Prove tecniche di sfiducia E Berlusconi promettesostegno fino al vertice Ue

Contro il governo 102 astenuti e molti assenti. Cicchitto: "Punibilità dei giudici o non votiamo". Il Cav ai suoi: con Monti solo per non indebolirlo con l’Europa

Non tira una bella aria in quel di Palazzo Grazioli. E se gli occhi non fossero tutti puntati sul Consiglio europeo del 28 giugno che dovrà decidere le sorti dell’euro questa volta il governo avrebbe potuto ballare davvero. Al Cavaliere, infatti, proprio non è andato giù che il ministro Paola Severino abbia fatto del ddl anticorruzione una questione di principio, ponendo non solo tre fiducie ma soprattutto impedendo al Pdl di poter intervenire sul testo. Non a caso, quando parla in Aula, Fabrizio Cicchitto è durissimo e accusa l’esecutivo di aver «messo le manette» al Parlamento. D’altra parte, è qualche giorno che Silvio Berlusconi sul punto è piuttosto critico, tanto dall’aver risposto «fai bene» a quei deputati del Pdl che gli annunciavano l’intenzione di non presentarsi al voto finale di ieri. «Fai bene», il senso delle parole del Cavaliere, perché l’atteggiamento del governo è stato «incredibile», per certi versi ricattatorio, e se non fosse in programma a fine mese un appuntamento così importante come il Consiglio Ue ci sarebbe stato da alzare le barricate. Insomma, s’è sfogato Berlusconi, «deve essere chiaro che al Senato il testo sarà rivisto e che non ci potranno essere altri voti di fiducia». Deve essere chiaro, ripete ai suoi, che «abbiamo votato per senso di responsabilità e solo per non indebolire Monti in vista dell’appuntamento di Bruxelles». E tanto è forte il segnale che vuol dare Cicchitto che non esita a dire che al Senato il Pdl «sosterrà la responsabilità civile dei giudici», che per i magistrati è più o meno come un pugno nello stomaco. E niente voti di fiducia obbligati perché «non vorremmo essere ulteriormente strangolati». Insomma, conclude rivolto alla Severino, «donna avvisata mezza salvata».

Così, alla fine - per dirla con l’ex ministro Anna Maria Bernini - il Pdl vota «turandosi il naso» e contestando non solo il fatto che il testo è stato imposto ma anche alcune norme come quella sul traffico d’influenza, riscrittura piuttosto generica del reato di concussione. «È così discrezionale che potrei essere accusato di traffico d’influenza 24 ore al giorno», sbotta un deputato pugliese. A tirare le somme, i numeri sono implacabili. La maggioranza si ferma a 354 «sì» (25 i «no», 102 gli astenuti) e perde in media una cinquantina di voti rispetto alle tre fiducie di mercoledì. Con il Pdl che si sfila: al voto partecipano in 140 su 210 (70 gli assenti tra cui Berlusconi e Alfano) e di questi votano a favore in 100 (meno della metà del gruppo), si astengono in 38 mentre in 2 votano contro. «Prove tecniche di sfiducia», si lascia scappare qualcuno.

Intanto, crescono nel Pdl le attese per le primarie, visto che se è vero che non mancano le candidature (vere o presunte) pare sia ancora a caro amico il regolamento che stabilirà i criteri per presentarsi e la data precisa del voto, cosa che qualcuno inizia ad interpretare come una frenata rispetto all’annuncio della scorsa settimana. Intanto, secondo Lettera43 sarebbe pronto a scendere in campo anche Vittorio Feltri, un nome che intercetterebbe i voti della borghesia e quelli della Lega in libera uscita e che non sarebbe affatto gradito al Pdl. Il candidato «a sua insaputa», però, smentisce l’indiscrezione. «Non c’è niente di vero - dice a Dagospia - e non parlo con Berlusconi da un mese. Le proposte si accettano o si rifiutano se qualcuno te le fa».

