Le procure di Torino e Milano contro l'antagonismo No Tav

Primo vertice tra le procure di Torino e Milano: scambio di informazioni per completare il quadro sulle attività, le loro strategie e l'organigramma dei No Tav

Offensiva giudiziaria in preparazione contro l’ala violenta del fronte no-Tav: come ai tempi delle indagini contro il terrorismo, è agli sforzi congiunti di diverse Procure della Repubblica che viene affidato il compito di coordinare le fila di un movimento sparpagliato su buona parte del territorio dell’Italia settentrionale, e contro il quale finora ogni ufficio giudiziario aveva proceduto autonomamente. Invece da questa mattina è evidente che almeno le due procure più impegnate nella repressione delle frange estreme dei no-Tav lavorano di comune accordo per coordinare le indagini contro quella che, nonostante la frantumazione, è considerato un’organizzazione solida, ben strutturata e soprattutto molto pericolosa.

Questa mattina sono sbarcati a Milano il procuratore della Repubblica di Torino Giancarlo Caselli e i pubblici ministeri Andrea Padalino, Antonio Rinaldo e Sandro Ausiello, accompagnati da una nutrita scorta: misura indispensabile dopo le minacce di morte seguite agli arresti di alcuni dei protagonisti delle violenze contro i cantieri dell’Alta velocità in Valsusa, contro le forze dell’ordine, i giornalisti e le aziende impegnate nei lavori. Negli uffici della procura hanno incontrato il procuratore aggiunto Maurizio Romanelli, capo del pool antiterrorismo, e il pm Grazia Pradella, titolare di più di una inchiesta sugli ambienti anarcoinsurrezionalisti. Significativa anche la scelta della stanza per l’incontro: l’ampio ufficio di Armando Spataro, oggi semplice pubblico ministero addetto agli affari civili, ma per trent’anni in prima fila nelle inchieste sul terrorismo e grande amico di Caselli. Presenti anche i capi della Digos dei capoluoghi lombardo e piemontese.

Non si è trattato, per il poco che ne è trapelato, di un incontro formale intorno ad un fascicolo comune, ma di uno scambio di informazioni  con l’obiettivo di accrescere e completare il quadro che le due procure hanno ricostruito delle attività dei no-Tav, delle loro strategie e dei loro organigrammi. Sia Milano che Torino scavano sull’universo che ruota intorno alla rivista on line <Lavanda>, che costituisce di fatto il riferimento ideologico delle fazioni più violente all’opera in Valsusa. <Le grandi opere – si leggeva su Lavanda già nell’ottobre 2011 – non sono solo il pretesto per una militarizzazione, ma anche parte integrante di una architettura dell’occupazione: i cantieri diventano fortini, i viadotti torri per colpire dall’alto,le autostrade vie imperiali sulle quali le truppe avanzano veloci e sicure. Fortunatamente, i boschi sono grandi, le pietre ovunque, i declivi impervi>. Una sorta di rivendicazione esplicita del diritto alla guerriglia di cui le violenze di queste settimane sono la messa in pratica. E il peggio, temono i pm di Torino e Milano, deve ancora venire.
Commenti
Ritratto di komkill

komkill

Ven, 13/09/2013 - 15:49

E' chiaramente meno pericoloso prendersela con Berlusconi, con i notav calano le braghe.

giovannibid

Ven, 13/09/2013 - 15:52

TANTO FUMO E NIENTE ARROSTO COME AL SOLITO VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di ashton68

ashton68

Ven, 13/09/2013 - 16:01

Torino e provincia, in quanto ad amministrazioni politiche locali, rappresenta da sempre un territorio estremamente "rosso", ai livelli di Bologna. Addirittura a Bologna si è avuta anche una tantum un'esperienza di una giunta di centrodestra, al Comune di Torino mai. Questo per dire che il Tribunale di Torino, visto il substrato culturale in cui si muove, rischia di avere forti pressioni localistiche e rallentamenti a favore dei criminali NO Tav. Ciò nonostante è uno dei migliori e più efficienti in Italia, da bravi piemontesi han praticamente azzerato in poco tempo, con ordine e sabauda organizzazione, gli arretrati (forse caso unico in Italia) ed anche per questo, nonostante in generale la mia fiducia nella magistratura italiana sia sottozero, son convinto che alla fine i criminali No Tav saranno perseguiti fino in fondo. E visto che tutto o quasi in Italia è partito da Torino, ove questo accadesse, rappresenterebbe, me lo auguro, il punto di svolta da un punto di vista culturale e giudiziario per un diverso e più occidentale uso della giustizia in Italia cosa di cui abbiamo un folle bisogno.

