Polpette Ikea ritirate in Francia

Cinque persone di una stessa famiglia sono state colpite da malore, mercoledì scorso, in Francia, dopo aver mangiato al ristorante dei magazzini Ikea di Lisses, vicino Parigi. I cinque (tre dei quali bambini) avevano mangiato polpette di carne. La famiglia originaria di Maisons-Alfort (Val-de-Marne) è stata soccorsa, ricoverata in un ospedale nelle vicinanze e posta sotto osservazione per qualche ora.
A riportare la notizia è il quotidiano Le Parisienne, che informa che le autorità hanno aperto un'inchiesta e che la direzione di Ikea Food Francia ha deciso in via precauzionale di ritirare le polpette incriminate dalla vendita in tutti i ristoranti del gruppo svedese dell'esagono.
La multinazionale ha precisato che «nessun altro caso si è verificato da allora». Secondo il gigante del mobile «la salute dei cinque clienti non è in pericolo».
In febbraio, il colosso svedese dell'arredamento aveva già bloccato la vendita delle sue polpette di carne dopo che era stata rilevato nelle stesse la presenza di carne equina. Un provvedimento che era stato adottato anche in Italia anche se poi le verifiche fatte sui prodotti ritirati dal commercio non avevano evidenziato nessuna anomalia in grado di rappresentare una reale minaccia per la salute pubblica.