Passera: non c'è spazioper introdurre nuove tasse"Dico no alla patrimoniale"

Intervenuto a <em>Radio anch'io</em> il ministro dello Sviluppo economico sottolinea che il peso fiscale in Italia è già elevato. L'obiettivo è ridurlo, ma ora non è possibile

Con l'economia che stenta a riprendere slancio sarebbe impensabile - oltre che controproducente - introdurre nuove tasse. Il ministro Corrado Passera lo sa bene ed esclude "ulteriori interventi", ribadendo che il peso fiscale "è già elevato". A quelli che insistono sulla patrimoniale Passera risponde che "la fiscalità introdotta attraverso il salva-Italia ha l’obiettivo di mettere una tassa", l’Imu, "chiara, sui patrimoni immobiliari e crescente", pertanto "una forma di patrimoniale coerente con la situazione attuale del paese l’abbiamo fatta. Non credo personalmente che un’altra grossa tassa oggi sia una cosa da fare".

L'obiettivo: ridurre le tasse

Passera sa che non è il momento per metterlo nell'agenda del governo, ma ribadisce che uno degli obiettivi priotitari del governo (o dei governi futuri) è quello di ridurre "le tasse a quelli che le pagano". Come fare per realizzarlo? Le variabili sono due: "Dobbiamo creare le condizioni e cioè che tutti paghino le tasse e fare in modo che la crescita economica crei più gettito".

Intervenuto a Radio anch’io il responsabile dello Sviluppo economico descrive l'attuale situazione che sta attraversando il nostro Paese con un'efficace metafora: "Questo è il momento del vento contro, del timone da tenere con grande fermezza. Sappiamo anche che questi mesi sono i più difficili - ha detto Passera - perchè c’è tutto l’effetto di dieci anni di non crescita, l’effetto delle misure che abbiamo preso per i conti e che adesso mordono nella carne viva, c’è l’effetto di un’Europa che tarda a dare risposte unitarie".

La Germania pensa solo ai conti

Occorre "maggiore impegno per la crescita", sottolinea il ministro. Ma c'è un problema di non poco conto: "Non abbiamo tutti con noi, gli incontri debbono servire per consolidare il fronte di coloro che si rendono conto che è necessario creare più lavoro in Europa". Ovviamente il pensiero va subito al Paese governato dalla Merkel, e Passera lo conferma: "La Germania è portabandiera dei Paesi che danno importanza esclusiva alla disciplina dei conti. Il disagio occupazionale e l’insufficienza della crescita devono essere fronteggiate. L’Europa deve fare di più".

 

Commenti

opzionemib0

Mar, 19/06/2012 - 11:00

una classe politica letame. comunque prima o poi arriverà anche per loro il momento del conto.per loro e per i loro figli.

opzionemib0

Mar, 19/06/2012 - 11:00

una classe politica letame. comunque prima o poi arriverà anche per loro il momento del conto.per loro e per i loro figli.

Massimo Bocci

Mar, 19/06/2012 - 11:10

Passera,l'unica cosa che lo fa accettare e' il nome,ma come non c'è spazio basta allungare F24 una pagina in più con gli spazzi per le cifre da rapinare ed e' fatta facile come rubare le caramelle a un bambino e dei rimbambiti Italioti che credano che ancora gli rubiate in tasca per la patria,....Passera un sussulto di dignità scrivetelo sul frontespizio del modulo, tasse per il regime (comunista Catto) non vorrete Italioti che si tagli l'appannagio al comunista sul colle (240 milioni)ma che figure farebbe quando incontra i grandi del mondo non vorrete che lo considerino solo un miserabile ...comunista!!! Qual'e !!!!

Massimo Bocci

Mar, 19/06/2012 - 11:10

Passera,l'unica cosa che lo fa accettare e' il nome,ma come non c'è spazio basta allungare F24 una pagina in più con gli spazzi per le cifre da rapinare ed e' fatta facile come rubare le caramelle a un bambino e dei rimbambiti Italioti che credano che ancora gli rubiate in tasca per la patria,....Passera un sussulto di dignità scrivetelo sul frontespizio del modulo, tasse per il regime (comunista Catto) non vorrete Italioti che si tagli l'appannagio al comunista sul colle (240 milioni)ma che figure farebbe quando incontra i grandi del mondo non vorrete che lo considerino solo un miserabile ...comunista!!! Qual'e !!!!

falcogiu

Mar, 19/06/2012 - 11:11

su dai ministro se vuoi ti do qualche suggerimento? si potrebbero tassare i nostri rapporti sessuali , le ore di sonno che ancora ci facciamo, le liti condominiali..........ci avete massacrati non avete pieta' di niente , si spera in un cambiamento per le famiglie in difficolta'.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 19/06/2012 - 11:20

Ridurre le tasse a tutti (IRPEF, IMU e accise carburanti in primis) e introdurre la patrimoniale per i redditi schifosamente piu' alti, no eh? Troppo comodo, questo e' il governo di banchieri, assicuratori e casta politica.

falcogiu

Mar, 19/06/2012 - 11:11

su dai ministro se vuoi ti do qualche suggerimento? si potrebbero tassare i nostri rapporti sessuali , le ore di sonno che ancora ci facciamo, le liti condominiali..........ci avete massacrati non avete pieta' di niente , si spera in un cambiamento per le famiglie in difficolta'.

andrea bruscoli

Mar, 19/06/2012 - 11:18

non ci credo proprio. torneranno a tassare, anche l'aria che respiriamo. Come faranno, diversamente, a continuare a pagare le retribuzioni dei vertici istituzionali, dal capo della polizia, a quello delle entrate, al super ispettore dei servizi segreti, ai magistrati, ai parrucconi con doppi incarichi (vecchi incontinenti) ecc. ecc. ?? i giovani ad attendere di diventare vecchi. Vien da pensare: felice colui che non nasce, o che non è nato. Se non ci mobiliteremo, noi forze produttive, moriremo sotto il peso della loro inezia e accidia. scordiamo crescita (di che ?) e ripresa (di che ?). Quando il frigo sarà vuoto, allora si muoverà qualcuno, alquanto incazzato. Io sono pronto. W l'Italia, cari saluti cari amici, Andrea

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 19/06/2012 - 11:20

Ridurre le tasse a tutti (IRPEF, IMU e accise carburanti in primis) e introdurre la patrimoniale per i redditi schifosamente piu' alti, no eh? Troppo comodo, questo e' il governo di banchieri, assicuratori e casta politica.

andrea bruscoli

Mar, 19/06/2012 - 11:18

non ci credo proprio. torneranno a tassare, anche l'aria che respiriamo. Come faranno, diversamente, a continuare a pagare le retribuzioni dei vertici istituzionali, dal capo della polizia, a quello delle entrate, al super ispettore dei servizi segreti, ai magistrati, ai parrucconi con doppi incarichi (vecchi incontinenti) ecc. ecc. ?? i giovani ad attendere di diventare vecchi. Vien da pensare: felice colui che non nasce, o che non è nato. Se non ci mobiliteremo, noi forze produttive, moriremo sotto il peso della loro inezia e accidia. scordiamo crescita (di che ?) e ripresa (di che ?). Quando il frigo sarà vuoto, allora si muoverà qualcuno, alquanto incazzato. Io sono pronto. W l'Italia, cari saluti cari amici, Andrea

Ritratto di vaipino

vaipino

Mar, 19/06/2012 - 11:24

Tranquillo passera, gli Italiani si sono arrangiati , hanno tagliato da soli tasse e peso fiscale. Se non ci credi vedi quanto avete incassato dalla denuncia dei redditi e IMU . A breve non ci saranno più soldi per pagare le tredicesime e quattordicesime agli statali , come vedi non c'era bisogno di voi per rimettere le cose a posto. Quando mancano i soldi le famiglie si tengono ben stretti gli ultimi denari, di certo non li daranno per IMU o balzelli . Auguri passera e fammi sapere cosa diranno le guardie forestali calabre o i dipendenti del ministero quando non gli pagherai la "sudatissima" tredicesima.

