Quando i Democraticivolevano raddoppiarei soldi pubblici ai partiti

L'anno scorso il pd Ugo Sposetti, ex cassiere dei Ds, ha presentato una proposta di legge per finanziare anche le fondazioni dei partiti raddoppiando così i rimborsi

Adesso è un assalto bipartisan. Adesso è un accorato grido contro i riborsi elettorali che gonfiano le tasche ai partiti. Adesso è una corsa a sforbiciare la pioggia di soldi che ogni anno finiscono nelle tasche dei tesorieri. Ma un anno fa? Nel 2011, quando i casi Belsito e Lusi erano ancora lontani dai riflettori dei media, in parlamento si brigava per raddoppiare i gettiti sonanti per oliare gli ingranaggi dei partiti. E a organizzare la leva finanziaria ci pensava proprio quel Partito democratico che oggi accusa la Lega Nord, depreca l'andazzo capitolino e chiede immediate riforme.

È tutta una farsa. Il vice presidente del Senato Vannino Chiti si sbraccia per chiedere regole di "trasparenza" nel finanziamento pubblico ai partiti e anche la riduzione dei rimborsi. Il pd Pierluigi Castagnetti fa eco spiegando che i rimborsi elettorali ai partiti "vanno dimezzati perché non si può non tenere conto del momento di sacrifici che coinvolgono tutti gli italiani e del clima di estraneità alla politica che sta dilagando". A trarre le somme è il leader pd PierLuigi Bersani che auspica di ridurre "drasticamente" le quote dei rimborsi elettorali prevedendo che "lo Stato provveda solo a garanzia delle risorse base per la sopravvivenza dei partiti". Ma nel 2011 turava tutt'altra aria. A spulciare la prova della grande farsa democratica ci ha pensato Daw Blog raccontando come, in tempi non sospetti, la commissione Affari costituzionali a Montecitorio abbia discusso un progetto di legge per raddoppiare il finanziamento ai partito. Giusto, giusto un anno fa. Il primo firmatario del progetto di legge? Il democratico Ugo Sposetti, appunto.

Come fa notare Daw Blog, il progetta di legge presentata dall'ex tesoriere dei Ds ha subito fatto gola a tutti. Tanto che sono state apposte firme bipartisan. Dal Pd al Pdl, dai centristi dell’Udc ai dipietristi. Tutti d'accordo a raddoppiare i rimborsi finanziando anche le fondazioni dei partiti. Non appena gli scandali hanno iniziato a moltiplicarsi e i deputati si sono accorto della "crescente attenzione dell’opinione pubblica", ecco che è stata invertita la rotta.

Commenti

alberto51

Sab, 14/04/2012 - 18:13

Andremo nelle sedi a riprenderci quello che è nostro.

pepperumo

Sab, 14/04/2012 - 18:20

Ricordo a tutti che l'unico movimento che ha rifiutato i rimborsi elettorali già da prima che ci fossero stati questi scandali è stato il movimento cinque stelle.Inoltre i consiglieri del movimento si sono autoridotti lo stipendio di un bel po:addirittura a palermo alcuni hanno deciso di non percepirlo proprio. Tutto il resto sono solo parole.Da ora in poi il mio voto al movimento cinque stelle (anche se beppe non mi piace).

alberto51

Sab, 14/04/2012 - 18:13

Andremo nelle sedi a riprenderci quello che è nostro.

pepperumo

Sab, 14/04/2012 - 18:20

Ricordo a tutti che l'unico movimento che ha rifiutato i rimborsi elettorali già da prima che ci fossero stati questi scandali è stato il movimento cinque stelle.Inoltre i consiglieri del movimento si sono autoridotti lo stipendio di un bel po:addirittura a palermo alcuni hanno deciso di non percepirlo proprio. Tutto il resto sono solo parole.Da ora in poi il mio voto al movimento cinque stelle (anche se beppe non mi piace).

corto lirazza

Sab, 14/04/2012 - 18:39

L'appetito vien mangiando. Anche ai compagni...

corto lirazza

Sab, 14/04/2012 - 18:39

L'appetito vien mangiando. Anche ai compagni...

