Il piano segreto di Napolitano per allungare la vita al governo

Re Giorgio cerca l'accordo di ferro: vorrebbe mettere al sicuro Letta senza frenare Renzi. Anche gli alfaniani adesso cercano di trattare col sindaco. Ecco tutte le manovre (nascoste)

La prima mossa la fa Re Giorgio. «Complimenti per lo splendido successo alle primarie e auguri per il futuro. Ora caro Matteo, come sai bene, ti aspetta un impegno importante». La telefonata è «schietta», «affabile», «cordiale» ma non ancora affettuosa, e si conclude con un invito sul Colle: «Vediamoci presto». Quello di Napolitano però non è solo un gesto di cortesia o un obbligo protocollare nei confronti del nuovo segretario del Pd, è anche una piccola apertura di credito, quasi l'offerta di un patto. Secondo il Quirinale infatti è impossibile assicurare stabilità al governo senza coinvolgere Renzi, incoronato leader del primo partito della maggioranza. L'exploit del sindaco, la sua schiacciante vittoria, la sue parole contro «gli inciuci» e le sue convinzioni fortemente bipolariste hanno messo un po' in difficoltà l'asse governista. Napolitano, Letta e Alfano sono apparsi tra gli sconfitti delle primarie. Ma il capo dello Stato ha già pronto un piano B, un accordo di ferro Letta-Renzi, una formula che metta al sicuro l'esecutivo di transizione senza frenare le ambizioni di Matteo e il ritorno alla normalità, destra contro sinistra.
Domani il premier si presenterà al Parlamento per riottenere la fiducia. Il patto che il presidente si prepara ad officiare prevede che prima, in queste ore, i due dioscuri democratici si mettano d'accordo su un programma di governo rapido ma abbastanza corposo. Un pacchetto di cose da fare durante il 2014, con la riforma elettorale in testa. Ma per il Colle non sarà sufficiente cambiare la legge quel tanto che serve per mettersi in regola e anticipare le motivazioni della Corte Costituzionale che l'altra settimana ha cassato il Porcellum.
No, quello sarebbe un obiettivo troppo «minimalista», di scarso respiro, quando invece, vista la situazione e la disaffezione della gente nei confronti della politica, occorre una «soluzione adeguata ai tempi». La riforma dovrebbe cioè contenere dei cambiamenti significativi, come la riduzione del numero dei parlamentari e il superamenti del bicameralismo perfetto che è causa di tante lungaggini. Una simile soluzione andrebbe incontro a Renzi e, come gradito effetto collaterale, allungherebbe il brodo e la vita del Letta 2. Poi, ovviamente, l'economia. E anche qui secondo Napolitano si possono trovare punti di contatto con il segretario del Pd: giovani, lotta alla disoccupazione, interventi sul cuneo fiscale, privatizzazioni, revisione della spesa.
Basterà tutto ciò per contenere la voglia di cambiamento incarnata dal movimentista Matteo? Letta, che vede Renzi per un'ora e posta una loro foto sorridenti su Twitter, ostenta ottimismo. È vero, dice, la nostra base è contro le larghe intese e non vuole più essere alleata con il «berlusconiano» Alfano. Però, aggiunge, sarà difficile per il segretario far cadere un governo guidato da un altro leader del Pd. «Colloquio fruttuoso, lavoreremo insieme», recita il comunicato congiunto. Ma non sarà facile, il sindaco terrà Palazzo Chigi sotto pressione.
Sarà per questo che un altro rottamato come Angelino Alfano, più volte maltrattato da Renzi nei giorni scorsi, adesso cerca un contatto con il sindaco. «La sinistra ha scelto un leader che si confronterà certamente con la fatica di un sostegno a un governo in un momento di difficoltà del Paese», dice il ministro dell'Interno. Più che un auspicio, sembra una forma di esorcismo.
Gli alfaniani non sono pronti, Ncd ha bisogno almeno di un annetto per non farsi cannibalizzare da Forza Italia. Per questo ora trattano. «Accettiamo la sfida - afferma Maurizio Lupi - patto di governo chiaro, concreto e legge elettorale bipolare». Maurizio Sacconi entra più nel dettaglio. «L'ambizione dell'esecutivo di transizione deve essere di cambiare il nostro assetto istituzionale secondo il modello del sindaco d'Italia». Riforme difficili, tempi lunghi. Nel frattempo Sacconi vuole «riempire il 2014» esattamente come consiglia il capo dello Stato: «Occupazione, spending review, riduzione del cuneo fiscale, semplificazione amministrativa, incentivi alle assunzioni». Si tratta, spiega, di «tesi comuni ad Alfano e Renzi che potrebbero diventare atti di governo». Funzionerà?

