Letta: "Entro ottobre nuova legge elettorale"

Il premier a Rimini per il meeting di Comunione e Liberazione: "Non interrompere il percorso di uscita dalla crisi. Gli italiani puniranno chi lo farà"

La riforma del Porcellum, l'uscita dalla crisi e i giovani. Sono queste le priorità sul tavolo del Presidente del Consiglio. Ma, è una tautologia, per poter portare avanti questo cammino il governo deve esserci. E deve essere anche stabile. Una condizione tutt'altro che scontata in un'estate squassata dalla condanna a Silvio Berlusconi e con un Pd sulle barricate del giustizialismo. Le parole di Enrico Letta al meeting di Comunione e Liberazione a Rimini hanno messo in evidenza tutti questi scolgi lungo il cammino del suo anomalo esecutivo. E il premier, sulla scia di Napolitano, ha cercato di blindare ancora una volta il governo.

Il presidente del Consiglio ha ricevuto un'accoglienza calorosa da parte della platea del Meeting che più volte ha interrotto il suo intervento con gli applausi. "La legge elettorale è il cambiamento più urgente - ha spiegato Letta attaccando il Porcellum -. Da settembre se ne discuta, perché il cittadino deve tornare arbitro". Poi il premier ha ricordato l'eccezionalità del discorso che il Capo dello Stato ha tenuto due anni fa proprio al meeting di Comunione e Liberazione: "Non era un discorso normale, ha cambiato la storia del nostro Paese: da quel richiamo alle istituzioni "parlate il linguaggio della verit"a è cominciato un cambiamento per il nostro Paese e io mai avrei pensato che ci saremmo trovati oggi qui in condizione così diversa".

"Negli stessi giorni del 2011 saliva lo spread, sembrava la fine del mondo - ha proseguito il premier ricordando la crisi che portò alle dimissioni di Berlusconi -, in queste ultime giornate gli spread sono tornati indietro a prima di quel momento così drammatico. In questi due anni un percorso faticoso e doloroso si è compiuto". Letta ha ripercorso le tappe salienti degli ultimi due anni di politica italiana per poi arrivare alle ultime elezioni politiche: "Non possiamo dire che a febbraio non è successo nulla, è successo un terremoto che ha riguardato tutte forze politiche e ha cambiato il modo di essere dei cittadini italiani. Quella è stata l’ultima richiesta alla politica di cambiare e noi non possiamo essere sordi".

Un cambiamento che è, innanzitutto, uscita dalla crisi. Letta è ottimista. Per il premier la fine del tunnel è a portata di mano, a patto che "nessuno interrompa questo percorso di speranza che abbiamo cominciato". Il presidente del Consiglio ricalca le parole del Capo dello Stato e tenta di blindare il governo lanciando un monito a tutte le parti politiche: far cadere l'esecutivo significherebbe ricadere nel baratro dell'incertezza economica. Lo ribadisce lanciando un monito: "Gli italiani puniranno tutti quelli che anteporranno i loro interessi a quello comune che è quello dell’uscita dalla crisi". Con un occhio di riguardo ai giovani: "Non lasceremo soli i giovani, lavoreremo e faremo di tutto perché riescano ad avere quelle opportunità che i giovani in altri Paesi d’Europa già hanno", ha promesso il Presidente del Consiglio. "Grazie a un’Europa e a un’Italia migliore - ha aggiunto il premier - vi daremo questa opportunità".

Sugli italiani gravano la crisi economica ma anche una pressione fiscale senza precedenti. "Le tasse dovranno diminuire nel modo giusto", ha assicurato letta alla platea di Comunione e Liberazione. Il premier non ha risparmiato neppure qualche bacchettata a Bruxelles e alle rigidità della politica europea: "L'Europa oggi ha istituzioni che non permettono di decidere. Non si può non cambiarle. Le istituzioni devono essere legate ai cittadini. L’Europa così com'è non va"

Commenti

LOUITALY

Dom, 18/08/2013 - 16:01

Basta parole inutili vuote penose e schifose. Basta questo governo golpista penoso. Annunci rinvii e lo zero assoluto. Il pDL appoggia questo scempio >>>?????