Di certo, la possibilità che alle primarie possano candidarsi anche degli outsider non sembra fare la gioia dei vertici di via dell’Umiltà, visto che è chiaro che dopo un simile passaggio cambierebbe gli equilibri interni al partito. Anche se ieri, in un’intervista a Tempi, Angelino Alfano ha assicurato che «si tratterà di primarie vere» e che non ci saranno «limiti alle candidature». Chi chiede di non perdere tempo e approvare al più presto il regolamento delle primarie sono i Formattatori. «Devono essere aperte a tutti, anche ai non tesserati, soprattutto a loro perché dobbiamo riconquistare il nostro elettorato», spiega il sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo. Che non esclude si possa presentare alle primarie del Pdl anche un giovane formattatore. «Non vorremmo - spiega - si stia andando avanti al rallentatore perché le primarie sono mal digerite. Invece l’importante è non fermarsi proprio ora».

Commenti
Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 15/06/2012 - 09:06

Staccare la spina, indipendentemente dal vertice UE.

krono

Ven, 15/06/2012 - 09:29

Cari Alfano e Berlusconi, non continuate a prenderci in giro. E' sempre la stessa storia. Ora c'è il vertice UE, ieri c'era lo spread, domani il crollo della Borsa, dopodomani l'Italia sotto attacco della speculazione...Insomma, c'è sempre un motivo per sostenere Monti per "senso di responsabilità". Intanto continuano ad infinocchiarvi. Vi siete fatti trattare da veri idioti sul ddl anticorruzione. E la vostra base di voti continua ad erodersi. Bravi, siete davvero bravi. Riuscite a capire che solo facendo cadere questo governo recupererete un pò di consenso? Sicuramente recuperereste un pò di dignità e non sarebbe poco. Potrei pensare di ridarvi il voto persino io. Meditate.

aliberti

Ven, 15/06/2012 - 09:44

ma come, sono mesi che in modo così "responsabile" il pdl vota in modo acritico ed incondizionato i decreti di monti che ci hanno massacrato di tasse ed ora basta un ddl anticorruzione qualunque e subito il capo si sveglia e si parla di "prove tecniche di sfiducia"? E no cocchi, è troppo tardi, ad aprile saremo noi col voto a farvi piangere lacrimone di coccodrillo

a.zoin

Ven, 15/06/2012 - 09:51

Mi chiedo il perche'bisogna pagare questi PELANDRONI de non si presentano quando ci sono le votazioni interne. Dovremo far si Che à fine mese al posto dello stipendio, arrivasse loro una busta piena d'aria. ALLORA SARANNO I PRIMI À FARSI VIVI, E, A RECLAMARE.

Cinghiale

Ven, 15/06/2012 - 09:45

Sappiamo tutti benissimo che il governo arriverà a fine legislatura, perchè in molti alle prossime elezioni non riusciranno a rientrare. Prendiamo tutto come propaganda elettorale, perchè altro non è. Io a votare questi qua non ci vado più!

Ritratto di ciaomamma

ciaomamma

Ven, 15/06/2012 - 09:55

C'è ancora gente che si augura che il PDL stacchi subito la spina da questo governo, senza capire che il loro sostegno (tanto loro quanto quello del PD) verso questi tecnici è quasi incondizionato. Ora non si può staccare alcuna spina, non c'è tempo per permettersi ciò, bisogna andare avanti fino alla risoluzione di una crisi incombente come una mannaia. Le forze politiche in questo momento non possono permettersi alcuna sfiducia all'operato di questi tecnici, pena il rischio di ritorno in un baratro in cui questi stessi politici ci stavano conducendo. Mettetevi l'anima in pace, il PDL in cui speravate tanto e che pensavate esistesse è una favola!

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 15/06/2012 - 09:58

Finalmente Silvio sembra essersi svegliato dal torpore degli ultimi mesi e ne ha detta una giusta, dopo la marea di stupidaggini vomitate da Alfano. Se vuole che il Pdl riprenda quota Silvio dovrebbe riprendere in mano il partito e mettere in soffitta l'insulso mestierante, per il quale nutre un'inspiegabile fiducia, pur avendo dovuto sperimentarne sulla sua pelle l’incapacità quale ministro della giustizia.

giuliana

Ven, 15/06/2012 - 10:02

Fingere di essere contro il governo non servirà a raccattare più voti. Chi ha accettato il golpe di naplitano si è reso complice e non ha attenuanti. Il senso di responsabilità non appartiene a chi ci costringe ad essere schiavi della dittatura europea. Berlusconi ha sottoscritto il trattato capestro di lisbona. Berlusconi è complice di napolitano, di monti , di draghi, del bilderberg, della trilaterale, delle banche, della finanza internazionale.....è dalla parte di tutti tranne del popolo italiano. L'unico gesto di responsabilità è staccare la spina al governo dei golpisti e indire un referendum sull'europa e sull'euro da votare in contemporanea alle elezioni. Vogliamo esprimere il nostro parere. Chi non ce lo consente è un traditore.