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 14/04/2012 - 19:04

In altro articolo de Il Giornale Bersanov piange miseria: "Senza rimborsi elettorali rischiamo il fallimento". Rilevo che Bersanov parla di “rimborsi elettorali”, ma osservo che ormai molti parlano apertamente del medesimo fatto usando le parole giuste e li chiamano esplicitamente “finanziamento dei partiti politici”. Quella è la verità ed al riguardo desidero ricordare che il popolo bue, quello che con il suo sudore mantiene l’esuberante massa dei politicanti, nel 1993, con una maggioranza del 90,3%, ha votato il referendum che proponeva l’abrogazione della legge sul finanziamento ai partiti. Quindi aver resuscitato il “finanziamento” pompando in modo incredibile i “rimborsi” (dal 2008 pari a 5 € mentre in Germani sono pari a 0,85 €) costituisce una violazione dell’art. 75 della Costituzione, violazione che nessuno ha rilevato in 19 anni, nessuno, tanto meno il vostro P/te dal Colle.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 14/04/2012 - 19:04

In altro articolo de Il Giornale Bersanov piange miseria: "Senza rimborsi elettorali rischiamo il fallimento". Rilevo che Bersanov parla di “rimborsi elettorali”, ma osservo che ormai molti parlano apertamente del medesimo fatto usando le parole giuste e li chiamano esplicitamente “finanziamento dei partiti politici”. Quella è la verità ed al riguardo desidero ricordare che il popolo bue, quello che con il suo sudore mantiene l’esuberante massa dei politicanti, nel 1993, con una maggioranza del 90,3%, ha votato il referendum che proponeva l’abrogazione della legge sul finanziamento ai partiti. Quindi aver resuscitato il “finanziamento” pompando in modo incredibile i “rimborsi” (dal 2008 pari a 5 € mentre in Germani sono pari a 0,85 €) costituisce una violazione dell’art. 75 della Costituzione, violazione che nessuno ha rilevato in 19 anni, nessuno, tanto meno il vostro P/te dal Colle.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 14/04/2012 - 19:23

I politicanti come solito parlano convinti che gli ascoltatori non capiscano niente. Bersanov la prego di informarsi: in Germania, il paese più potente e ricco della UE, il contributo elettorale è pari a € 0,85, cioè 1/6 del “contributo” che in Italia vi pappate voi, “contributo” che è di 5, dicesi 5, euro a voto. Questo contributino, che se non scende mi spingerà a non andare a votare, vi assicura ogni anno un pacco di milioni di euro quale mai lo Stato ha erogato ai partiti, la cui esuberanza è dimostrata in modo palese dai due scandali che in questi tempi riempiono le pagine dei giornali. Non solo, occorre ricordare che Tremonti lo scorso anno ci ha salvato dal famelico assalto che il PD voleva operare in materia con una proposta di legge volta a raddoppiare il “contributo”. Finirà che dovremo scendere in piazza con badili e forconi e vi cacceremo dai bei palazzi al centro di Roma che occupate a nostre spese.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 14/04/2012 - 19:23

I politicanti come solito parlano convinti che gli ascoltatori non capiscano niente. Bersanov la prego di informarsi: in Germania, il paese più potente e ricco della UE, il contributo elettorale è pari a € 0,85, cioè 1/6 del “contributo” che in Italia vi pappate voi, “contributo” che è di 5, dicesi 5, euro a voto. Questo contributino, che se non scende mi spingerà a non andare a votare, vi assicura ogni anno un pacco di milioni di euro quale mai lo Stato ha erogato ai partiti, la cui esuberanza è dimostrata in modo palese dai due scandali che in questi tempi riempiono le pagine dei giornali. Non solo, occorre ricordare che Tremonti lo scorso anno ci ha salvato dal famelico assalto che il PD voleva operare in materia con una proposta di legge volta a raddoppiare il “contributo”. Finirà che dovremo scendere in piazza con badili e forconi e vi cacceremo dai bei palazzi al centro di Roma che occupate a nostre spese.

