Per prendere Palazzo Chigi Bersani gioca con Rodotà

Il leader Pd torna a corteggiare Grillo e per il Quirinale pensa al giurista. L'alternativa è Cassese. Ma nel partito sbottano: "Al Colle servono politici, non dilettanti"

Il segretario del Partito Democratico, Pier Luigi Bersani

A tentoni nella nebbia si va verso lo show down. «Per noi vale il metodo dei due terzi. Se ognuno arriva con la sua bandierina dalle prime votazioni, una intesa è impossibile», manda a dire Pier Luigi Bersani a Beppe Grillo che gli propone di votare insieme Milena Gabanelli, uscita numero uno dalle «quirinarie» di Casaleggio.

Ma ad un presidente eletto al primo scrutinio ci credono in pochissimi, nel Pd. Bersani lavora, senza grande entusiasmo, ad una rosa a più petali che domani dovrebbe proporre a Berlusconi, se e quando l'incontro si terrà. Ci metterà Anna Finocchiaro e Franco Marini, «più per risarcimento che per convinzione», spiegano, perché sui due si è già abbattuta la raffica di niet di Matteo Renzi. Ci metterà Giuliano Amato, che però ieri sera veniva dato in calo. «Noi siamo pronti a votare come soldatini il candidato su cui ci sarà la massima intesa», spiegava ad esempio Peppe Fioroni. «Temo però che su Amato non ci stiano né la Lega né Sel». E infatti sul dottor Sottile è arrivato il veto dei vendoliani, ma anche quello interno dei Giovani Turchi: far digerire un ex socialista alla pancia post-Pci si rivela sempre più difficile che fargli digerire un democristiano qualsiasi.

E ci metterà anche il nome che ieri veniva ripetuto più spesso e con più convinzione da anime diverse del partito: dai Turchi, appunto, fino ai lettiani e ad una parte degli ex Ppi: Massimo D'Alema. Un nome che «porterebbe con sé una seria intesa col centrodestra, anche per il governo», spiega uno degli esponenti Pd che lavorano su questo fronte. Sull'ex premier Ds però si è abbattuto l'anatema di Grillo: «Spero non sia candidato, ha fatto inciuci per vent'anni e ha permesso a imprenditori senza una lira di comprare aziende con un debito, vedi la Telecom». Per il renziano Matteo Richetti «sarebbe una candidatura con qualche problema, non rappresenterebbe l'unità del paese». Anche se Dario Nardella, già vice sindaco di Firenze e molto vicino a Renzi, mette il nome di D'Alema in pole position, assieme a Amato e Prodi: «Serve una personalità in grado di rappresentare l'Italia al meglio a livello internazionale, e Amato risponde a questo profilo, come D'Alema e Prodi».

Ma Bersani, raccontano i suoi, «si sta lasciando aperta ogni strada». E le avance di Grillo, ieri, hanno fatto rinascere in lui la speranza mai sopita di andare finalmente a Palazzo Chigi, e non grazie ad un vituperato «inciucio» col Cavaliere. «Se voti il nostro candidato potrebbe essere l'inizio di una collaborazione», lo ha blandito il comico genovese. Ovviamente neppure Bersani può pensare di far votare al Pd la Gabanelli, ma sul second best grillesco, l'ex Ds Stefano Rodotà, «si può discutere e trovare una convergenza», ammette la fedelissima Moretti. Per questo il segretario Pd fa circolare la «carta segreta» Sabino Cassese, giurista come Rodotà e ballon d'essai di avvicinamento ai 5 Stelle. Avvicinamento che potrebbe poi finire su Prodi. «Il dramma è che non pare esserci un nome che riesca a reggere più di 24 ore», sospira Michele Ventura, ex parlamentare toscano di lunghissimo corso, dalemiano e nella scorsa legislatura presidente vicario del gruppo Pd. Uno che ne ha viste tante, nel Palazzo, ma che oggi si dice «preoccupatissimo» per quel che può succedere se la partita scappa di mano: «Altro che metodo Boldrini, mai come in questo momento serve un presidente di fortissima caratura politica, perché dovrà gestire la crisi più difficile della storia italiana. Non è tempo di dilettanti allo sbaraglio».

