Quirinale, Beppe Grillo non ha dubbi: "Vincerà Rodotà"

Per Romano Prodi una clamorosa bocciatura. Il leader dei 5 Stelle non ha dubbi: Rodotà diventerà Capo di Stato

Beppe Grillo, leader del Movimento 5 Stelle

Alla quarta votazione per l'elezione di un nuovo Presidente della Repubblica, si ritorna a un nulla di fatto. Romano Prodi non era il candidato giusto. Il Pd si spacca sulla sua candidatura e alla fine il Professore non ottiene neppure 400 preferenze, arrivando ben lontano da quei 504 voti che gli avrebbero garantito il quorum necessario per presentarsi alla soglia del Quirinale.

A commentare il risultato del quarto voto c'è Beppe Grillo, diretto a Udine per un comizio elettorale. Il leader del Movimento 5 Stelle non ha molti dubbi. I suoi parlamentari rimangono fermi su quanto deciso e votano Stefano Rodotà, che ha ottenuto 213 preferenze.

"E se ora il Pd voterà Rodotà cosà succederà?", chiede un giornalista. La risposta è lapalissiana: "Vincerà Rodotà". Ma mostra che i grillini non si sono spostati di una virgola.

Commenti

billyjane

Sab, 20/04/2013 - 02:58

Caro Grillo, non ne sono proprio convinta. Costui è della casta che hai tanto sbefeggiato. Non mi piace.

ric42

Sab, 20/04/2013 - 07:56

Grillo, che predica il rinnovamente, con gente nuova,dice di volersi sbarazzare delle caste e poi, candida una Gabbanelli, giornalista, categoria che lui non ama, poi Rodota, comunista doc, pensionato d'oro, eta non più giovane, 80 anni. E questo sarebbe il rinnovamento proposto da Grillo, ma mi faccia il piacere!