Il perizoma Pd e le finte moraliste

Le deputate dem condannano il fotomontaggio sul ministro Boschi. Cadendo nei soliti luoghi comuni

Chi ha ritoccato la foto del ministro Boschi non sa che il perizoma è ormai fuori moda.

Le colleghe di partito hanno ieri lanciato un comunicato sostenendo che certe battute, certe trivialità, riescono a strappar loro qualche risata, non certo a indignarle. E allora perché fare un comunicato? Vogliono forse coinvolgerci nelle loro pazze risate? Oppure fermare la pioggia di accuse di moralismo che da qualche tempo le investe? Se non sono indignate, dovrebbero spiegare perché un perizoma riesce a sollevare tanto polverone. Certo, il sessismo. Lo conosco bene. Ogni donna lo conosce, qualunque sia la sua posizione sociale, la sua età, il suo impegno. Il mostro si avventa su tutte, soprattutto quando all'intelligenza si unisce la bellezza. Sono due cose che, insieme, non possono essere sostenute da una società maschiocratica convinta che più è alto il livello di carriera di una donna, più incredibili sono state le performances erotiche. Se vivessimo in un Paese sessualmente libero, non sarebbe certo un problema essere considerata una donna vivace. D'altra parte un uomo molto attivo sessualmente non genera la stessa psicosi collettiva, anzi viene lodato, pubblicamente venerato. È un vecchio assioma, mi pare. Nulla di nuovo.

Indossare un perizoma è così sconveniente? Ovviamente no. E allora perché gli uomini usano l'immagine come un'offesa e le donne la recepiscono come tale?

Perché le regole sono antiche, usurate. Ognuno percepisce se stesso come contenitore di nobili virtù e non vuole essere contaminato dal sudiciume altrui. Ma questo ci fa tornare alla domanda di prima: indossare un perizoma è così sconveniente? Una donna che lo indossa è da considerarsi una poco di buono? Come dicevo, è un indumento ormai fuori moda ma estremamente democratico: dai ministri alle fornaie, tutte possono indossarlo. Forse sono troppo seria, me ne dispiaccio, ma mi chiedo cosa ci sia veramente da ridere. Alle scuole medie i maschi ridevano quando intravedevano le spalline del reggiseno delle femmine, oppure quando queste si abbassavano mostrando un lembo di mutanda oltre la cintura dei pantaloni. Quelli ridevano, volgari come una commedia di Natale. Ma eravamo ragazzi delle medie, eravamo tutti molto imbarazzati dai fatti del sesso e ci proteggevamo deridendo ciò che ci faceva paura. Quando i deputati del M5S hanno accusato le deputate Pd di essere al parlamento perché particolarmente capaci nel sesso orale, sono stata sorpresa tanto dalle accuse degli uni quanto dalle reazioni delle altre. Se i grillini avessero detto «Siete al Parlamento perché cucinate un ottimo fegato alla veneziana», nessuno si sarebbe offeso. Probabilmente le deputate di sarebbero risentite, perché trattasi di una bugia - per esempio nessuna di loro sa cucinare il fegato alla veneziana, ma sono tutte bravissime a fare i supplì. Perché quindi il sesso orale dovrebbe generare indignazione? Potevano semplicemente dire che quanto sostenuto fosse falso e che il sesso orale non rappresenta un problema per nessuno. Il nemico, si sa, si combatte così: facendogli notare che la pistola che ti ha puntato contro è una pistola ad acqua.

Commenti

Giorgio5819

Ven, 28/03/2014 - 09:03

La rivolta delle racchie rosse.

buri

Ven, 28/03/2014 - 09:04

Ovviamente la Signora avrebbe dovuto prestare più attenzione e non mostrare troppo le sue grazie in occasione del giuramwnto, era una visione piacevole ma non era il momento ed il luogo adatto, ma non era comunque il caso di farne tutto quel cancan con commenti da osteria

pittariso

Ven, 28/03/2014 - 09:24

E quello che gli sta alle spalle guarda da un'altra parte.Mah.. Comunque,a prescindere,veramente un bel c....