AnnoUno

Ven, 15/06/2012 - 10:08

In sei mesi hanno distrutto l'Italia. Quando avrete la dignità di denunciare il ricatto cui siete sottoposti e far saltare il banco? Sarò pure una Cassandra, ma prevedo che entro dicembre ci saranno rivolte generalizzate, un po' come abbiamo visto in Grecia. E questa volta non saranno giovanotti dei centri sociali o anarchici organizazti, ma la massa dei padri di famiglia. E per 1200euro, ampiamente decurtati dalla folle IMU dovuta a cause di servizio, non contate sui poliziotti per salvarvi il deretano..

FRAGO

Ven, 15/06/2012 - 10:09

Ma il calendario delle cose da fare lo detta il PD ? Caro Berlusconi, sei un dilettante della politica, prima si devono fare le cose che Tu detti poi quelle degli altri, perchè quando questo Governo cade sarà sempre stata fatta una cosa in più per gli altri.

amag2008

Ven, 15/06/2012 - 10:21

Tenete duro e fate cadere questo c...o di governo inutle, dannoso e venduto!!! E se davvero dovesse passare una legge per cui qualunque cosa diciamo in una conversazione con altri (anche privati!!!) può essere strumentalizzata contro ognuno di noi da un magistrato, allora questi magistrati, che siano PM o Giudici, DEVONO essere punibili!

regife

Ven, 15/06/2012 - 10:31

La Severino haq un conflitto di interessi grande come un grattacielo! Fra un anno, come avvocato, avrà tutti i magistrati amici e guadagnerà 15 milioni di euro all'anno! GCR

Ritratto di federaldo18

federaldo18

Ven, 15/06/2012 - 10:26

Abbiamo già capito da tempo che il governo dei "professori" è genuflesso ai piedi di tutti i poteri forti: banche, burocrati privati e pubblici ed ora anche i giudici ! La responsabilità civile ed economica dei giudici deve essere creata a tutti i costi: staranno così più attenti a non creare processi fasulli !

Roberto C

Ven, 15/06/2012 - 10:34

"traffico di influenze": un nome che non significa praticamente nulla. E che per questo mi fa paura, perchè un nome incomprensibile 9 volte su 10 serve a mascherare e a far digerire una schifezza (e questo vale chiunque sia a proporre e votare la legge)... Fra i tanti articoli sarebbe bello se ne venisse fatto uno dove ci viene spiegato che cosa è questo nuovo reato e cosa si deve fare per incorrervi, va bene che la legge non ammette ignoranza, ma fra un po' scriveranno una legge in Cinese e ci imporranno - per non incorrere in pesantissime sanzioni - di pagare un interprete cinese o di studiare il cinese per capire che cosa dice quella legge...

Raul Novi

Ven, 15/06/2012 - 10:47

Bravo Cicchitto! Che la Severino si svegli o è bene che se ne vada a casa. La responsabilità CIVILE, deve assolutamente essere approvata. Basta immunità alla Casta, paghino di tasca loro i loro errori come tutti noi.

Ritratto di deep purple

deep purple

Ven, 15/06/2012 - 10:48

Il pdl non credo staccherà la spina al governo Monti. Altrimenti, i parlamentari vicini a Pisanu e Scajola non esiterebbero ad uscire dal partito e formare un loro gruppo che oltre a garantire autosufficienza a Monti, farebbe assieme al pd una legge sul conflitto di interessi che impedirebbe a Berlusconi di essere eletto, nonchè una legge elettorale a doppio turno senza introdurre semipresidenzialismo e le altre riforme istituzionali.

ALASTOR

Ven, 15/06/2012 - 10:54

Questo giochino,voto il governo ma sono contrario al governo, ha francamente stancato. Se lo scopo è non perdere voti non funziona. Sembra un continuo tirare a campare per acquisire una posizione meno svantaggiosa. Ma la paura è una pessima consigliera.