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 10/12/2013 - 08:08

e questo sarebbe il vostro re rosso?

xgerico

Mar, 10/12/2013 - 08:15

Bell'articolo pieno di virgolettati, che fa capire che di vero non cè niente!

Luigi Farinelli

Mar, 10/12/2013 - 08:19

Piano segreto suggerito da Palazzo Giustiniani per rimediare all'ultimo disastro politico creato da un altro dei grembiulini eletti per traghettare l'Italia verso l'abbattimento della sua sovranità nazionale; nell'ordine: Prodi, Monti, Letta, tutti "disinteressati" eurocentrici.

Totonno58

Mar, 10/12/2013 - 08:19

Meglio così per tutti...a meno che quelli di FI non abbiano fretta di andare a votare...hanno messo in conto che sarebbe un plebiscito per Renzi?!?

Duka

Mar, 10/12/2013 - 08:27

Anche se viviamo nel paese dei "pulcinella" basta trucchi di palazzo. E' semplicemente vergognoso che si adottino ancora questi miseri sistemi da soviet.

vince50_19

Mar, 10/12/2013 - 08:30

Normale che allisci il sindaco che ha avuto un livello di preferenze bulgaro nel Pd. Il compagno giorgio, discepolo di Amendola, evidentemente vuole tenere bottone a chi parla di cessione di sovranità e farà di tutto per far vivere questo governo il più a lungo possibile per "omaggiare" Ue, Bce etc., fare tutte quelle riforme che NESSUNO è riuscito a fare finora, allungando i tempi fino al 2018. Forse... Sempre la solita cantilena che più nauseabonda non potrebbe essere. Questo in barba alla sentenza della Corte Costituzionale che quando sarà pubblicata, a meno di giochi di prestigio in cui la politica italiana è "esemplare", dovrà essere rispettata, senza se e senza ma. Da quel momento le proteste di Grillo ed altri saranno per me più che legittime se non si voterà con un n uovo sistema elettorale e SOLO DOPO mettere in campo le necessarie riforme costituzionali. Un parlamento con quel vulnus dovrebbe prendere atto ed evitare di cercare di sopravvivere per proprie camarille, fregandosene delle esigenze della gente. L'economia la porta sempre avanti Saccomani: si vede che il casino regna sovrano, tanto a pagare saremo solo noi, popolo di boccaloni mentre lorsignori continueranno indisturbati a farsi i cazzi loro e alla grande.

giovanni61

Mar, 10/12/2013 - 08:32

Dubito che Renzi mantenga quanto predicato. Si è già acquartierato.

hectorre

Mar, 10/12/2013 - 08:36

che le sorti di un paese siano nelle mani di un novantenne è grottesco...tra silenzi imbarazzanti e prese di posizione non richieste,è riuscito a far dimenticare l'impresentabile scalfaro....un uomo della sua età ancora aggrappato ad ideologie morte e sepolte mette tristezza......la politica è come il calcio,i comunisti resteranno sempre comunisti,nonostante i mille tentativi di sbiadire le bandiere...come daltronde un interista non diventerà mai juventino o viceversa.

Ritratto di perigo

perigo

Mar, 10/12/2013 - 08:42

Colpo di Stato "in progress"...

gioch

Mar, 10/12/2013 - 08:48

Lui,il Capo, incontrerà il suo capo.

