Quattro voti regalati alla sinistra

 Napolitano sceglie i nuovi senatori a vita: altri "sì" assicurati all'eventuale governo del ribaltone, sognato da parte del Pd

Roma - S'ode a sinistra squillo di tromba, a dritta Enrico il Giovane ritrova corazza, anzi quattro bei corazzieri recapitati freschi freschi (si fa per dire) dal Quirinale, il Pd va in carrozza, anzi Carrozza, visto che la ministra è la più lesta a propagandare gioia per l'Urbe e l'orbe. Habemus Senatores, annuncia la Torretta del Quirinale, «abbiamo i senatori a vita». I nuovi che rimpiazzano e rimpolpano le schiere pro maggioranza. Senatores pro vita, vita Lectis, s'intende. Ovvero: nessuno ne sentiva la mancanza, ma il governo spera che il buon augurio di longevità allunghi il brodino di Palazzo Chigi ben oltre il 2015 e, soprattutto, tolga finalmente di mano il mestolo al Cavaliere.

Ecco così il «chiaro segnale» di Giorgio Napolitano, che agli albori del secondo mandato (contrariamente al primo, così sobrio in fatto di nominati) trova il tempo utile per attingere alla prerogativa-principe del «regnante»: la nomina dei senatori a vita ex articolo 59, «personalità che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario». E su questo non ci piove, considerati i vasti curricula di Carlo Rubbia, Renzo Piano, Claudio Abbado ed Elena Cattaneo. Personalità specchiate e rispettate a largo raggio con un unico filo che le accomuna, almeno in fieri: aver avuto (e spesso manifestato) anche ampie simpatie per la sinistra e comunque mai per la destra berlusconiana. Motivo per il quale - anche se Napolitano dichiara di «sentirsi alleggerito come quando si compiono adempimenti quale quello che mi toccava di compiere» nonché di essere convinto che i quattro «contribuiranno alla vita istituzionale in assoluta indipendenza da ogni condizionamento politico di parte» - è legittimo che dalle parti del Pdl (ma anche della Lega) si avverta gran puzza di bruciato. Affiorano ricordi mai sopiti, stampelle mai appese al chiodo, il governo unionista di Prodi attaccato ai respiratori di un manipolo di angusti vecchietti, indomiti e solerti, che incedevano a ogni voto di fiducia con passo garibaldino, salvare l'Italia «o si muore».
Le nomine del capo dello Stato suscitano dubbi e sospetti come di un rinnovato sgambetto a quella che doveva essere «pacificazione» e governo di «servizio». A quale servizio, si chiedono ora nel Pdl, saranno mai adibite tali altissime e riverite personalità? E perché nessuna sia almeno di taglio «neutro», non lo stesso Cav o Gianni Letta per carità, ma neppure un Pannella Marco (che pure sperava e meritava)?

E infine i tempi: come mai in questo frangente così periglioso, con sentenze che fioccano, e con risacche di senatori che minacciano di risalire la propria corrente partitica? I conti allora vengono da sé: con i quattro dell'Ave Giorgio l'aula di Palazzo Madama torna a essere affollata di 315 più sei senatori a vita (Monti e Ciampi i superstiti): totale 321, ovvero maggioranza di 161. Il Pd ne conta 108, che diventano 138 assieme a Scelta Civica (20) e Autonomie (10). Il misto, nel quale alloggeranno i nuovi patres conscripti assieme a Sel, passerà da 12 a 16. La somma fa 154. Cioè mancano ormai soltanto sette al traguardo dell'autosufficienza dal Pdl e, quindi, dal Cav e dai suoi guai. Con i sommovimenti in atto nei Cinquestelle, che ispirano le costanti sparate di Beppe Grillo (ormai solo la Lombardi e Crimi non capiscono che sono ad uso intimidatorio interno), con qualche rivoltoso all'interno del Pdl e comunque con un intero gruppo di Grandi Autonomie e Libertà (Gal) a disposizione, trovare i sette sembra un giochetto da ragazzo. Ciò che pare appropriato per Letta il Giovane, e forse anche per re Giorgio, anima biricchina e gran ciambellano delle patrie vicende, costi quel che costi. Anzi, costino quel che costino: Palazzo Chigi val bene una mésse (di senatori).

