Il "poltronista" Saccomanni s'inventa un'Italia a gonfie vele

Il superministro promette ripresa e taglio delle tasse nel 2014: ma tutti gli annunci hanno fatto flop. E polemizza con chi punta l'indice contro i "mandarini di Stato"

La ripresa? «Gli indicatori dicono che si materializzerà tra il secondo e il terzo trimestre 2013» sperava a luglio Saccomanni, poi contraddetto dalla realtà: fino a giugno l'Italia è stata in recessione e nei mesi successivi ha raggiunto solo il «traguardo» della crescita zero (calo dell'1,8% rispetto all'anno prima). Dopo, per nulla abbattuto, il ministro ha riprevisto una «piena ripresa» per la fine del 2013, che se va bene segnerà - dicono le stime - uno 0,1% in più, mentre l'Ocse addiruttura prevede un'ulteriore flessione dello 0,9%. Ma Fabrizio Saccomanni, superburocrate pubblico (Bankitalia) prestato alla politica da pochi mesi, ha capito in fretta il trucco dei suoi nuovi colleghi: prometti, qualcosa resterà. Magari, la sua poltrona in via XX Settembre, pericolosamente cigolante. La prima casella del rimpasto alle porte è proprio il ministero del Tesoro, nel mirino non solo dell'opposizione ma soprattutto del segretario Pd («Saccomanni brinda perchè da meno 0,1 siamo a crescita zero. Non voglio fare battute ma è singolare» gli ha fiondato contro Renzi all'ultima assemblea Pd...). Sentendo il fiato sul collo Saccomanni, inizialmente parco di dichiarazioni, ha preso a rilasciare dichiarazioni di un ottimismo raggiante sul futuro dell'economia nazionale. «Il 2014 sarà l'anno della svolta» assicura a Repubblica. Non solo la ripresa «si consoliderà», ma gli italiani «pagheranno meno tasse». A quale condizione, però? «La stabilità politica», cioè che non cambi il governo (compreso il ministro dell'Economia). Le previsioni sul 2014 dicono tuttavia che l'Erario incasserà 2,1 miliardi di euro in più da nuove tasse, rimodulazione di vecchie imposte e aumenti. Anche sull'Iva Saccomanni era stato ottimista: «Manterremo gli impegni sull'Iva» disse a giugno, per poi ribadire a settembre «troveremo un miliardo per scongiurare l'aumento dell'Iva». Poi puntualmente aumentata il 1 ottobre, dal 21% al 22%.

In un sondaggio di Datamedia Ricerche sul gradimento dei ministri, Saccomanni si è piazzato penultimo (28%) in compagnia di Zanonato, battuto anche dalla Kyenge. Zero empatia anche con la stampa (il direttore del Corriere della sera De Bortoli in un editoriale parlò di «repubblica dei mandarini», a lui a Repubblica replica che il problema non sono «i famigerati mandarini ministeriali»). Malgrado la grancassa ingaggiata dall'ex direttore generale della Banca d'Italia per restare in sella. Che abbandonati i grigi uffici per sbarcare in tv, anche nei programmi popular, pur di far arrivare il suo messaggio di ottimismo sui conti pubblici. «Quando leggo i giornali mi sembra di sentire il Dies irae dal Requiem di Verdi - spiegò a Domenica In -. Ma in Italia oggi molti cantano All'alba vincerò e spero l'anno prossimo canteremo l'Inno alla gioia dalla Nona di Beethoven». Ottimismo a piene mani anche ospite da Fazio su RaiTre a ottobre («Crisi finita, ora la ripresa»), proprio lì dove Maradona gli aveva fatto il gesto dell'ombrello per la sua lite col Fisco («mi sono sentito personalmente offeso» dirà il ministro). Altri cortocircuiti di «Gelatina» Saccomanni. «Ha avuto problemi con i Comuni?» gli hanno chiesto. «Non c'è mai stato un vero problema» ha risposto. Salvo poi leggere questa nota di Fassino, presidente dell'Anci: «Basta con la tecnocrazia ministeriale che ha preso di punta i Comuni, a cominciare dal ministro Saccomanni, che un atteggiamento pregiudiziale verso i sindaci». Ma non c'è nessun problema. Alla fine una fetta di italiani hanno pagato l'Imu sulla prima casa, un «piccolo onere» che però non si ripeterà più («Mai più, assolutamente) ha assicurato Saccomanni. Nella Stabilità però sono spuntate nuove tasse anche sulla prima casa (Tares, Tasi), con un onere complessivo sulle abitazioni più altro del 193% rispetto alla vecchia Imu. Sembravano rosa, o almeno grigio chiaro, le previsioni del ministro sul debito pubblico. «L'Italia sta facendo passi avanti sul fronte del debito pubblico» assicurava ad inizio dicembre. Nemmeno una settimana dopo Bankitalia certificava però il nuovo record: debito pubblico a 2.085 miliardi. Ma in economia ci vuole ottimismo. Anche per restare al ministero un altro anno.