Aloisius Urbinas

Ven, 28/03/2014 - 09:35

Bravissima Melissa P. Raffinata e colta. Troppo per i destinatari del suo articolo. Difficile, se non inutile, pretendere di far cambiare gente dalla mente occlusa dall'opportunismo, dalle ideologie a dalle convenienze. Loro stesse, donne rampanti del Pd, fanno della propria immagine, dei vestitini, delle scarpine e dei tatuaggi, il primo culto. Il resto è vacuità. Vuoto pneumatico. Questo è ciò che resta di certa sinistra. D’altro canto definirle di sinistra è finanche è un complimento che non meritano più. Complimenti Melissa.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 28/03/2014 - 09:35

Se Berlusconi si fosse imbizzarrito ogni volta che lo hanno messo alla gogna con battute fuori luogo non staremmo qui a parlare di questi Puritani condannati non solo dalla Storia ma dalle loro stesse pretese di purezza; Italia Onesta; sarà!!!! Shalom

Ritratto di PAYBACK59

PAYBACK59

Ven, 28/03/2014 - 09:57

X BURI : LEGGI BENE ....E' UN FOTOMONTAGGIO !!!!

peterparker

Ven, 28/03/2014 - 10:00

molto semplicemente...sono invidiose dell avvenenza della loro collega boschi e vorrebbero essere loro al centro dell attenzione maschile ma sono delle racchie streghesche e non rimane loro altro che rosicare e sfogare la loro invidia in questo modo.

yulbrynner

Ven, 28/03/2014 - 10:03

ma chissenefrega! il culto dell'immagine edell'apparire ha giarovinato la societa' ora pure la politica .. avanti cosi che tutto andra a finire sempre piu a puttana.

mar75

Ven, 28/03/2014 - 10:08

@buri @pittariso: è un fotomontaggio, l'avete capito? Alla cerimonia non si è visto niente.

veromario

Ven, 28/03/2014 - 10:21

NON AVETE ANCORA CAPITO CHE è UN FOTOMONTAGGIO?

Ritratto di Mtrombetta

Mtrombetta

Ven, 28/03/2014 - 10:22

Complimenti a Melissa da Michelangelo. Vorrei precisare che la nostra è sicuramente una società maschiocratica ma di maschi rincoglioniti.

Ritratto di manasse

manasse

Ven, 28/03/2014 - 10:26

e pensare che le sinistronze erano quelle dell'utero e mio e lo gestisco io,solo i paracarri non cambiano mai idea ma i sinistronzi sono peggio dei paracarri perchè hanno la testa ma mancano di comprendonio

pittariso

Ven, 28/03/2014 - 10:36

E' comunque un bel vedere:sempre meglio che vedere la culona o la Severino.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Ven, 28/03/2014 - 10:38

Queste parlano solo perché non se lo possono permettere.

roberto.morici

Ven, 28/03/2014 - 10:39

E' già stato chiarito: si tratta di un fotomontaggio. Lo provano tuti gli sguardi rivolti...sul foglio da firmare.

Beaufou

Ven, 28/03/2014 - 10:47

E che cavolo, piantatela di concionare sul fotomontaggio della Boschi! È più o meno una goliardata, che dobbiamo filosofeggiare su ogni sciocchezza di qualche buontempone ? Ma fatemi il piacere!

Libertà75

Ven, 28/03/2014 - 11:05

io non sapevo che melissa p scrivesse su sto giornale... penso che sia stato un abbigliamento sconveniente, però sono contento che tale persona fosse del PD, forse si ammodernizzano un pochino e un giorno li si potrà votare quando finalmente diverranno dei social liberali

Lino.Lo.Giacco

Ven, 28/03/2014 - 11:07

una bufala evidente ,la foto originale non dimostra nulla di sconcio che poi sconcio non e' si rischia di vanificare tutto truccando le foto o i fatti nessuno crede piu' a nulla

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 28/03/2014 - 11:12

Appunto, è un fotomontaggio. Ridicolo prenderlo in considerazione e farci pure un comunicato. Con Photoshop si può far fare cose turche a chiunque.

lino961

Ven, 28/03/2014 - 11:20

Perchè la stessa cosa non la fanno con la Bindi o con la Kienge,siamo sempre alle solite,appena cè una bella donna subito si scatena il malcostume degli uomini e la becera invidia delle donne che non possono!

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 28/03/2014 - 11:48

I comunisti non sono di spirito, per forza loro sono seri!

vince50_19

Ven, 28/03/2014 - 12:03

Mario Galaverna - Si, ma ancor più ridicolo è certo moralismo ipocrita del Pd come in questo caso. Far finta di niente sarebbe stato il meno. Questo a mio giudizio.

vince50_19

Ven, 28/03/2014 - 12:03

Mario Galaverna - Si, ma ancor più ridicolo è certo moralismo ipocrita del Pd come in questo caso. Far finta di niente sarebbe stato il meno. Questo a mio giudizio.

mifra77

Ven, 28/03/2014 - 12:09

Purtroppo l'arma che gli è stata puntata non è solo una pistola ad acqua! Forse si arrabbiano poiché si sentono disarmate e con le loro stesse armi puntate in faccia. Quando si faceva satira sessista con le deputate del centro destra, si rideva; ora ci si arrabbia. Non credo poi che vedersi ammirare un bel fondoschiena per cui si fanno ore di sacrifici in palestra, diete ed ore di corsa,debba fare dispiacere ad una donna! Naturalmente in contemporanea se è intelligente e brava gliene renderemo atto.

egenna

Ven, 28/03/2014 - 12:12

Che palle sti cattocomunisti...

