Prepariamoci all'ultimo ricatto

Tra una settimana la Cassazione deciderà le sorti politiche e personali del Cav. Se sarà condannato si leveranno minacce verso il Pdl: state buoni o risale lo spread

Tra una settimana esatta sapremo se Silvio Berlusconi potrà continuare la sua attività politica da uomo libero. La sentenza della Corte di cassazione, ultimo grado di giudizio del processo sui diritti Mediaset, è prevista infatti per martedì 30 luglio. Mancano sei giorni, ore decisive per i tecnici di accusa e difesa. Ma a dirla tutta, secondo il pensare più diffuso, la scelta non sarà tra conferma o no della condanna (4 anni di carcere, 5 di interdizione dai pubblici uffici) come dovrebbe essere, ma solo tra condanna subito o a settembre in base a complicati cavilli procedurali e scelte di opportunità. Lo dico perché appartengo alla schiera dei pessimisti, non per valutazioni di merito giudiziario. Due osservazioni. La prima: che Berlusconi sia un evasore abituale, come definito in sentenza, è smentito dai fatti: 9 miliardi di tasse versate regolarmente in questi ultimi 18 anni da lui e dalle sue aziende dimostrano in maniera inequivocabile che Mediaset non è un'impresa pirata ma un fiore all'occhiello del Paese che ha contribuito in modo importante al suo sviluppo in termini economici e occupazionali. La seconda: Berlusconi è accusato, unico grande imprenditore italiano, di non poter non sapere di qualche pasticcio combinato da suoi manager o addirittura ex (due furono licenziati in tronco all'epoca dei fatti).

Queste due anomalie e forzature (non sono le uniche emerse) fanno pensare che le sentenze di primo e secondo grado fossero già scritte fin dall'inizio. Le corti non hanno cercato la verità storica al di là di ogni ragionevole dubbio e con buon senso ma sono andate diritte su una tesi accusatoria lacunosa, raffazzonata e non vedo perché proprio ora, a un centimetro dal traguardo, la rotta debba cambiare.

Berlusconi la pensa diversamente, sostiene che all'ultimo la sua innocenza dovrà essere riconosciuta. Ammiro il suo incrollabile ottimismo e mi auguro che ancora una volta abbia ragione. Ha deciso di aspettare il verdetto in silenzio, rotto solo per assicurare che la sentenza non avrà ripercussioni politiche. Comportamento apprezzabile, forse suggerito e condiviso dai collaboratori che in queste ore stanno lavorando per la sua salvezza.

Ma proviamo a uscire dai tatticismi. Ancora per sei giorni Berlusconi ha il diritto-dovere di difendere se stesso, il futuro suo, delle aziende del gruppo e del partito che ha fondato come meglio crede e non è il caso di tirarlo per la giacchetta. Insegnare ai gatti ad arrampicarsi è inutile oltre che presuntuoso. Ma se il 30 dovesse avvenire l'irreparabile, allora il problema non sarebbe più esclusiva del presidente ma diventerebbe anche nostro, cioè di quei dieci milioni di italiani che rimarrebbero senza la rappresentanza politica liberamente scelta nelle urne. Penso che a quel punto tutti noi liberali avremmo a nostra volta il diritto-dovere di fare sentire forte, nei modi e nelle forme che riterremo, le nostre ragioni. Non ho idea di che cosa potrebbe decidere il Pdl e non credo che la questione centrale sia se tenere in piedi questo governo o no. Le larghe intese potranno anche rassicurare i professionisti della politica, forse addirittura i mercati ma certo - almeno che non vogliamo prenderci in giro - non saranno mai decisive per la soluzione della crisi che può arrivare solo da un riequilibrio dei patti che tengono in piedi lo sciagurato euro.

Eppure, scommetto, se la sentenza dovesse condannare definitivamente Berlusconi si alzerà forte un coro minaccioso verso di lui e il Pdl: fate i bravi, state a cuccia al fianco del governo Letta altrimenti lo spread risale, l'Europa di arrabbia e altre palle del genere già sentite per insediare i tecnici di Monti con il risultato che ben conosciamo. Sarà un gigantesco ricatto per tentare di accompagnarci per mano fuori dalla politica e dalla storia di questo paese in modo da spartirsi comodamente le spoglie e soprattutto il bottino. Io credo che, comunque vada, Berlusconi non debba e non possa uscire di scena, per di più con l'imbroglio, se non per volontà degli elettori. E allora prepariamoci, se dovessi avere ragione io e non lui su ciò che succederà il 30, a dirlo forte e chiaro a chi ha costruito - dentro e fuori i palazzi di giustizia - questo imbroglio. E anche a lui medesimo, nel nostro interesse.

Commenti

angelomaria

Mer, 24/07/2013 - 09:18

sarebbw l'offesa piu' gtossa verso il nostro paese

Ritratto di bergat

bergat

Mer, 24/07/2013 - 15:50

Non sono d'accordo che il 30 luglio 10 milioni di italiani rimarrebbero senza rappresentanza politica, ma il 30 luglio potrebbe essere la data per la fine della giustizia e l'inizio di moti e disordini.

Ritratto di bergat

bergat

Mer, 24/07/2013 - 15:53

La guera è guera , dicono a Roma, e io sono pronto a difendere anche con la forza il mio Berlusconi.

linoalo1

Mer, 24/07/2013 - 16:06

Il Verdetto è già pronto e noto a tutti i Comunitari!Manca solo l'ultima sceneggiata del 30!Solo Silvio crede ancora ai miracoli!Povero ingenuo!Non ha ancora capito come è fatto il Mondo?E si che Bossi,Fini e Casini sono stati buoni maestri!!Lino.

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Mer, 24/07/2013 - 16:09

E perche' dovremmo farci ricattare? Per non fare salire lo spread? Tanto ci ammazzano gia' di tasse, che differenza fa? Io consiglierei a Silvio di espatriare e, visto che Mediaset fa tanto schifo ai sinistri, di portarsela dietro. La sentenza tanto l'hanno gia' scritta. Ah, sulla stampa estera non c'e' neanche una riga sull'anticipazione al 30 luglio, potrebbe destar sospetti...

gedeone@libero.it

Mer, 24/07/2013 - 16:13

Per distruggere un uomo hanno distrutto l'Italia e per questo dovranno pagare!