Ritratto di vaipino

vaipino

Mar, 19/06/2012 - 11:24

Tranquillo passera, gli Italiani si sono arrangiati , hanno tagliato da soli tasse e peso fiscale. Se non ci credi vedi quanto avete incassato dalla denuncia dei redditi e IMU . A breve non ci saranno più soldi per pagare le tredicesime e quattordicesime agli statali , come vedi non c'era bisogno di voi per rimettere le cose a posto. Quando mancano i soldi le famiglie si tengono ben stretti gli ultimi denari, di certo non li daranno per IMU o balzelli . Auguri passera e fammi sapere cosa diranno le guardie forestali calabre o i dipendenti del ministero quando non gli pagherai la "sudatissima" tredicesima.

giovanni.ceriana

Mar, 19/06/2012 - 11:43

ottima ricetta quella di c. p.: aspettare che la crescita crei più gettito. ma quale crescita, quella che non arriverà mai se le imprese e il mondo del lavoro in generale continuano ad essere strangolati da uno stato strozzino? Non ti viene in mente caro Passera che l'unico modo per fare ripartire l'economia è lasciare in tasca alla gente 200 € in più al mese, che potranno essere così destinati al risparmio o ai consumi, unico sistema per riavviare la crescita economica? Per fare questo l'unico modo è ridurre le tasse: e poi non bisogna essere professori per capire che con tasse più basse e conseguente aumento dei consumi le imprese assumono personale e si riduce la disoccupazione. Ora come ora 10 disoccupati sono un costo sociale e una tragedia umana; se le imprese avessero la possibilità di assumerli, lo stato potrebbe contare su 10 dichiarazioni dei redditi in più. Troppo facile vero? Meglio mantenere lo status quo, che sicuramente garantisce i vs. attuali privilegi.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 19/06/2012 - 11:43

La spesa pubblica in Italia,è gonfia a dismisura,per foraggiare interessi personali dei politicanti,sindacati, foraggiare un sistema di clientele,di "sussidi" locali(il SUD),agevolando il lavoro "nero",in una sequela infinita di scandali e sprechi,pagati "dagli altri",in un sistema fiscale che nel tempo è diventato sempre più INIQUO,farraginoso,vessatorio,di tipo medievale. Occorrerebbe una vera rivoluzione fiscale,e funzionale del sistema per ridurre il costo di questo enorme calderone,pagato sempre dai soliti,che non sono più disposti a mantenere "gli altri. Il sistema ci sarebbe,ma nessun politicante(grillini inclusi),lo vuole affrontare,per paura di perdere consensi. Quindi,solo chiacchere,senza affrontare alla radice il problema,ovvero:RIDURRE LA SPESA PUBBLICA(incluso l'"accoglienza" di milioni di "migranti"),e contemporaneamente,RIVEDERE DI SANA PIANTA,L'IMPIANTO IMPOSITIVO,per renderlo più EQUO,secondo l'uso che uno fa del SERVIZIO,ripartendolo secondo classi di reddito.

Marcello58

Mar, 19/06/2012 - 11:44

difatti paghiamo troppe tasse, dirette ed indirette, in più ci sono tutti i servizi imposti che equivalgono ad altrettante tasse. E' una giungla di balzelli e gabelle, con in più una scheggia impazzita dello Stato che sono l'asse EQUITALIA ed INPS (di fatto sono siamesi....) che pretendono con soluzioni vessatorie di ridurre chiunque capiti loro sotto ad una poltiglia sanguinolenta e succube. Ma lo Stato non accenna a dimagrire, a curare il famelico appetito per poter pagare il conto di tutti gli sprechi e le decisioni sbagliate. Ma non basta, non è assolutamente capace di prendere una direzione verso le liberalizzazioni, verso l'incentivazione alla produzione ed agli investimenti (cosa che davvero farebbe ripartire l'economia). Ora ci chiedono di quadrare i LORO conti, squassando i nostri. Bella pensata, forse ne era capace anche il più ignorante degli ignoranti. La cosa insopportabile è che tutto ciò sia imposto, senza alcun incentivo o riconoscimento. No, così non va, davvero!

cast49

Mar, 19/06/2012 - 11:41

sicuramente dovranno venir fuori i soldi per la grecia, e a meno che monti non li abbia già messi da parte, qualche altro balzello si inventerà...togliere i soldi ai ricconi compresi quelli di questo governo, non sia mai vero?

giovanni.ceriana

Mar, 19/06/2012 - 11:43

ottima ricetta quella di c. p.: aspettare che la crescita crei più gettito. ma quale crescita, quella che non arriverà mai se le imprese e il mondo del lavoro in generale continuano ad essere strangolati da uno stato strozzino? Non ti viene in mente caro Passera che l'unico modo per fare ripartire l'economia è lasciare in tasca alla gente 200 € in più al mese, che potranno essere così destinati al risparmio o ai consumi, unico sistema per riavviare la crescita economica? Per fare questo l'unico modo è ridurre le tasse: e poi non bisogna essere professori per capire che con tasse più basse e conseguente aumento dei consumi le imprese assumono personale e si riduce la disoccupazione. Ora come ora 10 disoccupati sono un costo sociale e una tragedia umana; se le imprese avessero la possibilità di assumerli, lo stato potrebbe contare su 10 dichiarazioni dei redditi in più. Troppo facile vero? Meglio mantenere lo status quo, che sicuramente garantisce i vs. attuali privilegi.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 19/06/2012 - 11:43

La spesa pubblica in Italia,è gonfia a dismisura,per foraggiare interessi personali dei politicanti,sindacati, foraggiare un sistema di clientele,di "sussidi" locali(il SUD),agevolando il lavoro "nero",in una sequela infinita di scandali e sprechi,pagati "dagli altri",in un sistema fiscale che nel tempo è diventato sempre più INIQUO,farraginoso,vessatorio,di tipo medievale. Occorrerebbe una vera rivoluzione fiscale,e funzionale del sistema per ridurre il costo di questo enorme calderone,pagato sempre dai soliti,che non sono più disposti a mantenere "gli altri. Il sistema ci sarebbe,ma nessun politicante(grillini inclusi),lo vuole affrontare,per paura di perdere consensi. Quindi,solo chiacchere,senza affrontare alla radice il problema,ovvero:RIDURRE LA SPESA PUBBLICA(incluso l'"accoglienza" di milioni di "migranti"),e contemporaneamente,RIVEDERE DI SANA PIANTA,L'IMPIANTO IMPOSITIVO,per renderlo più EQUO,secondo l'uso che uno fa del SERVIZIO,ripartendolo secondo classi di reddito.