Ritratto di _alb_

_alb_

Dom, 18/08/2013 - 16:31

Non credo che la faranno mai qui (siamo abituati ai porcellum, anzi alle porcate), ma la legge elettorale australiana è bellissima e questa vignetta che la illustra STREPITOSA. http://chickennation.com/website_stuff/cant-waste-vote/web-700-cant-waste-vote-SINGLE-IMAGE.png

odifrep

Dom, 18/08/2013 - 16:41

Questo ha detto Letta :"Non lasceremo soli i più giovani". Mah!! da vecchio democristiano e travestito da comunista, penso che li lascerà in "affido" (fino a quando saranno diventati dei bamboccioni adulti) ai loro genitori sotto il vincolo della "custodia giudiziaria". Se poi aggiungiamo quell'altro suo pensiero:"Basta autolesionismi, l'Italia può farcela". Penso proprio di no. Con quella ciurma di gentaglia che si trascina dietro e che non pensa ad altro a vedere il governo cadere a pezzi e BERLUSCONI fuori dal Parlamento. Si, l'Italia può farcela; ma se non rompete il "creabambini" al Cavaliere. Silvio forever

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 18/08/2013 - 17:05

LETTA INIZI A PREOCCUPARSI PER SE STESSO, perchè gli Italiani puniranno severamente chi dice che risolverà i problemi del paese, ma poi NON FA NIENTE!!!!COME AL SOLITO!!!! Saludos

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 18/08/2013 - 17:06

Senza nessun valido provvedimento,munito di bacchetta magica,Letta ci farà uscire dalla crisi.Bilderberg ha ordinato:"Ufficialmente la crisi non c'è più" e Letta ne è il portavoce,che poi l'Italia sia stremata e in svendita non ha grande importanza.

carlagiovanna

Dom, 18/08/2013 - 17:06

Non varrebbe neppure la pena di commentare. Si riferisce ai soliti noti (vedi PDL!). Odifrep ha proprio ragione, non poteva dare una definizione migliore di Letta. Penso che noi Italiani non ne possiamo piu' di queste manfrine e di questi discori roboanti e vani.

Massimo

Dom, 18/08/2013 - 17:13

Parli meno e abolisca l'imu, non aumenti l'iva e tagli le spese invece di assumere nuovi dipendenti pubblici come ha detto il suo ministro della "cultura" su ordine della cgil.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 18/08/2013 - 17:14

Alle parole seguiranno i fatti? Il PD deve dare una dimostrazione di amare l'Italia e volere la tenuta del governo, a Settembre deve votare NO alla richiesta di decadenza di Silvio. A parole Letta lo conferma, almeno 30 parlamentari PD guidati dal bravo Boccia hanno già firmato per il NO, a Letta il compito di convincere gli altri o sarà il caos economico e sociale, perché Silvio, come sempre, è stato chiaro: se il PD TRADISCE L'ALLEANZA NE PAGHERA' LE CONSEGUENZE. Il popolo non perdona i traditori (chi si ricorda più di Fini-finito?)

Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 18/08/2013 - 17:16

Non dico parlamento pulito ma almeno via i condannati un segnale suvvia

bruna.amorosi

Dom, 18/08/2013 - 17:17

LETTA va bene che sei giovane ma ricordati che si dice DAGLI AMICI MI GUARDI DIO CHE DAI NEMICI MI GUARDO IO . saranno i tuoi che ti toglieranno l'incarico .tu sei un ibrido non più democristiano e forse non ancora un kompagno e da quelle parti le gerarchie si rispettano perciò prepara i bagagli .

oreste__

Dom, 18/08/2013 - 17:20

"Gli italiani puniranno tutti quelli che anteporranno i loro interessi a quello comune..." mi sembra solo e soltanto una banale ed innocua minaccia: nessuno si sogna di chiedere una grazia a chi non la può promettere, dopo il voto del 9 settembre sulla ineleggibilità tutto il pdl lascerà il governo, ed allora si potrà fare un altro governo con il monti-resuscitato, qualche grillino d'avanguardia e il pd potrà continuare il suo glorioso governo tutto fumo e niente arrosto. Le chiacchiere stanno a zero.

gamma

Dom, 18/08/2013 - 17:28

Un altro che le spara. Gli italiani puniranno chi ha cercato e ancora dopo vent'anni cerca di vincere eliminando l'avversario, come avete fatto voi del PD e come hanno fatto i vostri mentori del PCUS. Si vergogni.