Commenti
Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 17/04/2013 - 09:36

Personalmente Rodotà lo considero assolutamente meglio degli altri nomi che circolano,voglio proprio vedere il pdl chi voterà,così una volte per tutte sarà chiaro anche ai suoi tifosi più accaniti quali sono i veri interessi di questo partito.Dal pd proposte peggiori non ne potevano arrivare,amato,d'alema,violante,marini insomma una sfilata di personaggi in cerca di collocamento per coronare la loro carriera abbastanza inutile.Se dovessero votarseli insieme sarebbe il degno regalo fatto ai propri elettori

maubol@libero.it

Mer, 17/04/2013 - 11:26

Sarebbe una brutta mossa per il Pd. Col M5S sarebbe guerra tutti i giorni. Meglio tornare a votare!

cast49

Mer, 17/04/2013 - 11:32

si è fissato con grillo 'sto fetentone! bersani ha paura, indovinate di chi?ma del Cav.ovviamente... i voti del berlusca non sono uguali a quelli del grillo? ovviamente no, come potrebbe farsi i cazzi suoi senza avere spie tra le palle?

giovanni PERINCIOLO

Mer, 17/04/2013 - 11:32

Gargamella, comprati una bettola a Bettola e ritirati a vendere panini con la salamella e lambrusco. Sicuramente farai miglior riuscita che come tentativo di candidato alla presidenza del consiglio!

Tiz

Mer, 17/04/2013 - 11:33

Ma perchè Berlusconi sponsorizza un comunista come D'Alema? Amato poi non mi sembra un volto nuovo. Che pena!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 17/04/2013 - 11:33

rieccolo! scommessa vinta: sta insultando, bersani. ma sta insultando se stesso... :-) il deus ex machina dei cretini, il salvatore degli stupidi, quello che sta cercando di fare come il bue che dà del cornuto all'asino... :-) qualcuno finirà per toglierlo di torno, me lo sento :-)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 17/04/2013 - 11:35

Certo, gente seria e preparata. A tutto. Anche a spappolare, nottetempo, i nostri conti bancari.

cast49

Mer, 17/04/2013 - 11:37

Agrippina, e quali sarebbero i veri interessi? ieri hai scritto che il Cav. pensa a salvarsi il culo, vero? non esiste proprio una evenienza simile...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 17/04/2013 - 11:38

Gente seria,preparata.E soprattutto disposta a dimenticarsi l'asta per le frequenze televisive.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 17/04/2013 - 11:40

Incredibile cinismo del Cavaliere nei confronti del proprio elettorato. Forza magistratura!

Libertà75

Mer, 17/04/2013 - 11:43

Tra i nomi dell'articolo, l'unico che non sia il risultato di inciuci è Rodotà... Ma con Prodi, signori, che spessore si avrebbe? il mortadella lo vedete? dopo che ci ha regalato una lira a 2000 contro l'euro e la perdita di potere d'acquisto nota, questo ci condurrebbe con il sorriso a livello Grecia per favorire la Germania. Almeno Napolitano, ha avuto il coraggio di scegliere uno come Monti che ha fatto solo danni ma che ci ha tenuti in piedi... E' vero che al peggio non c'è mai limite, ma proprio peggio di Prodi c'è solo Grillo in Italia... Se proprio non sapete chi pigliare, in Vaticano si è dimesso uno da Papà, ora ha tempo libero per tenere dritto il timone, tanto sicuramente peggio di Prodi non potrà mai fare.

vince50_19

Mer, 17/04/2013 - 11:45

Stiamo sempre più affondando, intanto Gigi gioca a risiko.. d'alema skipper, amato prof. sottile, rodotà il giovane, cocò, mimì, giàgià, schirichicchio.. Gente così dovrebbe stare in un solo posto e non lo scrivo per decenza, perchè quel posto non si inquini oltremisura.. Insieme a TUTTA questa classe politica di insensibili, egoisti e cialtroni!

