Quel tapis roulant beffardo

Tenersi in forma fa bene, si sa. Ma farlo durante le ore di lavoro qualche volta può costare caro. Proprio come è avvenuto a Sauze d'Oulx, piccolo centro in provincia di Torino, dove la segretaria del sindaco è stata licenziata in tronco dopo essere stata beccata in palestra, invece che dietro la sua scrivania. La dipendente assenteista aveva regolarmente timbrato il suo cartellino. Peccato che, a un certo punto, abbia deciso di lasciare il municipio per dedicarsi a una sessione di tapis roulant. La donna è stata anche condannata per truffa aggravata e falso ai danni dello Stato, insieme con il primo cittadino, Mauro Meneguzzi. Sarebbe stato proprio il sindaco, secondo gli inquirenti, ad aver coperto le assenze della sua segretaria, timbrando il cartellino al posto suo tutte le volte che la collaboratrice si allontanava per andare in palestra o a fare shopping. Tanto che l'amministrazione ha deciso di licenziarla, anche se con un ritardo che adesso potrebbe consentire alla donna di impugnare il provvedimento.