Commenti

eureka

Sab, 31/08/2013 - 08:31

BASTA PER FAVORE, basta nominare altri senatori che gli Italiani dovranno mantenere a vita. Siamo stanchi di mantenere questo tipo di politici che saranno a carico di quella spesa pubblica che i politici in carica non riescono o vogliono diminuire. Al posto di come aumentare le tasse perché non incominciano a ridurre il numero di parlamentari, sottosegretari, senatori, portaborse ecc? Solo così si diminuisce la spesa pubblica. Ah già....non si può perché la sinistra deve mettere nelle giuste poltrone coloro che serviranno per i propri voti. Intrallazzi che sono molto noti tutti.

eureka

Sab, 31/08/2013 - 08:37

Almeno sia equo, due di sinistra e due di destra. Meglio ancora sarebbe non nominare altre persone, Monti basta e avanza e sicuramente non era nei programmi preferiti dagli Italiani. Al posto di nominare altri senatori togliete qualche tassa agli italiani, il risultato sarebbe senz'altro più proficuo per far quadrare i conti dello Stato che non riuscite mai a far quadrare.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 31/08/2013 - 08:48

Mi meraviglio dei soliti farlocchi che appunto si meravigliano dei gesti di questo non mio presidente.Una nullita che non merita rispetto perche´ di parte.Ogni cosa che ha sottoscritto e firmato non ha fatto altro che danneggiare gli Italiani che non la pensano come il suo partito.E adesso vediamo se avete il coraggio di pubblicarmi.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 31/08/2013 - 08:55

Ieri, leggendo della inattesa nomina di 4 senatori a vita ed aver appreso da Il Giornale quale sia la loro dichiarata fede politica, ho cominciato a capire a cosa fosse dovuta la svolta del P/te, l'unico che per i suoi primi 7 anni di “regno” aveva snobbato il potere presidenziale di nominare fino a 5 senatori a vita, ciò in base ad una sconsiderata norma costituzionale, limitandosi al solo Monti e li fermandosi, fortunatamente. Alla mia precedente personale soddisfazione si sostituisce ora un dubbio atroce: forse il nostro sta proprio lavorando per una maggioranza in Senato alle prossime elezioni? Se così fosse sarebbero fondate, democraticamente fondate, le critiche mosse al riguardo da qualche costituzionalista alla nostra maleamata costituzione, quella che imprudentemente viene declamata come "la più bella del mondo", talvolta anche da qualche signora che forse poco capisce al riguardo.

franz44

Sab, 31/08/2013 - 08:58

tutti personaggi RAI giornalisti di sx ,dicono. che i COMUNISTI non esistono! Capite come ci impalmano, hanno 10 senatori a vita stranamente tutti di sx e con questi insieme all'ANM che è come ha detto il fu Presidente Cossiga un' associazione " eversiva " e con questoi comunisti che non esistono ci governano franz

Triatec

Sab, 31/08/2013 - 09:10

Non solo Re Giorgio vive in una reggia che costa più dell'Eliseo e di Buckingham Palace messi insieme, ma quando decide di fare spese, pro partito suo, lo fa usando i nostri soldi. Non è tollerabile. Così come è necessaria un'età minima per fare il presidente della Repubblica, dovrebbe esserci un limite per l'età massima.

@ollel63

Sab, 31/08/2013 - 09:26

Eccolo, è lui il vero manovratore comunista: responsabile della disastrosa magistratura comunista, della catastrofica azione della corte costituzionale comunista, del flagello del csm ed md, delle incursioni barbariche dei pm comunisti, del collasso di governi, sindacati, sanità, pubblico impiego.... della colossale inefficienza del sistema Italia. L'Italia è allo sfascio, allo sbando, per causa sua. E lo chiamano uomo saggio! Miserabile Italia!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 31/08/2013 - 09:35

Napolitano non é il presidente di tutti gli italiani! E' il presidente di una parte sola, o quantomeno non é più il mio presidente e penso di non essere il solo!

pgbassan

Sab, 31/08/2013 - 09:37

I senatori a vita vanno aboliti. In democrazia elettiva sono un assurdo. E nel merito continua lo schifo del napoletano. Sempre più peggiore di Scalfaro (facile, in più rispetto all'altro il napoletano è comunista).