Ritratto di oliveto

oliveto

Mar, 10/12/2013 - 08:52

Ma che vi state ad inventare, inciuciari!!! Adesso sembra tutto possibile, imbroglioni. Che facciano la legge elettorale e poi al voto, se sono capavi, altrimenti c'è solo la rivoluzione.

enzo1944

Mar, 10/12/2013 - 08:52

King george,dopo aver preso due sonori ceffoni sul muso da Matteo Renzi,teme che l'onda d'urto che accompagna il sindaco di Firenze,travolga il suo sciacquino e portaordini lettino jr.e faccia saltare i suoi piani(che sono i piani della massoneria internazionale,per cui george lovora ed è il fiduciario per l'Italia)!.....e corre ai ripari,convocando subito Renzi!..Teme infatti il pdr, che Renzi gli cabcelli e distrugga l'apparato del suo partito PCI-PD per cui lavora da sempre(mai super partes)e mandi a casa il suo ricevi-ordini lettino jr,che con la cancellieri,sono i suoi occhi e orecchie dentro il "suo"governo!!....attento Renzi,che l'accoppiata cattocomunista(Massoni rossi+ ciellini finti clericali)sono stati la vera causa dei disastri in cui ci troviamo!....loro vogliono solo soldi,soldi,soldi e potere,potere,potere!...a loro dell'Italia e degli Italiani,non importa nulla di nulla!...e fai attenzione alle cose che sono già successe e succederanno in Banca d'Italia!! Suerte!!

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 10/12/2013 - 08:52

altro che SUPER PARTES abbiamo un re DI PARTES !!

angelovf

Mar, 10/12/2013 - 08:55

Mi rivolgo ad alfano, il capo dello stato si puo permettere di fare tanti disegni solo perche gli avete dato appoggio, ma che cazzo di appoggio e questo se l'Italia e alla fame? Quando vi decidete a far cadere tutto, prima che renzi vi cacci, facendovi fare una figura di merda? Non sarebbe meglio lasciarli da vittoriosi e unirvi come e sempre stato? Pensaci Alfano.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mar, 10/12/2013 - 09:02

Renzi deve fare la rottamazione a partire da questo tizio che, dopo la sentenza della corte cost., ricopre illegittimamente il ruolo di PDR.

linoalo1

Mar, 10/12/2013 - 09:02

Un piano non tanto segreto!E' scontato che Delirio Tremens Napolitano non voleva e non vuole ancora,le Elezioni!Lui ha sempre avuto pronto un Letta Bis!Per questo,Letta,che lo ha intuito,fa quello che vuole,ossia ,niente!Tanto,lui,Letta, si sente in una botte di ferro!Lino.

Mario Marcenaro

Mar, 10/12/2013 - 09:02

Cercasi disperatamente l'ultima anima bella che ha ancora il coraggio e l'impudenza di sostenere che quella italiana é una Repubblica Parlamentare Democratica.

a.zoin

Mar, 10/12/2013 - 09:05

Tanto per cambiare, Sarebbe bello vedere Re Napolitano, con la falce in mano a tagliare l`erba sui prati. Li non avrebbe possibilità di corrompere qualcuno!!!

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mar, 10/12/2013 - 09:07

Tutti hanno buoni propositi! Vedremo se saranno capaci di realizzarli. Mi piacerebbe vedere Renzi al posto di Letta con una "sua" squadra. Per vedere se le sue non siano vane parole!!!!

angelomaria

Mar, 10/12/2013 - 09:09

e ora esce allo scoperto bravo napolitANO ora l'hai fatta proprio FROSA e con questa oemai dittatura leniniana vi do il buongiorno e buontutto cari lettori

angelomaria

Mar, 10/12/2013 - 09:10

GROSSA ACUSATE

bezzecca

Mar, 10/12/2013 - 09:10

Per me questo governo puo' fare solo una cosa , attendere una nuova legge elettorale e poi andarsene

machete883

Mar, 10/12/2013 - 09:19

i comunisti sono come Cristoforo Colombo..partono ma non sanno dove vanno.. se arrivano non sanno dove sono..MA IL TUTTO SEMPRE CON I SOLDI E SULLA PELLE DEGLI ALTRI..Sir Winston Leonard Spencer Churchill

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Mar, 10/12/2013 - 09:21

Ho solo un commento antropologico. I vecchi comunisti rimangono tali sino alla morte e si impegnano in maniera straordinaria raccogliendo anche l'ultimo respiro. Esempi: Dario Fo novantenne , Stefano Rodotà ultraottantenne e lo stesso Presidente della Repubblica . Tutti iper impegnati come se avessero due o tre vite. Per loro il fondamento dell'esistenza è impegnarsi sino all'ultimo momento per la gloria del comunismo e dell'ideale che li ha coinvolti da giovani. In un certo senso li ammiro, in un altro li compiango.

cespugliando

Mar, 10/12/2013 - 09:29

E CHE C'E' DI STRANO? Magari andasse così, finalmente qualcosa di buono. Queste sono le cose che interessano agli elettori. Punto!