voce.nel.deserto

Sab, 14/04/2012 - 20:23

Si vede che Sposetti doveva organizzare assai bene la propaganda elettorale e che i rimborsi erano esigui secondo lui. Io a Sposetti farei le possidenza immobiliari e qualche indagine en passant.Tanto per dare un'occhiatina. A questi tesorieri bisogna dare una mano nell'analisi dei bilanci,guardando alla lente di ingrandimento entrate ,uscite e giacenze di cassa. Mi sa che neppure le certificazioni dei bilanci ci lasciano tranquilli.Meglio il peritus peritorum... Auguri.

agefinstudio

Sab, 14/04/2012 - 20:25

I rimborsi elettorali non possono essere pagatida i cittadini; gli stessi politici versino mese per mese una fetta dei lauti stipendi che percepiscono. Nel vecchio PCI era obbligatorio farlo altrimenti non si veniva ricandidati. La stessa cosa devono fare i nominati dai partiti in tutti gli enti dai quali prendono gettoni di presenza e indennità milionarie. Basta prendere in giro i cittadini e rubare a quattro mani. Cosa dice a proposito Napolitano di questi scandali ? mentre chiama indegni di essere italiani gli evasori ?

villiam

Sab, 14/04/2012 - 20:31

e per fortuna alle primarie facevano pagare ,ma nel pd quanti mantenuti ci sono?come mai all'estero incassano molto ma molto meno e nessuno muore di fame?è proprio vero ,tutto al partito e all'apparato, le famiglie sono in difficiltà ,e chi se ne frega ,a proposito i guadagni delle varie feste ,dove vanno ??????????

voce.nel.deserto

Sab, 14/04/2012 - 20:23

Si vede che Sposetti doveva organizzare assai bene la propaganda elettorale e che i rimborsi erano esigui secondo lui. Io a Sposetti farei le possidenza immobiliari e qualche indagine en passant.Tanto per dare un'occhiatina. A questi tesorieri bisogna dare una mano nell'analisi dei bilanci,guardando alla lente di ingrandimento entrate ,uscite e giacenze di cassa. Mi sa che neppure le certificazioni dei bilanci ci lasciano tranquilli.Meglio il peritus peritorum... Auguri.

agefinstudio

Sab, 14/04/2012 - 20:25

I rimborsi elettorali non possono essere pagatida i cittadini; gli stessi politici versino mese per mese una fetta dei lauti stipendi che percepiscono. Nel vecchio PCI era obbligatorio farlo altrimenti non si veniva ricandidati. La stessa cosa devono fare i nominati dai partiti in tutti gli enti dai quali prendono gettoni di presenza e indennità milionarie. Basta prendere in giro i cittadini e rubare a quattro mani. Cosa dice a proposito Napolitano di questi scandali ? mentre chiama indegni di essere italiani gli evasori ?

villiam

Sab, 14/04/2012 - 20:31

e per fortuna alle primarie facevano pagare ,ma nel pd quanti mantenuti ci sono?come mai all'estero incassano molto ma molto meno e nessuno muore di fame?è proprio vero ,tutto al partito e all'apparato, le famiglie sono in difficiltà ,e chi se ne frega ,a proposito i guadagni delle varie feste ,dove vanno ??????????

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 14/04/2012 - 21:03

Quando c'e da pappare i comunisti sono sempre in prima fila.Si sa le zecche vengono attirate dal sangue , le zecche umane dai soldi degli altri.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 14/04/2012 - 21:03

Quando c'e da pappare i comunisti sono sempre in prima fila.Si sa le zecche vengono attirate dal sangue , le zecche umane dai soldi degli altri.

