IL PROCESSO PER LA PRESUNTA COMPRAVENDITA DI SENATORILavitola smonta l'inchiesta: «Io spiato, De Gregorio dice fesserie»

A causa dell'astensione degli avvocati penalisti salta l'udienza, ma non lo show di Valter Lavitola. Il gup di Napoli Napoli Amelia Primavera ha rinviato al 23 ottobre l'udienza preliminare per la vicenda della presunta compravendita di senatori, che vede indagati lo stesso Valter Lavitola (per corruzione) insieme a Sergio De Gregorio e a Silvio Berlusconi.L'ex direttore dell'«Avanti» ha deciso di rinviare a sua volta il deposito del memoriale ma ha parlato a margine della mancata udienza con i cronisti presenti nel palazzo di giustizia partenopeo: «De Gregorio dice fesserie, io sono stato vittima di un'attività di intelligence», cioè non meglio precisate barbe finte che nella casa in cui era ai domiciliari avrebbero «piazzato alcune microspie».

Commenti

angelomaria

Mar, 17/09/2013 - 14:35

non si fermamo davanti ha niente goderemo tutti quando incominceranno ha pagare di tasca loro i loro indiscrevibili comportamenti finora paga il cittadino che li rende 2 volte colpevoli che serpi che abbiamo/avete cresciuto!!!