Marcello58

Mar, 19/06/2012 - 11:44

difatti paghiamo troppe tasse, dirette ed indirette, in più ci sono tutti i servizi imposti che equivalgono ad altrettante tasse. E' una giungla di balzelli e gabelle, con in più una scheggia impazzita dello Stato che sono l'asse EQUITALIA ed INPS (di fatto sono siamesi....) che pretendono con soluzioni vessatorie di ridurre chiunque capiti loro sotto ad una poltiglia sanguinolenta e succube. Ma lo Stato non accenna a dimagrire, a curare il famelico appetito per poter pagare il conto di tutti gli sprechi e le decisioni sbagliate. Ma non basta, non è assolutamente capace di prendere una direzione verso le liberalizzazioni, verso l'incentivazione alla produzione ed agli investimenti (cosa che davvero farebbe ripartire l'economia). Ora ci chiedono di quadrare i LORO conti, squassando i nostri. Bella pensata, forse ne era capace anche il più ignorante degli ignoranti. La cosa insopportabile è che tutto ciò sia imposto, senza alcun incentivo o riconoscimento. No, così non va, davvero!

cast49

Mar, 19/06/2012 - 11:41

sicuramente dovranno venir fuori i soldi per la grecia, e a meno che monti non li abbia già messi da parte, qualche altro balzello si inventerà...togliere i soldi ai ricconi compresi quelli di questo governo, non sia mai vero?

marcowinner

Mar, 19/06/2012 - 11:59

vaipino attento cosi ci ciulano quelli della casta . Aumentano L'iva ad ottobre al 23 e 12 % La matematica è una scienza esatta ed i conti devono tornare.. Lo spread non è un rutto di chi ha mangiato troppo ma un rospo che ci fanno ingoiare..

marcowinner

Mar, 19/06/2012 - 11:59

vaipino attento cosi ci ciulano quelli della casta . Aumentano L'iva ad ottobre al 23 e 12 % La matematica è una scienza esatta ed i conti devono tornare.. Lo spread non è un rutto di chi ha mangiato troppo ma un rospo che ci fanno ingoiare..

Topazio

Mar, 19/06/2012 - 11:58

certo che dice no alla patrimoniale! quella toccherebbe - poco poco - i ricchi! le tasse le prendono sono dai poveracci che sono già tartassati fuori misura. e pagano da anni proprio etici e giusti quelli che ci goverano e che guarda caso sono ultraricchi. un po' di vergogna mai???

Topazio

Mar, 19/06/2012 - 11:58

certo che dice no alla patrimoniale! quella toccherebbe - poco poco - i ricchi! le tasse le prendono sono dai poveracci che sono già tartassati fuori misura. e pagano da anni proprio etici e giusti quelli che ci goverano e che guarda caso sono ultraricchi. un po' di vergogna mai???

oliba

Mar, 19/06/2012 - 12:09

la vergogna non sa dove sta di casa, faccia di tolla andate a casa tutti. Non scrivo quello che penso se no mi censurate.

oliba

Mar, 19/06/2012 - 12:09

la vergogna non sa dove sta di casa, faccia di tolla andate a casa tutti. Non scrivo quello che penso se no mi censurate.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 19/06/2012 - 12:08

Si continua con questa "vecchia" visione dell'"Economia della crescita"(alimentando un'economia virtuale),laddove invece si dovrebbero innescare meccanismi,orientati all'"Economia della decrescita". Riduzione tasse,spesa pubblica,esigenze/"conquiste" superflue,pretese,assistenzialismo "migranti"(non è xenofobia,ma difesa della propria barca esistenziale). Ritorniamo ad un'economia sostanziale,ad una sana visione della vita,dei rapporti interpersonali,sfruttando la tecnologia,NON IL CONSUMISMO a oltranza,massimizzando le risorse,le attitudini naturali,rinnovabili,investendo il più possibile in ricerca,non con lo scopo primario di consumare di più,ma di impiegare risorse nostrane,non in un "terziario" smisurato/gonfiato,ma in beni vendibili,gestiti localmente,sfruttando i benefici della globalizzazione,senza esserne succubi inermi. Rivedere quindi tutta la logica sin qui in essere,politica ed economica e morale. La crescita,come la si è sempre vista,pensata,non ci sarà più!.

gvn1975

Mar, 19/06/2012 - 12:09

VERGOGNA!!! avreste dovuto fin dall'inizio inserire una patrimoniale e come disse a suo tempo Berlusconi un contributo di solidarietà da applicare da un certo reddito in su. Invece siete andati a colpire subito chi aveva meno ed ora non avete più margine per colpire chi.........ma un momento.....patrimonio, reddito elevato.....VERGOGNA!!!

Ritratto di thewall

thewall

Mar, 19/06/2012 - 12:08

Comunque, a questo punto, avrei preferito una patrimoniale piuttosto che le mille tasse che sono state introdotte. Almeno la patrimoniale va a colpire i redditi più alti e non tutti. Invece aumentando imu, carburanti e diminuendo le pensioni si va a colpire tutti, anche i più poveri.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 19/06/2012 - 12:08

Si continua con questa "vecchia" visione dell'"Economia della crescita"(alimentando un'economia virtuale),laddove invece si dovrebbero innescare meccanismi,orientati all'"Economia della decrescita". Riduzione tasse,spesa pubblica,esigenze/"conquiste" superflue,pretese,assistenzialismo "migranti"(non è xenofobia,ma difesa della propria barca esistenziale). Ritorniamo ad un'economia sostanziale,ad una sana visione della vita,dei rapporti interpersonali,sfruttando la tecnologia,NON IL CONSUMISMO a oltranza,massimizzando le risorse,le attitudini naturali,rinnovabili,investendo il più possibile in ricerca,non con lo scopo primario di consumare di più,ma di impiegare risorse nostrane,non in un "terziario" smisurato/gonfiato,ma in beni vendibili,gestiti localmente,sfruttando i benefici della globalizzazione,senza esserne succubi inermi. Rivedere quindi tutta la logica sin qui in essere,politica ed economica e morale. La crescita,come la si è sempre vista,pensata,non ci sarà più!.

gvn1975

Mar, 19/06/2012 - 12:09

VERGOGNA!!! avreste dovuto fin dall'inizio inserire una patrimoniale e come disse a suo tempo Berlusconi un contributo di solidarietà da applicare da un certo reddito in su. Invece siete andati a colpire subito chi aveva meno ed ora non avete più margine per colpire chi.........ma un momento.....patrimonio, reddito elevato.....VERGOGNA!!!

Ritratto di thewall

thewall

Mar, 19/06/2012 - 12:08

Comunque, a questo punto, avrei preferito una patrimoniale piuttosto che le mille tasse che sono state introdotte. Almeno la patrimoniale va a colpire i redditi più alti e non tutti. Invece aumentando imu, carburanti e diminuendo le pensioni si va a colpire tutti, anche i più poveri.

Cinghiale

Mar, 19/06/2012 - 12:16

#9 Topazio - #10 oliba - In accordo con voi.

Cinghiale

Mar, 19/06/2012 - 12:16

#9 Topazio - #10 oliba - In accordo con voi.