Commenti
Ritratto di lohengrin08

lohengrin08

Mar, 07/01/2014 - 08:14

Costui ha sempre lavorato tra una montagna di soldi....come potrebbe vedere che il futuro non sia roseo... Mandatelo una settimana a lavorare in miniera.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 07/01/2014 - 08:36

ma allora è una epidemia di menzogne? si sono strafatti di cocaina per parlare cosi? :-) prima letta, poi saccomanni, poi napolitano... che gente! tutti cocainomani a sinistra :-)

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 07/01/2014 - 08:36

Deve aver imparato da un Maestro eccezionale..."Ha capito in fretta il trucco dei suoi nuovi colleghi: prometti, qualcosa resterà....Sbarca in tv, anche nei programmi popular, pur di far arrivare il suo messaggio di ottimismo sui conti pubblici."

electric

Mar, 07/01/2014 - 08:44

E' proprio un cretino, non c'è che dire.

Charles buk

Mar, 07/01/2014 - 08:50

Prendere a calci nel seder un ministro incpace configura reato?

Ritratto di Mike0

Mike0

Mar, 07/01/2014 - 08:52

Non ci sono parole per commentare l'assoluto vuoto nella testa di questo ministro.

m.m.f

Mar, 07/01/2014 - 09:07

SERVO SCHIAVO DELLE BANCHE UGUALE O FORSE PEGGIO DI MONTI. UN ESSERE DA FARE FUORI DAL GOVERNO PRIMA DI SUBITO. VECCHIO RETROGRADO IGNORANTE TALE E QUALE A MONTI. GENTE CHE VIVE UNA REALTA' SURREALE TUTTA LORO. A SPESE DEI CITTADINI PERO'.

Romolo48

Mar, 07/01/2014 - 09:13

Ma, secondo voi, uno con quell'espressione può essere intelligente?

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 07/01/2014 - 09:21

Con un ministro tipo Saccomanni è molto ma molto dificile che l'Italia esca dalla recessione. Speriamo lo cambino al più presto sia Lui che il goveno tutto, massa d'incapaci nullafacenti e lesti di mano.

baldo1

Mar, 07/01/2014 - 09:29

Avanti Bracalini. Mi trovi un altro aggettivo qualificativo per il Berlusconi che andava dicendo che in italia ristoranti e aeroporti erano tutti pieni. Che faccia tosta avete.

linoalo1

Mar, 07/01/2014 - 09:42

Il Ragionier Saccomanni vede rosa perché guarda solo nelle sue tasche!Lino.

scipione

Mar, 07/01/2014 - 09:43

Delle due l'una ( una peggiore dell'altra ) :o pensa che gli italiani hanno l'anello al naso oppure l'anello al naso ce l'ha lui.

robysalv

Mar, 07/01/2014 - 09:43

o sazio nu crer o riun ( il sazio non crede a chi è a digiuno).Come puo credere chi vive negli sfarzi alle difficoltà che viviamo e alle continue privazioni che dobbiamo subire x mantenere questa classe politica criminale.Stiamo in uno Stato di dittatura.

canaletto

Mar, 07/01/2014 - 09:44

E' UN DISONESTO, DOVREBBE ANDARSENE DOPO TUTTE LE PROMESSE FASULLE INVENTATE E TASSE CERTE AFFIBIATECI E INVECE NO. VIA A CALCI NEL SEDERE MA NON SOLO DAL GOVERNO ANCHE DA INCARICHI IN SOCIETA PUBBLICHE O BANCHE. QUELLO LI E' COME MONTI, NON CAPISCE UN PIFFERO

Ritratto di copyleft

copyleft

Mar, 07/01/2014 - 09:58

Da qualcuno avrà pure imparato...nell'annus horribilis quando l'italia stava letteralmente fallendo il vs. condottiero blaterava cose ben peggiori senza nessun dato economico a sostegno...ci sono le prove basta tirarle fuori, con internet le bugie hanno le gambe corte...

bezzecca

Mar, 07/01/2014 - 09:59

Io spero che segua l' esempio del suo vice , Fassina , e si dimetta

Rooster69

Mar, 07/01/2014 - 10:05

Mi ricorda qualcuno che diceva che la crisi non esiste perchè i ristoranti sono pieni......mah.

albertzanna

Mar, 07/01/2014 - 10:12

Saccomanni, con quella poltrona che si ritrova sotto al culo, per lui le cose vanno effettivamente a gonfie vele, e spera che che il Carnevale continui..... Albertzanna

scipione

Mar, 07/01/2014 - 10:30

copyleft ,non ciurlare nel manico di cose fritte e rifritte,in coerenza con l'articolo devi dire : TI STA BENE CHE SACCOMANNI TI PRENDA PER IL CULO ? STOP.