Massimo Bocci

Sab, 14/04/2012 - 22:20

Il comunista (lo ha dichiarato lui) che vuol rifondare il PCI, perché non gli piace fare le solite cose con il nome PD, ha dichiarato che prima della caduta del muro i comunisti facevano politiche per annetterci al patto di Varsavia, dopo crollato il muro ed essere riusciti da truffatori anti Italiani ad averci ASSERVITO all'euro Crucco.........pensano solo a fare quello che gli e' sempre riuscito meglio nella vita....RUBARE al Bue per i loro agi personali,...infondo il vera essenza del sol dell'avvenire,.....rubare a ricchi per dare ai poveri,...purtroppo come tutti i truffaldini ( comunisti)...loro hanno aggiunto un emendamento alla norma rubano a tutti ma solo per i propri agi personali,...perché il tempo passa e i ladri (comunisti) si aggiornano!!!

Massimo Bocci

Sab, 14/04/2012 - 22:20

Il comunista (lo ha dichiarato lui) che vuol rifondare il PCI, perché non gli piace fare le solite cose con il nome PD, ha dichiarato che prima della caduta del muro i comunisti facevano politiche per annetterci al patto di Varsavia, dopo crollato il muro ed essere riusciti da truffatori anti Italiani ad averci ASSERVITO all'euro Crucco.........pensano solo a fare quello che gli e' sempre riuscito meglio nella vita....RUBARE al Bue per i loro agi personali,...infondo il vera essenza del sol dell'avvenire,.....rubare a ricchi per dare ai poveri,...purtroppo come tutti i truffaldini ( comunisti)...loro hanno aggiunto un emendamento alla norma rubano a tutti ma solo per i propri agi personali,...perché il tempo passa e i ladri (comunisti) si aggiornano!!!

sorans99

Dom, 15/04/2012 - 01:22

I lorsignori nostrani possono stare tranquilli. Possono raddoppiare i gettiti sonanti per oliare gli ingranaggi dei partiti. Potranno sfruttarci come hanno sempre fatto attraverso i millenni. Dal passato si prevede il futuro. Attraverso una ventina di secoli, il popolo bue è sempre uguale. La prova? Ecco! Solo in Italia c'è quest'imbattibile densità di opere d'arte, castelli, ville, sculture, giardini ecc. Significa che solo in Italia i potenti potevano sfruttare il popolo bue come se fosse un campo di concentramento nazista. Altrove nel mondo, scoppiavano le rivolte, da noi MAI. Quindi Monti, il comunista al Quirinale e tutta la casta, potranno continuare i loro giochetti. Noi, come nel passato, di notte, rubare negli orti dei padroni, cani permettendo.

sorans99

Dom, 15/04/2012 - 01:22

I lorsignori nostrani possono stare tranquilli. Possono raddoppiare i gettiti sonanti per oliare gli ingranaggi dei partiti. Potranno sfruttarci come hanno sempre fatto attraverso i millenni. Dal passato si prevede il futuro. Attraverso una ventina di secoli, il popolo bue è sempre uguale. La prova? Ecco! Solo in Italia c'è quest'imbattibile densità di opere d'arte, castelli, ville, sculture, giardini ecc. Significa che solo in Italia i potenti potevano sfruttare il popolo bue come se fosse un campo di concentramento nazista. Altrove nel mondo, scoppiavano le rivolte, da noi MAI. Quindi Monti, il comunista al Quirinale e tutta la casta, potranno continuare i loro giochetti. Noi, come nel passato, di notte, rubare negli orti dei padroni, cani permettendo.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 15/04/2012 - 02:16

Il finanziamento pubblico ai partiti non vanno né dimezzato né ridotto drasticamente. Va semplicemente eliminato. I cittadini si sono già espressi in merito con un referendum. L'idea che con il finanziamento pubblico si eviterebbero condizionamenti della politica è un falso vergognoso. La vera democrazia si misura nella capacità dei partiti di attirare finanziamenti e rendere conto in questo modo ai finanziatori di come verrebbero spesi i soldi. Tutti i votanti di un partito sarebbero dei potenziali finanziatori. Ognuno secondo le proprie capacità sosterrebbe spontaneamente il proprio partito.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 15/04/2012 - 02:16