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Mer, 24/07/2013 - 16:15

Presumo che una sentenza si emetta in base ai fatti,non alle persone,se non ci sono,prove, testimonianze,dati, o altri indizi che confermano il reato,che timore c'è?Gli avvocati della difesa saranno mica dei rimbambiti,no?

timoty martin

Mer, 24/07/2013 - 16:15

Se la condanna verrà confermata sarà una grossa ingiustizia e tutto il Paese ne dovrà supportare le tante conseguenze, sia a destra che a sinistra e andremo certamente a nuove elezioni. Sarà pero' la magistrature italiana a uscirne male: avrà perso completamente faccia, equità e credibilità. Ringraziamo la rossa! scomettiamo che andrà coraggiosamente in vacanza un'altra volta? speriamo in pensione!

MAICOMUNISTA

Mer, 24/07/2013 - 16:20

E' ingiusto accanirsi su dei motivi inesistenti, è una giustizia malata, SILVIO avrà ancora più sostegno dal paese, ciao a tutti.

bruna.amorosi

Mer, 24/07/2013 - 16:31

di sicuro BERLUSCONI è uomo che mette paura a tanta gente altrimenti non ci sarebbero tanti cani addosso ad un solo osso .però non credo che pur condannandolo saranno felici poi dovranno fare i conti con quanta gente resterebbe senza lavoro .e se è quello che i magistrati vogliono bene Per l'odio verso uno rovinano il più grande pagatore di tasse che c'è in ITALIA ,sempre però dopo DE BENEDETTI? non è vero compagni???

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Mer, 24/07/2013 - 16:36

***Come era lungimirante Lucio Dalla con questa Sua Canzone. E' inutile Non c'è più lavoro Non c'è più decoro Dio o chi per lui Sta cercando di dividerci Di farci del male Di farci annegare Com'è profondo il mare Com'è profondo il mare Con la forza di un RICATTO L'uomo diventò qualcuno Resuscitò anche i morti Spalancò PRIGIONI Bloccò sei treni Con relativi vagoni Innalzò per un attimo il povero Ad un ruolo difficile da mantenere Poi lo lasciò cadere A PIANGERE ED URLARE Solo in mezzo al mare Com'è profondo il mare

Lino1234

Mer, 24/07/2013 - 16:40

Se Berlusconi sarà condannato avremo la prova provata che fino dalla sua discesa in campo politico, la magistratura, con i suoi organi dirigenti e sindacali, ha dichiarato guerra al suo partito: F.I. prima e PDL poi ed al suo governo al fine di eliminarli, costi quel che costi. Tutto questo sarebbe un vero e proprio COLPO DI STATO. Auguro a me stesso ed a tutti gli italiani (non ex sovietici) che se ne accorga, finalmente anche il garante della Costituzione : il Presidente Napolitano e che si schieri, apertamente dalla parte degli aggrediti da coloro che manovrano questa maledetta giustizia. Sarebbe il colmo dei colmi se fossero proprio coloro che, in teoria, dovrebbero essere i tutori della legge e della Giustizia, con la G maiuscola, a compiere addirittura un colpo di stato, che sarebbe anche un colpo alla mia esistenza. Paradosso : ucciso dalla Giustizia. Saluti. Lino. W. Silvio. Sempre.

alox

Mer, 24/07/2013 - 16:42

Bisogna riconoscere la sconfitta e voltare pagina: l’Italia e’ in mano ai giudici e Grasso (ex-giudice) ha oggi minacciato il Pdl al riguardo. Berlusconi ha perso e con lui chi ha idee liberal-imprennditoriali. Non doveva a mio avviso scendere in campo lo scorso anno, vista l’eta’ e i molti anni in politica. Grazie comunque a Silvio per i colpi dati al comunismo: un male, un cancro peggiore della guerra che distrugge lo spirito dell’uomo. Sfortunatamente non vedo Alfano o altri nel centrodestra in grado di ridare ottimismo e voglia di rischiare in una falsa-democratica Italia.

BlackMen

Mer, 24/07/2013 - 16:45

MAICOMUNISTA: sarà come dice lei ma se avesse l'ardire di leggere le 190 pagine di motivazione della sentenza d'appello magari avrebbe qualche elemento importante in più. La invito a riflettere su 2 questioni: 1) nella motivazione si legge che esiste prova documentale ed orale del fatto che Berlusconi abbia continuato ad interessarsi dei diritti TV anche dopo la sua discesa in campo. 2) E' impensabile che un imprenditore non avesse visione di ciò che accadeva (e di ciò che facessero i suoi più stretti collaboratori) nell'area aziendale più strategica ed onerosa di tutta la sua azienda.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mer, 24/07/2013 - 16:48

Tutto già deciso caro Direttore Sallusti e da lungo tempo.L'uomo gigante scomodo da più anni andava eliminato se non fisicamente,materialmente , ed ecco il mettere in campo il peggio di una Nazione utilizzando la magistratura,quella che dovrebbe garantire ad ognuno di noi protezione e equa giustizia,la quale in un crescendo vergognoso senza eguali ha mobilitato tutto il possibile offendendo e diffamando parenti, amici,collaboratori,riscrivendo sentenze definitive vedi lodo Mondadori,Mediatrade,Mediaset ecc.gratificando l'ex consorte di un milione di Euro al giorno e dulcis in fundo accusando i vari testimoni di processi osceni di falsa testimonianza.Per finirla cosa vuole sperare in un paese che grazie agli ermellinati i picconatori sono tranquilli,i terroristi non terroristi,lo stupro un pic-nick sull'erba,il difendere le proprie cose un delitto,il vedere i figli morire sotto un auto e gli autisti a passeggio,le olgettine infamate,mentre i i casaleggio e co.insultanti il mondo,minaccianti sfracelli tranquilli,e il Cavaliere dipinto il Male assoluto.Se poi si pensa che a presiedere questa incredibile gerontologica categoria è l'inquilino del colle,beh spero non montino il patibolo a Piazzale Loreto. Queste sono le avvisaglie del peggio e non ci resta che piangere.Altro in questo regime camuffato da democrazia non possiamo fare.Amen.

