«Il presidente bestemmia» Al Campidoglio è bagarre

Ci mancava il giallo sulle bestemmie in Campidoglio. Nella seduta di ieri su Acea, l’ente pubblico dell’energia, il consigliere del Pd Paolo Masini sostiene di aver sentito il presidente del Consiglio comunale, Marco Pomarici del Pdl, «bestemmiare ben tre volte. Chiediamo che vengano presi adeguati provvedimenti». Pomarici non ci sta: «Masini mente sapendo di mentire. Ha sentito solo lui la bestemmia. Non mi sarei mai permesso, essendo tra l’altro profondamente cattolico. Tanto meno in aula». E ha aggiunto: «Se non rettifica, lo querelo». A difesa di Pomarici s’è schierato il vicepresidente dell’assemblea Samuele Piccolo «Il Pd scambia una semplice esclamazione per una bestemmia».