Rossana Rossi

Ven, 13/09/2013 - 16:02

Ma metter là l'esercito con l'autorizzazione a sparare è troppo difficile?

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Ven, 13/09/2013 - 16:02

Il loro giornale di riferimento si chiama Lavanda? Bene, una volta arrestati che gliene facciano una gastrica. Ma con l'acido però. Terroristi.

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Ven, 13/09/2013 - 16:12

....Da ridere, fra di loro non si mettono in galera.

bruna.amorosi

Ven, 13/09/2013 - 16:13

prima vedranno se sotto quei fazzoletti non ci fosse qualche loro figlio .poi faranno finta di abbaiare e poi zero assoluto .non centra BERLUSCONI allora che si muovono a fare ? .

bruna.amorosi

Ven, 13/09/2013 - 16:14

sono mascherati non riconoscibili? allora una mitragliata e vedessi come sparirebbero .al volo .

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 13/09/2013 - 16:18

quando Mussolini decise la bonifica dell'agro pontino, se per qualche ragione si fosse costituito un movimento NO AGROPONTINO, pensate a cosa sarebbe potuto succedere.

EL LOCO

Ven, 13/09/2013 - 16:20

IN EGITTO CI SONO I MILITARI AL POTERE, IN ITALIA CI SONO I GIUDICI. CHE PROBLEMA E'? D'ALTRONDE SIAMO AD UN PASSO DALL'AFRICA!!

roliboni258

Ven, 13/09/2013 - 16:22

con Berlusconi se la prendono perché non rischiano nulla,

leserin

Ven, 13/09/2013 - 16:41

Mi auguro che le Procure finalmente si muovano. Qui in Italia c'è una vera e propria dittatura delle minoranze, nei vari settori della vita sociale, economica e politica, che si permettono di volta in volta di tenere sotto scacco le maggioranze, costrette a subire.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Ven, 13/09/2013 - 16:53

i programmi di lavasciuga (come ben segnala l'uomo nero) sono due, a 60 gradi la sinistra estrema = no tav = terroristi, a 30 gradi la sinistra moderata = renzi = fannulloni, fanfaroni. a 90 gradi i lettori. hahahah questo e-giornale è stupendo!

bruna.amorosi

Ven, 13/09/2013 - 16:57

ITALIA bel paese sotto ricatto delle magistrature degli ebrei e dei neri .e del gay . serve altro per svilupparsi ?

linoalo1

Ven, 13/09/2013 - 16:58

Se aspettiamo loro,i NoTav fanno in tempo a distruggere tutto!Quanto più semplice sarebbe trovare e ricidere la testa dei capi?Basterebbe mettere in moto i Servizi Segreti ed agire come si sta agendo per la Mafia!Senza ordini e soldi,andrebbero tutti a casa!Perchè il gioco non vale più la candela!Lino.

unosolo

Ven, 13/09/2013 - 16:59

sparare a vista agli intrusi , non si può , ma loro tirano bombe carta , bilie di ferro , sparano con mortai artigianali , insomma loro si i poliziotti no , indagare su chi si presta per fornire materiali e alloggi per i no tav , chi li mantiene e chi li usa , certo se presi ci vuole un Giudice e i PM con le palle che diano sentenze e condanne alte al massimo con aggravanti , ma questo non accadrà sono impegnati con Berlusconi dopo finisce tutto .