rancarani.giacinto

Sab, 31/08/2013 - 09:39

Per @ MARFORIO

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Sab, 31/08/2013 - 09:40

Ha ragione MARFORIO. Regiorgio era, e' e sempre sara' un komunista, come tale infarcito. della malata ideologia che affasta le menti di chi in questo partito ha militato, era od e' (malcelata) parte. E' una vergogna assoluta che vengano eletti senatori a sbafo con la crisi che c'e'. Vergogna!

handy13

Sab, 31/08/2013 - 09:42

...Napolitano si vede che sa fare i conti...anche il senato deve avere la maggioranza di sx...ma la cosa più grave è che figura come se la destra NON ABBIA NESSUNA GRANDE FIGURA RAPPRESENTATIVA e MERITEVOLE...

rancarani.giacinto

Sab, 31/08/2013 - 09:43

Per @marforio@ condivido in toto tutto quello da Lei scritto,e consiglio ai "sinistri" di andare a leggere quello che il musicista ha detto del B. e del centrodestra. Poi chi avrà il coraggio di dire che non sono "politici" certo non prendono soldi dalla politica, questo sino a ieri, ma da oggi SI. Cordialità

frattpete

Sab, 31/08/2013 - 09:59

Bene. Quanto ci costano questi 4 senatori? E chi li paga? Perché sembra che siano"altri"a pagarli e che il problema non ci tocchi...(13.000 € mensili x 4 x(12 mensilità?13?14?15? Chi lo sa?)

guidode.zolt

Sab, 31/08/2013 - 10:00

Mentre la sx continua caparbiamente le sue battaglie intestine senza logica e costrutto lui muove le sue pedine, sullo scacchiere politico, con lucida freddezza, da vero stratega della sx con buona pace della democrazia e fa shopping. La politica ha le sue esigenze e lui le garantisce in modo che tutto il popolo divenga "democratico" anche quella parte che non lo è!

barretta gennaro

Sab, 31/08/2013 - 10:01

Non avranno un altro "CRAXI" per capitolare la democrazia . Come ha scritto Marcello Veneziani non riusciranno ad elimanare "uno" per educare 60 milioni di italiani

Mario Marcenaro

Sab, 31/08/2013 - 10:04

E il Prof. Zichichi ed il Maestro Muti no,vero? Che strano, eppure non sono della serie "Contro Berlusconi", il che forse però e a ben vedere, con tutto il rispetto per i nuovi "eletti", non è il viatico giusto per facilitare la carriera e favorire chi dimostra, anche con dubbio senso della democrazia e del buongusto, di essere simpatizzante della sinistra. Certo che il PdR non poteva scegliere un momento più adatto per mostrare la sua vera natura "super partes", oltre che in considerazione del momento che richiede il massimo di attenzione per ridurre le spese. Complimenti: un vero capolavoro. Chissà se si riuscirà un giorno ad eliminare questa pessima abitudine che consiste nell'inserire, in un contesto di eletti dal popolo, altre persone designate e nominate da un cittadino singolo, sia pure se egli é il PdR ma come se fosse il Monarca assoluto, il che di democratico non ha un bel niente. Eppure la "stranezza" della cosa é una volta di più e chiaramente evidenziata da ciò che si sta verificando, con una mossa che altera in una delle Camere il peso delle parti e, guarda caso, a favore della Sinistra. Come si definirebbe tutto ciò?

ketti

Sab, 31/08/2013 - 10:04

Soldi nostri buttati per gente che nella vita ha avuto la fortuna di potersi realizzare.E li dobbiamo pure mantenere! E poi dicono che l'imu non si può togliere. Per forza!

moshe

Sab, 31/08/2013 - 10:09

giovanni PERINCIOLO, siamo sempre di più a pensarla in questo modo. La sinistra sta attuando un regime staliniano, spero che gli italiani se ne rendano conto.

moshe

Sab, 31/08/2013 - 10:10

E i partiti di destra guardano e tacciono ..... se non vi date da fare, alle prossime elezioni non sperate di essere rieletti!

piertrim

Sab, 31/08/2013 - 10:11

Senatori a vita, istituto anacronistico da far finire! Ma qualcuno pensa che gli italiani siano schiavi da soma? Questi sono i risparmi che c'impongono, ma fateci un piacere, non trovandone altri perfino una scienziata con 40 anni di aspettativa di vita sul nostro groppone. Ad ogni buon conto, visti i nomi =per niente politicamente schierati", questi senatori dal peso di 400/500 mila voti, se non dovessero servire per l'immediato lo saranno per il futuro. Grazie Presidente, viva la democrazia!