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mer, 17/04/2013 - 11:46

Come pdr sceglierei Pansa, uomo di sinistra, ma che scrive la verità.

hectorre

Mer, 17/04/2013 - 11:48

lascerei decidere a pd e m5s...i nomi che hanno proposto sono,alcuni ridicoli ed altri impresentabili....alla quarta votazione avrebbero i numeri per eleggere chiunque...se il pdl presterà il fianco per l'elezione di un'altro presidente di sx,perderà il mio voto e quello di tantissimi altri.......andrà sicuramente così e il nome che metterà d'accordo pd-pdl sarà,ahimè,d'alema.....quando si tocca il fondo...si può sempre iniziare a scavare.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 17/04/2013 - 11:50

Mi domando come mai il pdl vuole votare d'alema o amato,marini o violante,magari pure la finocchiaro,ma gente come Rodotà proprio no.Strano vero?Uno sente berlusconi che per vent'anni dice peste e corna della sinistra e dei comunisti,eppoi scopre che per il colle sceglie i più schierati,mentre quelli che appaiono più lontani dal partito quelli paradossalmente non vanno bene.Ovviamente non si tiene minimamente conto di quanto i propri elettori pensano,per carità,dovessero farsi un giro da queste parti gli fischierebbero le orecchie,ma poi tutto sommato sanno che riusciranno a far dimenticare anche questo,ma sì prima li votano poi danno la colpa agli altri,come già visto del resto,tanto quando la cabina chiama la matita sa già dove andare.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 17/04/2013 - 11:55

propongo di conferire una medaglia d'oro ai Corazzieri perche' ogni giorno dimostrano calma e perseveranza di fronte al torrente di liquame che periodicamente deborda da qualla dannata porta. Se io fossi uno di loro, avrei gia' usato la sciabola.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 17/04/2013 - 11:59

@paola29yes io sceglierei Capezzone, uomo di destra che non dice mai la verità. E' la stessa cosa di Pansa ma più giovane

Acquila della notte

Mer, 17/04/2013 - 12:09

la peggiore crisi italiana in mano al più grande idiota che la storia della repubblica ricordi: bersani!

michele lascaro

Mer, 17/04/2013 - 12:19

L'Italia si dimostra sempre più come il paese delle marionette e delle attività dilettantistiche applicate alla politica. La classe politica fa veramente pena, se riduce il suo operato alla elezione di Tizio o di Caio. le nostre speranze di vedere una Nazione operosa e responsabile, sono veramente perdute e siamo condannati ad essere al di sotto dei cosiddetti Paesi del terzo mondo (se non quarto).

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 17/04/2013 - 12:34

cast49,secondo me,ma posso sbagliare,gli interessi del pdl coincidono in tutto e per tutto con quelli del suo proprietario.Diversamente quei nomi che tanto berlusconi sta appoggiando in maniera così esplicita e senza smentita alcuna,sarebbero stati legittimamente e giustamente rispediti al mittente,sarebbero state avanzate candidature autorevoli e in grado di mettere in difficoltà il csx e si sarebbe non solo rappresentata la propria parte,ma anche dimostrato una superiore e imparziale visione delle istituzioni,vuole degli esempi:Martino,Bonino,Cancellieri tanto per dirne alcuni.Come vede a parte Martino non sono nemmeno di parte,ma sono personalità che avrebbero autorevolezza e capacità a cui la sinistra avrebbe risposto con quell'inqualificabile rosa di nomi che la gente compreso i suoi elettori non vuole.Si sarebbero eletti da soli i loro ? avrebbero fatto l'ennesima figura del piffero.Invece berlusconi sta trattando proprio per quei signori,allora mi dica lei quali sono gli interessi del pdl?

therock

Mer, 17/04/2013 - 12:36

cast49 e mortimermouse, invece di continuare a dimenarvi come schegge impazzite gridando contro i comunisti, ditemi un pò ma voi massimo d'alema o giuliano amato presidente della repubblica con i voti del pdl come li vedete?

LAMBRO

Mer, 17/04/2013 - 12:45

Come è possibile fidarsi di B... quando lui manco si fida dei suoi? Violante no- D'Alema no - Rodotà no ecc...

michele lascaro

Mer, 17/04/2013 - 12:48

Anche Giampaolo Pansa sarebbe degno della presidenza, Signora Paola, o Riccardo Muti, come proposto da Sgarbi. Ma l'Italia è legata alla nuova Nomenklatura, per cui non succederà mai che, come in Polonia, che elesse il grande pianista Paderevski, qualcosa del genere si avveri da noi.