Ritratto di ...vaffa..3....

...vaffa..3....

Mar, 10/12/2013 - 09:32

dov'è L'OPPOSIZIONE A QUESTO sgoverno fantoccio di NOMINATI ABUSIVI in un parlamento di NOMINATI ABUSIVI?

therock

Mar, 10/12/2013 - 09:35

la cosa fantastica è che ci sono molti commentatori che parlano di napolitano "venuto allo scoperto" sulla base di un articolo costruito su retroscena, si dice e supposizioni...e poi tutti questi insulti a un presidente che è stato voluto anche dal vostro silvio...

meverix

Mar, 10/12/2013 - 09:39

Re Giorgio è un vecchio marpione. Renzi Fonzie deve stare attento a non cadere nel tranello. Riforme? Tutti ne parlano, nessuno le vuole. I sinistronzi potrebbero cercare di fregare il sindaco di Firenze con gli alleati del Nuovo Cesso Destra, timorosi di perdere lo scranno al quale sono molto legati. Dall'altra parte, i neo forzitalioti devono trovare un'alternativa valida all'ormai vecchio Berluskauz e tutti devono stare attenti a Beppe Grullo e al suo movimento 5 Stalle.

steali

Mar, 10/12/2013 - 09:45

Che avete usato la famosa cimici(one) di b. per ascoltare le telefonate di napolitano? Articolo sul nulla.....

releone13

Mar, 10/12/2013 - 09:51

SCUSA CARO MASSIMILIANO SCAFI.........MA SE IL PIANO E' SEGRETO...........COME FAI A SAPERLO????????????????? .......AH GIA'.....LE VOSTRE FANTASTICHE FONTI...........AH AH AH AH AH!!!!!!!!!!!!!!!

Renatino-DePedis

Mar, 10/12/2013 - 10:00

"Luigi Farinelli Mar, 10/12/2013 - 08:19 Piano segreto suggerito da Palazzo Giustiniani per rimediare all'ultimo disastro politico creato da un altro dei grembiulini eletti per traghettare l'Italia verso l'abbattimento della sua sovranità nazionale; nell'ordine: Prodi, Monti, Letta, tutti "disinteressati" eurocentrici." PERCHE' BERLUSCONI E LA LEGA NO? ma non sono questi ultimi ad avere voluto e scritto il PORCELLUM, quella cosa che ha prodotto tre votazioni fasulle? TRINARICIUTO!!!

Renatino-DePedis

Mar, 10/12/2013 - 10:00

"Luigi Farinelli Mar, 10/12/2013 - 08:19 Piano segreto suggerito da Palazzo Giustiniani per rimediare all'ultimo disastro politico creato da un altro dei grembiulini eletti per traghettare l'Italia verso l'abbattimento della sua sovranità nazionale; nell'ordine: Prodi, Monti, Letta, tutti "disinteressati" eurocentrici." PERCHE' BERLUSCONI E LA LEGA NO? ma non sono questi ultimi ad avere voluto e scritto il PORCELLUM, quella cosa che ha prodotto tre votazioni fasulle? TRINARICIUTO!!!

vince50_19

Mar, 10/12/2013 - 10:06

therock - Gli insulti non sono una bella cosa, convengo, anche perchè c'è l'art. 278 del c.p. che "protegge" esclusivamente il capo dello stato, giusto? Ma di questo molti non se ne ricardano! Certo che lo ha voluto anche l'allora PdL a presidente della repubblica per uscire da un pericoloso empasse, colpa questa esclusiva dei parlamentari TUTTI, incapaci di mettersi daccordo e di far melina per i propri interessi. Un pò come quando anche i radicali "benedissero" circa 20 anni fa un certo Scalfaro.. Questo non toglie nulla al fatto che, in itinere e per quel che riguarda l'attuale presidente della repubblica, le cose possano avere preso un'altra piega e l'hanno presa in senso attendistico (Letta il temporeggiatore), in funzione dell'espulsione dal senato di SB. Dopo? Solo un gran casino patrocianto da traditori del cdx. In definitiva nel senso che di Otelma ce n'è uno solo (e non ci prende pressocché mai neanche lui)..

maxaureli

Mar, 10/12/2013 - 10:07

Fumo di Londra... le solite promesse che non saranno mai mantenute.

