Pd, la capolista Picierno sorpassata da Pittella

Scelta da Renzi come capolista nella circoscrizione Sud, la Picierno è stata superata dall'ex candidato alle primarie per circa un migliaio di voti

Doveva essere una delle protagoniste della campagna elettorale dei dem e, nel bene e nel male, lo è stata. Pina Picierno, capolista nella circoscrizione Sud, è stata superata da Gianni Pittella, ex candidato alle primarie piddì. La vittoria è di misura, 163mila contro 164mila, ma il dato è comunque notevole, se si considera che la Picierno era una delle cinque donne scelte da Renzi come capolista nelle varie circoscrizioni.

Oltretutto, bisogna aggiungere che tutte le preferenze non espresse sono andate in automatico alla capolista. Nella sua circoscrizione, inoltre, il Pd ha ottenuto mediamente 6-7 punti meno del dato nazionale.

Evidentemente la strategia aggressiva scelta dalla Picierno durante la campagna elettorale non ha pagato: affermare che gli 80 euro di Renzi, sufficienti alla spesa di due settimane e  in grado di rilanciare i consumi addirittura del 15%, non ha convinto troppi elettori. Per sua fortuna, però, ci ha pensato Matteo Renzi a portare a casa una vittoria storica che cancella i piccoli flop interni.