Ritratto di oliveto

oliveto

Mer, 17/04/2013 - 12:52

Agrippina: ancora devi sparire, hai una bella faccia tosta. Ma parliamo di cose serie: che brutto destino affidare la scelta del capo dello stato ad un cretino, appunto a chi non sa nemmeno lucidare le mele.

il gotico

Mer, 17/04/2013 - 12:56

l'uomo che vive al rallentatore, tanto l'italia non ha fretta, adesso ricomincerà con le sue consultazioni fiume, vedremo se andrà anche dai teletubbies a chiedere pareri... patetico, c'è da vergognarsi a pensare che questo potrebbe rappresentarci in europa, per anni abbiamo avuto ladri e manigoldi, però qualcosa erano in grado di fare... questo è il nulla assoluto, frasi ad effetto che a malapena capisce lui e poi con calma, ci deve pensare, deve riflettere, lui tanto lo stipendio lo prende, sono 50 giorni che ha messo in naftalina l'italia ma lui che fretta ha ?

Ritratto di gino5730

gino5730

Mer, 17/04/2013 - 13:05

Bersani finge di avere un nome per il Quirinale,ma sa bene che nella speranza di avere i voti ei grillini,appogerà il candidato di Grillo,chiunque esso sia. La gente pretende un Presidente politico,preparato e veramente super partes.Come la Gabbanelli o Strada ?

agosvac

Mer, 17/04/2013 - 13:10

Se rodotà piace alla signora agrippina, allora siamo a posto! Del resto è in buona compagnia visto che è uno dei prescelti di grillo e dei suoi grilletti. Però quando avrà incontri internazionali ci sarà necessità di qualcuno che gli tenga la testa ferma visto che da solo ferma non riesce a tenerla. Mi sorge un dubbio: sarebbe veramente super partes e garante di TUTTI gli italiani??? Di sicuro garantirebbe grillo visto che è stato lui con la farsa delle quirinarie a proporlo all'attenzione di bersani. Magari per compensare grillo sarebbe disposto anche a dargli quell'incarico che bersani agognerebbe. Anzi no, grillo ha qualche problema di fedina penale un po' sporchetta, quindi l'incarico lo darebbe al movimento che però non avendo ancora un candidato premier lo dovrebbe cercare su internet!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 17/04/2013 - 13:13

THEROCK io li vedrei in controluce... giusto per verificare se hanno qualcosa di consistente dentro di loro :-)

meverix

Mer, 17/04/2013 - 13:24

Vedo, comunque, che le sorti del Paese e degli italiani non stanno a cuore a questi politici, se dalle elezioni tenutesi a fine febbraio ancora non è stato fatto alcun governo.

Michele Calò

Mer, 17/04/2013 - 13:33

La "signora" Stefano Rodotà al Quirinale? Ma siamo pazzi? Va bene che si parla da tempo di una donna al Colle, ma una donna vera, spero. Altrimenti Luxuria premier, Vendola alla (in)costituzionale corte e Platinette Papa. Pfui!!!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 17/04/2013 - 13:36

oliveto,lei non solo è un maleducato e presuntuoso,ma anche nervosetto.Comprendo bene,deve proprio starle sullo stomaco il fatto che il suo leader voglia quei signori sul Colle e gli darà anche i voti.Ma stia pur sereno,quelli come lei hanno la memoria corta,dimenticano tutto e saranno pronti a riprendere l'intifada contro i rossi,intanto però abbracciatevi come sempre lei e i cari compagni.

Duka

Mer, 17/04/2013 - 13:38

Bersanov può solo giocare con i birilli. E' il gioco che meglio gli si addice. Per ora nel suo gioco ha coinvolto da vero CRIMINALE tutti gli italiani anche quelli della sua parte.

gi.lit

Mer, 17/04/2013 - 13:42

Luigipiso. Tu la verità non sai nemmeno cosa sia. Tu, da buon comunista, prendi per il culo persino te stesso.