Dako

Mar, 10/12/2013 - 10:22

Forse il pressidente Napolitano (Komunista mai pentito) è meglio che si rilegga l`Art. 3 comma 2 e Art. 4 conmma 1 della Costituzione e la smetta di prendere in giro gli italiani con le sue quotidiane invenzioni un capo che stà provocando un ALTERCO infinito.

Agostinob

Mar, 10/12/2013 - 10:35

Torna Napolitano. Torna a farsi sentire dopo aver imbastito una nuova mstrategia per salvarsi e salvare Letta e far si che la sua dittatura prosegua alla faccia di ogni Costituzione. Difficile che Napolitano ceda quando ha promesso alla Merkel che avrebbe sistemato lui le cose per eliminare Silvio e togliere alla Germania l'incubo di una uscita dell'Italia dall'euro. Napolitano, bel tipo. Finchè esiste questo Governo e questo Parlamento, lui fa il re-dittatrore. Negli scorsi giorni era presente un articolo sui quattro senatori a vita ritenuti eletti solo per motivi politici, come è, e non per altre motivazioni. E sono fioccate subito le risposte indignate da parte dei soliti comunisti la cui intelligenza, poca o tanta ognuno valuti da sé, si è soffermata solo sulla critica al giornalista, al Giornale che tanto odiano ma che coglionamente continuano a leggere per farsi del male essendo oltretutto anche masochisti, anziché su una cosa ben più grave. Questo giochino politico del Presidente, stomachevole ma in linea con la persona, costa alla comunità 1 milione e duecentomila euro. Bazzecole, tanto da ignorare la cosa per andare a battere sul tasto che rende ignobile il giornalista ed il giornale per averne parlato. Così è il mondo degli omuncoli. Sarebbe bastato quel primo punto relativo al costo per dover far indignare tutti, di destra e sinistra assieme. Non serviva leggere altro. Con quei soldi, aveva scritto qualcuno, si potevano sfamare cinquanta famiglie, invece ecco regalati 300 mila euro a persona ed a persone che di questi soldi proprio non ne hanno bisogno. Circa i meriti tanto vantati, va detto che nessuno mette in dubbio che queste persone valgano più di altre ma, come si dice, fanno il loro mestiere e dal loro mestiere già traggono le soddisfazioni che forse meritano. La Signora eletta è valutata, in un elenco, al quattrocentesimo posto in termini di valore. In quei settori significa valere nulla. Di contro va detto che in l'Italia probabilmente è in testa ma questo perchè sono scarsi gli altri. Forse, ma non ne sono sicuro. (segue)

Agostinob

Mar, 10/12/2013 - 10:36

(segue) Come si dice: anche un ronzino se corre con gli asini è un purosangue!. Diciamo francamente che uno di questi sta vivendo sugli allori da quando ha vinto un premio; gli altri sono abili lavoratori, nei propri settori, esattamente come decine di altri professionisti. Credo che anche i comunisti sappiano e possano ammettere che, in certi settori, basta dichiararsi di sinistra per ottenere vantaggi, vincere appalti, essere sui giornali solo facendo ciò che altri magari fanno meglio, senza però avere quell'eco che loro ottengono. Andrebbe anche detto infine che se si accettano certe incombenze si deve onestamente svolgere ciò che viene affidato, esattamente come queste persone fanno nel loro lavoro quotidiano. E se si pensa di non poterlo fare, è la dignità che deve far rifiutare. La dignità! Invece, con disgusto si è visto, che queste persone hanno preso l'incarico solo per arraffare 300 mila euro gratis, fregandosene del resto. Questo dimostra la loro italianità, la furbizia, la meschinità tipica degli arruffoni, di chi è e si dichiara spocchiosamente di sinistra, meschinità nascosta dietro capacità che è, nel loro settore, nella norma e forse anche sotto questa. Meschinità che tocca anche il complice che ha pensato e promosso tale iniziativa, ben sapendo che stava facendo una cosa assolutamente giusta per la sua parte politica e per i suoi intrighi di potere ma totalmente sbagliata, in termini di correttezza istituzionale, alla faccia del popolo, Questa è la sinistra o meglio, questi sono i comunisti. Cordialità.

enrico09

Mar, 10/12/2013 - 10:40

vince50_19, meglio un livello di rpreferenze bulgaro o una dittatura?

