IL PRECEDENTE DI ISOLA DI CAPO RIZZUTO Il sindaco Girasole, altra «icona» nei guai

Oltre al caso Canale c'è la storia di Carolina Girasole, sindaco di Isola di Capo Rizzuto, in Calabria: il 3 dicembre scorso è finita ai domiciliari, in un blitz che ha portato in cella 13 persone, con l'accusa secondo cui avrebbe stipulato un accordo con la malavita: voti in cambio di favori, corruzione elettorale. Per la Gdf nel 2008 avrebbe accettato preferenze dalla cosca Arena. Va ricordato che la Girasole era considerata un sindaco nel mirino dei clan.