Natore

Sab, 31/08/2013 - 10:21

A chi giova? Certamente al centrosinistra avere in senato quattro voti in piu'.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 31/08/2013 - 10:29

Sgomberiamo subito il campo da un equivoco. La Costituzione recita, testualmente che: "il Presidente della repubblica PUO' nominare 5 senatori a vita.". Da nessuna parte è scritto che "DEVE".Come invece si è tentato di farci credere. In ogni caso questa nomina è stata, nella fattispecie, particolarmente illuminata. Atteso che i neo senatori a vita sono tutti virtuosi poveracci, consunti dai morsi dell'indigenza e, come tali,bisognosi di aiuto economico.

bruna.amorosi

Sab, 31/08/2013 - 10:37

mi farebbe piacere sapere cosa è che pensa CASINI da domani dovrà dire per forza si signore .a 4 persone che di liberale nulla hanno sono rossi che più rossi non si può e se credeva che il mettere insieme tutto ed il contrario di tutto ieri oggi povero cocco non servirà basterà che lui dica di si sempre di si e sarà esaudito

Ritratto di IVO

IVO

Sab, 31/08/2013 - 10:38

Bravo Napolitano , questa volta l'hai fatta molto grossa , non hai pensato x quanti anni dovremo pagare questo cinquantenne SENATORE A VITA ? Ora dico poveri i nostri figli , nipoti , e pro nipoti ,dovendo sostenere di questi principi . Bravo complimenti questa non me la aspettavo da LEI . c. iv.

giosafat

Sab, 31/08/2013 - 10:45

Fa rabbrividire il pensiero che la maggioranza parlamentare possa essere modificata da questi quattro prezzolati di nomina reale senza che il popolo sovrano ci possa mettere becco. Anzi, fa proprio schifo...

Ritratto di IVO

IVO

Sab, 31/08/2013 - 10:48

Guarda caso i soldi x pagare i SENATORI A VITA CI SONO SENSZA NEMMENO PARLARNE . bravo presidente questa ultima mossa la dice lunga . (complimenti vivissimi ) c. iv.

tonipier

Sab, 31/08/2013 - 10:48

" L'ITALIA OPPRESSA DAL FISCO E DIVORATA DAI POLITICI" Ci troviamo di fronte a pochi equilibrati, a molti squilibrati....Basti pensare la presidenza della Repubblica implica a carico del popolo italiano una spesa pari a quella occorrente per far fronte alle esigenze di vita e di sostentamento di una città di 120 mila abitanti. Secondo calcoli attendibili la monarchia costerebbe appena un terzo di quanto costa la Repubblica.

tonipier

Sab, 31/08/2013 - 10:50

" L'ITALIA OPPRESSA DAL FISCO E DIVORATA DAI POLITICI" Ci troviamo di fronte a pochi equilibrati, a molti squilibrati....Basti pensare la presidenza della Repubblica implica a carico del popolo italiano una spesa pari a quella occorrente per far fronte alle esigenze di vita e di sostentamento di una città di 120 mila abitanti. Secondo calcoli attendibili la monarchia costerebbe appena un terzo di quanto costa la Repubblica.

Dario40

Sab, 31/08/2013 - 10:57

da un compagno non ci si poteva attendere altro. Altro che Spending Review, il non super partes se ne frega altamente e accontenta i suoi compagni, anche se questi 4 dell'ave Giorgio costeranno ai contribuenti più di un milione di euro all'anno.

comase

Sab, 31/08/2013 - 10:59

Giorgio Napolitano......osceno

ABU NAWAS

Sab, 31/08/2013 - 11:01

3 DOMANDINE AL PRESIDENTE NAPOLITANO LE STESSE CHE VORREBBERO FARGLI TANTI MILIONI DI ITALIANI : - PERCHE' NON HA NOMINATO BERLUSCONI???????????? - PERCHE' SONO STATE SCELTE SOLO PERSONALITA' DI SINISTRA, CHE NON HANNO MAI NASCOSTO IL LORO VISCERALE ANTIBERLUSCONISMO?? -POSSONO GLI ITALIANI CONTARE SU UNA CORAGGIOSA SPIEGAZIONE DEL PRES. NAPOLITANNO??? NE RESTEREBBE UNA FAVOREVOLE TRACCIA SUI LIBRI DI STORIA, CHE ALLIEVEREBBE L’ONTA DEL DURO COMUNISTA CHE APPROVO’ LE STRAGI STALINIANE DI BUDAPEST.!!