Il finanziamento pubblico ai partiti non vanno né dimezzato né ridotto drasticamente. Va semplicemente eliminato. I cittadini si sono già espressi in merito con un referendum. L'idea che con il finanziamento pubblico si eviterebbero condizionamenti della politica è un falso vergognoso. La vera democrazia si misura nella capacità dei partiti di attirare finanziamenti e rendere conto in questo modo ai finanziatori di come verrebbero spesi i soldi. Tutti i votanti di un partito sarebbero dei potenziali finanziatori. Ognuno secondo le proprie capacità sosterrebbe spontaneamente il proprio partito.

gicchio38

Dom, 15/04/2012 - 07:01

Adesso è un assalto bipartisan. Adesso è un accorato grido contro i riborsi elettorali che gonfiano le tasche ai partiti. Adesso è una corsa a sforbiciare la pioggia di soldi che ogni anno finiscono nelle tasche dei tesorieri. Ma un anno fa? Nel 2011, quando i casi Belsito e Lusi erano ancora lontani dai riflettori dei media, in parlamento si brigava per raddoppiare i gettiti sonanti per oliare gli ingranaggi dei partiti. E a organizzare la leva finanziaria ci pensava proprio quel Partito democratico che oggi accusa la Lega Nord, depreca l'andazzo capitolino e chiede immediate riforme. SI FACCIA SOVVENZIONARE IL CONTADINO MANCATO "bersani" DAI MOSCOVITI COSI' COME HA FATTO PER TANTI ANNI. I SOLDI DEI POVERI PENSIONATI E DEI DIPENDENTI CHE DIVENTANO OGNI GIORNO SEMPRE MENO, MENTRE LE VOSTRE INGORDIGIE AUMENTANO OGNI GIORNO SEMPRE DI PIU'. OLTRE CHE SCHIFO FAI ANCHE PIETA' "CONTADINO MANCATO ALL'AGRICOLTURA" PELATO bersani.

Ritratto di gian46

gian46

Dom, 15/04/2012 - 07:20

Non e' ben chiaro se il finanziamento camuffato da "rimborso" e' di 5 euro per ciascun voto ricevuto o se viene calcolato sulla base del numero di aventi diritto. Nel primo caso anche noi comuni mortali avremmo il modo per abolire il finanziamento pubblico ai partiti: non andando a votare. I partiti temono l'astensionismo come il diavolo teme l'acqua santa e forse sarebbe il modo giusto per far nascere in loro un po' di senso di responsabilita'.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Dom, 15/04/2012 - 07:49

Gli erdi del PCI, possono dire e fare ciò che vogliono!!!!! Gli utili i..... abboccano sempre!

gicchio38

Dom, 15/04/2012 - 07:01

Adesso è un assalto bipartisan. Adesso è un accorato grido contro i riborsi elettorali che gonfiano le tasche ai partiti. Adesso è una corsa a sforbiciare la pioggia di soldi che ogni anno finiscono nelle tasche dei tesorieri. Ma un anno fa? Nel 2011, quando i casi Belsito e Lusi erano ancora lontani dai riflettori dei media, in parlamento si brigava per raddoppiare i gettiti sonanti per oliare gli ingranaggi dei partiti. E a organizzare la leva finanziaria ci pensava proprio quel Partito democratico che oggi accusa la Lega Nord, depreca l'andazzo capitolino e chiede immediate riforme. SI FACCIA SOVVENZIONARE IL CONTADINO MANCATO "bersani" DAI MOSCOVITI COSI' COME HA FATTO PER TANTI ANNI. I SOLDI DEI POVERI PENSIONATI E DEI DIPENDENTI CHE DIVENTANO OGNI GIORNO SEMPRE MENO, MENTRE LE VOSTRE INGORDIGIE AUMENTANO OGNI GIORNO SEMPRE DI PIU'. OLTRE CHE SCHIFO FAI ANCHE PIETA' "CONTADINO MANCATO ALL'AGRICOLTURA" PELATO bersani.