Silvio B Parodi

Mer, 24/07/2013 - 16:49

Qui negli Usa il pil sale del 2,3 % sapete perchè? non ci sono partiti comunisti ne sindacati rossi, ne notutto. io non capisco, abbiamo l'esempio davanti agli occhi, Cuba Corea del Nord ex Russia ex Cina e tanti altri stati comunisti, i cui popoli hanno e patiscono miseria e dittatura, e in Italia si continua a inneggiare il comunismo, ma siamo scemi? i Notutto bloccano il progresso, i sindacatirossi bloccano il lavoro contro gli stessi lavoratori,(vedi fiom fiat) che finirà per andarsene lasciando sul lastrico migliaia di famiglie, Mediaset finira all'estero con conseguenze gravissime, o cambierà proprietà e saranno cavoli nostri, con le reti televisive in mano agli arabi o cinesi, ma vogliamo distruggere quel poco di Italia che funziona???? continuate cosi, e ci ritroveremo come l'Egitto se non peggio.

Prameri

Mer, 24/07/2013 - 16:49

Qui crolla tutto e tutti dormiamo. Ma chi se ne frega dello spread, del governo, dei giudici, dell'economia. L'economia è al collasso e andrà sempre peggio. Se 250.000 unità di pensionati superano quelle entrate al lavoro nell'anno i debiti aumenteranno sempre di più. Nuovi migranti sbarcheranno e qualcuno avrà bisogno dell'assegno d'accompagnamento perché malato gravemente senza ombra di dubbio. Per i nipoti dei giudici non c'è un futuro sereno e come leggi siamo al disastro: prima crolla tutto anche per loro e meglio è. I militari scelti tra i più devoti dormono sonni tranquilli. I carabinieri vogliono diventare polizia. Tutto è marcio. A sinistra sono pronti a stappare lo champagne per l'abbattimento del nemico. Il Presidente non è a capo d'una repubblica presidenziale ma ha sempre fatto quello che ha voluto e nessuno gli e lo ha impedito. Avessero attaccato il Massimo per una contravvenzione non pagata o per aver fatto le moine a una diciottenne quasi, avrebbe lanciato in una sola sera cinquantamila fulmini dal colle più alto. Ma ora sprona solo i destrimani a non far cadere il governo. Perché sa che questi ultimi sono i più addormentati di tutti. Nessuno sparerà un colpo. Non è nella mentalità degli erbivori ribellarsi ai carnivori. Gli erbivori neppure ci credono che verranno divorati. Toccherà a qualcun altro, mica a noi.

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Mer, 24/07/2013 - 16:50

MAICOMUNISTA.Ha ragione lei,se non ci sono reati,perchè preoccuparsi.

Silvio B Parodi

Mer, 24/07/2013 - 16:52

certo è, che se lo condannano io non vorrei essere nei panni dei giudici milanesi cui consiglio loro di espatriare per una decina di anni.

Ritratto di apasque

apasque

Mer, 24/07/2013 - 16:52

Purtroppo non credo a reazioni o moti popolari nel caso dell'estromissione di SB dalla politica. Gli italiani sono stati drogati negli anni dalla politica soporifera delle sinistre, e non hanno più il coraggio di sollevarsi da soli neppure per un eccezione come SB. Credo che solo un presonaggio forte saprebbe catalizzare le forze reattive degli italiani. Ma non so chi potrebbe essere, se non SB.

paolozaff

Mer, 24/07/2013 - 16:53

Avete ragione ma come al solito sarà di Berlusconi, dato che non è passata settimana senza un ricatto da questo o quel esponente del PDL. Se però vogliamo essere Onesti se la sentenza sarà di assoluzione allora qualche cosa di sbagliato esiste veramente nella Giustizia Italiana dato che chi lavora con l'estero importando od esportando le furbate Berlusconiane le fa da anni anche se più contenute!

pietrom

Mer, 24/07/2013 - 16:54

Se Berlusconi dovesse essere condannato, spero che scriva un libro dove potra' finalmente dire tutto cio' che finora, per motivi di opportunita', si e' dovuto tenere dentro. Un libro per le attuali e prossime generazioni, una testimonianza di cio' a cui puo' arrivare una pseudo-democrazia come quella italiana.

benny.manocchia

Mer, 24/07/2013 - 16:54

Direttore,come sai la parola logica non esiste per i comunisti. Tentassero pure ricatti.Negli Stati Uniti (perfino a Washington) in tanto sono convinti che se Berlusconi sara' condannato in Italia scoppiera' una guerra civile. In tanti altri,pero',sono certi che Berlusconi non sara' condannato.E cosi' sia... un italiano in USA

eso71

Mer, 24/07/2013 - 16:56

Se lo condannano va in galera, come le persone "comuni" che hanno violato la legge...

gianni71

Mer, 24/07/2013 - 17:01

W La Boccassini, W la Magistratura, W il Presidente Napolitano, W la Boldrini, W la Kyenge, W l'Italia delle persone oneste e perbene.

vince50_19

Mer, 24/07/2013 - 17:02

Oramai il giochino dello spread lo conosciamo.. Ma questa massa di speculatori che vuole disossare l'Italia con la complicità del governo, crede che siamo tutti disposti a farci fottere sic et simpliciter? Va da sé che un certo Violante, oramai più di venti anni fa, disse che la presa del potere sarebbe potuta passare anche per la via giudiziaria. Cosa che Chiaromonte (pci-pds) confermò a Cirino Pomicino e a Scotti.. Quindi a stare buoni dovrebbero essere gli altri, quelli che mirano al potere "costi quel che costi". In questo caso certe minacce se le possono attaccare "laggiù"..

