Poche spese e lavoro in 2 mesi: si cercano 5000 infermieri

Le aziende sanitarie hanno bisogno di 5000 infermieri da assumere a tempo indeterminato nel 2008. Ma in sei casi su dieci temono di non trovarli: secondo Unioncamere sono tra le figure più richieste. Mancano soprattutto gli infermieri professionali - formati dai corsi di laurea triennali - gli unici abilitati a somministrare le terapie prescritte dai medici. «La carenza oggi è di 30mila unità - spiega Annalisa Silvestri, presidente dell’Ipasvi, l’associazione nazionale di categoria -. I circa 13mila posti previsti negli atenei non bastano». Così i neo laureati, con alle spalle 4.600 ore di corsi suddivisi tra lezioni e tirocini (due terzi del totale), e una spesa di almeno 4mila euro tra tasse e libri, possono contare su un futuro roseo: «Il lavoro a tempo indeterminato arriva entro un paio di mesi. Il primo stipendio? Almeno 1300 euro netti».