handy13

Ven, 13/09/2013 - 17:03

..si sono scambiati cuseèè....informazioni,...magari anche le figurine e le foto di quello che derideva il poliziotto (con l'ORDINE di NON reagire)..purtroppo NON servirà a nulla,...di siti internet ne apriranno altri,...e i magistrati manderenno in galera i poliziotti,..e la digos...

liberitutti

Ven, 13/09/2013 - 17:07

x marco piccardi: purtroppo non sarebbe bastato a toglierci dai coglioni quell'idiota. E così facendo siamo arrivati a Lei.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Ven, 13/09/2013 - 17:13

Toh, la procura di Milano ha tempo e mezzi per occuparsi di qualcosa che non siano i baci alla francese del cavaliere?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 13/09/2013 - 17:51

@liberitutti, purtroppo, in questo caso, siamo arrivati a gente come lei. DOPO , si arrivera' a gente come ME.

tormalinaner

Ven, 13/09/2013 - 17:54

Le Procure come possono pretendere di essere rispettate dai nostri giovani quando si dimostrano di essere di parte come quella di Milano o socialmente devastanti come quella di Taranto. L'antagonismo giovanile si alimenta proprio da questi squilibri e ne trova la legittimità.

liberitutti

Ven, 13/09/2013 - 18:02

x marco piccardi: concordo, il peggio deve ancora venire.

Beaufou

Ven, 13/09/2013 - 18:11

"...uno scambio di informazioni con l’obiettivo di accrescere e completare il quadro che le due procure hanno ricostruito delle attività dei no-Tav, delle loro strategie e dei loro organigrammi." E bravi i procuratori e i PM. Loro si scambiano informazioni, e i no-tav bruciano macchine e distruggono i cantieri. Che informazioni ci vogliono? Li si becca in flagrante e si impacchettano, o hanno paura, i magistrati, di vedersi portare ammanettati figli e nipoti? Se hanno un po' di dignità, impacchettano anche quelli e gli fanno passare qualche anno in galera, come giustizia vuole...Ehm. Forse sto vaneggiando.

Ritratto di Scassa

Scassa

Ven, 13/09/2013 - 18:27

scassa Venerdi13settembre Odore di Referendum ? Sembra che le procure di Torino e Milano abbiano scoperto l'acqua calda ,altre si accodano per ammirare il fenomeno . Racconteranno ai nipotini " c'ero pure io ,figliolo ".!!! Finirà come sempre : data la difficoltà del riconoscimento dato che sono costretti al lavoro notturno ,,dato che sono ben protetti ,dalla loro innocenza ,si intende ,e siccome di sabbia se ne trova tanta .....saranno scagionati velocemente con le scuse ,e risarcimento x danni morali ed esistenziali ! In galera finiranno i tutori dell'ordine e gli appaltatori dei lavori ,insieme ai finanziatori,avvocati ,testimoni,e anche il cane Labrador del custode del cantiere per abbaio contro i NO TAV . Sic transit gloria mundi !!!!!!!!!!!!!!

hotmilk73

Ven, 13/09/2013 - 18:29

linolai1..curati..la mafia??..ahahah..a chi ti riferisci??..a COSENTINO??o forse a DELL UTRI ???..ahahah....fatti un favore,cresci!

hotmilk73

Ven, 13/09/2013 - 18:33

ma,di MPS non se ne parla piu??!?!?...AHAHAHAHAAHAH

mauroder78

Ven, 13/09/2013 - 18:47

cavoli queste procure devono essere proprio di estrema destra allora. .. seguendo il vostro ragionamento demenziale

BeppeZak

Ven, 13/09/2013 - 19:06

Dovevano pensarci prima. La situazione ormai è fuori controllo e sarà un po' difficile, porvi rimedio in tempi brevi. Se li sono coccolati e fatto finta che erano solo ragazzate. In fin dei conti vi partecipavano anche figli di magistrati.

igiulp

Ven, 13/09/2013 - 19:24

Mah! A leggere quanto viene scritto su "Lavanda" e l'enfasi che ne traspare, mi pare di leggere un linguaggio molto in voga nel ventennio. Che abbiano copiato ?