Ritratto di apasque

apasque

Mer, 24/07/2013 - 17:04

@Silvio B. Parodi: io sono d'accordissimo con lei. Ma, mi dica, ha vissuto in USA negli ultimi 50/60 anni? Perché qui é stato sempre così. Solo la DC riuscì a frenare i comunisti: questi poi rincoglionirono l'Italia al punto che gli italiani non vedono più quel che hanno davanti al naso. Ma sa che a Milano hanno eletto un sindaco che, subito, il giorno successivo, hanno iniziato a odiare per la sua insipienza???'

enzo1944

Mer, 24/07/2013 - 17:07

..............ed il napoletano che sta al Colle,.....sempre zitto! lui ha i suoi sciacquini che hanno sempre fatto il lavoro sporco,che lui ha organizzato e preparato da dietro le quinte!!.......così riuscirà a portare il suo PCI-PD finalmente al potere!.....anche se i fatti hanno poi dimostrato che il PCI-PD,da solo,non ne ha mai imbroccata una!......eh napoletano,chiedi al debenedetti se il lavoro fatto va bene o se serve intervenire ancora per sicurezza sui giudici!!!

cmagistro

Mer, 24/07/2013 - 17:12

sul n.20 de "l'Espresso" Marco Travaglio scriveva: "Dunque, senz'attendere i giudizi di primo grado su RubY, d'appello sulla divulgazione del nastro Fassino-Consorte e di cassazione suii diritti TV, si può già affermare senza tema di smentire che Berlsconi è uno spergiuro, pluricorruttore, multifalsario di bilanci ed evasore". Berlusconi dovrebbe reagire con una querela al cospetto di siffatte gravissime accuse, perchè diversamente un osservatore obiettivo sarebbe legittimato a pensare che trattasi di accuse che hanno un fondamento

Ritratto di asfodelo13

asfodelo13

Mer, 24/07/2013 - 17:16

Egregio Direttore sono sempre stato un suo ammiratore perche' lei dimostra di avere le palle.Chi gli scrive e' un Italiano che si guadagna la pagnotta nei deserti della penisola araba alla veneranda eta' di 64 anni perche' come tanti bidonato dalla legge Fornero. Seguo il suo Giornale quotidianamente via internet e di tutta questa storia conosco bene cio' che all'estero pensano.Berlusconi da fastidio a molti ma soprattutto da fastidio a una certa Merkel .Eliminato lui penso ci sara' una caduta del governo attuale ed una presa di potere da parte della sinistra nonche' via libera a spartirsi il bottino Italia dove fara' la parte del leone la Germania.Non ci saranno sommosse o rivoluzioni perche' l'Italiano in generale e' un popolo senza palle bravo al lamentino ma non all'azione. Al posto del CAV in caso di probabile condanna prenderei tutte le aziende e le trasferirei all'estero ,lo stesso vale per Dolce e Gabbana,e dimenticherei questo paese invivibile da tutti i punti di vista. Egregio Direttore non si dimentichi che ogni popolo ha il governo che si merita e noi da bravi italiani non possiamo che tenerci questo sistema.Salam Alekum

vivaitalia

Mer, 24/07/2013 - 17:28

Sara` tutto cosi come vogliano credere gli uni o gli altri... ma queste rogne ce le siamo anche cercate... lo dico da Tifoso del PDL... Troppe chiacchiere, troppi misfatti, poca diplomazia...arroganza a non finire...cosi si sfascia tutto. Peccato. Saro`sempre di desrtra, mai di questa sinistra. Dobbiamo (dovete) dare un esempio. Non usare imperativi. Peccato.

a.zoin

Mer, 24/07/2013 - 17:29

Cosa vuol farci capire la Magistratura ??? Che siamo in UNA DITTATURA-MAGISTERIALE,e che persino il CAPO di STATO è IMPOTENTE, CONTRO I LORO VOLERI ??? "CHE DIO CI SALVI".

Ritratto di arcatero

arcatero

Mer, 24/07/2013 - 17:29

Il PDL sta al Governo con il PD da oltre un anno, in barba alle vane promesse. Il PDL permette al PD, così come fece ai tempi di Monti, di massacrarci. Ed ora, se Berlusconi fosse condannato, noi dovremmo scendere in piazza a difenderlo dai sui compagni di viaggio? Mal che si vuole, mal che non duole.

Ritratto di benita

benita

Mer, 24/07/2013 - 17:30

sig.benny mannocchia torni in italia che abbiamo bisogno di veri uomini come lei per la causa di silvio.

Cosean

Mer, 24/07/2013 - 17:31

@ cmagistro Ottima analisi! Si comincia a capire che si può essere corruttori anche se non si è mai condannati!

Ritratto di benita

benita

Mer, 24/07/2013 - 17:34

anche se sarà condannato resterà sempre il nostro leader che ci difenderà dal pericolo rosso.

Pinozzo

Mer, 24/07/2013 - 17:45

Silvio B Parodi, mi permetta di correggere alcune sue inesattezze: "Qui negli Usa il pil sale del 2,3 % sapete perchè? non ci sono partiti comunisti ne sindacati rossi, ne notutto. io non capisco, abbiamo l'esempio davanti agli occhi, Cuba Corea del Nord ex Russia ex Cina": 1) non sono "ex" ne' Russia ne' Cina 2) negli USA il pil cresce del 2.3&; in Cina invece dell'8% e ahime' c'e' SOLO un partito comunista. Questo per dimostrare che la sua implicazione logica e' errata (tradotto: che ha scritto una boiata).