Ritratto di maucom

maucom

Ven, 15/06/2012 - 10:57

E' ora di finirla, prima che si inizia a svendere l'Italia, ricordatevi di cosa fece Preodi in passato con le svendite! E questi sono tutti amici suoi. Itraliani, svegliamoci e riprendiamoci casa nostra, Basta con l'Euro, torniamo alla nostra lira, stringeremo la cinghia per qualche mese, ma poi la nostra economia diventera' la piu' forte. Ora siamo schiavi delle benche e degli interessi sul debito che dobbiamo pagare alle banche. Lo sceriffo di Nothingham e Re Giorgio se ne devono andare prima che gli Italiani cessino di esistere!

krono

Ven, 15/06/2012 - 11:00

Signori Alfano e Berlusconi, non prendeteci in giro. Oggi la riunione UE, domani lo spread, dopodomani il crollo della Borsa...Insomma c'è sempre un motivo per appoggiare Monti "solo per senso di responsabilità". Intanto vi fate infinocchiare e vi fate erodere la base elettorale. Sul ddl anticorruzione avete fatto la figura degli IDIOTI. Continuate a piangere e criticare (usando ad arte anche le pagine di questo quotidiano) ma poi appoggiate sempre Monti. Lui vi convoca al vertice ABC e voi sugli attenti. Vi chiedo solo di ritrovare la vostra dignità. Poi, forse. ritroverete anche i voti. Ma se continuate ad appoggiare Monti siete destinati all'estinsione.

1filippo1

Ven, 15/06/2012 - 11:02

Se ,per senso di responsabilità,il Pdl ha votato sin qui la fiducia -pur turandosi il naso- al governo Monti,non è detto che la pazienza non abbia poi un limite.E un limite insuperabile è la responsabilità civile dei giudici.Se il Pdl dovesse -per un eccesso autolesionista- rinunciare ad una difesa ad oltranza di quel principio,non foss'altro che per ridimensionare lo strapotere della casta togata,significherebbe abdicare al suo ruolo,alla sua funzione e al suo programma.Per cui non gli resta altro che scomparire dall'agone politico.

michele lascaro

Ven, 15/06/2012 - 11:13

Il "giochino" di approvare la norma salva-Penati, mi ha dato molto fastidio. Il Pdl si svegli e ascolti il parere di noi elettori, altrimenti noi (elettori) ci dimenticheremo di votare la prossima volta.

Bruno Burinato

Ven, 15/06/2012 - 11:22

Non è solo immunità ai magistrati che non va, c'è anche l'immunità a Penati che fa scandalo ... sono da mandare a casa non soltanto la Fornero ma anche la Severino

bruna.amorosi

Ven, 15/06/2012 - 11:21

Berlusconi carissimo ti dico io quello che devi fare e ..SUBITO stacca questa spina tanto questo governo NIENTE FA E NIENTE FARà anzi cercherà di tirare a campare e fino ad ora l'unico che ci ha rimesso sei tu ..perciò mandaci al voto dai modo a questi komunisti con kompagni di governare questo paese di pupazzi.tanto ormai i soldi ce li hanno tolti (quello che se lo avessi fatto tu ti avrebbero scorticato) perciò se non lo farai la fine del tuo partito è vicina .

elpilagro

Ven, 15/06/2012 - 11:42

o passa la responsabilita' dei magistrati o questi cialtroni vanno subito a casa!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 15/06/2012 - 11:44

Finalmente Silvio sembra essersi svegliato dal torpore degli ultimi mesi e ne ha detta una giusta, dopo la marea di stupidaggini vomitate da Alfano. Se vuole che il Pdl riprenda quota Silvio dovrebbe riprendere in mano il partito e mettere in soffitta l'insulso mestierante, per il quale nutre un'inspiegabile fiducia, pur avendo dovuto sperimentarne sulla sua pelle l’incapacità quale ministro della giustizia.

massimo canistrà

Ven, 15/06/2012 - 11:52

La malagiustizia e l'impunità dei giudici sono la vera cancrena che ha distrutto il pese, le risorse e le istituzioni. La magistratura italiana ha deviato il corso della storia italiana dal dopo guerra sino ad oggi. Parca miseria, andate in un qualsiasi Tribunale italiano, andate e vedrete le condizioni in cui hanno ridotto il cittadino da giudici irresponsaili. Per il civile: andate, andate, ci sono immense risorse bloccate per capriccio di chi ostenta: presunta superiorità contro il cittadino che deve sempre, sempre soccombere..! W GRILLO..|

mike63

Ven, 15/06/2012 - 11:52

La responsabilità dei giudici sarebbe un segno di "civilità". Parola forse troppo grossa per questa sgangherata Italia. D'altra parte, a questo mondo, chi sbaglia paga. E' la regola. Che sarà anche difficile da accettare, ma che vale per tutti (o quasi...). Perchè non può valere per i giudici? PDL, se ancora ci sei, batti un colpo su questo tema -ma forte, per cortesia!-