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 19/06/2012 - 12:26

l' IMU non è altro che una patrimoniale camuffata: pertanto passera stia zitto

macchiapam

Mar, 19/06/2012 - 12:32

Vi sono parecchie ragioni per escludere risolutamente l'opportunità di una tassa patrimoniale, quanto meno se viene pensata negli stessi termini generalisti adottati nel dopo guerra. Va anzitutto considerato la difficoltà di applicarla in modo equo: le attuali difficoltà nell'applicazione dell'IMU ne sono la prova. Di conseguenza, l'insorgere di un enorme contenzioso, difficilmente assorbibile dalle commissioni tributarie e destinato a durare decenni. In secondo luogo, il depauperare grandi patrimoni ne scoraggerebbe i titolari dall'investire, proprio nel momento in cui i nuovi investimenti sono indispensabili per favorire lo sviluppo. Last but not least, la considerazione che una tassa patrimoniale non può essere che una pistola a un colpo, e perciò può essere varata solo dopo che i flussi eccessivi di spesa siano stati bloccati. Il che, allo stato, non è.

beppe1941

Mar, 19/06/2012 - 12:50

ehehehhe...fa bene....la patrimoniale colpirebbe lui e tutti i suoi amici compresa la gran parte dei governanti,magistrati e ...giornalisti ...ehhhehe

ruggi

Mar, 19/06/2012 - 12:57

Vorrei sapere che Passera dicesse se l'IMU è o no una patrimoniale visto che non colpisce il reddito ma il "patrimonio" che viene chiamato "valore catastale".

aliberti

Mar, 19/06/2012 - 13:11

perchè l'imu non è già una patrimoniale ab aeternum? se uno su una seconda casa deve pagarci 1% all'anno equivale a pagare una patrimoniale del 10% ogni 10 anni... sulla prima casa meglio non parlo sennò dico qualche parolaccia a quelli del pdl

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 19/06/2012 - 13:17

Meglio che paghino i poveri, come sempre. Meglio l'imu, una patrimoniale sui poveri, visto che banche, assicurazioni, sindacati e potentati vari praticamente l' hanno scampata. Come dice Monti : equa, paga chi ha meno, piu' equa di cosi'. Alle elezioni pero' pagheranno Berlusconi e soci.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 19/06/2012 - 13:16

#20 beppe1941 La patrimoniale è sbagliata perché tu la vacca la puoi mungere, ma non le puoi tagliare via una bistecca, perché quella dopo non fa più latte. Mi sa che tu ragioni con la testa di Napolitano, che sembra piena di "primavera araba".

gibuizza

Mar, 19/06/2012 - 13:38

Ma questo essere ci è o ci fa? Ma come fa a pensare di mettere nuove tasse? Italiani, volete svegliarvi o no?

mariolino50

Mar, 19/06/2012 - 13:59

#2 Massimo Bocci lei deve mangiare molto pesante, e la cattiva digestione le fà vedere comunisti dappertutto, se ce ne fosse stati di veri e in maggior numero forse non saremmo a questo punto, l'appannaggio del Presidente è di poco superiore ai 200000 euro, la sua cifra sono le spese di tutta la presidenza chiunque ci vada, anche il divo Silvio, non tiriamo fuori insulsi confronti con altri paesi, l'unico palazzo confrontabile potrebbe essere Versailles dove si paga il biglietto, ma questo è in uso e non si può entrare.

Leonardo Marche

Mar, 19/06/2012 - 14:02

Caro ministro, potrebbe essere così cortese da indicarci quale/i provvedimenti avete preso che permetteranno all'Italia di crescere e che non essendoci stati finora hanno fatto si che il paese per 10 anni non crescessee? Per crescere si deve aumentare export e quindi: 1) avere energia a buon prezzo 2) ridurre il cuneo fiscale e quindi il peso dello Stato 3) facilitare transito merci e persone 4) creare uno stato di certezza di diritto 5) fare pressioni per ridurre valore dell'euro. Voi avete: 1) no al nucleare, continuato il fotovoltaico. 2) messo lIMU alle aziende e aumentato il peso dello Stato 3) aumentato il prezzo della benzina 4) non riformata la giustizia 5) pressioni? Quali? Le uniche gemme che avete prodotto, se funzioneranno: a) autorizzazioni impianti energia sotto presidenza del consiglio b) liberalizzazione distribuzione benzina. Per il resto? Anche la decantata cura dimagrante dei ministeri è bluff, non verrà mandato a casa un solo dirigente, si eviterà solo riassunzioni

giottin

Mar, 19/06/2012 - 14:03

Come non c'è spazio per nuove tasse, su da bravi, fate un piccolo ritocchino alle accise, un paio di punti di iva, un piccolo prelievo notte tempo ai cc, ma poi cosa vi sto ad insegnare, voi siete maestri nel trovare questi spazi, ah sì dimenticavo togliete pure i 30 giorni di ferie tanto non ci andrà più nessuno. Hai visto mai quanti spazi ci sono ancora, piccolo passerotto non andare via, resta ancora...

clorindo

Mar, 19/06/2012 - 14:09

passera è la solita storia da che sono al mondo..i dipendenti pagano le tasse, non possono farne a meno, gli altri no..c'è chi evade, chi elude, chi usa la mille leve che il fisco complice gli offre..ma il libero professionista, l'artigiano, il commerciante, l'imprenditore..se puo' e riesce..le tasse non le paga..è una questione di testa, di cultura, o meglio di ignoranza..in germania le pagano tutti, anche chi potrebbe evitarlo..si è mai chiesto perchè?

epc

Mar, 19/06/2012 - 14:27

La sola cosa su cui sono d'accordo con Passera è che l'IMU, soprattutto quella sulla prima casa ma non solo, è già di per sè una patrimoniale, visto che non colpisce un reddito ma un patrimonio acquisito (e in generale già abbondantemente tassato.....) Inoltre tutti coloro che invocano una patrimoniale "per i redditi alti" dovrebbero pensare che per definizione la patrimoniale colpisce il patrimonio, e non il reddito, quindi la ricchezza già acquisita (e tassata), indipendentemente dal fatto che renda o no (e la tassa sulla prima casa è l'esempio eclatante). La tassa straordinaria sui redditi alti, che mi sempbra sia ciò che in realtà invocano, mi pare che si chiami (nell'ipocrita linguaggio politichese) "contributo di solidarietà" ed è stata introdotta (mi pare, ma potrei sbagliarmi, in buona fede) dal governo Berlusconi.....

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 19/06/2012 - 15:06

Passera ha ideato il decreto: Facciamo le nozze coi fichi secchi.