cast49

Sab, 31/08/2013 - 11:08

eureka, ormai è fatta ed è inutile qualsiasi commento, ormai ce l'hanno messo in quel posto...napolitano è nato komunista e morirà quanto prima komunista, lasciando l'italia nelle mani di ladri di professione, avremo un Paese alla stregua della cina, iran,cuba ecc...e già hanno preparato il piattino velenoso.

yulbrynner

Sab, 31/08/2013 - 11:12

i senatori a vita sono solo uno spreco di denaro pubblico ci sono altre onorificienze x i più meritevoli..quanto a voi che criticate sempre e comunque chi non la pensi come voi del resto ognuno e ' libero di dire cio che pensa in una democrazia.. ma vi credete superiori? voi non errate mai siete sempre nel giusto? mmhhhh la colpa e' sempre dell'altro vero??? i politici sono lo specchio di un popolo .. con gente come voi prevarra solo negativita'.

yulbrynner

Sab, 31/08/2013 - 11:14

carlo rubbia uno dei massimi scienziati al mondo un comunista? bhe seanche lo fosse non ha mai ffatto politica inchinatevi a un uomo del genere e NON ROMPETEGLI I COGLIONI! PIU CARLO RUBBIA E MENO SFIGATI giornale pubblica grazie.

ketti

Sab, 31/08/2013 - 11:15

Qua ci vuole una Primavera Italiana se vogliamo che cambi qualcosa. Altrimenti finiamola di lamentarci , questi sanno bene che siamo un popolo che ha come fattore predominante nel dna la lagnanza e se ne approfittano per questo e lorro continuano a fare quel che vogliono. Il guaio dell'Italia siamo noi italiani, pigri e svogliati e.. che non tiene un cazzo di voglia di farsi sentire veramente. Tira a campa'!!

egobz

Sab, 31/08/2013 - 11:16

Egregio signor komunista ci liberi una volta per tutte della sua sgradita presenza.(Non basta confessare, solo per rifarsi una verginità, che a suo tempo aveva sbagliato a dire che l´Unione Sovietica bene aveva fatto ad invadere l´Ungheria. Questo è solo opportunismo). Negli anni che ha occupato quel posto, dal mio punto di vista immeritatamente, lei ha fatto quasi solo danni! Ora, per diminuire le spese e importantissimo, per fare un piacere ai suoi kompagni in difficoltà al senato, dopo aver nominato tempo fa una persona che non aveva assolutamente nessun merito, lei nomina altre quattro persone che probabilmente dei meriti ne avranno ma non capisco perché dovremo stipendiarli noi a vita con aggiunta gratuita di altri schifosissimi privilegi. Complimenti signore, come detto spero se ne torni a casa al più presto perché ci è già costato troppo!

pzaghis@tecnoma...

Sab, 31/08/2013 - 11:23

bella porcata ci mancava proprio, poi non lamentatevi...ok?

Ritratto di venividi

venividi

Sab, 31/08/2013 - 11:23

E' possibile un referendum abrogativo del diritto dei Senatori a vita di votare e di ricevere emolumenti ? Magari solo un gettone di p0resenza ...

beep

Sab, 31/08/2013 - 11:27

I comunisti, Napolitano lo è , vogliono solo mantenere il potere e fanno tutto in questa ottica. Poveri noi , i nostri figli per avere una vita migliore dovranno diventare capetti di una Coop oppure politicanti signor si. questa è l'Italia che si sta delineando.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Sab, 31/08/2013 - 11:27

Inaspettato colpo mancino antiberlusconi. Se necessario ci vendicheremo alle urne. A luta anti comunista continua!

cast49

Sab, 31/08/2013 - 11:28

eureka, ormai è fatta ed è inutile qualsiasi commento, ormai ce l'hanno messo in quel posto...napolitano è nato komunista e morirà quanto prima komunista, lasciando l'italia nelle mani di ladri di professione, avremo un Paese alla stregua della cina, iran,cuba ecc...e già hanno preparato il piattino velenoso.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 31/08/2013 - 11:28

"ho ritenuto di dover colmare i vuoti tristemente determinatisi"! Presidente Napolitano (non mio!) la smetta di trattare gli italiani tutti come dei grulli! Ci dica per favore dove sta scritto nella costituzione che DEVE colmare i vuoti nominando nuovi senatori a vita! la smetta col finto buonismo di padre nobile della patria! la racconti a qualcun altro che lei é super partes! ormai anche i grulli lo hanno capito e lei ogni giorno che passa assomiglia sempre di più a Scalfaro, in peggio!