Ritratto di gian46

gian46

Dom, 15/04/2012 - 07:20

Non e' ben chiaro se il finanziamento camuffato da "rimborso" e' di 5 euro per ciascun voto ricevuto o se viene calcolato sulla base del numero di aventi diritto. Nel primo caso anche noi comuni mortali avremmo il modo per abolire il finanziamento pubblico ai partiti: non andando a votare. I partiti temono l'astensionismo come il diavolo teme l'acqua santa e forse sarebbe il modo giusto per far nascere in loro un po' di senso di responsabilita'.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Dom, 15/04/2012 - 07:49

Gli erdi del PCI, possono dire e fare ciò che vogliono!!!!! Gli utili i..... abboccano sempre!

Ritratto di federaldo18

federaldo18

Dom, 15/04/2012 - 08:32

Se le nostre sanguisughe politiche ( in primo piano la sinistra) non vengono fermate, il nostro bel paese affonderà sempre di più e raggiungeremo la Grecia! Cosa aspetta il governo a tassare adeguatamente i ricchi ed eliminare i finanziamenti "forzosi" ai partiti, ai sindacati e le innumerevoli fondazioni inutili: è loro complice ? Se siamo ingovernabili, e lo sanno tutti pur facendo finta di nulla, lo dobbiamo a tutti i nostri governi: amorali, avidi e menefreghisti del popolo!

Ritratto di federaldo18

federaldo18

Dom, 15/04/2012 - 08:32

Se le nostre sanguisughe politiche ( in primo piano la sinistra) non vengono fermate, il nostro bel paese affonderà sempre di più e raggiungeremo la Grecia! Cosa aspetta il governo a tassare adeguatamente i ricchi ed eliminare i finanziamenti "forzosi" ai partiti, ai sindacati e le innumerevoli fondazioni inutili: è loro complice ? Se siamo ingovernabili, e lo sanno tutti pur facendo finta di nulla, lo dobbiamo a tutti i nostri governi: amorali, avidi e menefreghisti del popolo!

patpat1942

Dom, 15/04/2012 - 08:48

#3 corto lirazza Approvo!!

patpat1942

Dom, 15/04/2012 - 08:48

#3 corto lirazza Approvo!!

AngeloMarino

Lun, 16/04/2012 - 21:47

Bravi "ABC", Bersani, voleva aumentare i finanziamenti. Beh ! non mi meraviglio più di tanto, anche perchè sò che in passato i suoi predecessori del PCI, erano abituati a finanziamenti mastrodontici (Unione Sovietica), cifre che farebbero rabbrividire quelle di oggi. Poi con la caduta del Muro e del .............. il pozzo di san patrizio, seccò. Il punto è chè dopo poco più di un ventennio, che hanno messo piede in aree Governative, hanno prosciugato anchè le nostre tasche !!!

AngeloMarino

Lun, 16/04/2012 - 21:47

Bravi "ABC", Bersani, voleva aumentare i finanziamenti. Beh ! non mi meraviglio più di tanto, anche perchè sò che in passato i suoi predecessori del PCI, erano abituati a finanziamenti mastrodontici (Unione Sovietica), cifre che farebbero rabbrividire quelle di oggi. Poi con la caduta del Muro e del .............. il pozzo di san patrizio, seccò. Il punto è chè dopo poco più di un ventennio, che hanno messo piede in aree Governative, hanno prosciugato anchè le nostre tasche !!!

francesca.gatti

Mar, 17/04/2012 - 05:40

L'astensionismo è un'arma spuntata. Il rimborso elettorale viene calcolato sul numero degli aventi diritto. non sul numero dei voti validi espressi. Votiamo 5stelle. Checchè ne dica il baffetto D'Alema, alle brutte a mangiare saranno altri, facce nuove. E' il peggio che ci possa capitare. Certo che con la proposta Sposetti, il PD dovrebbe avere il pudore di tacere

francesca.gatti

Mar, 17/04/2012 - 05:40

L'astensionismo è un'arma spuntata. Il rimborso elettorale viene calcolato sul numero degli aventi diritto. non sul numero dei voti validi espressi. Votiamo 5stelle. Checchè ne dica il baffetto D'Alema, alle brutte a mangiare saranno altri, facce nuove. E' il peggio che ci possa capitare. Certo che con la proposta Sposetti, il PD dovrebbe avere il pudore di tacere