IL PRECEDENTERagioniere di giorno mostro di notte

Lo avevano soprannominato «lo stupratore dei garage». Luca Bianchini, inappuntabile ragioniere di 34 anni, dirigente di un circolo Pd a Roma, venne arrestato nel 2009: era accusato di almeno tre violenze sessuali avvenute in box condominiali alla periferia della Capitale. Un personaggio insospettabile, Per la fidanzata «un ragazzo normale, con un'esistenza addirittura noiosa». Di notte invece si trasformava. In primo grado, nel 2010 Bianchini venne condannato a 17 anni di carcere. In Appello la pena gli fu ridotta a 14 anni e sei mesi, poi confermati in Cassazione.