzo continuo di leggi e proliferazione di emendamenti ad ogni passaggio. Va fatta una riforma seria, portando il parlamento ad una sola camera. Ebbene cosa hanno fatto? Propongono ancora un sistema bicamerale, in cui però il Senato si occuperà di altre cose, chissà, pare delle Regioni. Questa è la nostra classe politica: non vuole mollare i "posti" per i tanti sederi da accontentare. Abbiamo 950 parlamentari per poco più di 60milioni di abitanti: con lo stesso rapporto in Cina le sedute del parlamento dovrebbero farle allo stadio. Ed Alfano ci viene a raccontare che lavora per noi ... un altro che ci ha presi per deficienti.

fossog

Gio, 05/07/2012 - 14:28

Ancora ? ma lo sanno anche i cani che questo nostro non è un parlamento moderno, civile, ma una invenzione fatta da poveracci che vivevano nel '700. Ed i regolamenti parlamentari sono ancora più beceri e scimmieschi del parlamento e di chi ne scalda le sedie..... dire ancora che non funziona non serve, quello che serve è demolirlo e ricostruirlo con regole civili ed intelligenti, cose che certo non avremo da queste bestie/vecchi di oggi.

Il giusto

Gio, 05/07/2012 - 14:47

Agli amici del fallito...la fate facile voi!!!Ma provate ad andare a letto alle 4 del mattino dopo una notte di bunga-bunga!Ovvio che quando avete un'ora di tempo la dovrete dedicare a qualche legge "personale"!Ormai ,a parte qualche decina di innamorati,hanno tutti capito il disastro dell'ultimo decennio!E adesso si candida come ministro dell'economia!!!!Ridicolo!!!1 invio 11.23 2 invio 11.51 3 invio 12.37 4 invio 14.39 perchè non pubblicate i miei commenti?Paura???

Ritratto di febbraio23

febbraio23

Gio, 05/07/2012 - 15:25

GIUSTO ...GIUSTO !! il bunga bunga?? guarda che io ho 43 anni ne lavoro da 25 probabilmente non andremo mai in pensione per pagare con i nostri contributi i pensionati di oggi...ho la sfiga di essere nata nel momento sbagliato e di dover lavorare per tutta la vita (sempre che mi tengano) 30 anni fa la gente andava in pensione a 55 anni o dopo 15 anni di lavoro era anche lì colpa del bunga bunga?? o dei DC che hanno governato questo paese dal dopo guerra fino al bunga bunga? 10 anni di cattiva gestione non sono sufficienti per rovinare una nazione.

gardadue

Gio, 05/07/2012 - 15:33

#13 Il giusto Vai a vedere chi ha scritto la Costituzione chi ha voluto due Camere chi ha voluto un presidente eletto dal parlamento(LADRO) chi ha voluto LA CORTE COSTITUZIONALE (DIPINTA DI ROSSO ) troverai nomi interessanti si SONO TUTTI CATTOCOMUNISTI è LI CHE è NATO IL FALLIMENTO ITALIANO . Comunque per farti contento ti dico la prima legge che faranno i falliti che voti tu cittadinanza subito a chi nasce in ITALIA fai un bell'applauso ai tuoi falliti cattocomunisti. Comunque il tuo commento non l'avrei postato neanche io è solo frutto della tua fantasia

antonio54

Gio, 05/07/2012 - 15:43

#13 Il giusto: cosa c'entra la lentezza del parlamento con le minciate che scrive lei? Anziché scrivere scemenze si acculturi non perda tempo.

guidode.zolt

Gio, 05/07/2012 - 15:48

credo che, per adeguare il parlamento ai tempi loro... sia urgente l'adozione di parrucche incipriate...

guidode.zolt

Gio, 05/07/2012 - 15:56

Urge il partito dei forconi, e' l'unica via di salvezza!

