Il Pdl vuol far riaprire il dossier sul caso Moro

Commissione d'inchiesta su terrorismo e Aldo Moro (nella foto). A Roma in pochissimi si erano accorti che il 5 agosto è stata presentata alla Camera la proposta d'istituzione della Commissione, ma monocamerale. Ieri al Senato Luigi Compagna ha presentato una nuova proposta di legge ma per una Bicamerale che ampli l'orizzonte dei compiti da affidare alla commissione con l'acquisizione di documenti da archivi stranieri. E sappiamo che molti segreti custoditi negli archivi degli ex Paesi dell'Est a molti della sinistra possono ancora creare imbarazzi e grattacapi. Non dimentichiamo le sconsiderate reazioni di molti in seguito alla pubblicazione di alcuni documenti trascritti dall'ex archivista del Kgb, Vasilij Mitrokhin. Non a caso nella conferenza stampa nella sala Nassiriya del Senato, a cui hanno partecipato anche i senatori Pd Miguel Gotor ed Emma Fattorini (Pd), Compagna ha puntato il dito contro «la riservatezza che al Parlamento opposero i regimi comunisti in Cecoslovacchia e Germania Est».