Il Pdl lancia la sfida al gioco d'azzardo

La guerra al gioco d'azzardo e alla ludopatia parte da Bologna. I consiglieri comunali Pdl di Bologna Lorenzo Tomassini, Michele Facci, Andrea Giovannini e Lucia Borgonzoni (Lega nord), vogliono abrogare le leggi attuali in materia. E hanno pensato ad indire un referendum nazionale. Primo obiettivo è sensibilizzare con il sito www.nontazzardare.it e far sparire dalla circolazione le famigerate videolottery, «vere e proprie macchine mangiasoldi». L'obiettivo è raggiungere 500mila firme in tutta Italia contro il gioco d'azzardo e la ludopatia. «I risvolti sociali sono serissimi e la politica ha il dovere di riflettere», spiega Tomassini.

Commenti

Azzurro Azzurro

Gio, 06/06/2013 - 13:18

io farei una legge molto semplice...solo i komunisti possono giocare con le macchinette...