Ritratto di totip

totip

Mar, 07/01/2014 - 10:33

concordo, non sono riuscito a prenotare il cenone con la famiglia perchè tutto pieno, non sono riuscito a prenotare per la settimana bianca ..... altro che crisi, qui non si sa come spendere, altro che!!!

LAMBRO

Mar, 07/01/2014 - 10:43

SIAMO SICURI CHE NON SIA GIU' DI TESTA? QUESTO E' UN PERICOLO PUBBLICO ? VUOL PROVOCARE E SOBBILLARE NEFASTI SVILUPPI DELL'ORDINE PUBBLICO ? NON STA SCHERZANDO COL FUOCO?

bruna.amorosi

Mar, 07/01/2014 - 10:48

Questo è un altro MONTI vede la luce in fondo al tunnel speriamo sia un treno che lo prenda in pieno insieme a tutto il governo -non si è mai visto che bisogna vendersi qualcosa che ci siamo costruiti prima per pagare le tasse per mantenere i maneggi della SERRACCHIANI o le maccine blu dei politici vi possano am........vi a tutti .

Atlantico

Mar, 07/01/2014 - 11:03

Bracalini ha ragione al 100% ! Saccomanni dovrebbe prendere esempio da uno come Berlusconi, sempre sobrio, sempre misurato, sempre realista nel descrivere la situazione economica italiana. Mi ricordo benissimo quando diceva, per esempio, che la crisi era gravissima e provata dal fatto che i ristoranti erano vuoti e gli aeroporti mettevano tristezza per quante poche persone li frequentavano. Bravo Bracalini, esempio di giornalista imparziale, equilibrato, coerente e con memoria prodigiosa !

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 07/01/2014 - 11:32

Gli idioti sono personalità sovrapartitiche, o , quantomeno, patrimonio ineludibile di ogni partito. Resta da spiegare chi,a suo tempo, ha favorito l' ascesa alla Banca d'Italia, prima, ed al governo, poi, di questo "minus habens".

gamma

Mar, 07/01/2014 - 11:33

Ma allora è vero che il Parlamento è pieno di strafatti cocainomani. Non volevo crederci ma dopo il bocconiano che vedeva la luce in fondo al tunnel un giorno si e l'altro pure, il povero Bersani ( a proposito, sinceri auguri) che vedeva giaguari da smacchiare e bambole da pettinare e ora Letta, Saccomani, Alfano ecc. che vedono un 2014 radioso per gli italiani , non ho più alcun dubbio: questi si fanno e si fanno di brutto. Non si spiega altrimenti. Un dubbio atroce: se la procurano con i soldi nostri???

ferry1

Mar, 07/01/2014 - 11:38

Non è stato fatto cadere il governo Berlusconi perchè reputato incapace di far fronte alla crisi?Gli è stato chiesto in nome della responsabilità di sostenere un governo tecnico e poi dar vita ad un governo di larghe intese a direzione di sinistra.BENE il risultato di questi due anni è stato che siamo ancora in crisi ed inoltre siamo sommersi di tasse,sono stati disastrati interi comparti industriali e paralizzato completamente il settore immobiliare!Hanno guadagnato solo le banche ,la finanza e le clientele!In tale sfacelo i delinquenti del governo parlano di ripresa!Si vergognino!

Ritratto di deep purple

deep purple

Mar, 07/01/2014 - 11:46

Quando c'era Craxi l'economia cresceva, dopo il 92' invece, è andata sempre peggio. Il debito pubblico? Un finto problema tirato fuori e agitato come spauracchio dall'Europa per impedire all'Italia di fare concorrenza alla Germania. Ridateci Bettino!

bruna.amorosi

Mar, 07/01/2014 - 11:50

sei meglio tu ATLANTICO se ieri qualcuno ancora ci andava nei ristoranti oggi beato te che li riempi tutti i giorni .si intende con tutti i kompagni fanatici di questo governo farlocco .

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mar, 07/01/2014 - 11:50

avete rotto i coglio.. dovete andarvene siete persone inutili per il paese Italia , andate via , non ne possiamo più di sentire sempre le solite cose , mentre qui , stiamo facendo la fame e non abbiamo nessuna prospettiva di lavoro , non possiamo mantenere le nostre famiglie e voi (............) pensate a tutt'altro che sistemare le cose .andate via , andate via , andate via...........

enzo1944

Mar, 07/01/2014 - 11:52

A casa e di corsa questo ministro,buffone e giullaro di corte di draghi,monti,letta e napoletano!....Spara da sempre solo cazzate,ma la verità è che succede sempre il contrario di cosa dice! Bene ha fatto Renzi a sputtanarlo questo ridicolo e prezzolato puffo(da Bilderberg e Trilaterale)!