gardadue

Gio, 05/07/2012 - 16:43

#14 febbraio Ciao amica secondo me hanno più colpe quelli della falce e martello perchè tutto quello che la DC ha fatto lo ha fatto in funzione anticomunista. E probabilmente ha salvato il paese da una deriva Comunista. I risultati sono sotto gli occhi di tutti tu stessa ne hai scritto ( comunque in quegli anni andavano in pensione a 40 anni non a 55) però io non me la sento di scaricare colpe eccessive alla dc (il meridione nemmeno un dittatore come Mussolini è riuscito a raddrizzarlo) . Piuttosto ho visitato 3 paesi ex FALCE E MARTELLO Romania e li mi viene da piangere tutte le volte che penso a quello che ho visto (2002) la miseria era totale non scherzo quando vedi in città bidoni dello sporco che contengono solo carta o macellerie che vendono solo ali e cosce di pollo surgelate e nessuno ha i soldi per comprarli con nonne 80enni (ad ogni angolo della strada) con la mano tesa a chiedere la carità capisci che gli errori della dc son sempre meglio della miseria COMUNISTA continua

Massimo Bocci

Gio, 05/07/2012 - 17:11

In una VERA repubblica di MAFIA comunista catto ( i LADRI 47), ci vuole calma per approvare un provvedimento bisogna analizzarlo verificare la sua efficacia (rafforzamento del regime) e sulla redditività (al regime dei LADRI) e calcolo spartitorio di quanto renderà (a loro i LADRI) altrimenti si cassa perché cosa inutile “iè”,.…..perché questo è il primo quesito di costituzionalità??? " A chi giova"(cui prodest) e se la risposta in solido non è inconfutabilmente alla loro MANGIATOIA .....si cassa tempo perso,….. oh no vorrete mica far perdere del tempo (fatturabile ha simile cricca di professionisti)…. lo sapete quanti soldi ci vuole per diventare onorevole (si fa per dire) non possono mica sprecare il tempo per quisquilie di popolino, loro sono in affari…. LOSCHI!!!!

gardadue

Gio, 05/07/2012 - 17:18

14 febbraio23 Cara amica poi ho passato le ferie (2009) in Croazia li sono arrivato tardi lo sviluppo era pari a quello dell ITALICA CAMPANIA (senza i soldi del nord pensioni pagate dal nord statali pagati dal nord falsi invalidi pagati dal nord) perciò i progressi ci sono anche se tutti già dal primo mattino te li ritrovi al bar a bere birra e fumare sigarette con lo sguardo assente( Il passato COMUNISTA è evidente disintegra la personalità). A dimenticavo ho pagato 3mila euro di dentista (e si può scaricare l'iva in italia ) quando qui a BRESCIA di tre preventivi il più basso era 11mila . . Poi la Polonia DECOMUNISTIZZATA (FALCE E MARTELLO VIETATI PER LEGGE )Dove gli unici strascichi Comunisti sono la non voglia (TIPO MERIDIONE) di lavorare degli uomini e il loro alcolismo . Ti saluto ricordandoti che il 2013 è vicino e falce e martello ce li ritroveremo in casa (che disastri col meridione che ci ritroviamo) e la mazzata sarà enorme un bacio gardadue

Ritratto di tinycricket

tinycricket

Gio, 05/07/2012 - 17:28

Per carità, ci mancherebbe anche che fossero produttivi!!! Meno leggi fanno, meno danni fanno.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 05/07/2012 - 18:12

complimenti fini, fai proprio un bel lavoro.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 05/07/2012 - 18:46

359 giorni? neanche un anno: direi che è andata bene. Il problema è di dove sta la colpa ed ormai lo ha capito pure Alfano: il problema è nel sistema bicamerale, con rimbalzo continuo di leggi e proliferazione di emendamenti ad ogni passaggio. Va fatta una riforma seria, portando il parlamento ad una sola camera. Ebbene cosa hanno fatto? Propongono ancora un sistema bicamerale, in cui però il Senato si occuperà di altre cose, chissà, pare delle Regioni. Questa è la nostra classe politica: non vuole mollare i "posti" per i tanti sederi da accontentare. Abbiamo 950 parlamentari per poco più di 60milioni di abitanti: con lo stesso rapporto in Cina le sedute del parlamento dovrebbero farle allo stadio. Ed Alfano ci viene a raccontare che lavora per noi ... un altro che ci ha presi per deficienti

Carlo Mario

Gio, 05/07/2012 - 19:02

La casta dei politicanti è troppo presa dai loro interessi privati, dallo studio approfondito su come approfittarsi parassitariamente del popolo Italiano, dalle tresche, dalla corruzione e dalla concussione...certo che non hanno tempo per fare ciò per cui noi poveri idioti continuiamo a votarli !