Giulio42

Mar, 19/06/2012 - 15:51

Si, l'IMU una giusta tassa, peccato che le Fondazioni ne siano escluse, le banche sono tutte fondazioni, non parliamo poi del Vaticano che poverello ha problemi contabili, e le scuole private e quanto altro serve ad escludere i grandi patrimoni dal pagamento della tassa. La patrimoniale non guasterebbe se fosse rivolta verso i grandi patrimoni, ma già questo va contro natura.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 19/06/2012 - 15:52

Dice no alla patrimoniale. E mica non lo sapevamo che è stato messo lì dal vecchio e distruttivo governo per difendere gli interessi degli speculatori e del vecchio (anche come età) prenier

GilbertoVR

Mar, 19/06/2012 - 16:01

Credo che il Minostro Passera stia preparando, realmente, ciò che serve a nostro Paese, non più incrementi della tassazione generale ma una vera e forte patrimoniale. Solo così si potrà avere equità e , nel tempo, la riduzione dell'imposizione fiscale alla maggioranza dei cittadini. Una importante tassazione sui patrimoni, già esistente nei diversi Paesi Europei, toccherà , proporzionalemente , i piccoli e soprattutto i grandi patrimoni che ora sono esenti o poco toccati dal fisco. Le parole del ministro, mi auguro, siano espresse in modo di intorbidire le acque in vista dei provedeimenti futuri: partimoniale e riduzione dei pubblici dipendenti.

baio57

Mar, 19/06/2012 - 16:22

#33 luigipiso - Non si dimentichi che Passera è stato ( penso lo sia tutt'ora) per anni il braccio destro del possessore della tessera n°1 del Pd , fin dai tempi Olivetti , della Cir ,passando poi per il Gruppo l'Espresso . Ah dimenticavo ,a lei non interessano le cose in orbita Pd ,visto se non erro, che è molto più a sinistra.

mariotredue

Mar, 19/06/2012 - 16:22

Passera: "l’Imu, "chiara, sui patrimoni immobiliari e crescente", pertanto "una forma di patrimoniale coerente con la situazione attuale del paese l’abbiamo fatta." A parte che una "una forma di patrimoniale coerente con la situazione attuale" sarebbe stata quella di tassare del 10000000% i capitali scudati frutto di evasione che sopratutto Passera ha fatto rientrare dal solito paradiso fiscale. Stesso discorso per beni mobiliari come BOT, CCT, derivati esotici, fondi, azioni e porcherie varie. Inoltre l'IMU per banche, fondazioni e immobiliaristi non esiste altro che coerenza. Quindi la patrimoniale sulle famiglie, che hanno messo tutti i loro risparmi su un tetto da mettere sulla testa, l'hanno fatta...altro che andare dai frati ad Assisi a fare penitenza. Pertanto oggi Passera ci ha dimostrato che chi è un ladro è anche un bugiardo infatti... Berlusconi ribadisce: "No alla patrimoniale" http://tinyurl.com/d4ozfu6

mariotredue

Mar, 19/06/2012 - 16:29

Passera: "l’Imu, "chiara, sui patrimoni immobiliari e crescente", pertanto "una forma di patrimoniale coerente con la situazione attuale del paese l’abbiamo fatta." A parte che una "una forma di patrimoniale coerente con la situazione attuale" sarebbe stata quella di tassare del 10000000% i capitali scudati frutto di evasione che sopratutto Passera ha fatto rientrare dal solito paradiso fiscale. Stesso discorso per beni mobiliari come BOT, CCT, derivati esotici, fondi, azioni e porcherie varie. Inoltre l'IMU per banche, fondazioni e immobiliaristi non esiste altro che coerenza. Quindi la patrimoniale sulle famiglie, che hanno messo tutti i loro risparmi su un tetto da mettere sulla testa, l'hanno fatta...altro che andare dai frati ad Assisi a fare penitenza. Pertanto oggi Passera ci ha dimostrato che chi è un ladro è anche un bugiardo infatti...30 novembre 2011 Berlusconi ribadisce: "No alla patrimoniale" http://tinyurl.com/d4ozfu6

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Mar, 19/06/2012 - 16:52

La patrimoniale? E cos'è l'IMU specialmente sulle seconde case ( + 200% ), l'aumento al 20% della tassazione degli investimenti finanziari, il bollo faraonico sui dossier titoli? E' ora di dire basta al FANCAZZISMO DI STATO: la patrimoniale va messa a chi non ha mai prodotto nulla, timbrando per gli altri, ai loro capi che meno se ne accorgono ed a tutti coloro che considerano il LAVORO UNA VARIABILE INDIPENDENTE MEDITERRONEA ed assume FANCAZZISTI CAMMINATORI. VOGLIAMO LA MERKEL COME PREMIER, CHE, SE e' RIUSCITA A TRASFORMARE I TETESCHI DEBOSCIATI DAL FANNULLISMO DDR, RIUSCIREBBE SENZ' ALTRO A RIMANDARE NELLE MINIERE DI ZOLFO I SICULOPROFITTATORI: ALMENO POTREMO ACCENDERCI CON GLI ZOLFANELLI LE CANDELE UNA VOLTA ANDATI IN DEFAULT A CAUSA LORO ( TKFS ) " KOMUNISTI FANCAZZISTI TASSISTI STATAIOLI ", cominciate a produrre prima di pretendere i frutti che avete gia' mangiato a scrocco.

blackbird

Mar, 19/06/2012 - 16:56

Notizia ANSA: i maggiori acquirenti di case a Londra (da gennaio 2012) sono gli italiani, abbiamo battuto anche i russi. L'ANSA si chiede: per mettere al sicuro i capitali o per preparare il definitivo trasloco in Inghilterra? Notizia del TIMES: Cameron dà il benvenuto ai francesi che scappano dal fisco vorace. Gli stenderemo il tappeto rosso, dice. Non credo disdegnerà gli italiani che faranno la stessa scelta. Sono capitali e imprese che scappano dall'Italia, e dopo lo scherzetto di tassare i capitali scudati, questa volta non rientreranno più. Senza soldi e senza imprenditori sarà dura fare "crescita"!

giardinodiviola

Mar, 19/06/2012 - 17:32

Non ho più fondoschiena da offrire!!!

giardinodiviola

Mar, 19/06/2012 - 17:32

Non ho più fondoschiena da offrire!!!

zuchet

Mar, 19/06/2012 - 18:10

Ma scusate l'IMU non è una patrimoniale a carico, principalmente, del ceto medio? Guardate che l'IMU per le seconde case, a conti fatti, comporterà un esborso mediamente pari da 2,5 a 3 volte l'esborso della vecchia ICI e sono tantissimi quelli che hanno la seconda casa senza per questo poter essere considerati, in nessun modo, dei "ricchi". Quelli di voi che mi leggono pensino alla loro personale situazione, considerino se hanno una seconda casa, riflettano se sono dei "ricchi". La patrimoniale sul ceto medio è già stata applicata: è l' IMU.

zuchet

Mar, 19/06/2012 - 18:10

Ma scusate l'IMU non è una patrimoniale a carico, principalmente, del ceto medio? Guardate che l'IMU per le seconde case, a conti fatti, comporterà un esborso mediamente pari da 2,5 a 3 volte l'esborso della vecchia ICI e sono tantissimi quelli che hanno la seconda casa senza per questo poter essere considerati, in nessun modo, dei "ricchi". Quelli di voi che mi leggono pensino alla loro personale situazione, considerino se hanno una seconda casa, riflettano se sono dei "ricchi". La patrimoniale sul ceto medio è già stata applicata: è l' IMU.

Cinghiale

Mar, 19/06/2012 - 18:13

Caro Passera, la patrimoniale poteva essere l'unica tassa che poteva essere aplicata andando a colpire chi è davvero ricco e non la metti? Ma allora non capisci proprio un H!