gamma

Ven, 13/09/2013 - 19:29

Sicuramente le indagini della Procura di Milano si indirizzeranno verso quel grandissimo delinquente di Silvio Berlusconi. Dietro le violenze dei No-tav non ci può essere che lui. Anzi quasi sicuramente è stato lui stesso che ha incendiato le betoniere. Ma la procura di Milano non se lo lascerà sfuggire.

mifra77

Ven, 13/09/2013 - 19:32

Sembra che si siano svegliati finalmente! Toglieranno il casco dalla testa di questi privilegiati e faranno vedere le facce pulite di questi ecodifensori a pagamento? Sapremo se hanno la tessera di qualche partito?

Ritratto di sepen

sepen

Ven, 13/09/2013 - 19:46

Brrrr, mamma mia, fanno proprio sul serio!!! Fossi un NO TAV mi preoccuparei per davvero, c'è il rischio che li mandino a letto senza cena stavolta. Ma che dico, se si arrabbiano veramente capace che non gli fanno più vedere SuperGulp per almeno una settimana!!!

Ivano66

Ven, 13/09/2013 - 19:56

komkill: le ricordo, an passant, che Silvio Berlusconi è un pregiudicato.

Ivano66

Ven, 13/09/2013 - 19:58

bruna.amorosi: le ricordo, an passant, che Silvio Berlusconi è un pregiudicato.

Ivano66

Ven, 13/09/2013 - 20:01

Resta il fatto che la costruzione del Tav è una follia economica, ambientale, strategica ecc. In più coagula interessi mafiosi e delinquenziali della criminalità organizzata, con l'appoggio della politica più corrotta. Giusto sabotare.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 13/09/2013 - 20:19

Per me è la solita farsa. Non sono altro che riunioni fatte nella speranza di spaventare qualcuno senza colpire duro, poiché quei "galantuomini", che commettono gli atti delinquenziali e terroristici in questione, sono conosciuti dagli organi, preposti a garantire la sicurezza, uno ad uno. In effetti non c'é stata, non c'è e non ci sarà mai con questo personale la volontà di fare giustizia applicando le leggi. Qualcuno ha anche avanzato l'ipotesi, che poi tanto ipotesi non è, che tutti questi "galantuomini" contano sull'impunità poiché trattasi di figli, nipoti e parenti di coloro che hanno le redini del potere.

dondomenico

Ven, 13/09/2013 - 20:42

@Ivano 66 : sei per caso parente di travaglio? Ahhhh adesso capisco! Perchè non pubblichi il tuo nome, cognome ed indirizzo? Poi vediamo se hai il coraggio di affermare che è giusto sabotare! Vai a sabotare il piano di cottura della cucina di casa tua!

moshe

Ven, 13/09/2013 - 21:04

Un po' di calma, per favore! cos'è questa storia di voler "combattere"? e poi, perchè chiamarli "violenti"? sono solo dei poveri ragazzi annoiati che cercano un passatempo! Rischiate di spaventarli e di creargli un trauma che durante lo sviluppo potrebbe rivelarsi dannoso! BUFFONI! PAGLIACCI! PENOSI! INCAPACI! andate a combattere un branco di galline però, attenti alle beccate, potresti farvi male! P.S. siete sicuri che dietro ai no-tav non ci sia il Berlusca? Secondo me ...

guidode.zolt

Ven, 13/09/2013 - 21:28

ivano 66 ...EN PASSENT...! EN..!!!

giovannibid

Ven, 13/09/2013 - 21:37

per i soliti deficienti di sinistra Berlusconi vi ha tolto la marmellata "del potere" già tre volte ve la toglierà ancora perché? SIETE DEGLI IMBECILLI

guidode.zolt

Ven, 13/09/2013 - 21:44

Ecco, adesso ci interesseremo della faccenda, il fatto è che abbiamo altre cose da seguire ed il personale è quello che è, in pratica "antiberlusconiano" e tutto quello che esula da ciò lo prendiamo con le pinze...e poi...tutto sommato, 'sti ragazzotti cosa fanno di male, qualche ruspa scottata, qualche scaramuccia ... e che ssarà mai...!!! ragazzate...via!!!

