PER RAGIONI PERSONALIVenezia, poliziotto suicida in questura

Un agente di polizia si è ucciso sparandosi un colpo di pistola alla testa dentro un ufficio della questura di Venezia. Lo sparo è stato sentito da altri agenti, che però non hanno potuto far nulla per il collega, deceduto all'istante. Non si conoscono altri particolari sulla tragedia, né quali siano le ragioni alla base del suicidio. La vittima è Giovanni Paties, 53 anni, sovrintendente della sezione volanti lagunari. Il gesto avrebbe origine in problemi personali dell'uomo, che era sposato e padre di tre figli. Lavorava da molti anni in polizia. La tragedia è avvenuta poco dopo mezzogiorno, nella caserma di Santa Chiara, sede della questura, in piazzale Roma.