Cinghiale

Mar, 19/06/2012 - 18:13

Caro Passera, la patrimoniale poteva essere l'unica tassa che poteva essere aplicata andando a colpire chi è davvero ricco e non la metti? Ma allora non capisci proprio un H!

ntn59

Mar, 19/06/2012 - 18:48

Continuano a prenderci per i fondelli: L'IMU non è già una patrimoniale?

ntn59

Mar, 19/06/2012 - 18:48

Continuano a prenderci per i fondelli: L'IMU non è già una patrimoniale?

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Mar, 19/06/2012 - 19:00

#42 Cinghiale (494) : Passerea capisce .... e capiscde benissimo : i tipi come te sono quelli che vanno tassati di piùesaiperché? NON CI CAPISCONO UNA MAZZA.

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Mar, 19/06/2012 - 19:00

#42 Cinghiale (494) : Passerea capisce .... e capiscde benissimo : i tipi come te sono quelli che vanno tassati di piùesaiperché? NON CI CAPISCONO UNA MAZZA.

Roberto Casnati

Mar, 19/06/2012 - 19:23

Anche il ragionier Fantozzi sa che qualsiasi tassa "patrimoniale" è un assurdo che corrisponde al vecchio adagio di tagliarsi gli "attributi" per far dispetto alla moglie. Prima di tutto è da considerare che, se i patrimoni son "legali", le tasse le hanno già ampiamente pagate; poi si consideri che la sola minaccia di tassa patrimoniale, oltre a quelle che già ci sono come l'IMU, induce all'esportazione di tutto ciò che si possa esportare con automatica ulteriore fuga degl'investimenti; oltre a questo se si tassano i patrimoni questi, nel tempo, tendono a zero annullando, quindi il temporaneo "vantaggio" offerto dalla tassa che, a questo punto, si autoestingue perchè non ci saranno più patrimoni da tassare! La "patrimoniale"? Davvero una tassa alla quale possono pensare solo gl'imbecilli!

Roberto Casnati

Mar, 19/06/2012 - 19:23

Anche il ragionier Fantozzi sa che qualsiasi tassa "patrimoniale" è un assurdo che corrisponde al vecchio adagio di tagliarsi gli "attributi" per far dispetto alla moglie. Prima di tutto è da considerare che, se i patrimoni son "legali", le tasse le hanno già ampiamente pagate; poi si consideri che la sola minaccia di tassa patrimoniale, oltre a quelle che già ci sono come l'IMU, induce all'esportazione di tutto ciò che si possa esportare con automatica ulteriore fuga degl'investimenti; oltre a questo se si tassano i patrimoni questi, nel tempo, tendono a zero annullando, quindi il temporaneo "vantaggio" offerto dalla tassa che, a questo punto, si autoestingue perchè non ci saranno più patrimoni da tassare! La "patrimoniale"? Davvero una tassa alla quale possono pensare solo gl'imbecilli!

Ritratto di rebecca

rebecca

Mar, 19/06/2012 - 21:19

E bravo Passera!!! la patrimoniale deve essere introdotta non per i pensionati o lavoratori. Ma per la casta che guadagna in solo mese quanto un operaio guadagna in tutta la sua vita lavorativa e pensionistica. Italiani siamo in buone mani.....doppio sigh

Ritratto di rebecca

rebecca

Mar, 19/06/2012 - 21:19

E bravo Passera!!! la patrimoniale deve essere introdotta non per i pensionati o lavoratori. Ma per la casta che guadagna in solo mese quanto un operaio guadagna in tutta la sua vita lavorativa e pensionistica. Italiani siamo in buone mani.....doppio sigh

katya

Mar, 19/06/2012 - 21:26

La verità è che se non si azzera questo parlamento con ancora troppi lecchini del PDL non si avranno delle vere riforme, vedi il conflitto di interessi oppure la non privatizzazione della RAI o ancora i tanti fiumi di finanziamenti pubblici a giornali che poi vanno ai vecchi partiti che si spartiscono il malloppo insomma elezioni ad ottobre ed un parlamento pulito senza delinquenti

katya

Mar, 19/06/2012 - 21:26

La verità è che se non si azzera questo parlamento con ancora troppi lecchini del PDL non si avranno delle vere riforme, vedi il conflitto di interessi oppure la non privatizzazione della RAI o ancora i tanti fiumi di finanziamenti pubblici a giornali che poi vanno ai vecchi partiti che si spartiscono il malloppo insomma elezioni ad ottobre ed un parlamento pulito senza delinquenti

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mar, 19/06/2012 - 22:04

Mettere una patrimoniale ai "grandi patrimoni" per eliminare l'IMU gravante sulla prima casa e diminuire l'irpef ............. potrebbe essere un'idea!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mar, 19/06/2012 - 22:04

Mettere una patrimoniale ai "grandi patrimoni" per eliminare l'IMU gravante sulla prima casa e diminuire l'irpef ............. potrebbe essere un'idea!

voce.nel.deserto

Mar, 19/06/2012 - 23:04

Monti ha poco tempo per salvare l'Italia,l'Europa ed il suo governo.Se fallisce il giorno 28 ed il giorno 29,va a casa e noi ad elezioni anticipate. Sperimo che Monti regga:significherebbe il successo del lavoro intrapreso.. Altrimenti ci terremo le Serracchiani che le sparano grosse e a raffica le bufale, con frequenza di tiro impressionante senza capir nulla di ciò che sta succedendo. Il PD si sta svegliando solo ora da un lungo sonno caratterizzato da sogni da incubo dominati da Berlusconi e dal suo stile di vita e dalla poca affidabilità dei suoi tesorieri che sottoporrei senz'altro a revisione contabile anche ai fini dell'accertamento della ocrretta rappresentazione della realtà delle loro "certificazioni"..

voce.nel.deserto

Mar, 19/06/2012 - 23:04

Monti ha poco tempo per salvare l'Italia,l'Europa ed il suo governo.Se fallisce il giorno 28 ed il giorno 29,va a casa e noi ad elezioni anticipate. Sperimo che Monti regga:significherebbe il successo del lavoro intrapreso.. Altrimenti ci terremo le Serracchiani che le sparano grosse e a raffica le bufale, con frequenza di tiro impressionante senza capir nulla di ciò che sta succedendo. Il PD si sta svegliando solo ora da un lungo sonno caratterizzato da sogni da incubo dominati da Berlusconi e dal suo stile di vita e dalla poca affidabilità dei suoi tesorieri che sottoporrei senz'altro a revisione contabile anche ai fini dell'accertamento della ocrretta rappresentazione della realtà delle loro "certificazioni"..

maxkent

Mar, 19/06/2012 - 23:13

Ottimo: il primo passo è dire che bisogna ridurre le tasse a chi le paga. Il secondo passo, dati alla mano, è dire che non le paga per intero quasi nessuno (sono così tante che tutti hanno la coscienza sporca, anche e per primo lo stesso stato!). Ergo, le tasse non si ridurranno mai. E poi "occorre più crescita e più lavoro". Ma va!!! E' davvero geniale questo Passero! Come farlo senza ridurre le tasse è il decimo mistero di Fatima. Non gli passa neanche per la testa (ma quanto è grande la testa di un Passero?) la riduzione della spesa pubblica, che da sola abbasserebbe le tasse, e di molto. Ma Passero ragiona da bancario: la gente non deve avere soldi in tasca, deve avere debiti, possibilmente con le banche, che così possono dirigere le danze. Se lasci i soldi in tasca alla gente, questa fa quello che vuole: se li riempi di tasse e debiti deve rivolgersi a te per un prestito, un posto di lavoro, uno sconto, pure per respirare.