Romolo48

Mar, 07/01/2014 - 12:20

A tutti i sinistri … Berlusconi è stato fatto fuori (a torto o a ragione); ora ci sono Letta e Saccomanni: non è che volete difendere l'indifendibile ritirando in ballo chi non c'è più. Ora, il merito è tutto vostro, come afferma il neo-segratario PD.

Ritratto di pascariello

pascariello

Mar, 07/01/2014 - 12:30

Questo in primis è un bugiardo, un parassita che mai ha fatto nulla di produttivo ma solo lavorato a sfruttare i denari altrui, oltre tutto con incompetenza datosi che lui ed i suoi pari blaterano sempre di teorie astruse ma poi in pratica spesso sputtanano i soldi altrui senza mai rimetterci del proprio, anzi incassano commissioni, benefit e liquidazioni milionarie anche quando portano al fallimento chi si sia malauguratamente fidato di loro. Governo Letta, giullari da BURLETTA, vadano afff.. !!

Zizzigo

Mar, 07/01/2014 - 12:42

Il ministro si è autobocciato alla grande! Quello che non si comprende è la fiducia, che ancora raccoglie dal resto del governo... forse c'è dell'altro peggio, di questo "peggio"...

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Mar, 07/01/2014 - 12:45

Torni ad abbufarsi di funghi e chianti.

glasnost

Mar, 07/01/2014 - 13:21

Certo che se continua a parlare così, è meglio che resti nei suoi palazzi a Roma e con la sua scorta. Al mio paese 8 negozi non hanno riaperto dopo Natale. Mi auguro che questo signore non venga mai qua a dire queste cose ai negozianti ed ai loro ex dipendenti.Peraltro suppongo anche che siano dipendenti di sinistra, dato che qui sono tutti di sinistra.

lorenzo464

Mar, 07/01/2014 - 14:07

d'altronde i ristoranti sono pieni, difficile trovare posto in aereo...questa sinistra, sempre menzogne...

eureka

Mar, 07/01/2014 - 14:12

Come mai quando chiamano qualche luminare per risanare un'azienda la prima cosa che fa è 'tagliare il personale e ridurre le spese'; quando vengono chiamati al governo la prima cosa che fanno è aumentare le tasse a tutti i cittadini. Non dovrebbe valere lo stesso concetto: taglio del personale, parlamentari compresi, e drastica riduzione delle loro spese e stipendi? O forse quando vengono messi al governo c'è un patto segreto che possono fare tutto meno che toccare stipendi e spese dei parlamentari & c.? Visto quello che finora è successo questa mi sembra l'unica vera certezza.

prodomomea

Mar, 07/01/2014 - 14:24

Basta ministri dalla Banca d'Italia! Nominiamo una casalinga al posto di questo fantasista. La casalinga non potrà fare peggio e costerà molto di meno. Saccomanni si è sentito offeso per il gesto di Maradona? E i cittadini spremuti più dei limoni che cosa dovrebbero dire di lui?

Roberto Casnati

Mar, 07/01/2014 - 18:11

Saccomanni che ti sei fumato oggi?

Roberto Casnati

Mar, 07/01/2014 - 19:53

Quella di Saccomanni più che un'Italia a gonfie vele è un'Italia a gonfie balle!

Roberto Casnati

Mar, 07/01/2014 - 19:57

Mi sono spesso chiesto ma quanto è grande il culo di questi burocrati? Come fanno a sedere contemporaneamente su tante poltrone? Di che colla è fatto il loro fondo schiena che una volta che s'adagia su una poltrona non si stacca più?

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Mar, 07/01/2014 - 21:49

Saccomanni venga a casa mia che gliele faccio vedere io le vele gonfie o il suo decantato benessere sociale italiano in netta ripresa. LEI SOGNA LA NOTTE QUANDO DORME E CONTINUA A SOGNARE ANCHE DA SVEGLIO !!!! LEI E' UN CASO DA STUDIARE ATTENTAMENTE....

fabiou

Mer, 08/01/2014 - 00:14

che essere ignobile...

Ritratto di chris_7

chris_7

Mer, 08/01/2014 - 15:29

bla bla bla a parole io posso diventare l'imperatore del pianeta giucox e re degli alieni grigi! saccomanni parli parli ma con i fatti siamo lontano anni luce

entropy

Mer, 08/01/2014 - 16:44

si chiamano vele a Roma ?

scipione

Mer, 08/01/2014 - 17:16

Mi chiedo quando avra' un sussulto di DIGNITA' e si DIMETTERA'.