Quagliariello: "Non bastano le parole di Napolitano per blindare il governo"

Il ministro: "Per poter fare le riforme deve finire il conflitto istituzionale"

Il senatore Gaetano Quagliariello

Scetticismo e molti dubbi. Il ministro Gaetano Quagliariello non crede che il governo possa stare in piedi solo con le parole di Napolitano. "Il presidente sta dando un contributo importante e apprezzato ma il governo non può che poggiarsi sulle proprie gambe, deve esso stesso garantire la propria durata". 

Un'ombra che dal governo si proietta direttamente sulle riforme: "Perchè‚ possa proseguire la stagione delle riforme, è necessario che si facciano le riforme la mattina e il pomeriggio, non che la mattina ci siano le riforme e il pomeriggio un conflitto istituzionale. È necessario che questa situazione trovi una stabilizzazione"

Commenti

disalvod

Ven, 16/08/2013 - 19:27

AL POSTO VOSTRO AVREI FATTO MEGLIO PERCHE' AVREI PORTATO A CONOSCENZA DEL POPOLO TUTTO CIO' CHE AVREI VOLUTO E DOVUTO FARE ED I MOTIVI PER CUI NON E' STATO POSSIBILE ATTUARLI.IL POPOLO DEVE ESSERE RESO PARTECIPE DELLA VITA POLITICA E DELLE DECISIONI POLITICHE CHE UNO INTENDE PRENDERE E POI ANCHE SE CI SARANNO DEI GIUDA IL POPOLO GIUDICHERA' E NE TERRA' CONTO NELLE PROSSIME VICINE VOTAZIONI.A ME ME PARE CHE LITIGATE DAVANTI A TUTTI MA POI ALLA FINE ANDATE TUTTI A MANGIARE ALLO STESSO POSTO.CI VOGLIONO MAX SEI MESI PER CAMBIARE L'ITALIA.

Ritratto di Chichi

Chichi

Ven, 16/08/2013 - 19:58

Ma ancora prendete in considerazione gli sproloqui dell’individuo che occupa il palazzo del Quirinale? Visto che non è nel nostro dna defenestrare (nel senso etimologico della parola) nessuno, almeno ignoratelo. Risparmiate carta e inchiostro.

meloni.bruno@ya...

Ven, 16/08/2013 - 21:39

Molte lingue biforcute,sono fuori dal parlamento come lo stesso i traditoi alla fini!Ha ragione Quagliariello,smetterla con i giochini,Marina leader andare alle elezioni con Forza Italia e vincere le elezioni recuperando i milioni di elettori che nelle ultime elezioni hanno disertato la cabina elettorale delusi e nauseati dalla politica.

BeppeZak

Ven, 16/08/2013 - 23:05

Che ti aspettavi da in presidente della repubblica che giustificava gli assassini compiuti da Lenin e Stalin. Che ha negato le Foibe sono a quando non ha potuto negare l'evidenza. Fa parte del comunismo. È inutile cambiare nome e casacca. Hanno le mani sporche di sangue. Questa e' la pura e sacrosanta verità.

Prameri

Ven, 16/08/2013 - 23:47

Il Presidente deve farsene una ragione. Ci sono due forze politiche in coalizione per tener su il governo ma una delle due, il Partito della Libertà è in punizione, umiliata nel suo capo, per colpe relativamente veniali giudicate con severità sproporzionata da giudici partigiani. Come possono essere equilibrate le leggi, le decisioni politiche, governative? Se tutta la sinistra ritiene giusto il comportamento dei giudici e quindi giusta la sentenza contro Berlusconi come può pretendere che il centro destra non gridi alla corruzione dei giudici-politizzati che con la loro commistione e partigianeria possono emettere solo sentenze inique e prive di valore. Le condanne di questi giudici fanno onore a Berlusconi. Pensate al consenso dei carcerati verso la condanna a uno stupratore e assassino di bambini che entra in carcere e viene insultato e rischia il linciaggio da parte degli stessi carcerati. Al contrario, per Berlusconi invece, il Popolo di Forza Italia della Libertà offeso e punito, è pronto a sbattere i tegami sulle sbarre: "E' arrivato il Generale Della Rovere! Hanno arrestato il Generale Della Rovere! Viva il Generale della Rovere! Vinceremo col Generale Della Rovere!"

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 17/08/2013 - 00:21

Le parole di Quagliariello sono una pia illusione. In Italia abbiamo ancora troppi trinariciuti cui si sono aggiunti i PENTANARICIUTI che creano ancora più sconquassi. SOGNARE E' BELLO, MA IN POLITICA E' PURA UTOPIA.