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Sab, 31/08/2013 - 11:32

Con la nomina di 4 Senatori a vita, da tutti riconosciuti come simpatizzanti di sinistra, il Presidente ha dato palese prova di "non" essere super partes come pensavamo fosse e che avrebbe definitivamente dovuto essere.

enzo1944

Sab, 31/08/2013 - 11:40

........ehi,napoletano che stai al Colle,.....tanto i tuoi senatori a vita li paga il solito pantalone,Contribuente Italiano, eh!!....e tu saresti il superpartes nei confronti degli Italiani??!!.....sei proprio un boccaccesco esempio nella politica,di servo del tuo partito PCI-PD,per cui lavori e dici bugie da 70 anni!.....falso e bugiardo,sei oramai diventato,con la nomina di "illustri sinistri",peggio del peggior scalfaro!...Sparisci capo dei bugiardi mestieranti della sinistra,come sempre furbi e soprattutto falsi!!

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Sab, 31/08/2013 - 11:50

Signor Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, 1.)Rimango disgustato non della nomina di questi personaggi eccellenti e della loro professionalità. 2.)Rimango disgustato perché non credo che "in questo periodo temporale politico traballante fosse il momento propizio". 3.)Rimango disgustato perché "non è imposto dalla Costituzione l'obbligatorietà della nomina a rimpiazzare i deceduti". 4.)Rimango disgustato, non per invidia che questi signori riceveranno un altro lauto stipendio mentre io come altri "moriamo di fame". 5.)Rimango disgustato perché potevano benissimo - se suo desiderio - essere eletti almeno prima di Natale ( se politicamente questo Governo arriva) e non adesso perché si è dato adito, fiato e suonate di tromba - in un certo senso credibile - che si è voluto rafforzare qualche voto "per governo Letta" in caso di nuovo mandato. 6.)Rimango disgustato perché si parla sempre della riforma elettorale e del sistema del bicameralismo con riduzione di numero de parlamentari e dei costi della politica, INVECE SIAMO SEMPRE PRONTI AD INCREMENTARLI". 7.)Rimango disgustato perché, mi creda io personalmente vomito perché bevo acqua per povertà senza nemmeno un caffè con zucchero. Buona domenica signor Presidente,--> almeno Lei non è disgustato come me.

gentlemen

Sab, 31/08/2013 - 11:51

Presidente,si rassegni,anche con l'aiuto dato con i colpi bassi da parte Sua, LA SINISTRA NON GOVERNERA' MAI IN ITALIA!

Ritratto di alejob

alejob

Sab, 31/08/2013 - 11:58

Napolitano, anche se quando scrivo al Giornale, i tuoi seguaci mi staccano sempre il dispositivo, vado ORA in CHIESA, ad accendere la CANDELA perchè il PADRE ETERNO ESAUDISCA la mia supplica e ti aggiunga a COLORO CHE NON HANNO LA CAPACITA' di INTENDERE e di VOLERE.

Ritratto di marystip

marystip

Sab, 31/08/2013 - 12:07

Sondaggio: è stato peggio Napolitano o Scalfaro? Certo che è una bella lotta!

tartavit

Sab, 31/08/2013 - 12:11

L'unico appunto che si può fare al Presidente della Repubblica, per la nomina dei quattro senatori a vita, è quello molto venale della spesa aggiuntiva in una situazione di vacche magrissime. Per il resto La nomina è eccellente, quattro personalità di chiara fama che siederanno negli scranni del Senato, in mezzo a quella baraonda di fanfaroni incapaci e ignoranti, è sicuramente positivo. Un po' di intelligenza, razionalità, creatività e serietà non può che essere positivo. Si pensi per un attimo ad avere la possibilità di attingere, da parte degli elettori, da una lista comprendente tutti gli Italiani di chiara fama che in un modo o nell'altro hanno dato lustro al Paese con il loro lavoro, allora si che sparirebbero dalla circolazione tutti i blateratori che nulla hanno mai fatto per il paese, se non danni. Un sogno? E chi lo può dire?

