Bidella sequestra gli alunni e li minaccia con la forbice

Paura in una scuola elementare di Roma. Supplente al primo giorno di lavoro. Bimbo fugge e dà l'allarme

Momenti di panico in una scuola elementare a Roma, dove una collaboratrice scolastica è stata fermata dalla polizia dopo aver sequestrato e minacciato, con delle forbici, un'intera classe assieme alla maestra. A dare l'allarme è stato un bimbo, riuscito a scappare. Ieri mattina la donna, una romana di 36 anni, è entrata nell'aula e si è barricata all'interno minacciando i piccoli e l'insegnante con le forbici. È stata poi bloccata dalla polizia e portata in ospedale per un trattamento sanitario obbligatorio. «Gridava frasi senza senso». Questo quanto raccontato da alcuni testimoni che ieria mattina hanno assistito al «sequestro» . Il bimbo che ha dato l'allarme è riuscito ad uscire dall'aula dopo che la maestra era riuscita a distrarre la donna che era molto agitata. La volante del commissariato Prenestino è arrivata sul posto ed è poi riuscita a fermare e disarmare la donna ancora nell'aula con gli alunni e la maestra. All'uscita dalla scuola, i genitori dei bambini hanno poi inveito contro la 36enne, portata fuori dagli agenti e poi ricoverata in ospedale

Commenti

angelomaria

Sab, 29/11/2014 - 19:15

ABORTO TRATTE DEGLI SCHIAVI'INSEGNANO A COME ESSERE GAY ORA I COLTELLI MA DICO IO SI CONTROLLANO FEDINE PENALI LISTE PEDOFILI E CONDIZIONI MENTALI DELLE PERSONE CHE METTENO A CONTATTO CON I NOSTRI FIGLI PICCOLI O GRANDI CHE SIANO VORREBBERO L'ANALISI PER DROGNE PER GL'ALUNNI MA I PROF NO!!!!!

angelomaria

Sab, 29/11/2014 - 19:19

NEANCHE PIU UNA ITALIANUCCIA MA UN'ENORME COTOLENGO AFFILATO DA OSPEDALI SPICHIATRICI UNLTIMO CENSUS!!!!