Quei presidenzialisti accucciati sul Colle

Stridente si leva, dalle parti di democratici e consanguinei, uno scricchiolìo continuo, come se, nella macchina farraginosa dei loro orientamenti, mano ignota avesse buttato sabbia di grana grossa. Per dirla fuor di metafora, coloro che si oppongono al presidenzialismo sono gli stessi che di Napolitano giustificano ogni intervento. Silente resta Rodotà.

Commenti
Ritratto di sances2

sances2

Sab, 11/01/2014 - 09:33

...e sono gli stessi che sostenevano la pazzia di Cossiga quando da Presidente della Repubblica esternava. E' il doppiopesismo incoerente che si giustifica per meri obiettivi di breve periodo. Altro eclatante esempio: la difesa ad oltranza (sino alla santificazione) di Scalfaro che, con il suo "io non ci sto", si è autoapplicato l'immunità tanto contestata quando è stata disciplinata dal cd "lodo Alfano".

Tino Gianbattis...

Sab, 11/01/2014 - 11:29

Il re finto giorgino I° e II° sono il regalo di una costituzione farlocca che mantiene tutte le prerogative monarchiche imposta da massoni mafiosi savoia democristiani e monarchici per lasciare una porta aperta al ritorno alla monarchia creando di fatto una unicità deprimente a livello universale. E' il momento di dire basta e chiudere "Palazzo Triste" cosi definì il colle vittorio emanuele che si rifiutò di soggiornarvi. Si vada a una nuova costituzione repubblicana democratica compiuta come esiste in tutto il mondo, usciamo da quello che è u regime sotto la pelle consunta di una falsa democrazia.