Ritratto di Baliano

Baliano

Mer, 24/07/2013 - 17:45

La "guerra civile fredda " è iniziata da quando un "Capitalista" è sceso in campo a scompaginare i piani ai Komunisti, "revisionati", mai pentiti. -- Questo è stato il grande affronto di Berlusconi, sia agli scherani del politburo, sia al popolino minuto e plagiato, mal rassegnato, a rinunciare a "bandiera rossa che là trionferà": Non si sa dove. Forse dove la fanno cantare coi kalasnikov puntati. --- Quello è stato il "grande peccato originale" di Berlusconi e gliel'hanno giurata. -- Tutto il resto è solo fuffa, marchiata, spacciata per "giustizia". ( minacciano pure, adesso? Occhio che il completo "lavaggio" del cervello non gli è ancora riuscito come a Pyongyang, per cui restiamo in campana noi, ma anche loro. )))

unosolo

Mer, 24/07/2013 - 17:54

stiamo in Europa , ci sarà un modo di far valere la realtà in Europa se un cittadino è , o ritiene , di essere perseguito ingiustamente , o non ha avuto una regolare sentenza , cioè far valere le proprie ragioni in campo Europeo ? ci sono stati dei casi in cui ci si è rivolti ed hanno avuto ascolto se non sbaglio , scusate la mia ignoranza ma qualcosa si deve pur muovere per allineare la giustizia in ITALIA. Abbiamo avuto la netta impressione , dal mani pulite , che l'unico da perseguire era ed è il Berlusconi cav, Silvio . Abbiamo anche assistito ad sistematici controlli su molti altri veri evasori eppure non si è concluso nulla , anzi , sembrano insabbiati.

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Mer, 24/07/2013 - 17:59

benny.mannocchia,dia retta a benita,torni in Italia,non stia più in mezzo a sti comunisti Americani che pagano le tasse.E' una vergogna,venga qui a predicare..

luigi civelli

Mer, 24/07/2013 - 18:00

10 milioni d'italiani rimarrebbero senza rappresentanza politica:non è credibile,in venti anni il Cavaliere ha creato un'intera classe politica capace,preparata,colta e responsabile:con Alfano,Schifani,Cicchitto,Santanchè,Gelmini,Brunetta,Verdini,Sacconi,Bondi,Roccella,Biancofiore,Brambilla,Capezzone il PdL potrà superare con sicuro successo ogni difficoltà.

janry 45

Mer, 24/07/2013 - 18:05

I ricatti li subiscono gli sconfitti e i sottomessi,perché il PDL che ha vinto, dovrebbe arrendersi ai ricatti? se mai, dovrebbe far subire agli altri la sua forza.

Ritratto di asfodelo13

asfodelo13

Mer, 24/07/2013 - 18:08

Benita ..prendo lo spunto dal suo nome ..in passato hanno fatto fuori un altro grande leader di tutti gli italiani e le ricordo che inizialmente in un famoso discorso a piazzale Venezia tutti hanno fatto il saluto romano alla richiesta di volete la guerra.Il dopo e' storia risaputa.Guardidi che l'italiano medio non e' cambiato affatto e all'estero ci considerano ancora come allora ,voltagabbana,traditori,mafiosi,e spaghettari.I nostri governanti ne sono lo specchio . Se condanneranno il CAV non ci saranno rivoluzioni di piazza,non ne siamo capaci,i cosidetti comunisti prenderanno il potere ,ci saranno nuove tasse e balzelli ,la Casta continuera' ad essere la Casta sia a dx che a sn difendendo i suoi interessi ,la Germania si comprera' parte dell'Italia ad iniziare dalle banche e diciamo che finiremo piu' o meno come la Grecia(se non peggio). E lei cara benita come tutti gli Italiani cosa fara'??? Presumo niente ..lo Status Quo rimarra' invariato.Salam Alekum (siamo in periodo di Ramadam e considero doveroso dirvi La Pace sia Con Voi)

electric

Mer, 24/07/2013 - 18:24

Posso solo constatare che da quando la lobby degli speculatori internazionali, costituiti da banchieri, governo francese e governo tedesco (vi siete mai chiesti chi compra titoli di Stato italiani, e quindi manovra lo spread?)sono riusciti ad estromettere Berlusconi, inserendo al suo posto il loro uomo Monti, l'economia italiana ha subito un tracollo senza precedenti...

gianni71

Mer, 24/07/2013 - 18:25

@..benita...brava testina, lei rappresenta degnamente l'elettorato del PDL: DECEREBRATI, RINCOGLIONITI, OTTUSI, EVASORI, CORRUTTORI, MALFATTORI e PERIPATETICHE!

luigi civelli

Mer, 24/07/2013 - 18:29

Se il governo delle larghe intese è un'intesa (contro natura) fra forze politiche di peso elettorale più o meno uguale,i sacrifici debbono essere spartiti in modo equo;non è che gli uni debbano mangiare m...ortadella e gli altri pretendano caviale.

Giangi2

Mer, 24/07/2013 - 18:36

Se non ci testi reati perche preoccuparsi? Lo pensava pure Enzo Tortora. Ma dove si è' mai visto che in un'azienda paga chi non figura nel cda? E magari si sorvola sill'ad? 

Giangi2

Mer, 24/07/2013 - 18:37

Se non ci testi reati perche preoccuparsi? Lo pensava pure Enzo Tortora. Ma dove si è' mai visto che in un'azienda paga chi non figura nel cda? E magari si sorvola sill'ad? 

chiara63

Mer, 24/07/2013 - 18:49

Ma perchè a quelli del Pdl non sorge mai il dubbio che il Cav. possa essere colpevole da evocare attentati alla democrazia nel caso fosse condannato? Ho sentito ieri sera da Brunetta parole che un rapprensentante del popolo non dovrebbe mai pronunciare. Berlusconi come qualsiasi altro uomo se ha commesso un reato è giusto che paghi e non perchè se è il leader di un partito di si debba sempre parlare di persecuzione giudiziaria etc.

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mer, 24/07/2013 - 18:59

...che DIO salvi il nostro PRESIDENTE da questi cani rabbiosi e FORZA ITALIA ad oltranza per portare sempre avanti IL GRANDE SOGNO ..

peuceta

Mer, 24/07/2013 - 19:23

Un giorno qualcuno pagherà per tutte queste nefandezze ammantate di puteolente spocchia sinistroide.....spero solo che quel giorno ci sia ancora qualcosa da recuperare oltre alla nostra dignità di Popolo!

