Pure Grasso ha il cuore di papà ecco lo spot al figlio poliziotto

I figli so' piezz 'e core. Non fa eccezione Pietro Grasso, che in visita sabato all'Aquila per il quarto anniversario del terremoto ha dichiarato: «Oggi possiamo ripartire per un piano di ricostruzione. Ma anche di ricostruzione della legalità. Possiamo rifare tutto nella legalità, adesso ci sono le condizioni per ripartire». Che iniezione di fiducia da parte dell'ex procuratore nazionale antimafia a chi all'Aquila fa rispettare la legge. Ma chi sono i destinatari, coloro che hanno creato «le condizioni per ripartire»? Su una delle poltrone chiave, quella di capo della Squadra mobile, siede dall'ottobre scorso Maurilio Grasso, figlio 41enne del presidente del Senato. Niente di male, per carità. I Grasso (nelle foto) vantano curricula di tutto rispetto. Al web però, che non perdona neppure il cuore di papà Pietro, non è sfuggita la coincidenza. «Perché la politica deve dare sempre (o spesso) la sensazione di non saper guardare oltre la punta del proprio naso?», si chiede il sito ilportaborse. Intransigenti. CBas