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 28/03/2014 - 13:13

I comunisti sono comunisti; gli altri sono costumisti. Ma c'è un piccolo, anzi piccolissimo, gruppo di persone, che sa ancora ridere di poco (se vi pare tanto vedere un perizoma che cosa direste se si vedessero i seni che schioccano davanti al Presidente della Repubblica?). In un'esame di Laurea svoltosi nel mio Ateneo, alla domanda del Prof. su chi volesse essere interrogato per primo avendo degli impegni urgenti, si presentò una Palermitana vestita di rosso con i seni quasi di fuori. Il Proff. fece tre domande alle quali rispose lui stesso; vada promossa a pieni voti; questa è la vita Sig.ri. Shalom

precisino54

Ven, 28/03/2014 - 13:31

Innanzitutto il nome Melissa P mi ricorda tanto quello di una che spazzolava, solo omonimia? non importa! Se come dice la giornalista il perizoma è fuori moda forse ecco spiegato meglio il tentativo di satira: si è pensato di dare ad intendere che avendo la Boschi un abbigliamento fuori moda, sia forse fuori dal tempo logicamente e quindi incapace di proporre soluzioni giuste? per cui finalmente le “sinistre” a dirsi scandalizzate? Tornando ad essere serio, mi pare che la vicenda si stia trascinando per le lunghe: la Boschi in fase di giuramento ha scelto un abbigliamento che mettesse in risalto le sue forme, unico appunto che mi sento di farle è sulla opportunità di quella mise per quella occasione, non altro, sono dell’opinione che una donna debba in primo luogo rispettare se stessa, non mascherandosi dentro un burqua! Il fare satira (?) proponendo una foto taroccata, mi sembra indecente ma non merita neanche troppo chiasso ma l’oblio. Deridere una figura istituzionale, comunque la si pensi politicamente, non è corretto, si da solo l’idea di quanto poco rispetto abbiamo per certi valori. Il fatto che ad essere presa di mira sia una donna è marginale, in quanto dovrebbe suscitare altrettanto fastidio sentire da dirigenti del partito dei migliori, lo stesso della Boschi, dire che un ministro: è un energumeno nano, è una ministronza, e via di seguito eppure al tempo nessuna levata di scudi!

James Cook

Ven, 28/03/2014 - 13:34

Mettere Merda nel ventilatore..... è una delle prerogative migliori de il Giornale... Ora si pubblicano pure i FOTOMONTAGGI si imbastiscono, commenti sul nulla,opinioniste dedite alla pornografia,che danno delle moraliste alle deputate del PD, mentre per le zoccole di farsa italia (vedi minetti!) non hanno mi scritto una riga..... si che il materiale non mancava. e per il marito della Mussolini? Il Giornale moderato ma de che! Non un rigo sul cazziatone del papa ai politici ipocriti...... 500 presenti! in parlamento alcuni mai visti da mesi!

yulbrynner

Ven, 28/03/2014 - 14:25

manasse il nick e' tutto un programma .. forse faresti meglio a guardarti in casa tua.. il fatto di offendere chi non la pensi come te e' da povero beota ignorante. ah non sono comunista e rispetto chi non la pensi come me a differenza di te..

mifra77

Ven, 28/03/2014 - 15:41

@James Cook, immagino che lei negli ultimi vent'anni abbia vissuto sulla luna! Quanto lei critica è stato per vent'anni l'unica occupazione di tutta la sinistra ed i suoi giornali con la conseguenza drammatica che oggi viviamo. Come fa lei a non accorgersi che avendo tolto di mezzo il cavaliere, molti dei vostri giornali e relativi giornalisti cazzari, sono in crisi? e non hanno più ragione di esistere perché non hanno argomenti? Non si accorge che Santoro non ha più ascolti? non si accorge che la Gruber regolarmente mette Berlusconi nel suo discorso anche se non centra niente al solo scopo di gettare fango? (lei la chiama merda) Se poi imparasse anche a leggere l'italiano, si accorgerebbe che l'articolo punta il dito sulla reazione delle deputate dal culetto rosso che prima con i rapporti orali ed ora con i fotomontaggi, stanno diventando tutte monachelle; Montecitorio sta diventando il "monastero delle sconsolate rosse".

lento

Ven, 28/03/2014 - 16:03

Quale occasione migliore per mostrare il sedere agli Italiani?

Libertà75

Ven, 28/03/2014 - 16:36

@precisino54, non è un'omonima, indovini un po'...

