A POTENZASos sull'inquinamento delle dighe: tenente condannato

Fu il primo a lanciare l'allarme sull'inquinamento del lago del Pertusillo (Potenza). Ma per quella coraggiosa denuncia invece di ricevere un premio ottenne l'anno scorso una condanna: 3 mesi di reclusione e 3 mesi di interdizione dai pubblici uffici. Più di quanto avevano stabilito i giudici di primo grado (due mesi e 20 giorni). Il tenente della polizia provinciale Giuseppe Di Bello è stato condannato l'anno scorso pure in appello. L'accusa: rivelazione del segreto d'ufficio per aver divulgato i dati sull'inquinamento delle dighe.