Ritratto di deep purple

deep purple

Mer, 24/07/2013 - 19:55

Volete sapere come andrà a finire? La condanna verrà rinviata a settembre, giusto per dar tempo al pd di escogitare un piano per evitare le elezioni anticipate. In ogni caso quando Berlusconi verrà condannato, il pdl basandosi sulle dichiarazioni del viscido Bisignani (che io fino a qualche mese fa non sapevo neanche chi fosse), darà la leadership del centrodestra a Marina Berlusconi, il quale adesso nega il suo ingresso in politica, ma poi cederà alle insistenze ed entrerà come leader. Tuttavia, nello stesso momento, un tizio di Firenze creerà qualcosa di suo e quella volta saranno volattili per diabetici per tutti, soprattutto per la sinistra e il centrosinistra.

jeanlage

Mer, 24/07/2013 - 21:42

La mania dei comunisti, da Stalin a Togliatti, da Vendola (Regalola?) a Epifani è sempre la stessa. La vittima dei loro attentati deve piegarsi, autoaccusarsi e magari ringraziare per la giustizia (e l'esecuzione) ricevuta. Bucharin è stato bravo, Trosky e Belusconi no. Per questo meritano di morire acolpi di piccone picconate. Così gli altri imparano e si adeguano. PS E napolitano ha lottato per tutta la sua vita, per la Democrazia (Proletaria)

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 25/07/2013 - 06:45

Il partito delle toghe comuniste, quello che governa l'Italia dal 1990, purtroppo, dico purtroppo, vincerà. Il Popolo italico non è poi così coraggioso da spazzarle via.

Carlo - buona vita

Gio, 25/07/2013 - 08:31

Salve Direttore, ho provato ad inviare questa proposta direttamente a Berlusconi, ma sulla sua scheda nel sito del Senato non ci sono recapiti. "Caro Silvio, perché non fai un passo indietro e dai le dimissioni da Senatore, senza aspettare il 30 luglio o tantomeno le date successive di eventuali rinvii. Spiazzerai tutti e subito dopo potrai batterti a fronte alta, a 360°, per ripristinare l'immunità parlamentare completa come previsto in Costituzione, prima dell'abolizione, sull'onda mani pulite, fatta da una classe politica con la coda di paglia, incapace di riconoscere gli errori e assumersi la responsabilità di un cambio radicale, forse inizialmente, impopolare ma unico modo di estirpare il tumore che sta uccidendo il Paese. Solo con l'immunità parlamentare, abbinata ad una trasparente selezione dei candidati e il voto di preferenza, si potrà ridurre il conflitto di potere tra Magistratura e Politica, esiziale per l'Italia. Sono convinto che molti siano di quest'idea ma che abbiano paura di manifestarla per paura di essere accusati di volerti parare il culo. Silvio fai il beau geste e forse passerai alla Storia in modo più onorevole."

TeoLux

Gio, 25/07/2013 - 11:33

Concordo in pieno con le analisi di "asfodelo13", quindi non sto a ripetere le stesse cose già scritte. In ogni caso, riesco sempre meno a commentare tutto quanto sta succedendo in italia (volutamente in minuscolo) da qualche anno a questa parte.

Ritratto di Ambrosia

Ambrosia

Gio, 25/07/2013 - 14:08

Sono pronto con tutte le mie forze ed il mio pensiero, a sostenere SILVIO. Non mi arrendo di fonte al fatto che la giustizia, la ragione, il buon senso, siano latitanti per comodo! GIANCARLO DEAMBROGI.

gian paolo cardelli

Gio, 25/07/2013 - 15:06

Chiara63: perchè finora le accuse mossegli fanno ridere i polli, ecco perchè; pensare che una persona con dodici MILIARDI di euro di patrimonio vada a rischiare tutto per dieci milioni di euro in tre anni è da paranoia pura e semplice, tanto per dirne una.

Rossana Rossi

Gio, 25/07/2013 - 17:13

Fin che ci saranno trinaricciuti babbei come gianni71 come volete che vada l'Italia? a rotoli come sta andando adesso......

battistafesta

Gio, 25/07/2013 - 18:23

Diritti Mediaset, Ruby 1,2,3 Acquisto senatori, Divulgazione nastri: vai Magistratura, fino in fondo!!! DISTRUGGETELO!!! E poi si organizzino voli charter per Hammamet, di sola andata, per tutti i suoi seguaci. Saranno mesi MERAVIGLIOSI!!!

Maurizio Fiorelli

Gio, 25/07/2013 - 19:02

Condivido totalmente le due analisi di #asfodelo13#.Bravo per aver spiegato esattamente come siamo considerati generalmente all'estero. Per una considerazione normale bisogna fare e mostrare che sei migliore dei locali,solo allora sarai riconosciuto e realmente rispettato.

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Gio, 25/07/2013 - 20:16

Ecco come l'informazione viene fuorviata e come crea quel vortice di passioni contrastanti. ilGiornale, anche in testa a quest'articolo ha stampato il Count-Down dei giorni che ci dividono dalla sentenza della Cassazione, ma è il titolo dell'articolo che è "assassino" e vigliacco: "Prepariamoci all'ultimo ricatto". Queste ultime quattro parole sono pregne di significati. In esse è racchiuso lo sgarro sgarbato rivolto agli esimi componenti del collegio di Cassazione (sono da considerare dei ricattatori i suoi componenti?. C'è in quelle quattro parole la volontà di diffamare la Cassazione?... "Prepariamoci". Chi deve prepararsi?. E perchè?. E per chi?. E se dovesse avvenire il contrario di ciò che finora è stato prospettato, cosa vorrà dire?. Che forse i componenti della Cassazione non sono ricattatori e che dunque ha SBAGLIATO di grosso chi quelle parole le ha volute vedere pubblicate?. Ma, da che mondo è mondo, non dovrebbe essere una buona evenienza il poter essere finalmente giudicato, in modo che la verità venga subito a galla?. Berlusconi verrà "graziato" dagli ermellini, ma qualcuno, molto più in basso di lui, un pidocchioso, dovrebbe vergognarsi. E parecchio, anche!.