Ritratto di alejob

alejob

Sab, 31/08/2013 - 12:30

Napolitano, come scritto nei miei commenti precedenti, sono ora arrivato da una CHIESA nel centro della ZONA ROSSA ROMAGNOLA, ho acceso una candela e spero che il BUON DIO mi dia scolto per quello che ho chiesto. Penso che il novanta percento siano della mia stessa idea.

terzino

Sab, 31/08/2013 - 12:32

Prescindendo dal fatto che li eliminerei non esiste l'obbligo di nominarli, è solo una facoltà o prerogativa data al Capo dello Stato. Certo che fatto in questi momenti da adito a cattivi pensieri, c'è anche un costo per la collettività che paga sempre per tutto e non riceve nulla in cambio se non 4 anni di contratti bloccati. In ogni caso mi preoccuperei di più di quello che stanno facendo gli altri 315, non sono un pò troppi per quello che fanno?

doris39

Sab, 31/08/2013 - 12:37

Mario Mercenaro 10:04. A proposito di Napolitano lei scrive "come se fosse il Monarca assoluto " Retaggio di famiglia,visto che è figlio di Umberto II di Savoia, detto anche il re di Maggio. Eccellenti uomini,i neo senatori,peccato che si siano espressi in modo poco elegante nei riguardi di Berlusconi,che piaccia o no,è stato democraticamente eletto.

killkoms

Sab, 31/08/2013 - 12:42

tre sono cariatidi,ma gente a quei livelli campa a lungo perchè ha sempre fatto vita comoda,ma la donna?fare senatrice a vita una dona di 51 anni è come averla fatta vincere alla lotteria del"ti piace vincere facile"!in tempi in cui un comune mortale rischia di andare in pensione a 67 anni con 4 spiccioli,quanto costerà agli italiani una senatrice a vita di 51 anni con aspettativa di vita fino ad 82/84 anni?

vince50_19

Sab, 31/08/2013 - 12:54

Dopo il "regalo" di nonno giorgio I°, mancano allappello almeno 7 /SETTE) senatori per sventare la caduta di questo governo. Posso parlare di possibili "transfughi-venduti" oppure questo appellativo lo riserviamo unicamente a De Gregorio e Scilipoti? A me verrebbe voglia di chiamare questi possibili cambiacasacche come dei piccoli scilipotini: ci starebbe proprio bene! Già nel novembre 1998 27 ex leghisti passarono nei diesse e garantirono l'elezione di baffino a presidente del consiglio.. Hanno una certa esperienza in materia questi signori che, in altre circostanze, cercano rimbalzarle al cdx. Della serie il potere ottenebra le menti e fa fare cose inusitate!!! Chissà se in questa possibile evenienza la magistratura, casomai si verificasse, riterrà di dover far luce. Me lo auguro, se non altro perchè la "dea" che rappresenta la giustizia dovrebbe essere cieca..

facendis

Sab, 31/08/2013 - 12:56

Leggo i commenti di tanti sinistrati che ripetono come pappagalli che i neo senatori a vita meritano di sedere in senato più di quasi tutti gli altri( guardacaso solo quelli di destra non lo meriterebbero )per quello che hanno fatto nella loro vita professionale.Ai suddetti sfugge un piccolo particolare: che in DEMOCRAZIA...le scelte politiche devono essere fatte da coloro i quali sono stati VOTATI dal POPOLO!Se poi il popolo sceglie male non tocca a pincopallino giudicare dato che lo fa gia al momento del voto.Questo dovrebbe essere un concetto facile da capire, ma i compagni non ci riescono dal momento che non sono democratici anche se di questa parola ne abusano: LORO...SONO STATI COSTRETTI a vivere in una democrazia dalla maggioranza degli italiani che non gli ha mai dato la maggioranza!La loro vera democrazia è quella che era in vigore nell'ex unione sovietica e, anche se ora fingono di dimenticarsene, ai tempi del PCI lo proclamavano a voce alta!

electric

Sab, 31/08/2013 - 13:15

Mi spieghi il Sig. Napolitano l'utilita' della elezione dei senatori a vita, se non quella di salvaguardare la propria controparte politica. Per dare lustro ai personaggi illustri esiste il cavalierato, che non comporta nessun onere finanziario allo stato (stipendi e pensioni d'oro a vita). E allora? Quando si porra' fine a simili sconcezze?