vittoriomazzucato

Dom, 18/08/2013 - 17:41

Sono Luca. Gli Italiani puniranno chi farà saltare questo Governo. Fate la legge elettorale e poi Letta sparirai e saranno proprio gli Italiani che del tuo centrosinistra non ne vogliono più sapere a farti sparire. GRAZIE.

guidode.zolt

Dom, 18/08/2013 - 18:08

Lassa perde Letta...il popolo tornerà sovrano dopo che saranno stati tagliati gli artigli a magistratura democratica...la riforma più urgente è quella della giustizia e poi verrà la legge elettorale...!

chinawa58

Dom, 18/08/2013 - 18:11

Anche lui è convinto che Berlusconi cercherà di fermare i suoi nel Governo perchè altrimenti salteranno viste le fibrillazioni che la condanna a creato nel PD,tutti pronti a sferrare la pugnalata mortale da Epifani,Bindi,Zanda non ultima la spocchiosa Moretti che avvisa il PDL qualora facessero cadere il Governo Letta subito verrà trovata una nuova maggioranza con un Letta bis.Cari del PD si una forse nuova maggioranza sarà pure possibile ma di sicuro non crediate che avrete il tempo per affrontare una nuova legge elettorale,visto che le priorità sono altre,l'esempio l'ha dato quell'imprenditore di Formiggine che ha lasciato senza lavoro 40 famiglie portando in fretta e furia la fabbrica e macchinari in Polonia,forse pensate che gli imprenditori si interessano dei meeting e le favole di Letta.

AG485151

Dom, 18/08/2013 - 18:13

LE PRIORITA' 1-LEGGE ELETTORALE (non ce ne può importare di meno ). 2-USCITA DALLA CRISI : MA SI ESCE SOLO SE SI TAGLIA ( almeno il 30% della spesa pubblica ). 3-I GIOVANI ( se si taglia si esce dalla crisi e il problema è risolto ). PURTROPPO SI CONSTATA ANCORA UNA VOLTA ( ma è solo l'ennesima conferma ) CHE NON HA PROPRIO LA VISIONE D'INSIEME. CERTO QUESTO RICHIEDE CERVELLO,ESPERIENZA,CULTURA PROFESSIONALE CHE , DATO CHE NON LE HA , CONTINUA A PENSARE IN TERMINI DI SPOT ELETTORALI. Riforme da fare nemmeno l'ombra. Eppure la visione sistemica lo impone. Come si fa a far rifunzionare un catorcio se ci si limita a cambiare il tachimetro,a verniciare la carrozzeria e sostituire l'olio ? Così come si fa a raddrizzare il paese se non si riforma il sistema politico/amministrativo/burocratico nel suo insieme ? ( fisco,giustizia,sicurezza,burocrazia,livelli di gestione,finanziamenti,contrattualistica del lavoro della PA,welfare,ecc.ecc. alla noia ).Questo invece dice : legge elettorale,crisi e giovani.E SIAMO A POSTO. MI ESIMO DALL'ATTRTIBUIRE TITOLI : SAREBBERO SOLO PAROLACCE PER COSTUI E COSTORO CHE MI VIVONO SULLE SPALLE CREANDO SOLO PROBLEMI.

Ritratto di Destrimane

Destrimane

Dom, 18/08/2013 - 18:28

ocio al boomerang Letta...non vorrei che alla fine della fiera si venisse a scoprire che i veri interessi di parte sono quelli della casta euro-fanatica e burocrate..ocio...

millycarlino

Dom, 18/08/2013 - 18:41

Certamente è sicurissimo che gli italiano non puniranno mai il PD! Quanto sei ingenuo Letta ci vuoi spaventale con la bambolina trafitta dagli spilli? Milly Carlino

Felice48

Dom, 18/08/2013 - 18:49

Questa è l'altra fase del ricatto. Senza di noi il buio. Non ci credo. Se qualche segnale c'è lo devono a noi che abbiamo stretto la cinghia anzi molti sono stati eliminati e diventati barboni. Da monti in poi ci avete rovinato.

gardadue

Dom, 18/08/2013 - 18:51

stiamo uscendo dalla crisi? Ma a lui chi l'ha detto Prodi?Debito record disoccupazione record fabbriche che chiudono record suicidi record ma questo quando parla agli Italioti pensa di parlare a una platea di SINISTRONZI acculturati (dai loro leader)?