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Mar, 10/12/2013 - 10:51

@enzo1944.Caro enzo sulle fantasie di questo articolo hai aggiunto altre fantasie. Ti ricordo che Cl è ed è sempre stata di destra e sino all'altro giorno vi andava bene. Loro mirano al potere, mentre B., verdini,brunetta,biancofiore, gelmini, santanchè sono aggrappati alla sedia per il bene degli italiani.

Ritratto di serjoe

serjoe

Mar, 10/12/2013 - 10:56

..con le staminali..la vita si allunga...e la cura e' gia' in cantiere..dalla senatrice a vita... Cattaneo Elena..la farmacista.

Klotz1960

Mar, 10/12/2013 - 11:09

L'obiettivo di Napolitano e' uno solo: impedire al popolo il voto e sottometterci all'impero di Bruxelles e Berlino, che piaccia o non piaccia al popolo, fine del discorso. Chi non e' d'accordo con lui e' un irresponsabile, populista e reazionario.

terzino

Mar, 10/12/2013 - 11:09

Raccontato così non è tanto segreto. E' una normale evoluzione del pensiero del colle, "l'uomo del colle ha detto si" parafrasando una vecchia pubblicità, solo che qui non si parla di banane ma delle sorti di una nazione e del suo popolo.

cast49

Mar, 10/12/2013 - 11:14

xgerico, i virgolettati di solito indicano il vero...

cast49

Mar, 10/12/2013 - 11:18

angelovf, io avrei dato le dimissioni da subito, renzi darà ad alfano ceffoni e basta...

cast49

Mar, 10/12/2013 - 11:20

si parla di renzi come leader, ma è soltanto il segretario dei komunisti...

Ritratto di w la rivoluzione

w la rivoluzione

Mar, 10/12/2013 - 11:36

Purtroppo finquando questo comunista del colle sarà al suo posto (abusivo), anche Matteo Renzi sarà fermato, ora più che mai perchè sta cercando di mandare gli ultimi comunisti fuori dal pd e questo il comunista del colle non può permetterglielo finche Lui è al colle. Pertanto non dimentichiamo che il pd ha elettori più di 3 milioni, pertanto quelli che non votano le primarie, poi votano le elezioni e qui Renzi deve fare i conti con i suoi 3 ml contro gli altri 6ml. Come dico dal novembre 2011, con questo presidente e governo golpista, per buttarlo giù dovremmo fare una rivoluzione, altrimenti fino al 2015 ci terremo questa gentaglia.

Ritratto di w la rivoluzione

w la rivoluzione

Mar, 10/12/2013 - 11:39

credevo che Alfano fosse stato più serio, (con tutti gli altri ministri), che prima di Berlusconi nessuno li conosceva. Ora farebbero bene a ritornare all'ovile prima di essere mandati nell'ombra come quelli che sono usciti dalla FI.

xgerico

Mar, 10/12/2013 - 11:39

@ -cast49- virgolettato, anche come agg. e s. m., nelle varie accezioni del verbo: una parola, una citazione virgolettata; dichiarazioni virgolettate; come sost.: fare eccessivo uso di virgolettati; in questa intervista qualche virgolettato è arbitrario: non corrisponde a quanto io ho effettivamente detto.

pinux3

Mar, 10/12/2013 - 11:40

@vince50...Berlusconi non lo ha "espulso" Napolitano ma il Senato APPLICANDO UNA LEGGE DELLO STATO VOTATA PURE DAL PDL...

pinux3

Mar, 10/12/2013 - 11:44

@Agostinob...Prima di parlare (a vanvera) di Cosituzione e di "dittatura" ti consiglierei di STUDIARTELA BENE la Costituzione...

