La parola


È un termine americano riferito a quelle persone schiave della bottiglia sul posto di lavoro: un esercito silenzioso che beve insegnando, guidando un tir, azionando un macchinario o prima di entrare in sala operatoria. Non esistono statistiche precise sul problema; se il Trentino ha istituito test anti-alcol per i lavoratori , l'unica «fotografia» in merito è quella scattata dall'Istituto superiore di sanità, insieme al coordinamento delle Regioni, secondo cui una quota tra il 4 e il 20 per cento degli incidenti sul lavoro sarebbe legata all'alcol. Significa che un minimo di 37 mila e un massimo di 188 mila infortuni dipendono dall'abuso di bevande.