Quante grane per Vendola: nei guai il suo braccio destro

Le grane per Nichi Vendola non finiscono mai. Ora è indagato il capo di gabinetto della Regione Puglia, Davide Pellegrino (insieme nella foto), per abuso di ufficio. A Pellegrino è stato notificato un invito a comparire, lunedì davanti al pm, per fatti successivi all'uccisione della psichiatra Paola Labriola, accoltellata da un paziente il 4 settembre scorso in un centro di salute mentale di Bari. Pellegrino avrebbe compiuto illeciti sulle modalità con cui fu concordata la sospensione dal servizio del Dg della Asl Domenico Colasanto, indagato per concussione perché avrebbe indotto tre funzionari a falsificare un documento sulla sicurezza nei Centri di salute mentale. Il governatore difende il braccio destro: «Si è agito nell'esercizio legittimo di funzioni di indirizzo, improntate a grande ponderazione. Chi conosce la Regione Puglia - giura - sa quanto prezioso sia il contributo di impegno inesauribile e di cristallina moralità che Pellegrino offre quotidianamente alla vita dell'amministrazione».

Commenti

angelomaria

Ven, 31/01/2014 - 15:29

boom la notizia del secolo hai hai vendola e affini o affinche ci sarete voi ?????????non dico quelli che tutti sanno!!