maxkent

Mar, 19/06/2012 - 23:13

Ottimo: il primo passo è dire che bisogna ridurre le tasse a chi le paga. Il secondo passo, dati alla mano, è dire che non le paga per intero quasi nessuno (sono così tante che tutti hanno la coscienza sporca, anche e per primo lo stesso stato!). Ergo, le tasse non si ridurranno mai. E poi "occorre più crescita e più lavoro". Ma va!!! E' davvero geniale questo Passero! Come farlo senza ridurre le tasse è il decimo mistero di Fatima. Non gli passa neanche per la testa (ma quanto è grande la testa di un Passero?) la riduzione della spesa pubblica, che da sola abbasserebbe le tasse, e di molto. Ma Passero ragiona da bancario: la gente non deve avere soldi in tasca, deve avere debiti, possibilmente con le banche, che così possono dirigere le danze. Se lasci i soldi in tasca alla gente, questa fa quello che vuole: se li riempi di tasse e debiti deve rivolgersi a te per un prestito, un posto di lavoro, uno sconto, pure per respirare.

FRANCK56

Mar, 19/06/2012 - 23:39

Dove andremo a parare?mai visto in vita mia un periodo cosi in balia delle onde, nessuno sa cosa fare,forse hanno ragione i Maya....

roby55

Mer, 20/06/2012 - 00:16

Caro Passera, il peso fiscale era già elevato al tempo di Berlusconi e voi avete avuto la faccia tosta di aumentarle e condirle con le lacrime di coccodrillo della signora Fornero. Mario Giordano scrive da 15 sugli sprechi della politica, se il Berlusca avesse eliminato il 10% di quanto denunciato, il Paese starebbe decisamente meglio. Senza eliminazione di sprechi, le tasse come fai ad abbassarle? Cordiali saluti.

marco-70

Mer, 20/06/2012 - 00:22

dopo che monti ha passato tutto il suo tempo solo ad inventare nomi alle sue tasse per espropriare legalmente denaro ora devono pensare al modo di ridurle.....qualcosa non mi torna!!!

FRANCK56

Mar, 19/06/2012 - 23:39

Dove andremo a parare?mai visto in vita mia un periodo cosi in balia delle onde, nessuno sa cosa fare,forse hanno ragione i Maya....

roby55

Mer, 20/06/2012 - 00:16

Caro Passera, il peso fiscale era già elevato al tempo di Berlusconi e voi avete avuto la faccia tosta di aumentarle e condirle con le lacrime di coccodrillo della signora Fornero. Mario Giordano scrive da 15 sugli sprechi della politica, se il Berlusca avesse eliminato il 10% di quanto denunciato, il Paese starebbe decisamente meglio. Senza eliminazione di sprechi, le tasse come fai ad abbassarle? Cordiali saluti.

marco-70

Mer, 20/06/2012 - 00:22

dopo che monti ha passato tutto il suo tempo solo ad inventare nomi alle sue tasse per espropriare legalmente denaro ora devono pensare al modo di ridurle.....qualcosa non mi torna!!!

giovanni mensi

Mer, 20/06/2012 - 07:27

L'aumento delle tasse da parte del governo monti ha provocato la RIDUZIONE DELLE ENTRATE e AUMENTO DELLA DISOCCUPAZIONE, crisi delle aziende e delocalizzazione. Come e' possibile che con questi GROSSOLANI ERRORI ci siano ancora politici che sostengono questo governuncolo?

giovanni mensi

Mer, 20/06/2012 - 07:36

L'aumento delle tasse da parte del governo monti ha provocato la RIDUZIONE DELLE ENTRATE e AUMENTO DELLA DISOCCUPAZIONE, crisi delle aziende e delocalizzazione. Come e' possibile che con questi GROSSOLANI ERRORI ci siano ancora politici che sostengono questo governuncolo?

enzo1944

Mer, 20/06/2012 - 07:32

Passera,fai pagare le tasse alle tue AMICHE BANCHE!..............invece di fale pagare,insieme al tuo amico monti,solo ai redditi fissi(che già le pagano TUTTE E DA SEMPRE)! Le Banche,tutti sanno che sono di proprietà delle Fondazioni Bnacarie,che guarda caso,posseggono i più bei Palazzi in Italia e nelle Piazze più esclusive!.....perchè dobbiamo pagare noi l'IMU e non le Banche,solo perchè queste Banche hanno fatto SPECULAZIONI FINANZIARIE ASSURDE e RIVELATESI ERRATE??

giovanni mensi

Mer, 20/06/2012 - 07:27

L'aumento delle tasse da parte del governo monti ha provocato la RIDUZIONE DELLE ENTRATE e AUMENTO DELLA DISOCCUPAZIONE, crisi delle aziende e delocalizzazione. Come e' possibile che con questi GROSSOLANI ERRORI ci siano ancora politici che sostengono questo governuncolo?

giovanni mensi

Mer, 20/06/2012 - 07:36

L'aumento delle tasse da parte del governo monti ha provocato la RIDUZIONE DELLE ENTRATE e AUMENTO DELLA DISOCCUPAZIONE, crisi delle aziende e delocalizzazione. Come e' possibile che con questi GROSSOLANI ERRORI ci siano ancora politici che sostengono questo governuncolo?

enzo1944

Mer, 20/06/2012 - 07:32

Passera,fai pagare le tasse alle tue AMICHE BANCHE!..............invece di fale pagare,insieme al tuo amico monti,solo ai redditi fissi(che già le pagano TUTTE E DA SEMPRE)! Le Banche,tutti sanno che sono di proprietà delle Fondazioni Bnacarie,che guarda caso,posseggono i più bei Palazzi in Italia e nelle Piazze più esclusive!.....perchè dobbiamo pagare noi l'IMU e non le Banche,solo perchè queste Banche hanno fatto SPECULAZIONI FINANZIARIE ASSURDE e RIVELATESI ERRATE??

giovanni mensi

Mer, 20/06/2012 - 07:44

L'evasione fiscale e' un alibi per i vari governi. La realta e' che la spesa pubblica e' superiore alle entrate. Va ridotta la spesa pubblica e se non bastano le provincie, pensiamo alle regioni, che circa 30 anni fa non c'erano e vivevamo con meno tasse! Altro argomento sono le spese militari: perche' dobbiamo mantenere 10.000 miltari strapagati all'estero? Perche pagare un numero esagerato di generali e ammiragli con auto blu?

giovanni mensi

Mer, 20/06/2012 - 07:44

L'evasione fiscale e' un alibi per i vari governi. La realta e' che la spesa pubblica e' superiore alle entrate. Va ridotta la spesa pubblica e se non bastano le provincie, pensiamo alle regioni, che circa 30 anni fa non c'erano e vivevamo con meno tasse! Altro argomento sono le spese militari: perche' dobbiamo mantenere 10.000 miltari strapagati all'estero? Perche pagare un numero esagerato di generali e ammiragli con auto blu?