Paulusx

Ven, 15/06/2012 - 11:46

Punibilità dei giudici e candidabilità dei condannati, no alla legge anticorruzione, taglio dei tempi di prescrizione, depenalizzazione del falso in bilancio, processo breve, processo lungo ( a seconda dei casi ). Poi però non vi lamentate se sempre più italiani sono convinti che il centrodestra è un'associazione a delinquere.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 15/06/2012 - 11:46

Ma buttate fuori questa manica di incapaci e di chi li ha voluti mettere.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Ven, 15/06/2012 - 11:52

Penati va salvato a tutti i costi,questi sono gli ordini di scuderia,in ragione di mantenere i vertici dei DS legati al carro montiano e con loro l'infame,e poi,detta norma salvamagistrati viene raffigurata come un affronto da fare a Berlusconi.Cavaliere,stacchi la spina,siamo stanchi degli infami,dei debenedetti,delle fornero e delle severino,forza,tanto peggio di così c'è solo il Ciad.

massimo canistrà

Ven, 15/06/2012 - 11:56

Scrivi qui il tuo commento

massimo canistrà

Ven, 15/06/2012 - 11:54

Siamo entrati in europa con il cambio e le modalità negoziate dalla sinistra ostaggio dei komunisti, governi Ciampi, Prodi.. Ora, provate a pensare: se Berlusconi avesse negoziato il cambio dell'Euro così come hanno fatto Ciampi e Prodi, cosa sarebbe accaduto?

tartavit

Ven, 15/06/2012 - 12:02

Con tutti i guai che ci sono in giro ancora di Berlusconi dobbiamo sentir parlare? Ma che vada là dove pensano che debba andare la tragrandissima maggioranza degli Italian.i E meno male che la Severino ha messo tre fiducie per un disegno di legge farlocco e sibillino. Altrimenti sarebbero passati altri tre secoli prima dell'approvazione. E comunque non è mica finita! Vedremo che succederà al Senato dopo le minacce del Cicchitto. Ma entrando nel merito, che razza di disegno di legge contro la corruzione è questo, se a candidarsi possono farlo tutti i delinquenti che sono stati condannati in primo e secondo grado di giudizio? Un disegno di legge farlocco, appunto, visto che di delinquenti che sono già in politica e di quelli che vogliono entrarvi, in Itsalia, ce ne sono a bizzeffe. Parlare ancora di Berlosconi è veramente ridicolo.

aliberti

Ven, 15/06/2012 - 12:20

cicchitto: "Punibilità dei giudici o non votiamo", cos'è la ribellione di Spartaco? le leggi sul massacro della classe media italiana però le avete votate

pescecane

Ven, 15/06/2012 - 12:17

#28 Paulusx - Forse le sembrerà strano ma il principio su cui si basa la democrazia è che tutti i cittadini siano uguali di fronte alla legge, anche i magistrati. Il cittadino paga se sbaglia nell'esercizio della sua professione, i giudici cosa sono dei superuomini, dei lege absoluti, che cosa sono? Hanno vinto un concorso pubblico, sono funzionari dello stato tra i più pagati, perchè dovrebbe essere lo stato a pagare i loro sbagli? Perchè possano impunemente fare e disfare governi, rovinare famiglie ed individui senza alcuna responsabilità? In quale ordinamento dei paesi poccidentali coloro che svolgono il servizio giudiziario sono esenti dalle ripercussioni anche in carriera dei loro errori? In tutti i paesi vengono sospesi, perdono il posto,vanno mandati a coltivare patate, da noi il CSM li promuove. Se non mi crede vada a controllare cosa è successo a Garzon che credeva di potere inquisire tutto il mondo, papa compreso.