Ritratto di toro seduto

toro seduto

Ven, 28/03/2014 - 16:53

Melissa....fare la zoccola non è vietato, ci si guadagna anche...ma chi la pensa diversamente è da rispettare e non da etichettare. Stia serena e perizomata

michele lascaro

Ven, 28/03/2014 - 17:36

Melissa p., dovrebbe essere la scrittrice di questi ultimi tempi. Ma ci vuol spiegare, per cortesia, Signora, cos'è il perizoma? Per me, abituato a Salgari, dovrebbe essere una rozza copertura delle pudenda indigene. Da noi si chiamano mutande, dal latino cambiare, cioè indumenti che si devono cambiare, aventi la stessa funzione del perizoma indigeno. Ma perché lei non le chiama mutande, è forse questo un termine offensivo, o obsoleto?

michele lascaro

Ven, 28/03/2014 - 17:39

Pittariso, e la signora de cipolla dove la mette?

LAMBRO

Ven, 28/03/2014 - 18:01

CARAMPANE ALL'ATTACCO!! NON RIESCONO A NASCONDERE LA LORO CATTIVERIA E IL LORO LIVORE NEANCHE NEI CONFRONTI DI UNA COLLEGA DI PARTITO. SE E' QUESTO IL LIVELLO DI CERTE NS RAPPRESENTANTI .... SE TUTTO VA BENE SIAMO ROVINATI!

Pat2008

Ven, 28/03/2014 - 19:16

La foto fake della ministra Boschi col perizoma ha fatto il giro del mondo, e ci sono anche molti che l'hanno presa per vera! In effetti il fotomontaggio era fatto molto bene. Anche se mi sono fatta una gran risata (e idealmente m'è venuta pure un po' d'invidia) devo dire che da una parte capisco le proteste delle femministe moraliste, perché è una presa in giro poco rispettosa ed effettivamente sessista. Ma d'altra parte, benedetta ragazza, se non volevi farti notare, forse avresti potuto optare quel giorno per qualcosa di un po' più formale, più adatto alle circostanze, piuttosto che quel tailleurino blu elettrico aderente. Per carità, il tailleurino era da urlo e portato da dea, le scarpe favolose: ma il luogo e il contesto non erano probabilmente quelli giusti. È inevitabile che qualcuno abbia notato la ministra, e che qualche buontempone si sia divertito a prenderla in giro. Disdicevole ma inevitabile, purtroppo. È sessismo anche dire questo? È come dire che le donne violentate se la sono voluta perché vestivano in modo provocante? Se siamo giusti e intelligenti io credo che dobbiamo rispondere di no, senza ipocrisia: personalmente faccio solo un modesto rilievo d'opportunità. Oppure è sessismo anche dire che in chiesa sarebbe meglio andarci non troppo scoperti, che i preti dovrebbero portare addosso qualcosa che li identifichi come preti, che in un'aula di tribunale è consigliabile presentarsi non trasandati, che le professoresse a scuola è meglio che non portino minigonne... A mio parere la "mise" della Boschi era certamente adatta a una bella ragazza di 33 anni come lei, ma inopportuna per un ministro donna al giuramento del governo. Tutto sommato, se voleva che nessuno parlasse del suo didietro, poteva anche evitare di mostrarlo, per lo meno il primo giorno e in'occasione così ufficiale. Avrà certo pensato, mentre si chiedeva: "Cosa mi metto?" davanti all'armadio, che c'era un'alta probabilità, vestita così, di avere addosso gli occhi di tutti. Evidentemente l'idea non l'avrà disturbata, come minimo. Io non credo che non l'abbia messa in conto, tanto più in una società come quella in cui viviamo, dove l'immagine è tutto. Quindi ora, se qualcuno parla di lei e qualcun altro scherza sul suo lato B, temo proprio che la ministra si debba tenere gli scherzi senza tante storie. E piuttosto mettersi al lavoro per farci vedere se sa anche fare qualcosa di buono oltre a portare magnificamente la taglia 42. Altrimenti resterà per sempre inchiodata al suo tailleurino blu elettrico, e se la sarà anche voluta.

precisino54

Sab, 29/03/2014 - 17:10

x Pat2008 - 19:16; col tuo post hai fatto il sunto di un paio di miei commenti su vari articoli sulla vicenda. Condivido integralmente le tue parole, aggiungo pure che quando quella mattina, davanti allo specchio, si sarà chiesto cosa mettere, avendo fatto quella scelta sapeva bene la canea che ne sarebbe venuta, ma il suo essere donna l'ha fatta scegliere. Non importa se bene o male, ma di certo sapeva l'effetto che avrebbe creato, per cui aggiungo che l'ha fatto apposta. A questo punto le tocca mostrare di valere qualcosa intellettivamente, in quanto fisicamente ce lo ha chiaramente mostrato.