Prodi perdona De Gregorio con una lettera di pace

Romano Prodi e Sergio De Gregorio (nella foto) si riconciliano. L'ex premier ha scritto una lettera all'ex senatore del Pdl che ha reso noto il testo: «Da parte mia - avrebbe scritto Prodi a De Gregorio - non conservo nei suoi confronti alcun senso di personale ostilità e mi rallegro del suo ripensamento». Il riferimento è alla vicenda della presunta compravendita di parlamentari per far cadere il governo Prodi. «Da cattolico - spiega Sergio De Gregorio - mi ha indirizzato un segnale di riconciliazione. Farò tesoro della sua lezione di stile». Era stato l'ex senatore a chiedere a Prodi un incontro per un chiarimento, ora l'ex premier ha risposto. Il problema è che Prodi è caduto per i guai giudiziari di Clemente Mastella, tirato per la giacchetta da Luigi De Magistris due anni dopo l'insediamento, mentre De Gregorio fece il salto della quaglia quasi subito per ottenere la presidenza della commissione Difesa. Ma ai magistrati di Napoli che indagano sulla vicenda (e allo stesso Prodi) piace credere il contrario...

Commenti

roberto.morici

Mar, 16/07/2013 - 14:28

La lettera avrebbe dovuto scriverla a Mastella e De Magistris. Il Mago di Gradoli perde colpi?