Ritratto di Kronos69

Kronos69

Gio, 25/07/2013 - 20:42

"[...]9 miliardi di tasse versate regolarmente in questi ultimi 18 anni da lui e dalle sue aziende dimostrano in maniera inequivocabile (sic) che Mediaset non è un'impresa pirata ma un fiore all'occhiello del Paese che ha contribuito in modo importante al suo sviluppo in termini economici e occupazionali." Qualcuno dimentica, forse, che se è indagato, probabilmente doveva allo stato ben più di nove miliardi, proporzionalmente al reddito legalmente (?) prodotto? Io dovevo X all'erario, intanto ho versato Y

Ritratto di Kronos69

Kronos69

Gio, 25/07/2013 - 20:53

(continua) ...maggiore di X. Ciò non fa di me un evasore, anzi DIMOSTRA quanto sia un fiore all'occhiello in maniera INEQUIVOCABILE. Bella logica, il fatto che la fam. Berlusconi le stacchi l'assegno non avrà sicuramente inciso sulle sue affermazioni. Non eravate quelli che crocifissero Di Pietro per il Mercedes? Il Giornalismo con la maiuscola, non permette più di un peso e più di una misura.

Ritratto di Kronos69

Kronos69

Gio, 25/07/2013 - 20:54

(continua) ...minore di X. Ciò non fa di me un evasore, anzi DIMOSTRA quanto sia un fiore all'occhiello in maniera INEQUIVOCABILE. Bella logica, il fatto che la fam. Berlusconi le stacchi l'assegno non avrà sicuramente inciso sulle sue affermazioni. Non eravate quelli che crocifissero Di Pietro per il Mercedes?Il Giornalismo con la maiuscola, non permette più di un peso e più di una misura.

P2

Gio, 25/07/2013 - 20:57

Caro Direttore: lei si assomiglia al mio zio Antonio.... in alfabeto, cafone, fascita.

P2

Gio, 25/07/2013 - 21:02

Hai visto Maria! Mica è difficile a controllare le pecore

GUGLIELMO.DONATONE

Ven, 26/07/2013 - 12:11

UUUH! È ricomparso Sanlusti! Però ce ne ha messo del tempo per ricopiare le scemenze che gli ha scritto l'amico letterato che abita nella sezione del PD del suo paese! Comunque continui pure a sparare cretinate, era un bel po' che non ridevo.

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Ven, 26/07/2013 - 13:28

Non posso esimermi dal definire COGLIONE quel tal Donatone. Beone-Sciacquone-Credulone-one-one-one... Coglione, appunto!.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Ven, 26/07/2013 - 13:57

Caro Sallusti, in un prossimo commento esprimerò il mio pensiero in merito agli spunti contenuti nel suo articolo, ma prima desidero ripetere qui quanto ho scritto oggi a commento dell'articolo di Tramontano "Messaggi in codice": - Certo che è quantomeno strano che un personaggio come Napolitano improvvisamente si stracci le vesti per tenere in vita questo governo. Strano perché questo stesso personaggio, dalla sua entrata del '53 nei "palazzi" e "accomodamento" nelle varie e relative poltrone italiche ed europee, è passato attraverso 56 (cinquantasei!) governi senza mai sentirsi in dovere di lanciare gli stessi anatemi. Strano anche perchè lo stesso personaggio è stato anche Presidente della Camera dal '92 al '96, Ministro dell'Interno dal '96 al '98, Senatore a vita dal 2005 al 2006 e Presidente dal 2006 a oggi... e nel frattempo sono passati 14 (quattordici!) governi, sempre che mai la sua voce si sia levata alta a diffidare chiunque dal far saltare il governo in carica. Però a Novembre 2011 non ci ha pensato neanche un secondo a sbattere fuori un governo e relativo Presidente del consiglio (mai sfiduciati) e "inocularci" la squadra di vampir... cioè, di tecnici del Professor Monti che in vita sua non aveva mai preso nemmeno il voto di un Italiano in fase terminale dell'Altzheimer. Ma adesso è un echeggiare di "dotti ragionamenti" sulla malattia del ritorno al voto troppo frequente. Si scopre che le elezioni anticipate sono una delle più dannose patologie italiane; che l'Italia è malata e la malattia è l'instabilità politica. Si evoca il fallimento dello Stato e il tracollo dell'intera economia. Chi tocca il governo diventa il traditore, il disfattista, l'irresponsabile. E poi il "grande monito", fatto dall'ennesimo magistrato "regalato" alla politica a sostegno di altri magistrati che a giorni devono seppellire Berlusconi e il centrodestra; ultimo anello di una lunghissima catena fatta di equissime sentenze basate su teoremi e l'incriminazione multipla di tutti i testimoni a difesa + avvocati difensori per non farsi mancare nulla: «Non bisogna sovrapporre le vicende giudiziarie del singolo alle vicende politiche generali». Bravi, qui ci vuole davvero un applauso! E' commovente vedere tanti sinceri equi-solidali-democratici-progressisti che tengono così tanto alle sorti di tutti noi minacciati addirittura dalla caduta "del governo più bello di tutti" (cosa sarebbe, il 68°? Scusate ho perso il conto...). Guai a chiunque anche solo provi a pensare che ci sia un po' di "fifa rossa"! Che i nostri sempre sinceri equi-solidali-democratici-progressisti-ecc... abbiano realizzato che la Cassazione semplicemente NON PUO' assolvere Berlusconi perché altrimenti, per effetto domino, cadrebbero anche tutte le altre truf... cioè, volevo dire, tutte le altre costruzioni processuali basate sullo stesso paradigma che diverrebbe insostenibile? E con Berlusconi condannato, i nostri eroi sanno che rischiano forse anche di più di una semplice ed ennesimissima crisi di governo; rischiano una debacle epocale al voto e magari anche qualche pestar di piedi un po' più rumoroso del solito... magari anche molto rumoroso? Sono stati e sono la rovina dell'Italia e di tutti Noi; vogliamo davvero che continuino ad esserlo "finchè morte (la nostra) non ci separi"? - Sono momenti di una criticità assoluta per tutto "l'universo Italia" e le indecenze che riguardano la persecuzione-delegittimazione di Berlusconi, per quanto gravissime, purtroppo non sono altro che uno dei mille "cortocircuiti" che dal dopoguerra ci stanno portando dritti (e ora, sempre più velocemente) a un devastante e definitivo "blackout" che spegnerà la luce su tutto ciò che significano le parole Italia e Italiani.