CALISESI MAURO

Dom, 18/08/2013 - 18:57

bravo! allora cominci a spedire a casa il 90% della casta, loro si che coltivano interessi di parte... ah anche i collegati cioe'i barbieri miglionari e affini.

disalvod

Dom, 18/08/2013 - 18:58

MI DISPIACE MA DI TUTTO QUELLO CHE AVRESTE DOVUTO FARE NON E' STATO FATTO NULLA.LE CASTE NON SONO STATE TOCCATE,GLI ALTI STIPENDI DEI SUPERBUROCRATI NON SONO STATI TOCCATI,LE BANCHE NEMMENO SFIORATE,I POLITICI E' MEGLIO NON PARLARNE,I BARBIERI DELLE CAMERE CONTINUANO A FARE INDIGNARE CHI SI FA UN MAZZO TANTO PER 1000 € AL MESE MENTRE LORO PER TAGLIARE I CAPELLI A QUELLE TESTE POLITICHE ECC.ECC..QUINDI LETTA CHE COSA HAI FATTO?IL MONTI BIS?

CALISESI MAURO

Dom, 18/08/2013 - 18:59

un altro commento.. ma i ciellini e' da un po di anni che applaudono tutti... sono ritornati demo... cristiani? in piccolo naturalmente... i cristiani veri sono in egitto e dove rischiano la pelle naturalmente.

CALISESI MAURO

Dom, 18/08/2013 - 19:01

altra perla: l'europa ha istituzioni che non permettono di decidere, perche' la piu' bella costituzione del mondo cosa e'?

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Dom, 18/08/2013 - 19:09

Il Principe de Curtis avrebbe risposto: "MA MI FACCIA IL PIACERE" !

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Dom, 18/08/2013 - 19:11

lETTA DIXIT: omissis ""L'Europa oggi ha istituzioni che non permettono di decidere. Non si può non cambiarle. Le istituzioni devono essere legate ai cittadini. L’Europa così com'è non va"" Ma quaste sono posizioni Leghiste !!

Ritratto di drazen

drazen

Dom, 18/08/2013 - 19:14

Per primo sarà punito il PD, se voterà contro Berlusconi!

Ritratto di massacrato

massacrato

Dom, 18/08/2013 - 19:17

Fin che non si livella EQUAMENTE E MERITOCRATICAMENTE il privilegio del settore pubblico con lo SPREMUTO e mortificato privato CHE PRODUCE:..... DALLA CRISI NON SI E$SCE. NON SI ESCE, NON SI ESCE_!!!!!!!!!!!!!! E' cosi' difficile da capire?

Accademico

Dom, 18/08/2013 - 20:02

Ebbene sì Presidente, l'Italia punirà chi coltiva interessi di parte. Tra pochi mesi!

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Dom, 18/08/2013 - 20:16

Cambiare il porcellum per una legge elettorale che faccia vincere solo ed esclusivamente loro, questa è la priorità. Gli italiani premieranno Berlusconi, non certo i comunisti.

Prameri

Dom, 18/08/2013 - 20:16

Letta ha belle speranze. E' bene che almeno un italiano le abbia. Ha fatto un discorso così vago da sembrare ecumenico. Lui e i partiti da cui proviene vogliono anteporre i propri interessi di parte, a costo di evirarsi, pur di sfruttare l'assist, formalmente legale, ma in realtà frutto di summa iniuria, da parte di magistratura dipendente da certa politica". Terenzio dixit: "Ius summum saepe summa est malitia ("somma giustizia equivale spesso a somma malizia"). Una applicazione del diritto - che non tenga conto della realtà e delle finalità a cui dovrebbe tendere - uccide lo spirito del diritto e può facilmente portare a commettere ingiustizie o addirittura costituire strumento per perpetrare l'ingiustizia. A Letta non importa Terenzio. Lui parla della priorità della legge elettorale ricordando che i cittadini devono eleggere per nome i propri rappresentanti, dimenticando di dire che se non si rafforzano in modo importante le prerogative del capo del governo, la situazione di ingovernabilità aumenterà a dismisura. Letta vede la luce del treno in fondo al tunnel e dimentica che altri 250000 o più perderanno il posto di lavoro a breve. Qualcuno smonta le macchine di notte e le trasporta in Polonia. Molti sognano di farlo ma sanno che è difficile anche fuggire senza perdere tutto. Se il partito di Berlusconi viene ingiustamente colpito è probabile che prevalga l'equilibrio in Italia: fra barconi strapieni che attraccano a Lampedusa e lunghi treni che portano via i beni dei vecchi italiani verso il confini.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 18/08/2013 - 20:42

