PROCESSO A SCAJOLA La Procura ricorre contro l'assoluzione

La Procura di Roma si oppone all'assoluzione di Claudio Scajola che ha chiuso il processo di primo grado sulla famosa casa vista Colosseo. E nel ricorso la Procura contesta la decisione del tribunale in quanto «la motivazione appare viziata da illogicità e travisamento del fatto». In merito all'acquisto «a sua insaputa» dell'immobile, per i pm la lettura che ne dà il giudice di primo grado «appare superficiale e acritica» essendo «modellata sulla configurazione» di « uno sprovveduto in balia degli eventi». Per i ricorrenti, invece, Scajola è «indiscutibilmente un uomo politico di grande esperienza che ricopriva al momento del fatto un incarico di vertice ai massimi livelli istituzionali».