gian paolo cardelli

Ven, 26/07/2013 - 14:09

Kronos69, la giustizia non si valuta col calcolo delle probabilità: se i PM sono prevenuti le "percentuali probabili di onesta'" con cui dalle sue parti politiche si ama baloccarcisi non hanno alcun senso. Gli unici numeri che dovrebbe tenere a mente (ma quel punto interrogativo che ha messo dopo quel "legalmente" fa capire qual e' il suo infimo livello di obiettività) sono che a fronte dei miliardi di euro pagati da Mediaset i PM hanno parlato di "enorme evasione" per una decina di milioni (tutti da verificare, peraltro). Lei accetterebbe di andare in galera per cinque anni perchè, fatte le debite proporzioni, ha sbagliato di venti euro una dichiarazione di quattromila?

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Ven, 26/07/2013 - 14:43

Mi spiace che a risponderti non sia Sallusti, non l'ha mai fatto con alcuno, non lo farà con te. Accontentati, dunque, di un quasi omonimo, anche se il mio è solo un banale nickname. La tua sintesi degli eventi diventa un'analisi, che sarebbe accettabile in toto, se solo si fosse scostata esplicitamente dal favoreggiare la classe politica a destra. Napolitano è e rappresenta, per me, il vero tradimento italiano, poichè sembra che abbia accettato questo suo secondo incarico con pretese anticipate e con le assurde prerogative di dettare le sue personali considerazioni a tutta la linea politica. Napolitano ha commesso, da Presidente, il reato gravissimo di ricattatore. Ha ricattato buona parte della classe politica italiana, al fine di ottenere un Governo come lui gradiva. Non è solo vergognoso l'aver accettato il secondo mandato, lui da vecchio, vecchissimo esponente di questa disgraziata Repubblica, ben sapeva che la nostra Costituzione non vieta il duplice-triplo etc. mandato, semplicemente perchè è implicito che esso dovesse essere considerato unico - tant'è che dura, a differenza di tante altre democratiche Nazioni, sette lunghissimi anni. Come a dire che il nostro Presidente ha già ottenuto un quasi doppio mandato iniziale. Napolitano non vuole bene al suo Paese. Napolitano non avrebbe potuto tollerare, se solo amasse un po' la sua regione, la presenza della camorra e di tutti i brutali delitti ai quali ha dovuto assitere quella terra. Però la sua esistenza non autorizza a far coincidere le accuse mosse dalla Magistratura all'uomo ed imprenditore Berlusconi. Leggi, solo Leggi. Null'altro!. Berlusconi non ha la bacchetta magica. fortunatamente; non sarà lui, da solo, a determinare se è il caso di elezioni anticipate. La sinistra ha più volte dimostrato di essere il cuscino "attenua cadute" del caimano, non la si può certo definire comunista. Il Governo, se cadrà, è solo per altri subdoli interessi del solito subdolo Berlusconi. Il suo attuale, solo attuale silenzio, fa parte ci mosse strategiche, non certo del suo personalissimo modo di essere spudorato.

Guido_

Ven, 26/07/2013 - 16:53

Quasi 400 milioni di euro frodati ed ancora si parla di una "marachella" di manager infedeli? Voi credete che un manager riesce a gonfiare del 400% il prezzo d'acquisto della "materia prima" di un'azienda senza che il capo se ne accorga? Sarebbe come una massaia che riterrebbe congruo il prezzo di 6 euro per un litro di latte, 13 euro per un chilo di pane o 8/10 per un chilo di pomodori,comprando oltretutto in un supermercato che non risulta essere tale. E poi non capisco questa logica secondo cui chi paga tante tasse ne può frodare una buona fetta, ma un poveraccio... ne può frodare tante, poche o nessuna?

GUGLIELMO.DONATONE

Sab, 27/07/2013 - 10:35

-2° INVIO - "Sanlusti" - Devo riconoscere che nella vita non si impara mai abbastanza. Ho creduto sino a poco fa che lo scemo del villaggio fosse soltanto scemo e basta. E invece no,caro salusti,lei, oltre che scemo è anche un emerito villano, capace soltanto di insultare senza peraltro riuscire ad offendere. Questo dipenderà anche dal fatto che lei non è mai, dico mai,stato in possesso di quell'arnese in "one" del quale ha creduto di gratificarmi. Potrei ricambiare la sua maleducazione con una infinità di termini adatti a lei, ma non intendo scendere al suo livello. Mi basta sapere ciò che pensano e scrivono di lei tanti frequentatori di questo blog. Se ognuno di essi volesse esprimersi compiutamente sul suo conto, stia tranquillo, per sanlusti ce n'è per tutti i gusti. PER FAVORE PUBBLICATE.

Ritratto di Kronos69

Kronos69

Ven, 02/08/2013 - 00:26

Ha ragione, togliamo il punto di domanda. È stato dimostrato che la parola giusta era illegalmente, ergo avevo indovinato, guardacaso. Non scherziamo, si vede che non ha mai lavorato nel settore contabilità di un'azienda, venti euro sono venti euro e dieci milioni sono dieci milioni. Milioni di euro che non tornano, e grande imprenditore, nella stessa frase, sono concetti che non si sposano. Come non si perdono i milioni per strada (anche se B. venne assolto con questa paradossale ricostruzione nel caso mills), non ci si dimentica di dichiarare milioni all'erario. Sono affermazioni di un'ingenuità fanciullesca, impressionante. Non è la proporzione che fa il danno, è la quantità. Una guardia giurata che scappa con mezzo incasso, fa più danno di un bambino che ruba mezza mela. In ogni caso, il fatto che l'evasione non sia stata totale è stato sicuramente calcolato, altrimenti altro che qualche annetto...