Pd, in campo anche Barca "Non ambisco a fare il segretario"

Il ministro presenterà le sue "memorie" per cambiare il partito: "Non ambisco a fare il segretario". Poi lancia un appello all’unità della sinistra

Il ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca

"Non ambisco a fare il segretario del Pd, ambisco essere parte del gruppo dirigente". Nello studio di In 1/2 ora, il ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca ha annunciato il suo manifesto per "cambiare" il Partito democratico: "Se anche faccio una cosa che va male al massimo è andata male...".

La prossima settimana Barca presenterà ai vertici di via del Nazareno una memoria con le idee per dare un futuro del partito che il segretario Pier Luigi Bersani sta seppellendo nel immobilismo e nei tatticismi politici. "Vorrei un partito che sia di mobilitazione cognitiva", ha annunciato lo stesso ministro intervistato da Lucia Annunziata. Parlando delle prossime mosse per cambiare il Pd, Barca non ha affrontato il ruolo che potrebbe assumere al termine dell'incarico all'interno del governo Monti. "Il ruolo di una persona - ha fatto notare - dipende dal partito". "I partiti nella nostra Costituzione sono delle associazioni libere che scelgono liberamente in modo democratico cosa sono, come operano e chi li deve guidare - ha continuato Barca - una persona come me può suggerire, ed è quello che tenterò di fare la prossima settimana, di provare a suggerire un modo, con una memoria". E il cuore della proposta dell'attuale ministro per la Coesione territoriale sarà, appunto, "un partito che sia di mobilitazione cognitiva". "La mobilitazione cognitiva è una cosa per la quale delle persone si incontrano - ha spiegato Barca - e discutiamo, mettiamo in comune le idee su come risolvere i problemi pratici come altre cose come la questione di cosa dobbiamo fare in Afganistan. Ognuno di noi ha diritto di discutere delle cose del nostro territorio".

In realtà, l'operazione di Barca viene letta dai più come uno sgambetto al sindaco di Firenze Matteo Renzi che, dopo il flop elettorale di Bersani, è tornato alla carica e pensa seriamente di prendere il timone del Partito democratico. Dalla sua il rottamatore ha i consensi, Barca invece può contare su un certo establishment democratico che spera di non scomparire. Almeno per il momento il ministro non ha ancora assunto ufficiamente alcun incarico nel gruppo dirigente del Pd e, proprio per questo, considera "pretestuoso" proporsi come un’alternativa a Renzi. Tuttavia, basta ascoltarlo per capire che i "progetti" che ha in mente per il Pd non collimano del tutto con le idee di rinnovamento e di affrancamento dalla sinistra radicale che vuole portare avanti il sindaco di Firenze. Non a caso Barca ha lanciato un appello all’unità della sinistra: "Penso che questo sia il momento in cui il Pd, la sinistra, il Sel hanno bisogno di fare squadra".

Commenti

Wolf

Dom, 07/04/2013 - 16:49

toh...hanno scovato un altro stregone!

giovanni PERINCIOLO

Dom, 07/04/2013 - 17:01

Alla faccia del "tecnico indipendente"! Congratulazioni re Giorgio!

Silvio e me ne vanto

Dom, 07/04/2013 - 17:03

Aho! Detto da uno che sta' in un governo che imBARCA acqua da tutti i pizzi bisogna credece! Sicuramente c'ha l'idee chiare, così come quanno se sarà espresso in CdM n 'dove hanno giocato a nascondarella sulla sorte dei Maro'!!

km_fbi

Dom, 07/04/2013 - 17:06

Questo Barca, "figlio d'arte" come D'Alema in quanto figlio di quel Luciano Barca che i miei coetanei ricordano sia come Sinistra Cristiana nel CLN sia, successivamente,come gregario comunista, direttore dell'Unità e di Rinascita, e membro della Direzione del PCI con Berlinguer, che non accettò la svolta della Bolognina e non aderì ai DS, ha poco da dire (anzi... non dice proprio niente a nessuno) con quella "mobilitazione cognitiva - di cui si fa paladino e portavoce - cosa per la quale delle persone si incontrano e discutono, mettendo in comune le idee su come risolvere i problemi pratici" perché, da che mondo è mondo, si è sempre fatto così per cercare di risolvere i problemi, senza alcun bisogno di chiamarlo "metodo Barca" o molto più pretenziosamente "mobilitazione cognitiva".

swiller

Dom, 07/04/2013 - 17:13

La famosa barca di soldi, ecco cosa è costato.