chiara63

Ven, 15/06/2012 - 12:30

Alfano e Berlusconi se volete essere ancora credibili sostenete senza se e senza ma il governo Monti e no che ogni volta che c'è di mezzo la giustizia saltano sempre fuori i soliti argomenti, piuttosto emarginiamo i ns. indagati....

roliboni258

Ven, 15/06/2012 - 12:41

anche questi professori hanno paura dei giudici,come mai? hai hai hai

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Ven, 15/06/2012 - 12:36

In uno STATO veramente SERIO e RESPONSABILE , tutti - dall'ALTO in BASSO - debbono rispondere davanti alla LEGGE anche per negligenze create ad arte e così anche e , soprattutto ed in prima linea, LA MAGISTRATURA. A chi non piace il proprio mestiere o professione per il fatto dei DOVERI , DIRITTI e RESPONSABILITA' può benissimo dimettersi , andare a casa o fare altro lavoro. Nessuno glielo impone e nessuno glielo vieta.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 15/06/2012 - 12:41

Finalmente Silvio sembra essersi svegliato dal torpore degli ultimi mesi e ne ha detta una giusta, dopo la marea di stupidaggini vomitate da Alfano. Se vuole che il Pdl riprenda quota Silvio dovrebbe riprendere in mano il partito e mettere in soffitta l'insulso mestierante, per il quale nutre un'inspiegabile fiducia, pur avendo dovuto sperimentarne sulla sua pelle l’incapacità quale ministro della giustizia.

pescecane

Ven, 15/06/2012 - 12:54

#33 tartavit - per essere colpevoli di un qualsiasi reato bisogna essere dichiarati tali da una sentenza definitiva. Non lo dico io, lo dice la costituzione. Prima di poter dare del delimquente a qualcuno, sarebbe quindi opportuno attendere la conclusione dell'iter giudiziario. Ecco il motivo per cui chi non è stato condannato in via definitiva non perde i diritti civili di elettorato passivo ed attivo. Il governo è tecnico, non ha maggioranza precostituita ed è stato nominato per cercare di risolvere i problemi dell'economia. In che modo siano stati risolti è sotto gli occhi di tutti: tasse,balzelli, accise,errori anche grossolani come quelli della Fornero.Il problema della giustizia deve essere affrontato in parlamento, che è il solo organismo deputato a metterci mano. I parlamentari presenti nelle camere sono stati eletti in base ad un programma. Il programma del PDL è stato votato dai cittadini e la responsabilità dei giudici ne faceva parte.

scipione

Ven, 15/06/2012 - 13:09

Presidente Berlusconi ,ora BASTA. O in Senato si cambia il decreto anticorruzione cancellando la parte che " SALVA" il PD e Penati,ed inoltre si approva la RESPONSABILITA' PERSONALE dei giudici , o si boccia il decreto,si stacca la spina e finalmente si va alle elezioni.Badi che non e' solo la mia opinione,ma della stragrande maggioranza degli iscritti e simpatizzanti del PDL CHE NON SOPPORTANO PIU' DI FARSI PRENDERE PER IL C...O DAI COMUNISTI.

Il giusto

Ven, 15/06/2012 - 13:33

Agli ultimi silvioti...pretendete la responsabilità dei giudici e forse è giusto!Ma cosa dite della responsabilità dei politici?Di chi in 10 anni ha di fatto raddoppiato il debito,tagliato servizi,sicurezza,istruzione...Quel governo ha portato 60 milioni di italiani sul lastrico!Ovviamente lui e i suoi amici in questi anni hanno fatto i miliardi,alla faccia nostra!Dovendo scegliere pretenderei prima la loro responsabilità e poi quella dei giudici.E voi? 1 invio 13.32

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 15/06/2012 - 13:33

Se, qualcuno dei "diversi" intelligenti sinistrosi mi vuole spiegare perche la UE vuole la responsabilitá penale dei magistrati e il PD no? ne sarei grato; e forse perche in tutta L,europa sono dei cretini che non vogliono una dittatura dei giudici e magistrati come da noi?, se da noi l,economia non funziona e anche perche abbiamo una Giustizia che é L,ultima nel Mondo, e se i Stranieri hanno un contenzioso e devono aspetttare 10 anni prima che finisca; allora loro non investiranno mai in Italia. Ma, questo ai Magistrati e Giudici non interessa una beata mazza tanto loro vanno in banca é il loro appanaggio e gia lá, L,italia puo andare in fallimento l,importante e che loro possono mantenere i loro privilegi!, questo e quello che i diversi intelligenti non vogliono capire e il PD insieme alla IDV difende questi parassiti perche sono i loro Alleati che li aiutano a tenere il Paese sotto scacco mentre i cretini di SX, che scrivono qui li seguono a ruota per rovinare L,italia!.