Ritratto di Scassa

Scassa

Mar, 10/12/2013 - 12:09

scassa Martedì 10 dicembre Come prime parole e atti dei principali Guitti della Farsa Italiana ,non mi aspettavo miracoli ,però visto che è il nuovo che avanza ......i suonatori sono ,momentaneamente ,cambiati ma la musica ha sempre il medesimo spartito !!! Ma bisogna ...credere ,obbedire ...o combattere??????????????

pinux3

Mar, 10/12/2013 - 12:12

@Agostinob...Napolitano comunista? 60 anni fa, forse (anche se piuttosto "annacquato" facendo parte della corrente detta "migliorista"). Ogni tanto sarebbe il caso di ricordarsi di...regolare gli orologi...

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 10/12/2013 - 12:20

L'UNICA cosa che deve fare, questo Parlamento delegittimato, è la nuova legge elettorale per andare in primavera al voto, altri programmi NON SONO ammissibili, pena la rivolta del popolo italiano. Programma elettorale che dovrà essere convalidato dal NUOVO Parlamento, visto che quello attuale ha scarsa o nulla legittimità istituzionale. Se Renzi continuerà a sostenere questo Governo e questo Parlamento, sarà del tutto falso parlare di nuova sinistra e di cambio di direzione programmatica. La diano a bere solo ai loro polli!

Agostinob

Mar, 10/12/2013 - 13:09

Il mondo è bello perchè possono esserci punti di vista diversi. Dire ciò che si pensa è onesto; vietare ad altri di dirlo è disonesto. Pensare che vi siano in Italia due punti di vista politici, destra e sinistra, vuol dire sfrangiare di tutti gli orpelli mentali distorti e bacati, che vedono una pletora di idee, ideuzze, ideologie, pseudo tali, fratellanze, amicizie, correnti e chi più ne ha più ne metta, al solo scopo di galleggiare. Il famoso centro prodotto dalla DC era solo un disgustoso posizionamento per non essere ne di quà ne di là e prendere da tutte le parti. Sono anche convinto che sia più onesto dichiararsi per ciò che si è o cio che si pensa, senza dire che una persona era si comunista; anzi forse non del tutto, però magari...; ma adesso non più. Non vedo il dramma di un'etichetta se si è. Peggio, molto peggio, essere stati comunisti eppoi, magari per opportunità, essersi scoloriti un poco, magari solo per gli altri ma non dentro se stessi. Io sono di destra e non vedo perchè non dovrei, ne vedo cosa ci sia di male, definire chi è all'opposto delle mie idee, unomo di sinistra o comunista. Chi ha paura a definirsi comunista se è all'opposto della destra, è un coniglio. Tanto di cappello ad un fascista che oggi dichiara di esserlo o ad un comunista che fa altrettanto. Poco rispetto invece per chi nicchia ed è quello che fa comodo in base al vento che tira. Non mi offenderò mai se mi si dice che sono di destra; perchè prendersela se si è comunisti? Qualcosa dà fastidio?

Anonimo (non verificato)

Presbitero

Mar, 10/12/2013 - 13:57

Maledizione!!!! , Napolitano e' l'ennesimo sbaglio di Berlusconi , Letta e Alfano all'uguale , adesso a Berlusconi non gli resta che mettersi nelle mani di Renzi ed e' finita...addio democrazia. Berlusconi ascoltami...hai baciato la mano a Gheddafi? , ora non dico di baciare quella di Grillo , ma almeno...stringegliela...

Ritratto di sailor61

sailor61

Mar, 10/12/2013 - 14:34

se Renzi ha le palle e vuole veramente aggiornare la classe politica di questo paese abbia il coraggio di fare la legge elettorale guardandosi nelle palle degli occhi con Grillo e Berlusconi rapidamente e poi faccia saltare il banco, altrimenti faranno in modo che la sua spinta propulsiva si smorzi e lo fagociteranno con i vecchi metodi dell'apparato comunista. Non credo che baffino e company siano così felici e quindi deve dargli il colpo del ko. Alfano parimenti ha bisogno di tempo per consolidarsi e fare la stampella di Letta per lui è fondamentale. Anche per lui il tempo è vitale. Quindi caro Matteo procedi per favore e toglici tutti questi avanzi di PCI e DC da davanti agli occhi!

baio57

Mar, 10/12/2013 - 15:30

pinux3 - Che strano ,quando vi si dà dei komunisti ,non esistono più è roba vecchia. Liberi invece di additarci come fascisti, ogni qualvolta si esprime un'opinione "diversa" dal politicamente-demagogicamente corretto. Mah !