corcelli Antonio

Mer, 20/06/2012 - 07:45

Sé la Germania uscisse dal´Euro..!Invece una uscita dall´Euro zona della Germania per il governo tedescho avrebbe conseguenze spaventose per tutti i cittadini tedeschi, é le imprese!Quali sarebbero le conseguenze!?Una discussione che nessuno vuole portare in politica. Anche se alcuni degli ex primi ministri come Silvio Berlusconi chiede un ritiro della Germania dalla moneta comune. Ma i politici tedeschi rimangono in silenzio.Oltre che al danno finanziario é politico per la Germania sarebbe enorme. E sarebbe economicamente molto rischioso. “Un crollo dell’unione monetaria sarebbe associato con costi estremamente elevati e rischi che nessuno può realmente prevedere”, ha detto il presidente Bundesbank Jens Weidmann, “BBC News”. “Per questa ragione, un tale scenario non sarà l’obiettivo delle azioni dei leader politici tedeschi”.Quello che i cittadini tedeschi perdono:(Die Welt)é una stima dei risparmi circa € 4,7 Bilioni patrimonio in denaro.a fronte di € 1,55 Bilioni rispetto al debito. Ciò si traduce in una posizione finanziaria netta è di circa € 3,2Bilioni, che sono detenuti in conti di risparmio o in contratti di assicurazione.Poi con l´entrata del´Marco in Germania avra una rivalutazione del 20 fino al 30% le esportazioni saranno zero per la Germania! Una uscita dall´Euro per l´Italia é doloroso ma porta inevitalbilmente alla ripresa economica finanziaria di tutto il paese Italia!

MMARTILA

Mer, 20/06/2012 - 07:55

Oddio...una bella e corposa patrimoniale sui tesori dei banchieri non ci starebbe poi tanto male...e magari anche sugli averi dei professoroni-tromboni che okkupano il potere, invece no, meglio tassare chi ha fatto sacrifici per acquistare un'abitazione, senza s******are i lilleri nel vizio suggerito e adorato da questo governo di ladri.

Contenextus

Mer, 20/06/2012 - 08:16

Che indomito eroe. Forse non si è accorto che l'imu è una patrimoniale ? Un furto a mano armata che lo stato commette a danno del risparmio immobiliare dei cittadini? E' evidente che sia contrario ad una patrimoniale sui risparmi mobiliari. In questo caso ragiona da banchiere. Di fronte ad un'eventuale annuncio del genere ci sarebbe un'immediata fuga di capitali,una vendita selvaggia di titoli di stato,ed il fallimento immediato del settore parassitario,quello pubblico. Questo soggetto ha una faccia tosta da manrovesci a tutta forza.

corcelli Antonio

Mer, 20/06/2012 - 07:45

Sé la Germania uscisse dal´Euro..!Invece una uscita dall´Euro zona della Germania per il governo tedescho avrebbe conseguenze spaventose per tutti i cittadini tedeschi, é le imprese!Quali sarebbero le conseguenze!?Una discussione che nessuno vuole portare in politica. Anche se alcuni degli ex primi ministri come Silvio Berlusconi chiede un ritiro della Germania dalla moneta comune. Ma i politici tedeschi rimangono in silenzio.Oltre che al danno finanziario é politico per la Germania sarebbe enorme. E sarebbe economicamente molto rischioso. “Un crollo dell’unione monetaria sarebbe associato con costi estremamente elevati e rischi che nessuno può realmente prevedere”, ha detto il presidente Bundesbank Jens Weidmann, “BBC News”. “Per questa ragione, un tale scenario non sarà l’obiettivo delle azioni dei leader politici tedeschi”.Quello che i cittadini tedeschi perdono:(Die Welt)é una stima dei risparmi circa € 4,7 Bilioni patrimonio in denaro.a fronte di € 1,55 Bilioni rispetto al debito. Ciò si traduce in una posizione finanziaria netta è di circa € 3,2Bilioni, che sono detenuti in conti di risparmio o in contratti di assicurazione.Poi con l´entrata del´Marco in Germania avra una rivalutazione del 20 fino al 30% le esportazioni saranno zero per la Germania! Una uscita dall´Euro per l´Italia é doloroso ma porta inevitalbilmente alla ripresa economica finanziaria di tutto il paese Italia!

MMARTILA

Mer, 20/06/2012 - 07:55

Oddio...una bella e corposa patrimoniale sui tesori dei banchieri non ci starebbe poi tanto male...e magari anche sugli averi dei professoroni-tromboni che okkupano il potere, invece no, meglio tassare chi ha fatto sacrifici per acquistare un'abitazione, senza s******are i lilleri nel vizio suggerito e adorato da questo governo di ladri.

Contenextus

Mer, 20/06/2012 - 08:16

Che indomito eroe. Forse non si è accorto che l'imu è una patrimoniale ? Un furto a mano armata che lo stato commette a danno del risparmio immobiliare dei cittadini? E' evidente che sia contrario ad una patrimoniale sui risparmi mobiliari. In questo caso ragiona da banchiere. Di fronte ad un'eventuale annuncio del genere ci sarebbe un'immediata fuga di capitali,una vendita selvaggia di titoli di stato,ed il fallimento immediato del settore parassitario,quello pubblico. Questo soggetto ha una faccia tosta da manrovesci a tutta forza.

Frank Perone

Mer, 20/06/2012 - 08:25

Bene Ministro,piuttosto della patrimoniale,aumenti ancora l'età pensionabile(almeno portarla a 75 anni),poi riduca l'assegno del 30% alle pensioni inferiori ai 1500 euro,tanto i pensionati non si lamentano,come invece fanno chi ha grandi patrimoni.Bene avanti cosi,non facciamo piangere i ricchi,loro non sono abituati

Frank Perone

Mer, 20/06/2012 - 08:25

Bene Ministro,piuttosto della patrimoniale,aumenti ancora l'età pensionabile(almeno portarla a 75 anni),poi riduca l'assegno del 30% alle pensioni inferiori ai 1500 euro,tanto i pensionati non si lamentano,come invece fanno chi ha grandi patrimoni.Bene avanti cosi,non facciamo piangere i ricchi,loro non sono abituati

Loreno Bardelli

Mer, 20/06/2012 - 08:31

Una nuova patrimoniale ? Sì ma applicata ai partiti ed alle coop che abusano da tempi immemorabili con benefici e tassazioni ridotte che servono solo a mettere in crisi gli imprenditori privati e ad arricchire i soliti noti maneggioni !

Loreno Bardelli

Mer, 20/06/2012 - 08:31

Una nuova patrimoniale ? Sì ma applicata ai partiti ed alle coop che abusano da tempi immemorabili con benefici e tassazioni ridotte che servono solo a mettere in crisi gli imprenditori privati e ad arricchire i soliti noti maneggioni !

Cinghiale

Mer, 20/06/2012 - 09:05

#44 martello carlo - Io di tasse ne pago già abbastanza, vedo però chi ha più di me che paga quello che pago io, se permette non va bene. Ma forse lei è uno di quelli che predica bisogna pagare ma non paga.

Cinghiale

Mer, 20/06/2012 - 09:05

#44 martello carlo - Io di tasse ne pago già abbastanza, vedo però chi ha più di me che paga quello che pago io, se permette non va bene. Ma forse lei è uno di quelli che predica bisogna pagare ma non paga.