LA POLEMICABrunetta all'attacco: «Grasso e Boldrini contro le larghe intese»

Non usa mezze misure, Renato Brunetta. E attacca frontalmente seconda e terza carica dello Stato, Pietro Grasso e Laura Boldrini. «Le presidenze delle due Camere sono totalmente dissonanti rispetto al sentimento di una larghissima maggioranza» dice il presidente dei deputati Pdl. «Rischiano di vanificare il cammino della grande coalizione - avverte -, non abbiamo bisogno di rappresentanti delle istituzioni che lavorino per disegni di minoranze estremiste. Ci sono gesti che preoccupano come la Boldrini che si schiera senza pudore dalla parte della Fiom rifiutando di incontrare l'ad di Fiat e i lavoratori di Val di Sangro». Quindi l'appunto a Grasso: «Ha preconizzato una nuova maggioranza sostenuta dai grillini, costringendo il capo dello Stato a riparare i danni minimizzando». Secca la replica della Boldrini: «Forzature polemiche».