Mercurio_09

Mer, 17/04/2013 - 13:49

Al di là delle "simpatie politiche", oggi come non mai serve un Presidente della Repubblica che sia garante di tutti (non che accontenti, ma che garantisca a tutti di essere rappresentati!), sintesi della Politica scritta in maiuscolo. Se Bersani pensa ad un Presidente garante del conferimento d'incarico a se medesimo a al Pd, avremo un Paese spaccato per 7 lunghi anni, con forze digregative del tessuto sociale al lavoro. Se Berlusconi pensa ad un presidente-amico, forse deve schiarire le idee al PdL, il bisogno è di una persona "super partes" che sia di esempio e di difesa del Paese in campo internazionale. Se Grillo pensa di giocare alle "tre carte" con i parlamentari non M5S, è proprio parte di quelle forze disgregative del tessto sociale e "nuovo confratello" dei poteri forti che ci stanno danneggiando. Più di una sintesi questa elezione è un rompicapo...

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 17/04/2013 - 14:00

Agosvac,ma lei è in grado di leggere?io ho scritto chiaro che mi aspetterei candidature(almeno dal pdl) come quelle di Martino,Cancellieri,Bonino,Veronesi tanto per citare alcuni nomi.Certo Rodotà è una autorità assoluta riconosciuta a livello internazionale con un curriculuum degnissimo e decisamente più indipendente di altri nomi oggi sostenuti anche dal pdl.Piuttosto lei, quei crisantemi di cui si parla con l'avallo del pdl li preferirebbe ad uno così?eppoi adesso siccome lo voterebbero i 5s,allora andrebbe squalificato?siamo seri per favore.Cosa vuole che si senta dipendente da Grillo un cervello come quello,magari il problema dei signori sarebbe l'opposto,non ne farebbe di sconti,a nessuno.

laura

Mer, 17/04/2013 - 14:19

Mi sembra che in quel pollaio, Cassese sia l'unica persona che possa essere candidata alla presidenza della Repubblica. Il resto e' spazzatura.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 17/04/2013 - 14:25

@gi.lit Mi hai innalzato, anzi affossato, allo stesso livello di berlusconi e discepoli. Tanti anni di onesto lavoro per poi essere vilipeso in questo modo. Poi dite che sono gli altri che odiano

odifrep

Mer, 17/04/2013 - 14:28

.......quali sono gli interessi del PdL? Quando non si hanno i numeri per la competizione, si opta per non far "cadere" sugli italiani, le colpe di un 25% di elettori. Per evitare che ciò avvenga, si deve -gioco forza- continuare a camminare per la strada già conosciuta, delle due forze politiche. Il tutto contro il PARERE mio e credo di milioni di altri elettori. Gli esiti delle prossime consultazioni elettorali, diranno chi è stato promosso e chi bocciato. Sempre augurandoci che gli italiani non creino un altro movimento di simile insetto......................

Ritratto di Gennarino

Gennarino

Mer, 17/04/2013 - 14:29

Il viso di Rodotà mi ricorda miseria e nobiltà

Ritratto di ermetere

ermetere

Mer, 17/04/2013 - 14:53

E' apparso oggi, un nome nuovo. Finalmente, fuori dalla politica, ma vicino alla Politica (e non un dilettante). Sabino Cassese. Fosse vero, sarebbe l'outsider di cui abbiamo bisogno. Se poi sia d'aiuto a questo o quel politico, poco importa. L'importante è che non sia di danno ad interi settori della società civile, quando non a tutta l'Italia. Solo per questo distacco, merita il Colle. Abbiamo un disperato bisogno di un periodo di tregua, sotto le bombe non costruisci nulla. Allego un articoletto, se pubblicabile. Cordialità. Ermes Uguccioni. PS: Se non pubblicabile, tagliate il link, non il commento. http://www.lanuovaitalia.eu/wordpress/finalmente-un-nome-per-il-colle-sabino-cassese/

giovanni PERINCIOLO

Mer, 17/04/2013 - 17:29

Se fosse eletto rodotà sarebbe festa grande per tutte le checche e non solo. Partendo dal suo assioma che il matrimonio gay é dovuto perché "le coppie gay esitono" subito dopo il matrimonio gay potremmo passare alla legalizzazione della pedifilia perché "i pedofili esistono" e i pedofili nostrani festeggeranno anch'essi! Sembra un paradosso ma non lo é e la prova ce la dà la "civile" Olanda che ha ormai parzialmente legalizzato la pedofilia consentendo relazioni sessuali tra adulti e dodicenni "consenzienti"! Viva la repubblica delle checche e dei pedofili!