Paulusx

Ven, 15/06/2012 - 13:40

#35 pescecane (860) Lei avrebbe teoricamente ( del tutto teoricamente, perchè altrimenti bisognerebbe immaginare di eliminare la funzione giurisdizionale ) ragione ma, purtroppo, la destra italiana ha perduto qualunque credibilità e tutti ( anche lei ) sanno che è solo l'odio per chi è chiamato a perseguire i reati che muove la 'politica' della destra dominata dallo statista brianzolo. Colpisce, comunque, che lei non abbia scritto nulla su tutte le misure adottate dalla destra per salvare il padrone: questa sua 'vergogna', le fa onore. Saluti.

Paulusx

Ven, 15/06/2012 - 13:41

Comunque colpisce una cosa: la parte politica che vuole affermare il principio ( teoricamente giusto ) della responsabilità dei magistrati, è la stessa che poi, per i politici, ossia per se stessi, invoca le più ampie 'garanzie'. Chiamasi ipocrisia e fa veramente schifo, perchè semmai i politici dovrebbero avere meno diritti, di fronte alla legge, dei comuni cittadini e non il contrario, dovrebbero avere un 'comportamento' ancora migliore di quello della media dei comuni cittadini ed a fronte dei loro maggiori onori dovrebbero avere anche maggiori oneri.

pescecane

Ven, 15/06/2012 - 16:27

#42 Il giusto - Le responsabilità dei politici, se sbagliano nelle loro decisioni politiche vengono giudicate dagli elettori che hanno la facoltà di mandarli a casa nelle successive elezioni. Per quanto riguarda i reati ci pensa fin troppo la magistratura che, grazie alla quasi soppresione dell'art. 68 della Costituzione che i padri costituenti avevano eretto a garanzia del Parlamento, adesso possono indagare chi vogliono, anche senza prove ed indizi univoci, e mandando un semplice avviso di garanzia (prontamente inviato anche ai soliti giornali, anzi prima ai giornali) mettere in difficoltà non solo il parlamentare ma anche la maggioranza ed il governo. #44 Paulusx - perchè bisognerebbe eliminare la funzione giurisdizionale? Se io sbaglio 10 operazioni su 20 mi licenziano dall'Ospedale, mi radiano dall'Ordine dei medici, perdo qualsiasi credibilità. Perchè non potrebbe avvenire lo stesso per i magistrati? Perchè hanno una toga nera invece di un camice bianco?

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 15/06/2012 - 16:34

Finalmente Silvio sembra essersi svegliato dal torpore degli ultimi mesi e ne ha detta una giusta, dopo la marea di stupidaggini vomitate da Alfano. Se vuole che il Pdl riprenda quota Silvio dovrebbe riprendere in mano il partito e mettere in soffitta l'insulso mestierante, per il quale nutre un'inspiegabile fiducia, pur avendo dovuto sperimentarne sulla sua pelle l’incapacità quale ministro della giustizia

rglaurita@teletu.it

Ven, 15/06/2012 - 16:37

Scipione alle 13,33 ha espresso in maniera forte un pensiero che attraversa la mente di noi elettori di centro destra. Bravo Cicchitto che finalmente ha tirato fuori le unghie. Basta con chi (leggi PD) vuol continuare ad apparire non solo duro e puro, ma anche salvatore della patria, mentre non è diverso dagli altri, con cui ha condiviso fino a pochi anni orsono il sistema di potere, operando all'ombra del sottogoverno, nei c.d.a.delle imprese pubbliche approfittando del complesso di inferiorità della sinistra democrisstiana nei confronti dei comunisti. I duri e puri sono corresponsabili del debito pubblico che ci strangola e sono sempre stati fautori del tanto peggio tanto meglio, per potersi presentare poi come individui capaci di risolvere i problemi del cui incancrenimento loro stessi sono stati responsabili. Per quanto riguarda il traffico di influenza, sembra essere davvero una norma contra personam, visto il processo penale cosidetto Ruby che si sta celebrando a Milano