aumentando il debito pubblico e uccidendo le imprese ed i cittadini con le tasse degne di estorsione mafiosa così esci dalla crisi buffone servo del potere europeo, non votato dagli italiani ma impostoci con Napolitano dal quarto reich tedesco. Comincia a tagliare spese e privilegi e sopratutto inizia licenziare impiegati pubblici inutili e costosi.

marcellopedretti

Dom, 18/08/2013 - 20:50

L'Italia? E' molto generico , è un lessico da cattocomunisti, per sua sfortuna, caro nipote di Gianni, ci sono gli italiani ed anche tanti che non la pensano come te.

mo_ro

Dom, 18/08/2013 - 20:51

Dal 45 ad oggi in Italia hanno governato magnaccia e papponi; ogni tentativo di invertir rotta ha incontrato ed incontra una feroce resistenza della casta dominante. Fino a quando gli italiani non impareranno a pensare col portafogli, non c'e' speranza e la fine del tunnell rimane ancora una chimera.

@ollel63

Dom, 18/08/2013 - 21:02

quante balle per salvarsi il fondo dei pantaloni! Gli italiani sì, lo puniranno. Non c'è bisogno di voi al governo, gli italiani se la caverebbero benissimo con un governo di pochi (tre) prefetti e pochi generali (sempre tre); una squadra di colonnelli (uno per ogni regione) coadiuvati da altrettanti segretari comunali (quelli delle maggiori città d'ogni singola regione). In più un plotone di ufficiali e l'esercito di soldati al loro comando. Le leggi che ci sono bastano e avanzano per il buon funzionamento dell'Italia.

chiara 2

Dom, 18/08/2013 - 21:35

Intanto la Kyenghe assicura jus soli a tutta l'Africa

janry 45

Dom, 18/08/2013 - 22:02

Fuuuurbo! ci chiede di arrenderci con eleganza.Merita una risposta alla Grillo,se l'amministrazione della pagina mi autorizza, vi dico quale.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Dom, 18/08/2013 - 22:17

@odifrep: se continuiamo di questo passo la soluzione migliore per i giovani sara' affidare tutte le giovani donne alla Minetti. Una soluzione parziale purtroppo ma almeno il 50% della popolazione giovanile lo possiamo sistemare cosi'

Gioa

Dom, 18/08/2013 - 22:27

ENRICHETTO NON PARLARE PIU' NON HAI MICA IL CARISMA DI BERLUSCONI....TU FAI PIANGERE...ALTRO CHE CARISMA...VOI AVETE CAMBIATO 100 LEADER E DI VOI N0N VE NE PIACE NESSUNO...AVETE CARSMA? MEGLIO SE NON PARLATE ALLORA SI CHE AVETE CARISMA...EVVIVA BERLUSCONI CHE CON CARISMA VERO E NON POSTICCIO!! Enrichetto non andare a SCUOLA DI CARISMA QUESTA E' UNA DOTE NATURALE CHE TU NON HAI!! DEVI ANDARE A SCUOLA PER PRONUCIARE LA PAROLA: MI DIMETTO!!!

Silviovimangiatutti

Dom, 18/08/2013 - 22:32

ANTEPORRE I PROPRI INTERESSI ... AL BENE COMUNE: esattamente quello che ha fatto il PD da sempre.

Ritratto di xulxul

xulxul

Dom, 18/08/2013 - 23:08

L'Italia punirà chi vuole coartare e conculcare la libertà di opinione e di pensiero dei cittadini: NO alla legge sull'omofobia. Mostro giuridico degno delle più bieche dittature.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 19/08/2013 - 00:03

I peggiori attacchi alla stabilità del governo vengono dai suoi compagnucci trinariciuti. PERCHE' CONTINUA A MENARCELA A NOI?