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Dom, 07/04/2013 - 17:33

Menomale che costui doveva essere un tecnico!! Buffoni!!

vince50

Dom, 07/04/2013 - 17:56

Cambiare il partito è un'operazione di facciata,però il contenuto è sempre lo stesso,falce e macello e avanti pololo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 07/04/2013 - 18:03

ma che pensa de risolve 'sto rimbambito de barca? ma non vede che di partiti e gente ce stanno pure troppi? li dovemo mannà a casa e lui che fa? vuò fà al contrario! ma vada a lavorare!!

odifrep

Dom, 07/04/2013 - 18:21

Altro che Barca, a voi occorre un "transatlantico" con al timone il comandante baffino, per imbarcarvi tutti con destinazione "all'infinito".

ingenuo39

Dom, 07/04/2013 - 18:23

"I partiti nella nostra Costituzione sono delle associazioni libere che scelgono liberamente in modo democratico cosa sono, come operano e chi li deve guidare"? Questo è il solo problema degli Italiani cioè gli incapaci eletti democraticamente perchè gli unici che i partiti propongono.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 07/04/2013 - 18:41

Tre uomini in Barca (per non parlare del cane).

maubol@libero.it

Dom, 07/04/2013 - 18:42

ci mancava lui a rilanciare il partito: Pd e Sel? Ma siamo seri, cosa ci ficca Vendola?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 07/04/2013 - 18:42

Barca, Bersani, Vendola...il triangolo no!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 07/04/2013 - 18:45

Barca, Bersani, Vendola...il triangolo no! A proposito, nelle unioni di fatto sarà possibile e contemplata la poligamia?

guidode.zolt

Dom, 07/04/2013 - 18:50

Solito parolaio che spaccia il "nulla" per giustificare le sue entrate... anche lui da rottamare! Forza Renzi!

beale

Dom, 07/04/2013 - 18:54

Il Casini della sinistra.Che bisogno ci sia di sel può saperlo solo lui. Comunque è una questione di dna ed il suo è comunista.

COSIMODEBARI

Dom, 07/04/2013 - 18:55

Io, fossi in lui, mantenendo fede al cognome Barca, mi allontanerei al largo di un mare qualsiasi italico, per non approdare in nessun porto, se non sopra un fondale, decisamente molto profondo.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 07/04/2013 - 19:25

Non c'è che dire, questo Barca è un altro bell'acquisto per la disperata sinistra nostrana. Evidentemente deve essersi convinto, dall'alto del suo essere Ministro della "Coesione Territoriale", di riuscire a portarla (la coesione) anche nello sgangherato pollaio PD, facendovi persino confluire la sinistra stracciona di Vendola e la Boldrini, e trasformare tutto l’ambaradam addirittura in "un partito di mobilitazione cognitiva". E visto che da oltre un anno è a contatto con Professori come Mario Monti, il Barca si sente pure in grado di darne la spiegazione, della "mobilitazione cognitiva" affermando: "La mobilitazione cognitiva è una cosa per la quale delle persone si incontrano e discutiamo, mettiamo in comune le idee su come risolvere i problemi pratici come altre cose come la questione di cosa dobbiamo fare in Afganistan. Ognuno di noi ha diritto di discutere delle cose del nostro territorio". Avete capito? Insomma amici miei, Barca ci spiega che la "mobilitazione cognitiva" è una COSA che ci permetterà di riunirci, di avanzare ognuno la propria cazzata, farci un bicchiere di vino, ogni tanto una canna, in modo che alla fine decideremo pure sull'Afganistan! Bravo Barca, con questo programma rivoluzionario sarai proclamato con furore il nuovo capo indiscusso del rinnovato PD.

Maura S.

