Il Prof bocciato anche dai suoi allievi

C'è una bocciatura di Mario Monti che forse brucia più di quella del Financial Times, che ha definito il premier unfit: è quella dell'università Bocconi, dove SuperMario ha dovuto subire un'altro bruciante smacco ed è stato mandato dietro la lavagna dai suoi allievi. Un sondaggio politico eseguito al prestigioso ateneo di Milano consacra come vincitore, non il suo ex rettore, ma Oscar Giannino con Fare per fermare il declino, al 38%. Il Prof solo secondo con il 22%. Poi il centrodestra (Pdl+Lega+altri) al 13,7%, il centrosinistra (Pd+Sel+altri) al 13%, il Movimento Cinque Stelle di Grillo all'8%, Rivoluzione civile di Ingroia all'1,3% e altri al 3,4%. E uno studente maligna: se tutti sapessero un po' di economia, Giannino sarebbe premier.