guidode.zolt

Ven, 13/09/2013 - 21:50

Ora scopriranno che i caporioni dell'antiTav risiedono in provincia di MI e di dov'è Berlusconi...? ma guarda caso... anche lui è nato in provincia di MI ...ah beh..allora...! apriamo un fascicolo perchè non poteva non sapere...! anzi passiamola alla procura di Bari o Lecce o

antorno

Ven, 13/09/2013 - 22:11

Bisogna dare ai no Tav,l'indirizzo dei PM di Milano. Che finito di "giustiziare" Berlusconi e avando molto tempo (meglio se si sentono in qualche modo infastiditi)magari si occuperanno degli antagonisti !

roberto zanella

Ven, 13/09/2013 - 22:17

I compagni che sbagliano inseguiti dai compagni magistrati che sbagliano!!!!!

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Ven, 13/09/2013 - 23:07

Ivano66, an passant, le ricordo che lei non fa bella figura a ripetere come un pappagallo i ragli di asini a due zampe. Lei è di una pateticità indisponente. Esageratamente sciocco.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 13/09/2013 - 23:20

FINALMENTE!!!! Dopo anni di "controllo" delle telefonate di Berlusconi, si sono svegliati!!!!! Meglio tardi che mai!!!! MAH!!!! Saludos

Silvio B Parodi

Ven, 13/09/2013 - 23:31

ma come??? li avete fermata inquisiti conoscete I loro nomi e indirizzi quasi tutti dei centri sociali del buon pisapia c'e' bisogno di tutto sto ambaradam di riunioni e vertici??? andate ai centri sociali di tutta italia ed arrestateli tutti in un sol giorno>. dategli vent'anni di galera per terrorismo ed e' tutto finito. ah no! dimenticavo prima ci sono I processi a Berlusconi Fede e Mora questi sono piu' pericolosi vero? ma ora che Berlusconi e' quasi in galera trovate il tempo per I very criminali... COMPLIMENTI CASELLI.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 14/09/2013 - 00:04

Oltre ai delinquenti che da troppo tempo stanno procurando danni enormi alle imprese ed allo stato, dovrebbero essere incriminati per istigazione a delinquere anche Vattimo, Erri De Luca, quelli del SEL, Grillo ed i grillini.

LUCIO DECIO

Sab, 14/09/2013 - 00:09

x Ivano 66,le volevo ricordare caso mai se ne fosse dimenticato,che lei e' un emerito idiota comunista

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 14/09/2013 - 00:12

# Ivano66 Le ricordo, en passant (non an), che lei è un inadeguato a tranciare giudizi sull'alta velocità. Inoltre, sempre en passant, se parla di sabotare, guardi che qualcuno l'ha già fatto al suo cervello.

olopa

Sab, 14/09/2013 - 07:36

qaunto ci è già costato in soldoni ??? Il Govreno giustamente risarcisce le imprese danneggiate ma lo fa con i nostri soldi e si sveglia solo adesso. Solo adesso hanno capito che non sono più ragazzate quando questi delinquenti venivano arrestati e poi i giudici li rimettevano fuori. In Italia e rimasto un solo "delinquente" colpito con le armi vigliacche di giudici politicizzati : BERLUSCONI

Ivano66

Sab, 14/09/2013 - 21:49

A tutti quelli che più o meno volgarmente mi hanno risposto: non ce n'è uno solo, dico uno solo, che entri nel merito della questione sul Tav. Segno che la ragione non è dalla loro.

dondomenico

Lun, 16/09/2013 - 13:36

L'ultima parola spetta all'imbecille di turno, alias Ivano66, vero esperto di TAV , titolare di 7 lauree in imbecillità, complimenti!!

Ivano66

Mar, 17/09/2013 - 10:51

dondomenico: insulti a parte (che qualificano la sua miseria umana e intellettuale), anche lei non entra nel merito del TAV, non avendo argomenti per giustificare questa impresa.