electric

Sab, 31/08/2013 - 13:21

Con questa mossa Napolitano si e' dimostrato un vero intrallazzatore. Scegliendo oculatamente i suoi personaggi (tutti di alto merito, per carita', ma rigorosamente e palesemente antiberlusconiani) il nostro presidente garante delle parti si e' assicurato a vita 4 voti alla sinistra, oltre a quelli che gia' esistevano al senato. E che democrazie e' questa?!? Ce lo spieghi, sig. Presidente!

electric

Sab, 31/08/2013 - 13:27

Napolitano, ci hai presi per imbecilli? Forse riesci a plagiare i sinistrorsi ( e del resto non ti risulta neanche tanto difficile), ma i restanti italiani? E tu saresti super partes?!?

lamwolf

Sab, 31/08/2013 - 13:53

Non c'era nessun dubbio che ciò accadesse e che fossero di sinistra, come lo è il Presidente Napolitano e l'attuale premier....

Ritratto di scriba

scriba

Sab, 31/08/2013 - 14:29

DON RODRIGO AL COLLE. Alessandro Manzoni è stato un raffinato e sprezzante demolitore della casta politica in tempi non sospetti descrivendone le molli pieghe che formano la sua grassa pancia nella famosa cena al Palazzo di Don Rodrigo. Come allora anche oggi, mentre il popolo muore di carestia la casta si imbelletta e sperpera soldi pubblici creando d' imperio (che democrazia!) quattro debiti a vita sul groppone di chi lavora e di chi vive con 500,00 euro al mese. Il Don Rodrigo del Colle spende soldi non suoi e come quello manzoniano pare non sapere che c'è tutto un altro mondo fuori dal dorato Palazzo. Democrazia sui generis.

facendis

Sab, 31/08/2013 - 14:46

Leggo i commenti di tanti sinistrati che ripetono come pappagalli che i neo senatori a vita meritano di sedere in senato più di quasi tutti gli altri( guardacaso solo quelli di destra non lo meriterebbero )per quello che hanno fatto nella loro vita professionale.Ai suddetti sfugge un piccolo particolare: che in DEMOCRAZIA...le scelte politiche devono essere fatte da coloro i quali sono stati VOTATI dal POPOLO!Se poi il popolo sceglie male non tocca a pincopallino giudicare dato che lo fa gia al momento del voto.Questo dovrebbe essere un concetto facile da capire, ma i compagni non ci riescono dal momento che non sono democratici anche se di questa parola ne abusano: LORO...SONO STATI COSTRETTI a vivere in una democrazia dalla maggioranza degli italiani che non gli ha mai dato la maggioranza!La loro vera democrazia è quella che era in vigore nell'ex unione sovietica e, anche se ora fingono di dimenticarsene, ai tempi del PCI lo proclamavano a voce alta!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Sab, 31/08/2013 - 14:57

...Il Senato ha perso i 4/315 di democrazia.

gedeone@libero.it

Sab, 31/08/2013 - 15:19

Ed eccolo qui il grande Presidente di una sola parte di Italiani (quelli di sinistra). Tralasciando il fatto politico scoperto da lungo tempo e cioè che parteggia sempre per una ben individuata parte danneggiando la riva opposta ogni volta che può, a parte questo dicevo, in tempi così grami, serviva proprio mettere sul groppone del Popolo bue un carico di altri 100.000 euro mensili al mese più benefit vari? Serviva farlo proprio in questo momento?

gedeone@libero.it

Sab, 31/08/2013 - 15:48

#facendis, commento superbo. Noi, maggioranza degli Italiani, "abbiamo costretto i sinistri a vivere in una democrazia" ed io aggiungo che continueremo a farlo, loro malgrado!

hector51

Sab, 31/08/2013 - 16:28

Che sia solo una carica onorifica, senza stipendio e senza diritto al voto.

@ollel63

Sab, 31/08/2013 - 17:29

VERGOGNA napolitano! Se c'è un luogo su cui Obama e il resto del mondo occidentale, orientale, settentrionale e meridionale, dovrebbe scaricare missili di precisione per spianarlo e bruciarlo è proprio il quirinale e dintorni con tutte le botteghe oscuranti l'Italia.