Povia le canta alla Kyenge Lei si corregge sullo ius soli

Il ministro Cécile Kyenge (nella foto) torna sulle pagine di cronaca. Ieri a Macerata, davanti alla sede del Pd, è comparsa la scritta «Kyenge torna in Congo». La firma è quella di Forza nuova. Proprio mentre la titolare dell'Integrazione ha precisato di non aver mai parlato di «ius soli puro»: le sue dichiarazioni sulla cittadinanza avevano infatti suscitato polemiche. Ma anche il cantante Povia ha attaccato la Kyenge su Facebook, con frasi come «L'Italia va gestita dagli italiani». I suoi fan però non hanno gradito e alla fine Povia ha chiarito di avere uno spirito «nazionalista e non razzista» e ha rimosso il post criticato.

Commenti

killkoms

Ven, 10/05/2013 - 08:24

povia è famoso per le polemiche,ma ha ragione!in quale altro paese la politica viene fatta gestire ad uno che si atteggia a straniero?ho stigmatizzato lo straniero poichè la kienge,italiana di passaporto si sente e si atteggia a tale!

max.cerri.79

Ven, 10/05/2013 - 09:00

Non capisco perché tanto buonismo, già in italia non ci dovrebbe stare, men che meno al governo. Punto

franco@Trier -DE

Ven, 10/05/2013 - 09:42

ogniuno al proprio paese