Dom, 07/04/2013 - 19:47

piu' che stregone io direi che stanno tentando di mettere in campo un nuovo salvatore del PD. Barca Stattene bono va!!!!!!!, lasciamo vendolino al suo partner..... ora che anche i suoi votanti glieno hanno messo..............

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 07/04/2013 - 21:51

Non c'è che dire, questo Barca è un altro bell'acquisto per la disperata sinistra nostrana. Evidentemente deve essersi convinto, dall'alto del suo essere Ministro della "Coesione Territoriale", di riuscire a portarla (la coesione) anche nello sgangherato pollaio PD, facendovi persino confluire la sinistra stracciona di Vendola e la Boldrini, e trasformare tutto l’ambaradam addirittura in "un partito di mobilitazione cognitiva". E visto che da oltre un anno è a contatto con Professori come Mario Monti, il Barca si sente pure in grado di darne la spiegazione, della "mobilitazione cognitiva" affermando: "La mobilitazione cognitiva è una cosa per la quale delle persone si incontrano e discutiamo, mettiamo in comune le idee su come risolvere i problemi pratici come altre cose come la questione di cosa dobbiamo fare in Afganistan. Ognuno di noi ha diritto di discutere delle cose del nostro territorio". Avete capito? Insomma amici miei, Barca ci spiega che la "mobilitazione cognitiva" è una COSA che ci permetterà di riunirci, di avanzare ognuno la propria cazzata, farci un bicchiere di vino, ogni tanto una canna, in modo che alla fine decideremo pure sull'Afganistan! Bravo Barca, con questo programma rivoluzionario sarai proclamato con furore il nuovo capo indiscusso del rinnovato PD.

pajoe

Dom, 07/04/2013 - 22:35

Arriva un altro aspirante alle poltrone comode,costose e senza tema di licenziamento, per scarso rendimento.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Lun, 08/04/2013 - 02:04

Se ha qualche discendenza da Annibale Barca il PD è a cavallo!

sergei

Lun, 08/04/2013 - 08:43

Siamo arrivati alla frutta per la sinistra italiana in questo modo ci sarà la vera sinistra Falce/Macello e il PD si spaccherà in due grandi tronconi pertanto avremo cinque partiti ( PCI - LISTA CIVICA- LISTA RENZI-PDL-M5S) alla faccia di mettersi d'accordo avremo uno scenario di ingovernabilità per i prossimi anni. Se ciò accadesse lo scenario sarà una rivoluzione sociale tremenda il POPOLO prenderà il potere verranno finalmente messi al confine tutti i politici di tali partiti al fine di non fare più danni per l'ITALIA. Sicuramente staremo meglio rispetto a quello che ad oggi succede politicamente visto che Bersani non rispetta la PATRIA, il Presidente Napolitano prende tempo ma non decide, M5S si spaccherà e i transfughi andranno a coprire i voti del PD, Berlusconi anche se ora vuole salvare l'ITALIA non avrà mai dal PD questa soddisfazione di partecipare al salvataggio dell'ITALIA.Siamo veramente in mano di gente presuntuosa ed ignorante mi auguro che gli unici che potranno salvare da questo scenario siano i Carabinieri che svolgeranno il controllo di tali possibili scenari. Fino a poco tempo ero ottimista nella vita ma vedendo quello che succede e quello che vedo ogni giorno sono purtroppo diventato pessimista anche in virtù di avere dei politici ignoranti , furbi, egoisti e questo vale per la buona parte dei politici di tutte le fazioni.

APG

Lun, 08/04/2013 - 08:46

Mamma mia, adesso viene fuori pure questo!!! Un altro genio, un tuttologo, un visionario, ma che ca..z..zo vuole anche questo? Ma vedi di mobilitarti tu e la tua sinistra e andate subito tutti aff....lo!!

gicchio38

Lun, 08/04/2013 - 09:22

SIETE GIA' TUTTI "SUFI DI CERVELLO" CHE COSA VUOI FONDERE ANCORA? MA VAI IN IN QUEL PAESE DOVE TUTTO E' CUCCAGNA E SOGNA... SOGNA... SOGNA... MENTRE LA MAMMA PREPARA GLI GNOCCHI.