Klotz1960

Lun, 19/08/2013 - 01:12

Letta dice che senza l'UE, l'Italia non puo' reggere la sfida della globalizzazione. Vorrei capire perche' Svizzera, Canada, Australia, Corea etc, tutti Paesi dal Pil inferiore al nostro, non si pongono minimamente tale problema e reggono benissimo. Vorrei capire perche la GB sta sostanzialmente pianificando l'uscita dall'UE. Quello che ci ha rovinato e'l'Euro, punto.

pansave

Lun, 19/08/2013 - 06:47

Ovviamente i rossi hanno paura del porcellum... ora! Forza Silvio

guidode.zolt

Lun, 19/08/2013 - 07:27

Letta ha indicato la strada ai giovani dicendo...:" Liberate la vostra mente ed il vostro corpo ... Vi farà bene, io lo faccio 2 volte al giorno..."

guidode.zolt

Lun, 19/08/2013 - 07:30

Bah...credo non se ne farà nulla perchè del "porcellum" non si butta niente ...

laura franceschini

Lun, 19/08/2013 - 07:36

Ma dai! Suonava come un prete rosso. Sleccava a destra e a manca,come se stesse parlando a bambini deficienti. E lo spread che scende e la borsa che sale e i giovani che beati loro che risorgeranno e il lavoro che riprenderà e basta 'sta UE che rompe las pelotas però che bello l'Euro... Letta: las pelotas le avete rotte voi e i vostri arroganti privilegi e stipendi e arricchimenti. FUORI! Ebbene sì: Silvio for ever!

guidode.zolt

Lun, 19/08/2013 - 07:37

Letta...! PRIMO: il lavoro e lo sviluppo economico - incentivi alle imprese che non delocalizzano, rivisitazione urgente della burocrazia e detassazioni, per il momento "mirate"! SECONDO: la riforma della giustizia chè la riforma elettorale serve solo a friggere altra aria da parte di chi non produce certo reddito, ma lo spende... e poi togliti dai gabbasisi e vai a fare un corso di "chierichetto" che ti si addice di più! Premier...tzè!

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 19/08/2013 - 08:18

Gioca pure "di sponda", adesso, il giovane volpone, "interessi di parte"? Ma di che parla!? Solo in un regime totalitario, ex URSS, la minoranza si arroga la "totalità". Letta, modera i termini, come se gli Italiani fossero tutti dei fessi che non comprendono dove "vai sempre a parare", con tale scempiaggine di rito. Mai dire "gatto se non ce l'hai nel sacco", arrogantello illuso, diventato "premier" senza essere eletto, come un bolsceviko.

guidode.zolt

Lun, 19/08/2013 - 08:20

Giovani, la nazione conta molto su di Voi, siatene fieri, ma non dovete inorgoglirvi se...abbassandovi e traguardando all'indietro, scoprirete di avere 4 palle...tranquillizzatevi, sarà uno di noi...!

brunog

Lun, 19/08/2013 - 08:29

Letta rappresenta il peggio del democristiano e comunista messi assieme. E' lo stesso che in passato ebbe a dire: saremo sempre e comunque contrari a Berlusconi a prescindere. Dal momento che Berlusconi sta uscendo di scena, adesso si accorgono in che stato pietoso hanno ridotto il paese e la colpa non puo' piu' essere addebitata al solito Berlusconi. Invece di fare proclami, Letta deve sapere che il paese vuole fatti e non parole. Abbiamo appena avuto un governo fantoccio presediuto da un bocconiano, adesso un cattocomunista, meglio pregare Dio che ce la mandi buona anche se la speranza e' l'ultima a morire.

canaletto

Lun, 19/08/2013 - 11:48

A COMINCIARE DAL PD CHE PRETENDONO LA RIFORMA A LORO MISURA E CONSUMO ESCLUDENDO FORZA ITALIA

guidode.zolt

Lun, 19/08/2013 - 11:54

Italiani tutti e sopratutto giovani...! Non preoccupatevi chè le spalle ve le guardiamo noi ... e non solo!

guidode.zolt

Lun, 19/08/2013 - 13:13

I rossi stranamente latitano...